Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Ruolo Server Web (IIS)

Aggiornamento: gennaio 2008

Si applica a: Windows Server 2008

Windows Server® 2008 offre una piattaforma unificata per la pubblicazione Web la quale integra Internet Information Services (IIS), ASP.NET e Windows Communication Foundation. IIS versione 7.0 rappresenta un considerevole miglioramento rispetto al server Web IIS attuale e svolge un ruolo cruciale nell'integrazione delle tecnologie delle piattaforme Web.

Finalità di IIS 7.0

Le caratteristiche principali di IIS 7.0 sono:

  • Modello di estendibilità flessibile per personalizzazioni avanzate

  • Strumenti efficaci per la diagnostica e la risoluzione dei problemi

  • Amministrazione delegata

  • Protezione avanzata e superficie di attacco ridotta tramite la personalizzazione

  • Distribuzione di applicazioni con xcopy

  • Gestione integrata delle applicazioni e dello stato per i servizi Windows Communication Foundation (WCF)

  • Strumenti di amministrazione migliorati

Tali caratteristiche consentono di creare una piattaforma unificata che rende quello di IIS 7.0 un modello unico e coerente per sviluppatori e amministratori di soluzioni Web.

Modello di estendibilità flessibile per personalizzazioni avanzate

IIS 7.0 consente agli sviluppatori di estendere IIS per offrire funzionalità personalizzate in modi nuovi e più potenti. L'estendibilità di IIS 7.0 include un nuovo insieme di API server di base che consente di sviluppare moduli di funzionalità in codice nativo (C/C++) e codice gestito (linguaggi come C# e Visual Basic 2005, che utilizzano .NET Framework).

IIS 7.0 consente inoltre l'estendibilità di strumenti di configurazione, script, registrazione di eventi e amministrazione, offrendo agli sviluppatori di software una piattaforma server completa in cui creare estensioni del server Web.

Strumenti efficaci per la diagnostica e la risoluzione dei problemi

IIS 7.0 consente agli sviluppatori e ai professionisti IT di risolvere più facilmente i problemi di siti e applicazioni Web. IIS 7.0 offre una visualizzazione chiara delle informazioni di diagnostica di IIS e raccoglie eventi dettagliati per agevolare la risoluzione dei problemi relativi ai server.

Amministrazione delegata

IIS 7.0 consente a coloro i quali ospitano o amministrano siti Web o server WCF di delegare il controllo amministrativo a sviluppatori o proprietari di contenuti, riducendo così il costo di proprietà e il carico degli amministratori. I nuovi strumenti di amministrazione supportano tali funzionalità di delega.

Protezione avanzata e superficie di attacco ridotta tramite la personalizzazione

È possibile controllare le funzionalità da installare e in esecuzione nel server Web. IIS 7.0 è costituito da più di 40 moduli di funzionalità separati. Ogni modulo può essere installato in modo indipendente nel server per ridurre la superficie d'attacco e il carico amministrativo laddove non necessario. Per ulteriori informazioni sui diversi moduli di funzionalità, vedere la pagina all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=68740.

Distribuzione di applicazioni con xcopy

IIS 7.0 consente di archiviare le impostazioni di configurazione di IIS nei file web.config, il che rende più semplice l'utilizzo di xcopy per copiare applicazioni tra più server Web front-end, evitando in questo modo costose operazioni di replica manuale soggette a errori e problemi di sincronizzazione.

Gestione delle applicazioni e dello stato per i servizi WCF

Per migliorare lo sviluppo e l'hosting di servizi WCF su diversi protocolli, Windows Server 2008 include il servizio WAS (Windows Activation Service) che supporta l'attivazione modulare dei listener di protocollo arbitrari. Il servizio WAS include tutti i tipi di applicazioni attivate tramite messaggi con gestione intelligente delle risorse, l'attivazione dei processi su richiesta, il monitoraggio dello stato, il rilevamento automatico degli errori e il riciclo. WAS si basa sul modello di elaborazione delle richieste di IIS 6.0.

Strumenti di amministrazione migliorati

IIS 7.0 introduce una nuova interfaccia utente orientata alle attività e un nuovo strumento da riga di comando per la gestione e l'amministrazione di server, siti e applicazioni Web. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione relativa agli Strumenti di amministrazione in Funzionalità esistente modificata di questo argomento.

Utenti interessati a questa funzionalità

I miglioramenti apportati a IIS 7.0 possono offrire vantaggi a qualsiasi azienda o organizzazione che ospita o sviluppa siti Web o servizi WCF.

È consigliabile esaminare questo argomento e l'ulteriore documentazione di supporto relativa a IIS 7.0 se si appartiene a una delle categorie seguenti di utenti:

  • Addetti alla pianificazione e analisti IT che valutano il prodotto dal punto di vista tecnico

  • Addetti alla pianificazione e progettisti IT in organizzazioni di livello enterprise

  • Professionisti IT che distribuiscono o amministrano IIS

  • Sviluppatori che creano siti Web o servizi WCF

  • Provider di servizi Internet o organizzazioni analoghe che offrono hosting Web

Note speciali

Windows Firewall è attivato per impostazione predefinita

In Windows Server 2008 Windows Firewall è attivato per impostazione predefinita. Durante l'installazione del ruolo Server Web (IIS), vengono aggiunte le regole in entrata di Windows Firewall indicate di seguito per consentire il traffico dei servizi ruolo selezionati:

  • Se si installano i servizi ruolo correlati a HTTP e HTTPS, verranno aggiunte regole di Windows Firewall per consentire il traffico HTTP sulla porta 80 e quello HTTPS sulla porta 443. Tali regole vengono incluse nell'elenco di Windows Firewall come Traffico HTTP in entrata dei servizi Web e Traffico HTTPS in entrata dei servizi Web e vengono attivate automaticamente.

  • Se si installano i servizi ruolo correlati a FTP, viene aggiunta una regola a Windows Firewall per consentire il traffico FTP sulla porta 21. Questa regola viene inclusa nell'elenco di Windows Firewall come Traffico in entrata del server FTP e attivata automaticamente.

  • Se si installa il Servizio di gestione, viene aggiunta a Windows Firewall una regola per consentire il traffico di questo servizio sulla porta 8172. Tale regola viene inclusa nell'elenco di Windows Firewall come Servizio di gestione Web (traffico HTTP in entrata) e deve essere attivata dall'amministratore del server.

Funzionalità esistente modificata

Configurazione

In IIS 7.0 sono stati introdotti alcuni miglioramenti importanti relativi alla modalità di archiviazione e accesso ai dati di configurazione. Uno degli obiettivi principali di IIS 7.0 consiste nel consentire la configurazione distribuita delle impostazioni di IIS in modo che gli amministratori possano specificare tali impostazioni in file archiviati con il codice e il contenuto.

Perché questa modifica è importante

La configurazione distribuita consente agli amministratori di specificare impostazioni di configurazione per un sito o un'applicazione Web nella stessa directory in cui trova il codice o il contenuto. Specificando le impostazioni di configurazione in un singolo file, gli amministratori possono delegare l'amministrazione di funzionalità selezionate dei siti e delle applicazioni Web ad altri utenti, ad esempio agli sviluppatori delle applicazioni, in modo che questi ultimi possano modificarle. Gli amministratori possono inoltre bloccare determinate impostazioni di configurazione affinché non vengano modificate da altri.

Con la configurazione distribuita, le impostazioni di configurazione di un determinato sito o di un'applicazione possono essere copiate da un computer all'altro quando ad esempio l'applicazione passa tra le fasi di sviluppo, di test e infine di produzione. La configurazione distribuita consente inoltre di condividere la configurazione di un sito o un'applicazione all'interno di una server farm, nella quale tutti i server recuperano le impostazioni di configurazione e i contenuti da un file server.

Che cosa è diverso

La configurazione di IIS 7.0 si basa sull'archivio di configurazione esistente di .NET Framework, il quale consente l'archiviazione delle impostazioni di configurazione di IIS insieme alla configurazione di ASP.NET nei file Web.config. Questa modifica consente di disporre di un unico archivio per tutte le impostazioni di configurazione della piattaforma Web accessibili tramite un insieme comune di API e archiviate in un formato coerente. Il sistema di configurazione di IIS 7.0 è inoltre completamente estendibile affinché gli sviluppatori possano estendere l'archivio di configurazione per includere impostazioni personalizzate con la medesima affidabilità e priorità della configurazione di IIS.

La configurazione globale, ovvero per l'intero computer, di IIS 7.0 è archiviata nella directory %windir%\system32\inetsrv in un file denominato ApplicationHost.config, nel quale sono presenti due gruppi principali di sezioni di configurazione:

  • system.applicationHost

  • system.webServer

Il gruppo di sezioni system.applicationHost contiene la configurazione relativa a sito, applicazione, directory virtuale e pool di applicazioni. Il gruppo di sezioni system.webServer contiene la configurazione di tutte le altre impostazioni, incluse le impostazioni Web predefinite globali.

In ApplicationHost.config è inoltre possibile archiviare la configurazione specifica degli URL mediante i tag <location>. IIS 7.0 è inoltre in grado di leggere e scrivere impostazioni di configurazione specifiche degli URL all'interno delle directory del codice o del contenuto di siti e applicazioni Web nel server tramite i file Web.config, i quali includono anche la configurazione di ASP.NET.

Come risolvere i problemi e preparare il cambiamento

Poiché Windows Server 2008 è una versione principale, è probabile che occorra un certa quantità di tempo per acquisire familiarità con le nuove opzioni di configurazione.

I siti Web e i servizi WCF di produzione attualmente eseguiti in IIS 6.0 dovranno essere sottoposti a test completi prima di passare a IIS 7.0; sebbene quest'ultimo sia progettato per essere compatibile. A questo proposito, vedere la sezione Necessità di modificare il codice.

Se si utilizzano script della riga di comando di IIS 6.0, potrebbe essere opportuno convertirli in IIS 7.0. Vedere la sezione Necessità di modificare il codice più avanti in questo argomento.

Strumenti di amministrazione

In IIS 7.0 sono stati introdotti i nuovi strumenti di amministrazione completamente riprogettati per la gestione di IIS indicati di seguito:

  • Interfaccia utente grafica, Gestione IIS

  • Strumento da riga di comando, appcmd.exe

  • Archivio di configurazione, basato su quello di .NET Framework 2.0, il quale supporta la modifica diretta delle impostazioni

  • Provider WMI in grado di leggere o modificare le impostazioni incluse nell'archivio di configurazione

  • Interfaccia gestita, Microsoft.Web.Administration, tramite la quale è possibile accedere alle stesse informazioni esposte dal provider WMI

In Windows Server 2008 è inoltre disponibile lo snap-in MMC IIS 6.0 per supportare l'amministrazione remota o di siti FTP.

È possibile installare gli strumenti di amministrazione e i componenti del server Web separatamente.

IIS 7.0 include inoltre un nuovo provider WMI che migliora l'accesso tramite script a tutte le impostazioni di configurazione di IIS e ASP.NET.

L'interfaccia tipizzata Microsoft.Web.Administration consente di recuperare gli stessi dati esposti dagli script WMI.

Gli script della riga di comando di IIS 6.0 sono stati inoltre sostituiti con un nuovo potente strumento da riga di comando, appcmd.exe.

Perché questa modifica è importante

I nuovi strumenti di amministrazione offrono supporto completo per la configurazione distribuita e la delega di responsabilità amministrative. La delega può essere molto specifica, per consentire a un amministratore di stabilire con esattezza quali funzioni delegare, oppure definita caso per caso.

Differenze e dipendenze

I nuovi strumenti di amministrazione offrono supporto completo per la nuova configurazione distribuita di IIS 7.0. Consentono inoltre l'accesso delegato (non amministrativo) alla configurazione per singoli siti e applicazioni. Gli strumenti di amministrazione supportato credenziali non di amministratore e perfino non Windows per l'autenticazione a un determinato sito o a un'applicazione e per la gestione della configurazione esclusivamente per i relativi ambiti.

La nuova interfaccia utente di Gestione IIS supporta l'amministrazione remota tramite HTTP e consente l'amministrazione locale, remota e su Internet senza la necessità dell'apertura di DCOM o di altre porte di amministrazione nel firewall.

Gli strumenti di amministrazione sono estendibili e consentono quindi agli sviluppatori di creare nuovi moduli amministrativi mediante .NET Framework e di integrarli nell'interfaccia utente affinché funzionino in modo trasparente come quelli già inclusi in IIS 7.0.

Componenti di base del server

I componenti di base del server Web IIS 7.0 includono alcune modifiche fondamentali rispetto a IIS 6.0. Il codice sia gestito sia nativo viene ad esempio elaborato tramite un'unica pipeline di richiesta. Le funzionalità di IIS 7.0 includono inoltre un modulo del server Web nel quale è possibile aggiungere o rimuovere componenti, denominati moduli, a seconda delle specifiche esigenze.

Perché questa modifica è importante

Queste modifiche consentono di ridurre sensibilmente la superficie d'attacco e offrono maggiore estendibilità e un migliore supporto per l'estensione delle funzionalità di base di IIS 7.0 tramite la creazione di moduli di codice gestito. I nuovi componenti Web di base del processo di lavoro offrono inoltre accesso a tutti gli eventi di notifica inclusi nella pipeline di richiesta. Il livello di integrazione è senza precedenti e consente di utilizzare le funzionalità di ASP.NET, ad esempio l'autenticazione basata su moduli o l'autorizzazione URL, per tutti i tipi di contenuto Web.

Che cosa è diverso

Nelle versioni precedenti di IIS tutte le funzionalità erano incorporate per impostazione predefinita e non esisteva alcun modo di estendere o sostituire funzionalità. I componenti di base di IIS 7.0 sono invece suddivisi in 40 moduli di funzionalità separati. I componenti di base includono inoltre una nuova API Win32 per la creazione di moduli di base del server. I moduli di base del server sono componenti nuovi e più potenti che sostituiscono i filtri e le estensioni ISAPI (Internet Server Application Programming Interface), sebbene questi ultimi siano comunque supportati in IIS 7.0.

Poiché le funzionalità di base del server IIS sono state sviluppate come moduli distinti che consentono l'utilizzo della nuova API Win32, è possibile aggiungere, rimuovere o sostituire i moduli di IIS.

IIS 7.0 offre inoltre supporto per lo sviluppo di estensioni dei componenti di base del server Web mediante .NET Framework. L'API IHttpModule esistente per ASP.NET è stata integrata in IIS 7.0 allo scopo di consentire l'accesso a tutti gli eventi inclusi nella pipeline di qualsiasi richiesta da parte dei moduli di codice gestito.

Come risolvere i problemi correlati

Vedere la sezione Necessità di modificare il codice in questo argomento, soprattutto se si utilizzano filtri ISAPI.

Diagnostica

IIS 7.0 include due importanti miglioramenti che consentono di diagnosticare e risolvere i problemi relativi a siti e applicazioni Web in cui si verificano errori.

Perché questa funzionalità è importante

Le modifiche apportate alle funzionalità di diagnostica e risoluzione dei problemi in IIS 7.0 consentono agli sviluppatori e agli amministratori di visualizzare in tempo reale le richieste in esecuzione nel server. È ora possibile filtrare le condizioni di errore difficili da riprodurre e individuare automaticamente l'errore con un dettagliato registro di traccia.

Che cosa è diverso

IIS 7.0 include una nuova API di controllo e dello stato di esecuzione, la quale offre informazioni in tempo reale sullo stato di pool di applicazioni, processi di lavoro, siti, domini di applicazioni e richieste in esecuzione.

Le informazioni vengono esposte tramite una API COM (Component Object Model) nativa. L'esposizione e il wrapping dell'API stessa avvengono tramite il nuovo provider WMI di IIS, appcmd.exe, e Gestione IIS. Ciò consente agli utenti di controllare in modo rapido e semplice lo stato del server Web indipendentemente dall'ambiente di gestione in uso.

IIS 7.0 include inoltre eventi di traccia dettagliati relativi all'intero percorso di richiesta-risposta, il che consente agli sviluppatori di tenere traccia di una richiesta fin dall'arrivo in IIS; tramite la pipeline di elaborazione delle richieste di IIS; in qualsiasi codice a livello di pagina esistente, e risalire alla risposta. Gli eventi di traccia dettagliati consentono agli sviluppatori di esaminare non solo il percorso della richiesta ed eventuali informazioni sugli errori verificatisi, ma anche il tempo trascorso e altre informazioni di debug utili per la risoluzione di tutti i tipi di errore e delle condizioni di blocco del sistema.

Per consentire la raccolta degli eventi di traccia, è possibile configurare IIS 7.0 affinché vengano automaticamente acquisiti registri di traccia completi per qualsiasi richiesta specificata in base al tempo trascorso o ai codici di risposta di errore.

Necessità di modificare il codice

IIS 7.0 è stato progettato per essere compatibile con le versioni esistenti. È previsto che tutte le applicazioni ASP, ASP.NET 1.1 e ASP.NET 2.0 esistenti funzionino in IIS 7.0 senza necessità di apportare modifiche al codice (utilizzano il supporto ISAPI compatibile).

Tutte le estensioni ISAPI esistenti e la maggior parte dei filtri ISAPI continueranno a funzionare senza modifiche. I filtri ISAPI che si basano sulla notifica READ RAW DATA non sono tuttavia supportati in IIS 7.0.

Per gli script WMI e ADSI (Active Directory® Service Interfaces), IIS 7.0 è equivalente alle versioni precedenti e ne consente l'esecuzione direttamente sull'archivio di configurazione.

Questo ruolo server è disponibile in tutte le edizioni di Windows Server 2008?

IIS 7.0 è disponibile in tutte le edizioni di Windows Server, senza differenze in termini di funzionalità. IIS 7.0 è disponibile sulle piattaforme a 32 e a 64 bit.

Ulteriori riferimenti

Per ulteriori informazioni sul ruolo Server Web, è possibile consultare la Guida nel server. A tale scopo, aprire Gestione IIS e premere F1.

Per ulteriori informazioni sul ruolo Server Web, vedere inoltre gli argomenti relativi a Windows Server 2008 sul Web:

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft