Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Novità di Outlook 2013

 

Si applica a: Outlook 2013, Office 365 ProPlus, Office 2013

Ultima modifica dell'argomento: 2014-06-02

Riepilogo:informazioni sulle funzionalità nuove e modificate di Outlook 2013.

Destinatari: professionisti IT

Outlook viene migliorato costantemente. Questo articolo illustra, dal punto di vista di un amministratore, le novità e le modifiche utili per pianificare la distribuzione e la configurazione di Outlook 2013. Per una descrizione più completa, vedere anche Novità di Office 2013 Service Pack 1 (SP1).

Se si sta effettuando l'aggiornamento da Outlook 2007 o Outlook 2010, queste nuove funzionalità possono influire sulla migrazione, pertanto verificare le modifiche di Outlook 2010 come parte della pianificazione pre-migrazione. Le Considerazioni sulla migrazione da Outlook 2010 a Outlook 2013 vengono trattate in un altro articolo.

 

Utente?

Se non si opera in qualità di amministratori, questo articolo è troppo specifico. È invece possibile trovare informazioni utili in Novità di Outlook 2013.

Utente amministratore?

Se si opera in qualità di amministratori, questo articolo illustra le nuove funzionalità di Outlook 2013 da conoscere prima di distribuire questo rilascio o gli aggiornamenti nell'organizzazione.

Contenuto dell'articolo:

Novità

Modifiche

Nella tabella seguente vengono poste in evidenza le nuove funzionalità di Outlook 2013.

Aggiunte/Modifiche in Outlook 2013

Aggiunta/modifica Descrizione

Promemoria allegati

Prima dell'invio di un messaggio di posta elettronica, Outlook 2013 può rilevare se accidentalmente o inavvertitamente è stato omesso un allegato e notificare tale condizione all'utente prima dell'invio, dandogli la possibilità di inserire l'allegato. Gli utenti possono disattivare Promemoria allegati selezionando Non visualizzare più questo messaggio nella finestra di dialogo Promemoria allegati oppure passando a File, Opzioni, Posta e facendo clic su Avvisami quando invio un messaggio a cui potrebbe mancare un allegato in Invio messaggi.

NotaNota:
Questa funzionalità è disponibile solo nella versione di Outlook in lingua inglese.

Exchange ActiveSync (EAS)

Exchange ActiveSync è un protocollo che consente a Outlook 2013 di connettersi a servizi come Outlook.com per accedere alla posta elettronica, al calendario, ai contatti e alle attività. Per ulteriori informazioni, vedere Exchange ActiveSync in Pianificare le personalizzazioni delle caratteristiche in Outlook 2013 ed Exchange Server 2013: Exchange ActiveSync.

Exchange ActiveSync offre il contenuto di Exchange agli utenti mobili aziendali.

Exchange Active Sync consente l'utilizzo di Outlook agli utenti mobili

Resilienza componente aggiuntivo

Per aumentare la resilienza di Outlook, per impostazione predefinita Outlook disattiva i componenti aggiuntivi che influiscono negativamente sulle prestazioni, la resilienza o l'affidabilità di Outlook. Gli utenti possono visualizzare e abilitare di nuovo i componenti aggiuntivi in File, Visualizza componenti aggiuntivi disattivati in Outlook 2013. Se, in qualità di amministratori IT, non desidera che Outlook 2013 disabiliti automaticamente un componente aggiuntivo che riduce le prestazioni, è possibile usare il modello di Criteri di gruppo di Outlook (Outlk15.admx) per impostare l'opzione Elenco dei componenti aggiuntivi gestiti. Questa impostazione è disponibile in Configurazione utente\Modelli amministrativi\Microsoft Outlook 2013\Varie. Per altre informazioni, vedere Componenti aggiuntivi in Pianificare le personalizzazioni delle caratteristiche in Outlook 2013.

Miglioramenti Modalità cache

Il dispositivo di scorrimento di sincronizzazione e Accesso rapido a Exchange sono due nuove funzionalità disponibili con la modalità cache. Per impostazione predefinita, sono abilitate quando è abilitata la modalità cache.

Il dispositivo di scorrimento di sincronizzazione consente a un utente di Outlook 2013 di limitare il numero di messaggi di posta elettronica che vengono sincronizzati in locale in un file di dati di Outlook (con estensione ost). Per impostazione predefinita, se la modalità cache è abilitata, Outlook 2013 memorizza nella cache solo i messaggi di posta elettronica degli ultimi 12 mesi e rimuove dalla cache locale gli elementi che risalgono a più di 12 mesi. Gli utenti possono visualizzare i messaggi rimossi dalla cache locale scorrendo fino alla fine dell'elenco di messaggi di posta elettronica in una cartella e facendo clic su Fare clic qui per visualizzare ulteriori dettagli su Microsoft Exchange. Gli utenti possono inoltre modificare il numero di messaggi di posta elettronica da mantenere offline. Gli amministratori IT possono modificare la validità predefinita o definire la validità dei messaggi di posta elettronica che vengono rimossi dalla cache locale utilizzando Criteri di gruppo o lo Strumento di personalizzazione di Office.

Accesso rapido a Exchange combina l'accesso istantaneo della modalità online con le funzionalità offline e l'affidabilità nella sincronizzazione della modalità cache, in particolare negli scenari in cui la sincronizzazione dei dati in locale potrebbe richiedere un tempo tale da essere notato dall'utente (ad esempio, sincronizzazione iniziale, ripresa, ritorno dalle vacanze). Al primo avvio di Outlook 2013, vengono visualizzati subito i messaggi di posta elettronica più recenti e un calendario completamente aggiornato. Outlook 2013 memorizza gli elementi in background per preparare l'ambiente all'uso offline senza influire sull'esperienza di esecuzione.

Per ulteriori informazioni, vedere Accesso rapido a Exchange e dispositivo di scorrimento di sincronizzazione e Pianificare una distribuzione in modalità cache in Outlook 2013.

Miglioramenti IMAP

In Outlook 2013 le operazioni di rete IMAP avvengono in background anziché in primo piano. Dopo aver aperto Outlook, gli utenti di IMAP possono visualizzare i messaggi di posta elettronica esistenti in Posta in arrivo con la stessa velocità degli utenti di Modalità cache. Allo stesso modo, quando gli utenti di IMAP scelgono di visualizzare un'altra cartella IMAP, possono visualizzare i messaggi di posta elettronica esistenti con la stessa velocità degli utenti di Modalità cache.

In Outlook 2013 gli utenti di IMAP ricevono una notifica quando ricevono un nuovo messaggio IMAP di posta elettronica. Inoltre, quando un utente crea IMAP come account principale, le cartelle dell'account IMAP vengono visualizzate in modo simile alla visualizzazione degli account di Exchange. Outlook 2013 non crea un nodo separato per il file di dati di Outlook. Per le cartelle speciali di Outlook di cui non viene eseguito il roaming (ad esempio, Calendario, Contatti, Attività, Note), accanto al nome della cartella gli utenti visualizzeranno Solo questo computer.

Compressione del file di dati (con estensione ost) di Outlook

Per impostazione predefinita, quando viene installato Outlook 2013, viene creata una nuova versione compressa del file di dati (con estensione ost) di Outlook. Le dimensioni della nuova versione compressa del file ost sono inferiori del 40% rispetto a quelle dei file ost creati dalle versioni precedenti di Outlook. Per altre informazioni, vedere gli argomenti Considerazioni sulla migrazione da Outlook 2010 a Outlook 2013 e Pianificare una distribuzione in modalità cache in Outlook 2013.

Hub Contatti

Hub Contatti è la nuova visualizzazione predefinita per i contatti in Outlook 2013. Hub Contatti include i contatti presenti nei profili Outlook degli utenti e può includere i contatti dei social network, se un utente collega un social network alla propria visualizzazione. Inoltre, la Scheda contatto ora aggrega in un'unica visualizzazione le informazioni su una persona provenienti da più social network. Pertanto, oltre alle informazioni standard sul contatto, gli utenti possono visualizzare gli aggiornamenti del social network di un contatto se sono amici del contatto o se la persona ha apportato un aggiornamento pubblico nel social network.

Come in Outlook 2010, gli amministratori IT possono gestire i social network disponibili per gli utenti in Outlook 2013. Per informazioni sulla configurazione, vedere Pianificare le personalizzazioni delle caratteristiche in Outlook 2013.

Miglioramenti alle prestazioni

Outlook 2013 si avvia e si chiude più velocemente di Outlook 2010. Le prestazioni di Outlook 2013 sono generalmente più elevate rispetto alle versioni precedenti di Outlook.

Barra meteo

Le informazioni meteo per i successivi tre giorni vengono visualizzate nel Calendario nella funzionalità Calendario. Al primo avvio di Outlook 2013 dopo l'installazione, la località meteo corrisponde alla città predefinita per la versione di Outlook installata. Gli utenti possono modificare la località meteo visualizzata scegliendo Aggiungi località dal menu a discesa accanto al nome della città nella visualizzazione Calendario. Gli utenti possono inoltre configurare altre due opzioni in File, Opzioni, Calendario, Meteo:

  • Mostra meteo sul calendario

  • Mostra temperatura in: Celsius o Fahrenheit

Le impostazioni meteo vengono salvate per profilo utente. Se sono presenti più account Exchange in un profilo utente, la località meteo si basa sulla località specificata nell'account Exchange principale. Tutti i calendari in un profilo utente visualizzeranno la stessa località per il meteo.

È possibile eseguire il roaming delle impostazioni meteo seguenti in base al tipo di account:

  • Attiva o disattiva meteo

  • Celsius o Fahrenheit

  • Località meteo

  • Località meteo visualizzata

Se l'utente utilizza lo stesso account Exchange in più computer, verrà visualizzata la stessa località meteo in tutti i computer. Se l'utente dispone di più account Exchange, verrà visualizzata la località meteo associata all'account Exchange principale. In questo caso verrà eseguito il roaming delle impostazioni associate con l'account Exchange principale. Se l'utente non dispone di un account Exchange e utilizza lo stesso account IMAP/POP in più computer, non verrà eseguito il roaming delle impostazioni.

Gli amministratori IT possono disattivare questa funzionalità o cambiare il servizio da cui vengono recuperate le informazioni meteo usando il modello di Criteri di gruppo di Outlook (Outlk15.admx). Le impostazioni sono disponibili in Configurazione utente\Modelli amministrativi\Microsoft Outlook 2013\Opzioni Outlook\Preferenze\Opzioni calendario. Per altre informazioni, vedere Barra meteo in Pianificare le personalizzazioni delle caratteristiche in Outlook 2013.

Nella tabella seguente vengono descritte le funzionalità nuove e modificate disponibili in Exchange Server 2013.

Funzionalità di Exchange Server 2013

Aggiunte/modifiche Descrizione

app per Outlook

Un'app per Outlook è un'applicazione abilitata per il cloud che integra servizi e contenuti formattati e finalizzati allo scenario con Outlook 2013. Le app per Outlook sono disponibili in Office Store. Gli amministratori di Exchange possono rendere disponibili agli utenti finali specifiche app per Outlook se i relativi account Exchange si trovano in Exchange Server 2013.

Prevenzione della perdita di dati

La prevenzione della perdita di dati è una nuova area funzionale di Exchange Server 2013. Le funzionalità della prevenzione della perdita di dati consentono di proteggere i dati riservati e informare gli utenti su criteri di conformità interni. La prevenzione della perdita di dati consente inoltre di mantenere al sicuro l'organizzazione dagli utenti che inviano inavvertitamente informazioni riservate a persone non autorizzate. Le nuove funzionalità di prevenzione della perdita di dati di Exchange consentono di identificare, monitorare e proteggere i dati riservati mediante un'analisi approfondita del contenuto.

Exchange Server 2013 offre criteri di prevenzione della perdita di dati predefiniti basati su standard normativi, ad esempio gli standard di sicurezza per le informazioni personali e gli standard PCI (Payment Card Industry). La prevenzione della perdita di dati è estendibile e può supportare altri criteri importanti per l'azienda. I nuovi suggerimenti sui criteri in Outlook inoltre informano gli utenti sulle violazioni dei criteri prima dell'invio di dati riservati.

Per informazioni su come configurare la prevenzione della perdita di dati e i suggerimenti sui criteri con Exchange Server 2013, vedere Prevenzione della perdita di dati e Suggerimenti per i criteri.

Cassette postali del sito

Le cassette postali del sito consentono di migliorare la collaborazione e la produttività degli utenti grazie alla possibilità di accedere sia a documenti di SharePoint 2013 che alla posta elettronica di Exchange basati sulla stessa interfaccia client. Una cassetta postale del sito è costituita dall'appartenenza al sito di SharePoint 2013 (proprietari e membri), da uno spazio di archiviazione condiviso mediante una cassetta postale di Exchange Server 2013 per i messaggi di posta elettronica e un sito di SharePoint 2013 per i documenti, nonché da un'interfaccia di gestione per le esigenze di provisioning e ciclo di vita.

Le cassette postali del sito richiedono l'integrazione e la configurazione di Exchange Server 2013 e SharePoint Server 2013. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare le cassette postali del sito in SharePoint Server 2013 Preview.

Per l'elenco delle modifiche di Outlook 2013, vedere Modifiche in Office 2013.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft