Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Funzionamento di Ambiente ripristino Windows

Si applica a: Windows Vista

In questo argomento viene descritto il funzionamento di Ambiente ripristino Windows, in particolare il failover automatico, la diagnosi e la riparazione manuali e il funzionamento dello strumento Ripristino all'avvio.

Failover automatico

Un computer che esegue Windows Vista può eseguire automaticamente il failover nell'Ambiente ripristino Windows su disco solo se viene rivelato un errore di avvio. All'avvio il caricatore di Windows imposta un flag di stato per indicare l'inizio del processo di avvio e lo cancella prima che venga visualizzata la schermata di accesso di Windows. Se il tentativo di avvio non riesce, il flag non viene cancellato. All'avvio successivo del computer, poiché il flag è ancora attivato il caricatore presuppone che si sia verificato un errore di avvio e avvia Ambiente ripristino Windows invece di Windows Vista.

noteNota
Viene rilevato un errore di avvio solo se l'avvio non viene completamento e non se si verifica un errore in Windows Vista. Ci sono situazioni in cui viene erroneamente segnalato un errore ed eseguito Ambiente ripristino Windows anche se l'installazione di Windows è avviabile, ad esempio in seguito all'interruzione di corrente durante il processo di avvio.

In alcuni casi Ambiente ripristino Windows risulta inaccessibile perché il meccanismo di failover non riesce a passare il controllo a Boot Manager e al caricatore di avvio di Windows. Nei casi seguenti è necessario utilizzare supporti di Ambiente ripristino Windows avviabili per ripristinare il sistema:

  • Danneggiamento dei metadati sul disco nel record di avvio principale (MBR), nella tabella delle partizioni o nel settore di avvio della partizione di Ambiente ripristino Windows.

  • Boot Manager mancante o danneggiato.

  • Dati di configurazione di avvio mancanti o danneggiati.

Se il flag dello stato di avvio non può essere letto o scritto dal caricatore di avvio, il failover in Ambiente ripristino Windows non viene eseguito automaticamente. È tuttavia possibile eseguire l'avvio manuale di Ambiente ripristino Windows su disco tramite il menu F8.

Diagnosi e riparazione manuali

Quando si esegue l'avvio da un CD/DVD di Ambiente ripristino Windows o si utilizza il menu delle opzioni di avvio avanzate F8 per avviare Ambiente ripristino Windows su disco, è possibile avviare vari strumenti per il ripristino del sistema:

  • Ripristino all'avvio (quando non viene avviato automaticamente)

  • Ripristino configurazione di sistema (quando si esegue il rollback utilizzando punti di ripristino esistenti)

  • Ripristino di emergenza Windows (per eseguire il ripristino da un'immagine di backup di un volume)

  • Prompt dei comandi, da cui è possibile eseguire tutti gli strumenti standard della console Windows PE, ad esempio Regedit e ChkDsk

  • Strumento di ripristino/supporto personalizzato dell'OEM

Ripristino all'avvio

Ripristino all'avvio è uno strumento che automatizza le attività di diagnostica e ripristino comuni di installazioni di Windows Vista non avviabili. Se il computer esegue il failover in Ambiente ripristino Windows a seguito del rilevamento di un errore di avvio, Ripristino all'avvio viene avviato automaticamente. Se non è disponibile il failover automatico in Ambiente ripristino Windows su disco, Ripristino all'avvio può anche essere avviato come strumento per il ripristino manuale da un CD/DVD di Ambiente ripristino Windows.

Processo di ripristino all'avvio

Ripristino all'avvio tenterà di ripristinare sistemi che non sono avviabili a causa dei motivi seguenti:

  • Danneggiamento del Registro di sistema

  • File di driver e di sistema mancanti o danneggiati

  • Danneggiamento dei metadati del disco (record di avvio principale, tabella delle partizioni e settore di avvio)

  • Danneggiamento dei metadati del file system

  • Installazione di driver problematici o incompatibili

  • Installazione di Service Pack e patch di Windows incompatibili

  • Dati di configurazione di avvio danneggiati

  • Memoria e disco rigido danneggiati (solo rivelamento)

Ripristino all'avvio non è in grado di riparare sistemi non avviabili a causa dei motivi seguenti:

  • Malfunzionamento del firmware e di altri componenti hardware

  • Problemi con installazioni o aggiornamenti di Windows puliti, ad esempio da Windows XP a Windows Vista

  • Errori di accesso a Windows

  • Virus e malware

Registro di Ripristino all'avvio

Dopo l'esecuzione di Ripristino all'avvio viene generato un registro di testo contenente le informazioni sulla diagnostica e i risultati del ripristino. Questo file di registro si trova in %WINDIR%\System32\LogFiles\Srt\SrtTrail.txt.

All'inizio del file di registro sono riportate le informazioni sulla sessione di diagnostica e ripristino, come nell'esempio seguente.

Riepilogo della sessione:
Disco di sistema = \Device\Harddisk0
Directory Windows = C:\windows
Controllo automatico = 0
Numero di cause principali = 1

Nella tabella seguente vengono descritti questi campi.

 

Campo Descrizione

Disco di sistema

Percorso del dispositivo del disco in cui si trova l'installazione di Windows.

Directory Windows

Percorso completo dell'installazione di Windows da ripristinare.

Controllo automatico

Un valore diverso da zero indica che il controllo automatico è stato eseguito durante l'avvio di Windows PE.

Numero di cause principali

Numero di cause principali rilevate durante la diagnostica.

La sezione successiva del file di registro contiene le attività di diagnostica eseguite. Ad esempio:

Test eseguito:
---------------------------
Nome: Diagnosi registro installazione software
Risultato: Completato. Codice di errore = 0x0
Tempo impiegato = 125 ms

Test eseguito: 
---------------------------
Nome: Test controllo di accesso
Risultato: Completato. Codice di errore = 0x0
Tempo impiegato = 18200 ms

Nella tabella seguente vengono descritti questi campi.

 

Campo Descrizione

Nome

Nome dell'attività di diagnostica eseguita.

Risultato

Descrizione testuale del risultato del test.

Codice di errore

Codice restituito Win32 della procedura di diagnostica. Il valore 0x0 indica che il test specificato ha avuto esito positivo.

Tempo impiegato

Il tempo, espresso in millesimi di secondi, necessario per l'esecuzione dell'operazione di diagnostica.

Nella tabella seguente vengono descritte le attività di diagnostica eseguite da Ripristino all'avvio.

 

Attività di diagnostica Descrizione

Test metadati disco

Verifica l'integrità del record di avvio principale, della tabella delle partizioni e del settore di avvio.

Test sistema operativo di destinazione

Estrae il percorso dell'installazione di Windows dai dati di configurazione di avvio.

Test hive del Registro di sistema

Verifica l'integrità degli hive del Registro di sistema.

Test veloce metadati volume

Verifica l'esistenza della directory di Windows.

Diagnosi registro eventi

Verifica il registro degli eventi per determinare se sono state apportate delle modifiche recenti a Windows.

Test stato di avvio

Verifica se Windows è stato avviato correttamente.

Controllo stato installazione

Verifica se l'errore si è verificato durante l'installazione di Windows.

Analisi controllo errori

Analizza gli arresti anomali del sistema disponibili creati durante il tentativo non riuscito di avvio.

Diagnosi registro installazione software

Verifica se di recente sono stati installati degli aggiornamenti di Windows.

Diagnosi di errore disco

Verifica lo stato della tecnologia SMART sull'hardware del disco rigido.

Chkdsk

Esegue Chkdsk per identificare eventuali problemi relativi ai metadati del file system.

Test integrità file binari

Verifica l'integrità dei file di sistema necessari per l'avvio.

Test controllo di accesso

Verifica che i file di sistema necessari per l'avvio dispongano dell'elenco di controllo di accesso (ACL) corretto.

Cause principali

Quando viene rilevata la causa principale dell'errore di avvio, i dettagli e le azioni risultanti vengono inclusi nel file di registro. Ad esempio:

Causa principale rilevata: 
---------------------------
ACL non corretti per il file C:\windows\system32\user32.dll. Valore precedente = 0xd015f

Operazione correttiva: Correzione ACL
Risultato: Completato. Codice di errore = 0x0

Nella tabella seguente vengono descritti questi campi.

 

Campo Descrizione

Causa principale rilevata

Descrizione testuale del problema.

Operazione correttiva

Nome dell'operazione correttiva eseguita.

Risultato

Descrizione testuale dell'esito positivo o negativo dell'operazione correttiva.

Codice di errore

Codice restituito Win32 della procedura di ripristino. Il valore 0x0 indica che l'azione correttiva specificata ha avuto esito positivo.

Nella tabella seguente vengono elencate le cause principali possibili degli errori di avvio.

 

Causa principale Descrizione

Boot Manager: impossibile trovare il caricatore del sistema operativo.

Winload.exe manca o non è possibile accedervi.

Configurazione di avvio danneggiata.

Il file della configurazione di avvio manca o non contiene voci del sistema operativo valide.

File di avvio critico <nome file> mancante.

Manca il file specificato necessario per l'avvio.

File di avvio critico <nome file> danneggiato.

Il file specificato necessario per l'avvio è danneggiato.

Diversi file di avvio critici sono danneggiati.

Più file necessari per l'avvio sono danneggiati.

Registro di sistema danneggiato.

Impossibile caricare un hive del Registro di sistema.

Controllo errori sconosciuto <codice>. Parametri = <param1>, <param2>, <param3>, <param4>.

Il sistema si è bloccato durante l'avvio con l'errore del controllo errori specificato.

L'avvio del sistema è impedito dal driver <nome driver>.

Il driver specificato manca o è danneggiato.

È possibile che l'avvio del sistema sia impedito dall'installazione o dall'aggiornamento recente di un driver.

Un driver incompatibile è stato installato prima dell'errore di avvio.

L'avvio del sistema è impedito da una patch.

Un aggiornamento del sistema operativo è stato installato prima dell'errore di avvio.

ACL non corretti per il file <nome file>. Valore precedente = <valore>

Non è possibile accedere al file specificato a causa di un ACL non corretto.

La tabella delle partizioni non presenta una partizione di sistema valida.

La partizione di sistema elencata nella tabella delle partizioni non contiene i file di sistema necessari.

MBR danneggiato.

Il record di avvio principale sul disco di sistema è danneggiato.

Tabella delle partizioni danneggiata nel disco <numero unità>.

La tabella delle partizioni sul disco specificato non contiene alcuna voce valida.

Il settore di avvio della partizione del disco di sistema è danneggiato.

Le informazioni del settore di avvio non sono valide.

Il codice del settore di avvio della partizione del disco di sistema è danneggiato.

Il codice del settore di avvio non soddisfa il settore di avvio predefinito.

Il volume di sistema nel disco è danneggiato.

Non è possibile accedere al volume di sistema.

Nessun file del sistema operativo trovato nel disco.

La directory Windows non contiene un'installazione di Windows valida.

Boot Manager mancante.

Non è possibile trovare Boot Manager sulla partizione di sistema.

Impossibile trovare un disco rigido. Se è presente, non risponde.

Impossibile rilevare un disco rigido installato. È disponibile solo quando si esegue Ambiente ripristino Windows da un CD/DVD.

L'avvio di Windows è impedito dalle impostazioni di protezione del computer.

Windows non è in grado di controllare il sistema.

Tipo di file system della partizione di sistema non riconosciuto.

La partizione di sistema è stata formattata con un tipo di file system non riconosciuto da Windows.

Lo stato di avvio indica che il sistema operativo è stato avviato correttamente.

Windows è stato avviato correttamente. Si tratta di uno scenario comune se un utente avvia manualmente Ambiente ripristino Windows ed esegue Ripristino all'avvio.

Errore durante l'installazione.

Il sistema non si avvia a causa di un processo di installazione di Windows non riuscito.

Versione del sistema operativo incompatibile con lo strumento di ripristino all'avvio.

La versione di Windows non corrisponde a quella di Ripristino all'avvio. Ad esempio, se si prova a ripristinare Windows XP con Ripristino all'avvio, viene indicata questa causa principale.

Operazioni correttive

Nella tabella seguente vengono descritte le operazioni correttive possibili.

 

Operazione correttiva Descrizione

BCDMD

Ripristina il record di avvio principale, la tabella delle partizioni o il settore di avvio.

ChkDsk

Esegue ChkDsk in modalità ripristino.

Ripristino di file

Sostituisce il file di sistema danneggiato con una copia di backup.

BootCfg

Ripristina i dati di configurazione di avvio.

Ripristino configurazione di sistema

Esegue il rollback dello stato di sistema mediante Ripristino configurazione di sistema.

Correzione ACL

Imposta gli ACL del file specificato su un valore predefinito.

Rollback Registro di sistema

Sostituisce gli hive del Registro di sistema danneggiati con una copia di backup.

Modifica impostazione CrashOnAuditFailure

Disattiva il controllo di Windows. Solo un amministratore può accedere a Windows.

Diagnostica memoria

Esegue lo strumento di diagnostica memoria Windows.

Nella tabella seguente sono descritti i risultati possibili della diagnostica o del ripristino.

 

Testo risultato Descrizione

Completato. Codice di errore = 0x0

I processi di diagnostica e ripristino sono stati eseguiti senza errore.

Non riuscito. Codice di errore = <codice di errore>

I processi di diagnostica e ripristino non sono riusciti e hanno restituito l'errore specificato.

Avviato ma non completato

Il processo di diagnostica o ripristino è stato annullato dall'utente.

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft