Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Questo argomento non è stato ancora valutato - Valuta questo argomento

Automazione dell'installazione

Aggiornamento: maggio 2008

Si applica a: Windows Server 2008, Windows Server 2008 R2

In questo argomento sono disponibili informazioni sulla configurazione dell'installazione automatica mediante Servizi di distribuzione Windows. Per istruzioni dettagliate, vedere l'articolo relativo all'Performing an Unattended Installation.

Per automatizzare l'intera installazione, è necessario utilizzare due diversi file di installazione automatica, uno per le schermate dell'interfaccia utente di Servizi di distribuzione Windows e uno per le fasi successive dell'installazione. Il motivo per cui sono necessari due file è che Servizi di distribuzione Windows è in grado di distribuire due tipi di immagine, ovvero immagini che supportano il formato Unattend.xml (Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 e Windows Server 2008 R2) e sistemi operativi precedenti che non supportano il formato Unattend.xml (Windows XP e Windows Server 2003).

  • File di installazione automatica del client di Servizi di distribuzione Windows. Il file di installazione automatica del client consente di automatizzare le schermate dell'interfaccia utente del client di Servizi di distribuzione Windows, ad esempio per l'immissione delle credenziali, la scelta di un'immagine di installazione e la configurazione del disco. Questo file utilizza il formato Unattend.xml e viene archiviato nel server di Servizi di distribuzione Windows all'interno della cartella RemoteInstall\WDSClientUnattend. Per ulteriori informazioni, vedere Automazione del client di Servizi di distribuzione Windows più avanti in questo argomento.

  • File di installazione automatica dell'immagine. I file di installazione automatica dell'immagine consentono di automatizzare le restanti fasi dell'installazione, ad esempio l'installazione offline e la fase specialize di Sysprep. Questo file utilizza il formato Unattend.xml o Sysprep.inf in base alla versione del sistema operativo dell'immagine. Viene archiviato in una sottocartella (struttura $OEM$ o \Unattend) della cartella relativa a ogni singola immagine. Per ulteriori informazioni, vedere Automazione delle restanti fasi dell'installazione più avanti in questo argomento.

È possibile utilizzare un singolo file di installazione automatica durante l'intero processo di installazione. A tale scopo, è necessario passare un file di installazione automatica a Setup.exe utilizzando l'opzione /unattend:<file di installazione automatica> nonché configurare in modo appropriato la precedenza della modalità automatica dalla riga di comando. Per informazioni sulla precedenza, vedere Scenari avanzati di installazione automatica. Per un file di esempio, vedere File di installazione automatica di esempio. È inoltre possibile configurare Servizi di distribuzione Windows in modo da cercare un file di installazione automatica nel caso in cui non ne venga specificato uno. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione relativa alla ricerca implicita di un file di risposte nell'articolo riguardante i metodi di esecuzione dell'installazione di Windows (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=120686).

In questa sezione sono disponibili informazioni dettagliate sul file di installazione automatica del client di Servizi di distribuzione Windows. Per istruzioni dettagliate sulla configurazione di questo file, vedere l'articolo relativo all'Performing an Unattended Installation.

Per automatizzare le schermate dell'interfaccia utente, è necessario utilizzare il file di installazione automatica del client di Servizi di distribuzione Windows (Unattend.xml). Per automatizzare completamente le schermate dell'interfaccia utente, è necessario specificare impostazioni per ogni schermata. Queste impostazioni non sono tuttavia facili da determinare a causa della struttura di Unattend.xml. Il file Unattend.xml è organizzato in base alle fasi di elaborazione delle impostazioni di installazione automatica. Di conseguenza, non sempre esiste una relazione di mapping 1:1 tra un'impostazione specifica e una schermata dell'interfaccia utente. Inoltre, non tutte le impostazioni necessarie per automatizzare le schermate dell'interfaccia utente per il client di Servizi di distribuzione Windows sono raggruppate all'interno del file. Per creare il file di installazione automatica del client di Servizi di distribuzione Windows, è consigliabile utilizzare Windows System Image Manager in quanto questo strumento crea un'astrazione del formato del file di installazione automatica e semplifica l'esperienza di creazione.

Alcune sezioni di questo file sono identiche a quelle del file di installazione automatica utilizzato per l'installazione. L'impostazione DiskConfiguration utilizzata dal client di Servizi di distribuzione Windows è ad esempio identica alla sezione DiskConfiguration utilizzata dall'installazione. Altre impostazioni, presenti nella sezione WindowsDeploymentServices, sono specifiche di Servizi di distribuzione Windows e vengono elaborate solo quando Setup.exe è in esecuzione in modalità Servizi di distribuzione Windows. Vedere la sezione relativa all'avvio dell'installazione in modalità Servizi di distribuzione Windows nell'articolo sul funzionamento del client di Servizi di distribuzione Windows (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=147067).

Il client di Servizi di distribuzione Windows elabora solo le impostazioni presenti nella sezione relativa a Windows PE del file di installazione automatica del client. Le impostazioni presenti in altre sezioni di tale file non vengono elaborate. Il file di installazione automatica del client non viene inoltre passato per un'ulteriore elaborazione dopo l'applicazione dell'immagine, a meno che non si verifichi almeno una delle situazioni seguenti:

  • È stata configurata la precedenza della riga di comando e si sta utilizzando un file di installazione automatica passato all'installazione tramite la riga di comando. Per ulteriori informazioni, vedere Scenari avanzati di installazione automatica.

  • Non si dispone di un file di installazione automatica dell'immagine e il computer client non è configurato per l'aggiunta a un dominio.

Le impostazioni riportate nella tabella seguente devono essere specificate nel file di installazione automatica del client di Servizi di distribuzione Windows per automatizzare completamente l'esperienza client. Per informazioni esaustive su queste impostazioni, vedere la guida di riferimento all'installazione automatica di Windows http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=120687. Per alcuni esempi, vedere File di installazione automatica di esempio.

 

Pagina dell'interfaccia utente Componente Impostazione di installazione automatica Spiegazione

Pagina indipendente dalla lingua

Microsoft-Windows-International-Core-Windows PE

SetupUILanguage

Specifica la lingua dell'interfaccia utente del client di Servizi di distribuzione Windows. Questa impostazione è necessaria solo quando l'immagine di avvio contiene risorse di installazione per più lingue.

Pagina di benvenuto e di selezione della tastiera

Microsoft-Windows-International-Core-Windows PE

InputLocale

Specifica le impostazioni locali di input del computer e il layout di tastiera per l'immagine selezionata. Se questa impostazione non viene specificata, verrà scelto un valore predefinito in base all'impostazione UILanguage.

Anche se l'impostazione <InputLocale> è configurata in modo da non visualizzare l'interfaccia utente, la pagina di benvenuto verrà comunque visualizzata se il valore <WillShowUI> della pagina delle credenziali è impostato su Always.

Pagina delle credenziali

Microsoft-Windows-Setup -> WindowsDeploymentServices -> Login

Credentials

Specifica il nome utente, il dominio e la password di un account con autorizzazioni appropriate per l'installazione dell'immagine.

Pagina di selezione dell'immagine

Microsoft-Windows-Setup -> WindowsDeploymentServices

InstallImage

Specifica l'immagine da installare.

Pagina di selezione dell'immagine

Microsoft-Windows-International-Core-Windows PE

UILanguage

Specifica la lingua dell'immagine. Se questa impostazione non viene specificata o se il valore specificato non corrisponde a una lingua disponibile, verrà visualizzata la pagina di selezione dell'immagine.

Non specificare questo valore se l'impostazione InstallImage corrisponde a un'immagine di Windows Server 2003, Windows 2000 o Windows XP. In tali casi, questa impostazione non è applicabile e genera un errore che causa la visualizzazione della pagina di selezione dell'immagine.

Pagina di selezione dell'immagine

Microsoft-Windows-International-Core-Windows PE

UILanguageFallback

Specifica la lingua da utilizzare se la lingua dell'interfaccia utente predefinita del computer è localizzata solo parzialmente per l'immagine selezionata.

Pagina di configurazione del disco

Microsoft-Windows-Setup -> DiskConfiguration

Disk

Specifica le impostazioni di configurazione del disco.

Pagina di configurazione del disco

Microsoft-Windows-Setup -> WindowsDeploymentServices -> ImageSelection

InstallTo

Specifica il disco e la partizione nei quali l'immagine deve essere installata.

Per automatizzare le restanti fasi dell'installazione, è necessario utilizzare un file di installazione automatica dell'immagine (Unattend.xml o Sysprep.inf). Per alcuni esempi, vedere File di installazione automatica di esempio.

  • Unattend.xml. Per immagini di Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 e Windows Server 2008 R2, creare il file Unattend.xml utilizzando Windows System Image Manager, salvarlo in una posizione nota e quindi associarlo a un'immagine utilizzando gli strumenti di gestione. Per istruzioni dettagliate, vedere l'articolo relativo all'Performing an Unattended Installation.

  • Sysprep.inf. Per immagini precedenti a Windows Vista, creare il file Sysprep.inf utilizzando Gestione guidata installazione e quindi salvare il file nella struttura $OEM$ dell'immagine, ad esempio D:\RemoteInstall\Images\Windows XP\winxpsp2\$OEM$\$1\sysprep\sysprep.inf. Quando si distribuirà l'immagine, il file Sysprep.inf verrà individuato e utilizzato automaticamente.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.