Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Espandi Riduci a icona
Questo argomento non è stato ancora valutato - Valuta questo argomento

Come installare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo più recente per Exchange 2007

 

Si applica a: Exchange Server 2007 SP3

Ultima modifica dell'argomento: 2011-10-25

In questo argomento viene descritto come distribuire il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo più recente per Microsoft Exchange Server 2007. I Service Pack e gli aggiornamenti cumulativi fanno parte di una strategia di servizio per Exchange 2007. Offrono un metodo semplice ed efficace per distribuire le correzioni di Exchange 2007 e le modifiche di Exchange 2007. È consigliabile installare il Service Pack e l'aggiornamento cumulativo più recente per mantenere aggiornato il prodotto.

Le modalità di invio degli aggiornamenti di Exchange 2007 variano a seconda del modo in cui sono state gestite la versioni precedenti di Exchange. Il metodo proposto dal nuovo servizio offre molti vantaggi rispetto a quelli precedenti. Prima di installare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo di Exchange 2007, è consigliabile leggere l'argomento Manutenzione di Exchange 2007. In questo argomento sono contenute ulteriori informazioni sugli aggiornamenti inclusi in un Service Pack o nell'aggiornamento cumulativo e la metodologia del processo di aggiornamento di Exchange.

Inoltre, verificare che l'account disponga delle autorizzazioni appropriate per l'installazione del Service Pack o dell'aggiornamento cumulativo. Quando si installa un aggiornamento cumulativo, l'account utilizzato deve essere membro del gruppo Administrators locale e disporre delle autorizzazioni in lettura di Active Directory nell'oggetto Exchange. L'account deve disporre inoltre delle autorizzazioni a livello di server. Infatti, il programma di aggiornamento deve determinare quali ruoli del server siano installati nel server. Se l'account non dispone delle autorizzazioni richieste, è probabile che Outlook Web Access non verrà aggiornato correttamente.

noteNota:
L'applicazione dei Service Pack e degli aggiornamenti cumulativi ai server di cassette postali in cluster richiede procedure di pianificazione e applicazione specifiche. Per ulteriori informazioni su come applicare i Service Pack ai server di cassette postali in cluster di Exchange 2007, vedere Aggiornamento dei server di cassette postali in cluster a Exchange 2007 SP1 o SP2. Per ulteriori informazioni su come applicare gli aggiornamenti cumulativi ai server di cassette postali in cluster di Exchange 2007, vedere Applicazione degli aggiornamenti cumulativi di Exchange 2007 a server di cassette postali in cluster.

È possibile utilizzare l'elenco seguente come elenco di controllo pre-distribuzione per consentire la distribuzione del Service Pack o dell'aggiornamento cumulativo di Exchange 2007:

  1. Determinare il livello del Service Pack di Exchange.
    Gli aggiornamenti cumulativi dipendono dal Service Pack. Ad esempio, un pacchetto Aggiornamento cumulativo 5 è disponibile per Exchange 2007 e per Exchange 2007 Service Pack 1. Per determinare il livello del Service Pack di Exchange, esaminare la proprietà ExchangeVersion. Per ulteriori informazioni sulla visualizzazione della proprietà ExchangeVersion e sul numero di build associato a ciascuna versione di Exchange, vedere Exchange Server 2007: piattaforme, edizioni e versioni.
  2. Determinare i pacchetti di aggiornamento cumulativo installati nel computer.
    I pacchetti di aggiornamento cumulativo installati vengono visualizzati nella finestra di dialogo Installazione applicazioni nel Pannello di controllo. Per visualizzare un elenco degli aggiornamenti installati in Windows Server 2003, è necessario selezionare la casella di controllo Mostra aggiornamenti. In Windows Server 2008 è necessario fare clic su Visualizza aggiornamenti installati. I pacchetti di aggiornamento cumulativo vengono visualizzati come "Aggiornamento cumulativo N per Exchange Server 2007 KBNNNNNN". È possibile utilizzare tali informazioni per determinare se i pacchetti di aggiornamento cumulativo siano installati o meno nel computer.
  3. Determinare se gli aggiornamenti interim sono installati nel computer.
    La strategia di servizio di Exchange 2007 consente le soluzioni esterne alla banda relative ad alcuni problemi di Exchange. Tali soluzioni sono anche note come aggiornamenti interim. È possibile che i problemi risolti da un aggiornamento interim siano poi risolti in un aggiornamento cumulativo successivo. Prima di installare l'aggiornamento cumulativo o il Service Pack, è necessario rimuovere eventuali aggiornamenti interim dal computer. Gli aggiornamenti interim vengono visualizzati nella finestra di dialogo Installazione applicazioni nel Pannello di controllo. Tali aggiornamenti vengono visualizzati come "Aggiornamenti interim per Exchange 2007 KBNNNNNN".
    noteNota:
    È possibile rimuovere gli aggiornamenti interim da ciascun computer singolarmente. Tuttavia, non è necessario rimuovere tutti gli aggiornamenti interim da tutti i computer dell'organizzazione prima di installare un aggiornamento cumulativo o un Service Pack.
  4. Individuare gli aggiornamenti interim interessati.
    Esaminare eventuali aggiornamenti interim per determinare se sono interessati dall'aggiornamento cumulativo o dal Service Pack che si desidera installare. A questo scopo, fare riferimento all'articolo della Microsoft Knowledge Base corrispondente all'aggiornamento interim.
    • Se nell'articolo della Knowledge Base si sostiene che il problema è stato risolto nell'aggiornamento cumulativo o nel Service Pack che si desidera installare o in un aggiornamento cumulativo o un Service Pack precedente, è possibile rimuovere l'aggiornamento interim e installare l'aggiornamento cumulativo o il Service Pack senza il rischio che si verifichino problemi particolari risolti dall'aggiornamento interim. In questo scenario non è necessario ottenere un aggiornamento interim sostitutivo.
    • Se nell'articolo della Knowledge Base non viene segnalato che il problema è stato risolto nell'aggiornamento cumulativo o nel Service Pack che si desidera installare, è necessario ottenere un aggiornamento interim sostitutivo dal Servizio Supporto Tecnico Clienti (CSS) Microsoft. In questo scenario, è necessario rimuovere l'aggiornamento interim, installare l'aggiornamento cumulativo o il Service Pack specifico e installare un aggiornamento interim appropriato al livello dell'aggiornamento cumulativo o del Service Pack del computer.
    importantImportante:
    Gli aggiornamenti interim sono stati creati per una particolare build di Exchange. Pertanto, un aggiornamento interim adatto all'aggiornamento cumulativo 5 per Exchange 2007 non risulterà appropriato per l'aggiornamento cumulativo 6 per Exchange 2007. È quindi necessario contattare il Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft per richiedere un aggiornamento interim adatto alla build specifica di Exchange che si sta eseguendo. Se il problema risolto dall'aggiornamento interim viene corretto nel Service Pack o nell'aggiornamento cumulativo da installare, non è necessario ottenere e installare un aggiornamento interim sostitutivo.
  5. Ottenere il pacchetto di aggiornamento cumulativo più recente.
    Per informazioni su come ottenere l'aggiornamento cumulativo più recente, disponibile per il livello appropriato del Service Pack del sistema Exchange, vedere Come ottenere il service pack più recente o l'aggiornamento cumulativo per Exchange 2007. Dopo aver installato un Service Pack, è necessario installare l'aggiornamento cumulativo appropriato per tale Service Pack. Ad esempio, se si esegue Exchange 2007 con l'aggiornamento cumulativo 5 e si installa Exchange 2007 SP1, si consiglia di richiedere l'aggiornamento cumulativo più recente per Exchange 2007 SP1.
    noteNota:
    Sebbene sia possibile installare un aggiornamento cumulativo dello stesso livello di quello installato nella build precedente di Exchange, è consigliabile installare l'aggiornamento cumulativo più recente disponibile per il livello del Service Pack di Exchange. In questo modo è possibile sfruttare le correzioni più recenti di Exchange 2007.
  6. Verificare che Common Language Runtime (CLR) supporti l'impostazione generatePublisherEvidence.
    Quando il pacchetto di un aggiornamento cumulativo viene installato in un computer che esegue una build Microsoft .NET Framework che non supporta l'impostazione generatePublisherEvidence, è possibile che alcuni servizi di Exchange non vengano avviati. Se si esegue NET Framework 2.0, installare uno dei seguenti aggiornamenti software:

Nelle seguenti sezioni sono descritti elementi importanti da considerare prima di distribuire un aggiornamento cumulativo o un Service Pack in un'organizzazione.

Quando si installa un aggiornamento cumulativo o un Service Pack, Exchange prova a stabilire la connessione all'elenco di revoche dei certificati (CRL) emesso dall'editore del pacchetto di aggiornamento cumulativo o del service pack. Se Exchange non riesce a stabilire la connessione, è possibile riscontrare i seguenti sintomi:

  • Il completamento dell'installazione richiede molto tempo.
  • Durante l'installazione viene visualizzato il seguente messaggio:

     

    Creazione di immagini native per gli assembly .NET in corso.

Questo problema si verifica poiché Exchange tenta di esaminare il CRL per verificare il certificato di firma del codice ogni volta che in Exchange viene compilato un assembly nel codice gestito. Quando Exchange non è connesso a Internet, tutte le richieste CRL devono risultare in timeout affinché l'installazione possa riuscire.

Per risolvere il problema e ridurre i tempi d'installazione, disattivare l'opzione Verifica revoca dei certificati dell'autore nel server aggiornato. A tale scopo, seguire questa procedura.

noteNota:
L'opzione Verifica revoca dei certificati dell'autore è impostata per singolo account.
  1. Avviare Internet Explorer.
  2. Scegliere Opzioni Internet dal menu Strumenti.
  3. Scegliere la scheda Avanzate, quindi individuare la sezione Protezione.
  4. Deselezionare la casella di controllo Verifica revoca dei certificati dell'autore, quindi scegliere OK.
  5. Una volta completata l'installazione dell'aggiornamento cumulativo, attivare l'opzione Verifica revoca dei certificati dell'autore.

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo 971445 della Microsoft Knowledge Base, Generating NGEN images takes longer than expected .

Quando si applica un Service Pack o un aggiornamento cumulativo, il processo di aggiornamento può influire sul file Logon.aspx. Se il file è stato modificato, non sarà possibile eseguire tale operazione. Pertanto, è possibile che Microsoft Office Outlook Web Access non venga aggiornato correttamente. In questo scenario, al termine del processo di aggiornamento, è possibile che in Outlook Web Access venga visualizzata una pagina vuota.

Per risolvere questo problema, rinominare il file Logon.aspx prima di applicare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo. Una volta eseguito l'aggiornamento, creare quindi nuovamente le personalizzazioni di Outlook Web Access nel file Logon.aspx.

Si consiglia di eseguire una copia di backup di tutti i file di Outlook Web Access personalizzati prima di installare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo. Per ulteriori informazioni sulla personalizzazione di Outlook Web Access, vedere Introduction to Outlook Web App Customization.

Per ulteriori informazioni sulla creazione di temi per Outlook Web Access, vedere Come creare un tema per Outlook Web Access.

Se è stato distribuito l'inoltro CAS-CAS, è necessario applicare un Service Pack o un aggiornamento cumulativo ai server Accesso client con accesso a Internet prima di applicare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo a server Accesso client senza accesso a Internet. Per altre configurazioni di Exchange 2007, l'ordine in cui viene applicato il Service Pack o gli aggiornamenti cumulativi ai server non è importante.

Per ulteriori informazioni sull'inoltro CAS-CAS, vedere Concetti relativi all'inoltro e al reinstradamento.

L'installazione integrata di un aggiornamento cumulativo durante l'installazione di un Service Pack non è supportata in Exchange 2007. 

Nella cartella di installazione di Exchange è inclusa una cartella degli aggiornamenti. Quando si esegue una nuova installazione di Exchange, è possibile copiare un aggiornamento cumulativo in questa cartella. In questo scenario, l'aggiornamento cumulativo viene applicato durante l'installazione di Exchange.

La cartella degli aggiornamenti supporta una nuova installazione di Exchange. L'utilizzo della cartella non è supportato durante l'installazione di un Service Pack. Non è pertanto possibile includere (integrare) un aggiornamento cumulativo durante l'installazione di un Service Pack. L'installazione integrata di un aggiornamento cumulativo durante l'installazione di un Service Pack non è stata verificata e può pertanto provocare risultati imprevisti. Nei seguenti scenari di esempio viene mostrato l'utilizzo supportato della cartella degli aggiornamenti.

Per eseguire l'installazione di un aggiornamento supportato, procedere come descritto di seguito:

  1. Installare Exchange 2007 SP2 in un computer su cui è in esecuzione Exchange 2007 SP1 insieme con l'aggiornamento cumulativo 9 per Exchange 2007.
  2. Installare l'aggiornamento cumulativo 2 per Exchange 2007 SP2.

Per eseguire una nuova installazione supportata, procedere come descritto di seguito:

  1. Copiare i file Exchange 2007 RTM su una directory locale nel server o su una condivisione di rete.
  2. Inserire l'aggiornamento cumulativo appropriato nella sottodirectory degli aggiornamenti.
  3. Installare Microsoft Exchange. L'aggiornamento cumulativo verrà applicato automaticamente durante l'installazione di Microsoft Exchange.

Se si utilizzano impostazioni personalizzate del Registro di sistema proxy RPC, queste potrebbero essere sovrascritte mediante l'applicazione di un Service Pack o di un aggiornamento cumulativo. Pertanto, è consigliabile eseguire il backup delle impostazioni personalizzate del Registro di sistema prima di applicare un Service Pack o un aggiornamento cumulativo.

È consigliabile creare i seguenti backup prima di installare un Service Pack o un aggiornamento cumulativo:

  • Un backup completo di tutti i database di Exchange presenti sul server
  • Un backup dello stato del sistema del server

Quando si installa un Service Pack o un aggiornamento cumulativo, il programma di installazione interrompe i servizi di Exchange appropriati e i servizi correlati a Internet Information Services (IIS). Pertanto, durante il processo di installazione, è possibile che il server non sia in grado di soddisfare le richieste dell'utente. È consigliabile installare un Service Pack o un aggiornamento cumulativo durante un periodo di manutenzione pianificata o durante un periodo di basso impatto aziendale.

Nelle sezioni seguenti sono contenute informazioni su come distribuire un Service Pack o un aggiornamento cumulativo di Exchange 2007.

È necessario installare i Service Pack o i pacchetti di aggiornamento cumulativo in tutti i server basati su Exchange 2007 presenti all'interno di un ambiente. I pacchetti di aggiornamento non sono separati in base ai differenti ruoli del server di Exchange o alle particolari configurazioni dei file. Invece, il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo appropriato deve essere applicato a ciascun server di Exchange 2007.

A meno che non sia in esecuzione l'inoltro CAS-CAS nell'ambiente, l'ordine in cui viene applicato un Service Pack o un aggiornamento complessivo ai server non ha importanza. Tuttavia, si consiglia di dare precedenza ai server che eseguono il ruolo del server Accesso client. Quindi, applicare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo ai server su cui sono in esecuzione gli altri ruoli server di Exchange.

Per applicare un Service Pack o un aggiornamento cumulativo ai server che si trovano in un ambiente non cluster, seguire i passaggi riportati di seguito:

  1. Seguire i passaggi riportati nella sezione "Pianificazione della distribuzione del Service Pack o dell'aggiornamento cumulativo più recente" per preparare l'installazione del Service Pack o dell'aggiornamento cumulativo. Questa procedura include la richiesta di contattare il Servizio Supporto Tecnico Clienti Microsoft per richiedere eventuali aggiornamenti interim sostitutivi che potrebbe essere necessario applicare.
  2. Per accedere al server, utilizzare un account che disponga delle autorizzazioni appropriate.
  3. Verificare che sia stato eseguito il backup dei seguenti elementi:
    • Database di Exchange
    • Stato del sistema
    • Impostazioni personalizzate
  4. Verificare che il server sia in grado di connettersi a Internet. Se il server non dispone dell'accesso a Internet, disattivare temporaneamente l'opzione Verifica revoca dei certificati dell'autore.
  5. Eseguire il programma di installazione per installare il Service Pack o l'aggiornamento cumulativo.
    importantImportante:
    Se si utilizza Microsoft Update per installare il pacchetto di aggiornamento o se si procede all'installazione in modalità non interattiva, è possibile che alcuni servizi di Exchange vengano disattivati. Questo problema si verifica nel caso in cui il pacchetto di aggiornamento cumulativo debba aggiornare un file in uso.
  6. Una volta completata l'installazione, avviare lo snap-in Servizi in MMC e verificare che tutti i servizi correlati a Exchange siano stati avviati correttamente.
  7. Accedere a Outlook Web Access per verificare che l'applicazione Web venga eseguita correttamente.
  8. Ripristinare le personalizzazioni di Outlook Web Access, quindi riprovare Outlook Web Access per verificarne la funzionalità.

Per rimuovere un pacchetto di aggiornamento cumulativo per Exchange 2007 installato in Windows Server 2003, aprire Installazione applicazioni dal Pannello di controllo, quindi selezionare il numero appropriato della Knowledge Base per la rimozione.

Per rimuovere un pacchetto di aggiornamento cumulativo per Exchange 2007 installato in Windows Server 2008, aprire Aggiornamenti installati dal Pannello di controllo, quindi selezionare l'articolo appropriato della Knowledge Base per la rimozione.

Per supportare la coesistenza con Microsoft Exchange 2010, Exchange 2007 SP2 e versioni successive creano il gruppo di protezione Exchange Trusted Subsystem (ETS) nell'unità organizzativa Gruppi di protezione di Microsoft Exchange durante l'installazione di Active Directory. Il gruppo viene quindi aggiunto al gruppo Administrators locale del server di Exchange 2007 durante l'installazione dei binari SP2.

ETS è un gruppo di protezione universale altamente privilegiato che dispone dell'accesso in lettura e scrittura a ogni oggetto correlato a Exchange nell'organizzazione di Exchange. In Exchange 2010, tutte le azioni PowerShell remote vengono eseguite nel contesto di un server Accesso client, membro del gruppo ETS. Questo significa che per ogni azione effettuata sulla risorsa server locale, come l'enumerazione delle directory virtuali IIS, il gruppo ETS necessita di diritti sufficienti per visualizzare o manipolare tali risorse locali, a seconda dell'azione.

Per assicurarsi di disporre delle informazioni più aggiornate e per ottenere documentazione aggiuntiva su Exchange Server 2007, visitare Exchange Server TechCenter.
Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.