Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Pianificare siti in più lingue in SharePoint 2013

 

Si applica a: SharePoint Server 2013, SharePoint Online, SharePoint Foundation 2013

Ultima modifica dell'argomento: 2014-05-20

Riepilogo: informazioni su come pianificare siti in più lingue in SharePoint 2013 e SharePoint Online.

In SharePoint 2013 e SharePoint Online sono disponibili caratteristiche che consentono di offrire il supporto per utenti di lingue o aree geografiche diverse. È possibile utilizzare queste caratteristiche per creare siti Web in lingue diverse o per consentire agli utenti di visualizzare i siti nella lingua preferita.

In questo articolo viene descritto come pianificare siti in più lingue in SharePoint 2013. Per informazioni sulla modalità di creazione di siti di questo tipo, vedere Scegliere le lingue che si desidera rendere disponibili per l'interfaccia utente del sito e Creare un sito Web multilingue su Office.com.

Contenuto dell'articolo:

ImportanteImportante:
I concetti illustrati in questo articolo si applicano a SharePoint Server 2013, SharePoint Online e SharePoint Foundation 2013, ad eccezione della sezione Condizioni per l'utilizzo delle varianti di sito, che si applica solo a SharePoint Server 2013 e SharePoint Online.

La caratteristica di SharePoint 2013 per la creazione di siti in più lingue consente di utilizzare lingue diverse e di offrire agli utenti la possibilità di visualizzare i contenuti in più lingue. In particolare, questa caratteristica permette di eseguire le operazioni seguenti:

  • Creare, gestire e leggere contenuto in lingue diverse.

  • Consultare un sito nella lingua preferita.

  • Collaborare con utenti di lingue e aree geografiche diverse utilizzando la stessa applicazione.

  • Gestire siti personali utilizzando una lingua preferita.

  • Cercare ed esplorare il contenuto relativo a una società utilizzando una lingua preferita.

Per creare un sito in più lingue è possibile utilizzare uno dei tre metodi descritti di seguito:

  1. È possibile creare siti in lingue diverse da quella utilizzata per l'installazione di SharePoint.

    Con questo metodo viene creato un sito la cui interfaccia utente appare nella lingua selezionata al momento della creazione del sito. Se ad esempio è stata installata la versione inglese di SharePoint ma per la creazione del sito è stata selezionata la lingua giapponese, l'interfaccia utente del sito verrà visualizzata in giapponese. Questo metodo riguarda solo le pagine amministrative e l'interfaccia utente, non il contenuto creato sul sito. Per ulteriori informazioni, vedere Installare o disinstallare i Language Pack per SharePoint 2013.

  2. È possibile utilizzare l'interfaccia utente multilingue per consentire agli utenti di visualizzare l'interfaccia utente del sito nella lingua preferita.

    Con questo metodo viene creato un sito in una determinata lingua ma è possibile visualizzarne l'interfaccia utente anche in un'altra lingua, in base alle preferenze linguistiche dell'utente. Se ad esempio il sito è stato creato in inglese, ma la lingua preferita dall'utente è lo spagnolo e per il sito è stato installato e abilitato il Language Pack spagnolo, l'interfaccia utente del sito apparirà all'utente in spagnolo. Questo metodo riguarda solo le pagine amministrative e l'interfaccia utente, non il contenuto creato sul sito. Per informazioni sull'interfaccia utente multilingue, vedere Pianificare l'interfaccia utente multilingue in SharePoint 2013.

  3. È possibile utilizzare le caratteristica delle varianti per rendere disponibile il contenuto di pubblicazione in diverse lingue su più siti.

    Con questo metodo viene creato un sito variante di origine, utilizzato per creare contenuto in una determinata lingua. Il contenuto viene quindi sincronizzato con uno o più siti variante di destinazione, in cui può essere tradotto e visualizzato in altre lingue. È possibile, ad esempio, creare e pubblicare contenuto in inglese per il sito http://contoso.com/en e utilizzare quindi le varianti per sincronizzarlo con il sito http://contoso.com/fr, in cui è possibile tradurlo in francese e pubblicarlo. Diversamente dai primi due metodi, la caratteristica delle varianti non riguarda le pagine amministrative o l'interfaccia utente, ma solo il contenuto. È possibile creare siti variante in più lingue e abilitare l'interfaccia utente multilingue per gli utenti che creano il contenuto per tali siti. Per informazioni sulle varianti, vedere Panoramica delle varianti in SharePoint Server 2013.

    NotaNota:
    La caratteristica delle varianti è disponibile solo in SharePoint Server 2013 e SharePoint Online.
NotaNota:
L'installazione dei Language Pack è necessaria solo per i metodi 1 e 2. Se tuttavia si desidera creare siti variante in altre lingue o abilitare l'interfaccia utente multilingue sui siti variante, è necessario installare i Language Pack anche per il metodo 3. Se si utilizza SharePoint Online, tutti i Language Pack sono già installati. Per informazioni sui Language Pack, vedere Installare o disinstallare i Language Pack per SharePoint 2013.

Per informazioni sui casi in cui è opportuno utilizzare le caratteristiche relative all'interfaccia utente multilingue e/o alle varianti, vedere Introduzione alle caratteristiche multilingui su Office.com.

Se nella propria organizzazione sono presenti utenti di lingue o aree geografiche diverse, è necessario stabilire i requisiti relativi a più lingue e prevedere la distribuzione di un sito in più lingue durante la pianificazione della struttura complessiva e di spostamento del sito. Per determinare i requisiti, è necessario eseguire le operazioni seguenti:

  • Determinare le lingue e le impostazioni locali per le quali è necessario fornire il supporto.

  • Determinare i requisiti relativi ai Language Pack per siti e utenti.

  • Decidere se utilizzare la caratteristica delle varianti.

NotaNota:
In Office SharePoint Server 2007 e Windows SharePoint Services 3.0 è incluso il supporto per i nomi IDN (Internationalized Domain Name), mentre in SharePoint 2013 questo supporto non è disponibile. Se si stanno utilizzando nomi IDN con Office SharePoint Server 2007 o Windows SharePoint Services 3.0 e si desidera eseguire l'aggiornamento o la migrazione a SharePoint 2013, è necessario interrompere l'utilizzo dei nomi IDN, eliminare qualsiasi impostazione IDN e configurare un ambiente non IDN prima di eseguire l'aggiornamento o la migrazione a SharePoint 2013.

La creazione di siti in più lingue è dettata, in genere, da uno dei motivi seguenti:

  • Si desidera fornire contenuto a utenti di paesi o aree geografiche diverse, nelle rispettive lingue.

  • Si desidera fornire contenuto a clienti la cui attività si estende in numerose aree geografiche.

  • È necessario fornire contenuto in più lingue in conformità alla normativa del proprio paese o alla politica aziendale.

Consultare tutti i potenziali proprietari di siti per determinare i rispettivi requisiti linguistici e riportare su un foglio di calcolo l'elenco dei siti e la relativa lingua predefinita. Accertarsi di elencare anche tutte le lingue di cui può essere necessario fornire il supporto in futuro. È infatti più semplice installare il supporto delle lingue durante la fase di distribuzione iniziale, anziché attendere e installare il supporto quando i server sono in esecuzione in un ambiente di produzione completo. Dopo aver creato un sito per una lingua specifica, non è più possibile modificarne la lingua predefinita. Gli utenti del sito possono comunque utilizzare l'interfaccia utente multilingue per visualizzarlo nella lingua preferita.

NotaNota:
Se un utente modifica la lingua preferita, è possibile che alcuni elementi del sito, ad esempio i nomi di colonna, continuino a essere visualizzati nella lingua predefinita.

È importante tenere presente che non è necessario creare un sito o una raccolta siti in più lingue solo perché in una raccolta documenti sono contenuti documenti in più lingue. In una raccolta documenti possono essere presenti documenti in lingue diverse, senza che per questo sia necessario creare siti o raccolte siti in più lingue. La raccolta documenti relativa a una raccolta siti in inglese, ad esempio, può contenere documenti scritti in francese, spagnolo e giapponese. Per i siti di pubblicazione, è possibile creare il contenuto in qualsiasi lingua. Non è necessario creare un sito o una raccolta siti in una lingua specifica per poter visualizzare pagine con contenuto scritto in altre lingue.

Quando si pianificano siti in più lingue, è importante tener conto anche delle impostazioni locali necessarie per una corretta gestione dei siti. Per impostazioni locali si intendono le impostazioni che determinano la modalità di visualizzazione di numeri, date e ore nel sito. Queste impostazioni non influiscono, tuttavia, sulla lingua in cui viene visualizzato il sito. Se ad esempio si seleziona l'impostazione locale tailandese, viene modificato l'ordinamento predefinito degli elementi di un elenco e viene utilizzato il calendario buddhista anziché quello predefinito, ma la lingua dell'interfaccia utente del sito non viene modificata in tailandese. Le impostazioni locali, quindi, vengono configurate in modo indipendente dalla lingua specificata durante la creazione di un sito. Si consiglia di annotare nel foglio di calcolo anche eventuali impostazioni locali che si desidera utilizzare con lingue specifiche. Le impostazioni locali di un sito sono modificabili solo fino a quando non viene indicizzato uno degli elenchi del sito.

I Language Pack di SharePoint consentono di creare siti e raccolte siti in più lingue senza dover eseguire installazioni separate di SharePoint 2013. Per poter creare siti in lingue diverse da quella predefinita, è necessario che un amministratore di farm installi i Language Pack in tutti i server Web front-end. Per ulteriori informazioni, vedere Installare o disinstallare i Language Pack per SharePoint 2013. Quando si crea un sito o una raccolta siti e si seleziona una lingua, il testo dell'interfaccia utente visibile nel sito o nella raccolta siti viene visualizzato nella lingua selezionata. Se ad esempio si crea un sito in francese, le barre degli strumenti, le barre di spostamento, gli elenchi e le intestazioni di colonna del sito vengono visualizzati in francese. Analogamente, se si crea un sito in arabo, le pagine amministrative del sito e l'interfaccia utente, ovvero le barre degli strumenti, le barre di spostamento, gli elenchi e le intestazioni di colonna del sito, vengono visualizzate in arabo e l'orientamento da sinistra a destra predefinito del sito viene modificato in orientamento da destra a sinistra per consentire la corretta visualizzazione del testo in lingua araba.

Se si prevede che alcuni utenti di un sito non siano in grado utilizzare la lingua predefinita prevista per il sito, è opportuno installare i Language Pack in modo che possano utilizzare la lingua preferita tramite l'interfaccia utente multilingue. Se non si fornisce il supporto per altre lingue, è possibile che alcuni utenti abbiano difficoltà a utilizzare le caratteristiche del sito non disponibili nella propria lingua nativa. I Language Pack forniscono la traduzione in una lingua specifica di elementi dell'interfaccia utente quali:

  • Pagine amministrative del sito

  • Elementi della barra multifunzione

  • Intestazioni di elenco e di colonna del sito

  • Interfaccia delle impostazioni del sito

  • Modelli per nuovi elenchi, raccolte documenti e siti

  • Termini e set di termini di metadati gestiti

    NotaNota:
    I metadati gestiti non sono disponibili in SharePoint Foundation 2013.

Per ulteriori informazioni sugli elementi supportati dall'interfaccia utente multilingue, vedere Pianificare l'interfaccia utente multilingue in SharePoint 2013.

NotaNota:
I Language Pack forniscono la traduzione solo dell'interfaccia utente, non del contenuto creato e visualizzato nelle pagine di contenuto o nelle web part. È possibile utilizzare il servizio di traduzione automatica per consentire agli utenti di tradurre automaticamente i documenti. Per ulteriori informazioni, vedere Attivare la traduzione automatizzata di documenti in SharePoint Server 2013.

L'elenco delle lingue disponibili per creare un sito o una raccolta siti, e che è possibile abilitare per l'interfaccia utente multilingue, è determinato dai Language Pack installati nei server Web front-end della server farm. Per impostazione predefinita, i siti e le raccolte siti vengono creati nella lingua in cui è stato installato SharePoint 2013. Se ad esempio si installa la versione spagnola di SharePoint 2013, la lingua predefinita dei siti e delle raccolte siti sarà lo spagnolo. Se si prevede di creare siti o raccolte siti in una lingua diversa da quella predefinita di SharePoint 2013, è necessario installare il Language Pack corrispondente nei server Web front-end per poter selezionare la lingua in cui si desidera creare il sito. Se ad esempio si esegue la versione francese di SharePoint 2013 e si desidera creare siti in francese, inglese e spagnolo, è necessario installare i Language Pack per l'inglese e lo spagnolo nei server Web front-end per poter creare i siti in inglese e spagnolo.

NotaNota:
Ogni volta che viene installato un Language Pack, è necessario eseguire nuovamente la Configurazione guidata Prodotti SharePoint. Questa operazione determina l'arresto e il riavvio di Internet Information Services, del servizio Amministrazione SharePoint e del servizio Timer di SharePoint. Per ridurre al minimo l'interruzione del servizio per gli utenti, è opportuno pianificare l'installazione di tutti i Language Pack prima della pubblicazione dei siti.

In base ai requisiti linguistici del sito o della raccolta siti è possibile determinare i Language Pack da installare in ogni server Web front-end. Nel foglio di calcolo annotare per ogni sito l'elenco dei Language Pack che si desidera rendere disponibili come lingue alternative. Per informazioni sui Language Pack disponibili, vedere Language Pack in SharePoint Server 2013.

Nella tabella seguente vengono elencati i casi in cui è necessario o meno installare i Language Pack:

Tabella: operazioni per le quali sono necessari i Language Pack

Per le operazioni seguenti Sono necessari i Language Pack?

Creare siti in diverse lingue.

Abilitare l'interfaccia utente multilingue sui siti.

Utilizzare la caratteristica delle varianti per creare contenuto multilingue.

No

Creare siti variante in lingue diverse.

Abilitare l'interfaccia utente multilingue sui siti variante.

Anche se si seleziona una lingua specifica per un sito, è possibile che alcuni elementi dell'interfaccia utente, ad esempio messaggi di errore, notifiche e finestre di dialogo, vengano visualizzati in una lingua diversa da quella selezionata. Questa situazione può verificarsi perché SharePoint 2013 utilizza varie tecnologie di supporto, tra cui .NET Framework, Microsoft Windows Workflow Foundation, ASP.NET e SQL Server, e alcune di esse sono localizzate solo in un numero limitato di lingue. Pertanto, se un elemento dell'interfaccia utente viene generato da una delle tecnologie di supporto non localizzate nella lingua specificata dall'amministratore per il sito, l'elemento verrà visualizzato in inglese.

È inoltre possibile che parte del testo derivi dalla lingua di installazione originale e che venga quindi creata un'interfaccia con lingue miste. Questo tipo di situazione viene generalmente riscontrata solo dagli autori di contenuto, dagli amministratori di raccolte siti o dai proprietari di siti e non si presenta agli utenti dei siti.

NotaNota:
I log degli errori archiviati da SharePoint 2013 sul server sono sempre in lingua inglese.

Per informazioni sulle modalità di installazione dei Language Pack, vedere Installare o disinstallare i Language Pack per SharePoint 2013.

La caratteristica delle varianti di SharePoint Server 2013 consente ai proprietari di siti di rendere disponibile uno stesso contenuto a destinatari specifici in siti diversi mantenendo copie personalizzabili del contenuto del sito variante di origine in ogni sito variante di destinazione. Nel caso di un sito in più lingue, può essere opportuno utilizzare la lingua principale dell'organizzazione per il sito variante di origine. I siti variante di destinazione, invece, possono essere creati nella stessa lingua del sito variante di origine o nella lingua di cui dovranno fornire il supporto. Se si prevede di creare i siti variante di destinazione in altre lingue, verificare che siano installati i Language Pack corrispondenti. Per ulteriori informazioni sulle varianti, vedere Panoramica delle varianti in SharePoint Server 2013.

Quando si pianificano siti in più lingue, è importante verificare la possibilità che il contenuto creato debba essere condiviso su più siti e che sia quindi necessario modificarlo per soddisfare i requisiti geografici o tradurlo per soddisfare i requisiti linguistici. Per questo motivo, è opportuno pianificare in anticipo l'eventualità di dover configurare siti variante. È molto difficile, infatti, integrare siti variante in una raccolta siti dopo averne implementato la struttura. I fattori seguenti possono influire sulla capacità di adottare facilmente i siti variante in un secondo momento:

  • Codice personalizzato   Codice contenente riferimenti al percorso del sito variante radice.

  • Personalizzazioni del sito   Struttura di spostamento del sito, pagine master e altre personalizzazioni.

  • Ricerca   È necessario creare ambiti di ricerca per ogni etichetta di variante e modificare le proprietà di ogni sito variante.

Se si desidera tradurre il contenuto dei siti variante, è necessario scegliere se utilizzare la traduzione umana o quella automatica. Se si decide di utilizzare la traduzione automatica, accertarsi che la lingua in cui si desidera tradurre il contenuto sia disponibile per il servizio di traduzione automatica.

Per ulteriori informazioni su come effettuare la pianificazione delle varianti, vedere Pianificare le varianti in SharePoint Server 2013.

NotaNota:
La caratteristica delle varianti non è disponibile in SharePoint Foundation 2013.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft