Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Guida dettagliata agli scenari di Server Manager

Si applica a: Windows Server 2008

Gestione server è un nuovo strumento disponibile con Windows Server® 2008 che consente agli amministratori IT di eseguire in modo semplice il processo di installazione, configurazione e gestione dei ruoli server e delle funzionalità che fanno parte di Windows Server 2008.

In questa guida dettagliata sono incluse una panoramica di Gestione server e le procedure per numerosi scenari comuni di utilizzo di tale componente nell'organizzazione, con particolare attenzione alle funzionalità nuove e migliorate. Viene quindi illustrato il funzionamento di Gestione server come strumento per la distribuzione, la rimozione delle autorizzazioni e la gestione dei ruoli server. Viene inoltre descritto come Gestione server contribuisca a incrementare la produttività, consentendo ai professionisti IT di sprecare meno tempo con le attività di distribuzione, gestione e manutenzione delle infrastrutture e di dedicarsi maggiormente all'utilizzo dei pacchetti software di Windows Server 2008 come valore aggiunto aziendale.

Gli scenari illustrati in questa guida dettagliata includono attività di configurazione iniziale del server, nonché operazioni di distribuzione, gestione e rimozione di ruoli server e funzionalità.

In questa guida

Utenti a cui si rivolge questa guida dettagliata

Questa guida dettagliata si rivolge alle categorie di utenti seguenti:

  • Amministratori IT, addetti alla pianificazione o analisti incaricati di valutare Windows Server 2008.

  • Addetti alla pianificazione o progettisti IT delle organizzazioni.

  • Utenti inesperti di Windows Server 2008.

  • Architetti IT responsabili della protezione e della gestione dei computer nell'organizzazione.

  • Tecnici IT responsabili della manutenzione e della risoluzione dei problemi giornaliere di reti, server, sistemi operativi o applicazioni.

  • Responsabili IT da cui dipendono la gestione della rete e dei server, i budget relativi a hardware e software e le decisioni di carattere tecnico.

Panoramica di Server Manager

Gestione server consente di amministrare il server in modo più efficiente. Gli amministratori possono infatti utilizzare un unico strumento per eseguire le operazioni seguenti:

  • Visualizzare e modificare le funzionalità e i ruoli server installati nel server.

  • Eseguire attività di gestione associate al ciclo di vita operativo del server, ad esempio l'avvio o l'arresto di servizi e la gestione di account utente locali.

  • Eseguire attività di gestione associate al ciclo di vita operativo di ruoli, ruoli server e funzionalità installati nel server.

  • Determinare lo stato del server, identificare eventi critici, nonché analizzare e risolvere problemi o errori di configurazione.

Requisiti per Server Manager

Prima di utilizzare Gestione server, è consigliabile acquisire familiarità con le funzioni, la terminologia, i requisiti e le attività di gestione quotidiane dei ruoli che si intende installare nel server. Per ulteriori informazioni sui ruoli server, vedere il sito Web TechCenter di Windows Server all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=48541.

Gestione server viene installato per impostazione predefinita durante la procedura di installazione di Windows Server 2008. Per utilizzare Gestione server, è necessario essere connessi al computer come membro del gruppo Administrators del computer locale.

Panoramica degli scenari

Gli scenari seguenti consentono di eseguire in modo facile le attività connesse a numerosi utilizzi comuni di Gestione server e delle tecnologie correlate, ovvero Attività di configurazione iniziali e Strumenti di amministrazione server remoto:

Scenario 1: completare la configurazione di una nuova installazione di Windows Server 2008 tramite Attività di configurazione iniziale

Al termine dell'installazione di Windows Server 2008, un amministratore esegue l'accesso al server per la prima volta, pertanto viene visualizzata automaticamente la finestra Attività di configurazione iniziali. L'amministratore completa la configurazione del nuovo server utilizzando i comandi disponibili in tale finestra.

noteNota
Se accidentalmente si chiude Attività di configurazione iniziali, fare clic sul pulsante Start e quindi scegliere Esegui. Digitare oobe nella casella di testo Apri e quindi fare clic su OK oppure premere INVIO.

Per completare la configurazione di un server

  1. Nell'area Immissione di informazioni sul computer della finestra Attività di configurazione iniziali fare clic su Specifica nome e dominio del computer.

  2. Nella scheda Nome computer della finestra di dialogo Proprietà del sistema fare clic su Cambia per cambiare il nome del computer.

  3. Nella finestra di dialogo Cambiamenti dominio/nome computer digitare un nome per il computer e specificare il nome di un dominio o gruppo di lavoro a cui si desidera aggiungere il computer in questione. Fare clic su OK.

  4. Per rendere effettive le modifiche apportate al nome del computer e al dominio, riavviare il computer. Per il riavvio è possibile attendere di aver eseguito tutte le operazioni desiderate in Attività di configurazione iniziali.

  5. Configurare le impostazioni di rete per il server, ad esempio la relativa modalità di recupero di un indirizzo IP. È ad esempio possibile configurare impostazioni che determinano la modalità di assegnazione dell'indirizzo IP. Nell'area Immissione di informazioni sul computer della finestra Attività di configurazione iniziali fare clic su Configura rete.

  6. Nella finestra Connessioni di rete scegliere Nuova connessione in ingresso dal menu File per creare una nuova connessione di rete per il computer.

  7. Configurare Consenti aggiornamenti automatici e feedback in base ai criteri dell'organizzazione.

  8. Configurare l'utilizzo di Desktop remoto da parte del server in base ai criteri dell'organizzazione.

  9. Se non si desidera che la finestra Attività di configurazione iniziali venga visualizzata ogni volta che un amministratore esegue l'accesso al computer, selezionare Non visualizzare questa finestra all'accesso al sistema e quindi chiudere la finestra Attività di configurazione iniziali.

Scenario 2: eseguire le attività di configurazione iniziale nella console di Server Manager

Anche se le attività di configurazione iniziale sono state completate e la finestra Attività di configurazione iniziali ora è chiusa, un amministratore ha deciso di consentire gli aggiornamenti automatici e il feedback nel computer che esegue Windows Server 2008. Anziché eseguire di nuovo Attività di configurazione iniziali, l'amministratore utilizza Gestione server per modificare le impostazioni, registrando il server per la partecipazione al programma Analisi utilizzo software e attivando gli aggiornamenti automatici e Segnalazione errori Windows.

Partecipare al programma Analisi utilizzo software tramite Server Manager

Per partecipare al programma Analisi utilizzo software tramite Server Manager

  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Espandere l'area Risorse e supporto, se non è già aperta.

  3. Fare clic su Configura Analisi utilizzo software per aprire la finestra di dialogo Configurazione programma Analisi utilizzo software.

  4. Selezionare Sì, desidero partecipare al programma Analisi utilizzo software di Windows Server. Fare clic su OK.

Modificare le impostazioni per gli aggiornamenti automatici tramite Server Manager

Per modificare le impostazioni per gli aggiornamenti automatici tramite Server Manager

  1. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Espandere l'area Riepilogo server, se non è già aperta.

  3. Espandere l'area Informazioni protezione, se non è già aperta. Fare clic su Configura aggiornamenti.

  4. Nella finestra di dialogo Windows Update fare clic su una delle opzioni seguenti:

    • Fare clic su Installa gli aggiornamenti automaticamente per scaricare e installare gli aggiornamenti man mano che diventano disponibili. Questa è la scelta consigliata.

    • Fare clic su Consenti la scelta per visualizzare la finestra Cambia impostazioni, nella quale è possibile disattivare gli aggiornamenti oppure scegliere la modalità con cui devono essere scaricati e installati nel server nel caso si decida di attivare gli aggiornamenti automatici.

  5. Se si è fatto clic su Consenti la scelta ed è stata visualizzata la finestra Cambia impostazioni, dopo aver apportato le modifiche necessarie fare clic su OK.

Partecipare a Segnalazione errori Windows tramite Server Manager

Per partecipare a Segnalazione errori Windows tramite Server Manager

  1. Aprire Gestione server facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Espandere l'area Risorse e supporto, se non è già aperta.

  3. Fare clic su Attiva Segnalazione errori Windows.

  4. Nella finestra di dialogo Configurazione di Segnalazione errori Windows selezionare una delle opzioni seguenti:

    • Sì, invia automaticamente rapporti dettagliati.

    • Sì, invia automaticamente rapporti brevi.

    Le altre impostazioni disponibili, ovvero Chiedi conferma prima di inviare segnalazioni quando si verifica un errore e Non desidero partecipare. Non visualizzare più questo messaggio, disabilitano Segnalazione errori Windows. Chiedi conferma prima di inviare segnalazioni quando si verifica un errore tuttavia richiede se si desidera inviare una segnalazione ogni volta che si verificheranno errori.

  5. Fare clic su OK.

Scenario 3: aggiungere Servizi terminal e visualizzazione del relativo stato

Un'azienda ha appena acquistato un nuovo server. Il nuovo computer deve eseguire Servizi terminal per garantire l'accesso centralizzato alle singole applicazioni senza dover consentire a ogni dipendente l'accesso tramite Desktop remoto.

L'amministratore deve eseguire le operazioni seguenti per aggiungere e configurare Servizi terminal.

Aggiungere Servizi terminal e Accesso Web di Servizi terminal

L'amministratore di sistema installa il ruolo Servizi terminal nel nuovo computer.

Per aggiungere Servizi terminal e Accesso Web di Servizi terminal

  1. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Aggiungere Servizi terminal eseguendo l'Aggiunta guidata ruoli in Gestione server. Selezionare i servizi ruolo Terminal Server e Accesso Web di Servizi terminal nella pagina Selezione servizi ruoli della procedura guidata.

    noteNota
    Il servizio ruolo Accesso Web di Servizi terminal dipende da Web Server (IIS) e Gestione risorse di sistema Windows. Gestione server richiederà di installare tali componenti se non sono già presenti nel computer.

  3. Il processo di installazione di Servizi terminal richiede che un amministratore specifichi diverse opzioni di configurazione. Completare le pagine di configurazione dell'Aggiunta guidata ruoli in base alle esigenze specifiche dell'organizzazione. Per ulteriori informazioni sulla configurazione di Servizi terminal e alcune guide dettagliate, vedere la pagina relativa a Servizi terminal nel sito Web TechCenter di Windows Server all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=48555.

Gestire Servizi terminal tramite Server Manager

L'amministratore apre gli snap-in di Servizi terminal ed esegue le attività di gestione di Servizi terminal nella finestra Gestione server.

Per gestire Servizi terminal tramite Server Manager

  1. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Nel riquadro della gerarchia espandere Ruoli e quindi Servizi terminal.

  3. Se Servizi terminal è installato ma i relativi snap-in e strumenti di gestione non sono visualizzati nel riquadro della gerarchia, chiudere e riaprire Gestione server.

  4. Aprire in successione gli snap- in Configurazione Servizi terminal e Gestione Servizi terminal facendo clic sui relativi oggetti nel riquadro della gerarchia.

  5. Nella home page del ruolo Servizi terminal aprire le aree Riepilogo e Servizi sistema, se sono ancora chiuse.

  6. Nell'area Servizi sistema fare clic su Stop e quindi su Riavvia per arrestare e riavviare il servizio Servizi terminal.

  7. Nel riquadro della gerarchia di Gestione server espandere Diagnostica.

  8. Espandere Visualizzatore eventi, Visualizzazioni personalizzate e quindi Ruoli server.

  9. Se Servizi terminal non viene visualizzato come oggetto figlio di Ruoli server, premere F5 per aggiornare la console di Gestione server. Se Servizi terminal ancora non risulta visualizzato, chiudere e quindi riaprire Gestione server.

  10. Per controllare se sono disponibili nuovi messaggi relativi a eventi, premere F5 oppure fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Visualizzatore eventi e quindi scegliere Aggiorna. Esaminare gli eventuali eventi critici, di avviso o informativi relativi a Servizi terminal, visualizzare le proprietà di tali eventi e modificare le preferenze di filtro.

Rimuovere Servizi terminal tramite Server Manager

Dopo qualche mese l'amministratore di sistema desidera installare Servizi terminal in un computer più potente e quindi rimuovere completamente Servizi terminal dal computer in cui è attualmente in esecuzione.

Per rimuovere Servizi terminal tramite Server Manager

  1. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Aprire l'area Riepilogo ruoli, se non è già aperta.

  3. Fare clic su Rimuovi ruoli.

  4. Nella pagina Rimozione ruoli server della Rimozione guidata ruoli deselezionare la casella di controllo relativa a Servizi terminal. Fare clic su Avanti.

  5. Se si è certi di voler eliminare Servizi terminal, nella pagina Conferma selezioni per la rimozione fare clic su Rimuovi.

Scenario 4: utilizzare Strumenti di amministrazione remota del server per gestire Servizi di stampa da postazione remota

Un amministratore che utilizza l'installazione Server Core di Windows Server 2008 installa il ruolo Servizi di stampa nel server. Desidera quindi gestire il server in modalità remota da un altro computer in cui è in esecuzione l'installazione completa di Windows Server 2008.

Aggiungere Strumenti di amministrazione remota del server per Servizi di stampa

Per gestire il ruolo Servizi di stampa in modalità remota dal computer in cui è in esecuzione l'installazione completa di Windows Server 2008, l'amministratore installa Strumenti di amministrazione server remoto.

Per aggiungere Strumenti di amministrazione remota del server per Servizi di stampa

  1. Aprire Gestione server facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager. Nella sezione Funzionalità della home page di Gestione server fare clic su Aggiungi funzionalità.

  2. Nella pagina Selezione funzionalità dell'Aggiunta guidata funzionalità espandere Strumenti di amministrazione remota del server.

  3. Espandere Strumenti di amministrazione ruoli e quindi selezionare Strumenti per Servizi di stampa.

    noteNota
    L'installazione di Strumenti di amministrazione server remoto non implica l'installazione di ruoli, servizi ruolo o funzionalità nel computer. Per ogni funzionalità, ruolo o servizio ruolo selezionato in Strumenti di amministrazione server remoto vengono installati solo gli snap-in e gli strumenti di gestione per l'esecuzione di attività amministrative per funzionalità, ruoli o servizi ruolo specifici installati in altri computer.

  4. Fare clic su Avanti e quindi su Installa.

  5. Al termine dell'installazione, chiudere la procedura guidata.

Per gestire il server di stampa remoto ed essere certo che sia individuabile in rete, l'amministratore riavvia il servizio spooler di stampa nel computer in cui è in esecuzione l'installazione Server Core di Windows Server 2008. Per riavviare i servizi spooler nel computer che esegue il ruolo Servizi di stampa, al prompt dei comandi digitare net stop spooler seguito da net start spooler.

Gestire Servizi di stampa da postazione remota tramite lo snap-in Gestione stampa

Dopo aver riavviato il servizio spooler, l'amministratore è pronto per gestire Servizi di stampa in modalità remota dal computer in cui è in esecuzione l'installazione completa di Windows Server 2008.

Per gestire Servizi di stampa da postazione remota tramite lo snap-in Gestione stampa

  1. Aprire lo snap-in Gestione stampa facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Gestione stampa.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Gestione stampa nella parte superiore del riquadro della gerarchia e quindi scegliere Aggiungi/Rimuovi server.

  3. Aggiungere o selezionare il nome del server che esegue il ruolo Servizi di stampa.

  4. Fare clic su OK.

Rimuovere Strumenti di amministrazione remota del server per Servizi di stampa

L'amministratore in un secondo momento decide che Servizi di stampa non deve essere gestito da tale computer. Rimuove pertanto gli strumenti di amministrazione remota per Servizi di stampa dal computer in cui è in esecuzione l'installazione completa di Windows Server 2008.

Per rimuovere Strumenti di amministrazione remota del server per Servizi di stampa

  1. Aprire Gestione server facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager. Nella sezione Funzionalità della home page di Gestione server fare clic su Rimuovi funzionalità.

  2. Nella pagina Selezione funzionalità della Rimozione guidata funzionalità espandere Strumenti di amministrazione remota del server e quindi Strumenti di amministrazione ruoli.

  3. Deselezionare la casella di controllo relativa a Strumenti per Servizi di stampa. Fare clic su Avanti.

  4. Nella pagina Conferma selezioni per la rimozione fare clic su Rimuovi.

    noteNota
    La rimozione di Strumenti di amministrazione server remoto non implica la rimozione di ruoli, servizi ruolo o funzionalità dal computer. Per ogni funzionalità, ruolo o servizio ruolo selezionato in Strumenti di amministrazione server remoto vengono rimossi solo gli snap-in e gli strumenti di gestione per l'esecuzione di attività amministrative per funzionalità, ruoli o servizi ruolo specifici installati in altri computer.

  5. Al termine della rimozione, chiudere la procedura guidata.

Scenario 5: aggiungere e rimuovere il ruolo Servizi di stampa tramite la riga di comando di Server Manager

Un'azienda ha acquistato un nuovo server. Il nuovo computer deve eseguire Servizi di stampa per il reparto di progettazione. Dopo aver installato Windows Server 2008 nel computer e aver completato le attività di configurazione iniziale, un amministratore di sistema aggiunge il ruolo Servizi di stampa al server tramite la riga di comando di Gestione server.

Aggiungere Servizi di stampa tramite la riga di comando di Server Manager

L'amministratore può avviare la riga di comando di Gestione server e aggiungere Servizi di stampa da qualsiasi directory del computer locale. Inizialmente aggiunge solo il servizio ruolo Server di stampa, ma successivamente decide di aggiungere anche Servizio LPD e Server di stampa Internet.

noteNota
Per il comando di Gestione server non è rilevante la distinzione tra maiuscole e minuscole.

Per aggiungere Servizi di stampa tramite la riga di comando di Server Manager

  1. Aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'eseguibile di Prompt dei comandi oppure sull'oggetto Prompt dei comandi nel menu Start e quindi scegliere Esegui come amministratore.

  2. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

    ServerManagerCmd.exe -install Print-Server

    noteNota
    ServerManagerCmd.exe inoltre installa automaticamente tutti i ruoli, i servizi ruolo e le funzionalità necessari. In questo scenario Gestione server installa automaticamente Web Server (IIS) e il servizio Attivazione processo Windows.

  3. Al termine dell'installazione, nella finestra del prompt dei comandi sarà visualizzato il messaggio seguente:

    Operazione riuscita: installazione completata.

  4. Verificare che il servizio ruolo Server di stampa di Servizi di stampa sia stato installato digitando quanto segue al prompt:

    ServerManagerCmd.exe -query

    Verificare che la voce relativa a Servizi di stampa nei risultati del comando -query sia selezionata ed evidenziata, così come l'oggetto figlio Server di stampa. Verificare inoltre che gli altri servizi ruolo di Servizi di stampa non siano selezionati.

  5. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

    ServerManagerCmd.exe -install Print-Internet Print-LPD-Service

    noteNota
    È possibile installare un servizio ruolo aggiuntivo alla volta oppure utilizzare l'opzione
    -allSubFeatures per installare tutti gli elementi figlio di un ruolo o di una funzionalità. Gestione server ignorerà automaticamente gli elementi già installati nel computer, in questo caso il servizio ruolo Server di stampa.

  6. Al termine dell'installazione, nella finestra del prompt dei comandi sarà visualizzato il messaggio seguente:

    Operazione riuscita: installazione completata.

  7. Verificare che i servizi ruolo Servizio LPD e Server di stampa Internet siano stati installati digitando quanto segue al prompt dei comandi:

    ServerManagerCmd.exe -query

    Verificare che la voce relativa a Servizi di stampa nei risultati del comando -query sia selezionata ed evidenziata, così come tutti i servizi ruolo di Servizi di stampa.

Rimuovere i servizi ruolo di Servizi di stampa tramite la riga di comando

Dopo qualche giorno l'amministratore decide di utilizzare un computer diverso per far fronte alle esigenze di stampa dei computer basati su UNIX, pertanto rimuove Servizio LPD dal computer corrente. Desidera tuttavia continuare a utilizzare il computer corrente come server di stampa di base, lasciando il servizio ruolo Server di stampa. Utilizza pertanto la riga di comando di Gestione server per rimuovere solo Servizio LPD.

Per rimuovere i servizi ruolo di Servizi di stampa tramite la riga di comando

  1. Se non è ancora aperta, aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'eseguibile di Prompt dei comandi o sull'oggetto Prompt dei comandi nel menu Start e quindi scegliendo Esegui come amministratore.

  2. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

    ServerManagerCmd.exe -remove Print-LPD-Service -restart

    Se si aggiunge il parametro -restart alla riga di comando, il computer verrà riavviato automaticamente al termine della rimozione nel caso in cui il riavvio sia richiesto dal prodotto software che si rimuove. In questo caso è necessario riavviare il server per rimuovere definitivamente Servizio LPD.

  3. Verificare che Servizio LPD sia stato rimosso dal computer digitando quanto segue al prompt dei comandi:

    ServerManagerCmd.exe -query

    Verificare che, nonostante l'oggetto Servizi di stampa nei risultati della query sia selezionato ed evidenziato, non lo sia Servizio LPD.

Rimuovere Servizi di stampa tramite la riga di comando

Dopo qualche mese l'amministratore sposta i servizi di stampa principali su un server diverso, in modo che quello corrente possa essere riutilizzato per altri scopi. L'amministratore pertanto rimuove completamente il ruolo Servizi di stampa dal computer corrente tramite la riga di comando.

Per rimuovere Servizi di stampa tramite la riga di comando

  1. Se non è ancora aperta, aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'eseguibile di Prompt dei comandi o sull'oggetto Prompt dei comandi nel menu Start e quindi scegliendo Esegui come amministratore.

  2. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

    ServerManagerCmd.exe -remove Print-Services -restart

    Se si aggiunge il parametro -restart alla riga di comando, il computer verrà riavviato automaticamente al termine della rimozione nel caso in cui il riavvio sia richiesto dal prodotto software che si rimuove. In questo caso non è necessario riavviare il server per rimuovere Servizi di stampa.

  3. Verificare che Servizi di stampa sia stato rimosso dal computer digitando quanto segue al prompt dei comandi:

    ServerManagerCmd.exe -query

    Verificare che l'oggetto Servizi di stampa nei risultati della query non sia né selezionato né evidenziato.

noteNota
I ruoli, ruoli server o funzionalità installati a causa delle relative dipendenze, come ad esempio Web Server (IIS) e il servizio Attivazione processo Windows, non vengono rimossi con la rimozione di Servizi di stampa.

Scenario 6: aggiungere Servizi file e Windows Server Backup tramite un file di risposte

Un amministratore desidera creare uno spazio dei nomi DFS per facilitare la condivisione dei file tra i dipendenti dell'azienda. Poiché i dati importanti si trovano nel server che esegue Servizi file, è essenziale effettuare il backup del server tramite Windows Server Backup.

noteNota
Per lo schema completo della riga di comando di Gestione server, vedere il sito Web Microsoft all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=81203.

Aggiungere Servizi file e Windows Server Backup tramite un file di risposte

L'amministratore crea un file di risposte XML da utilizzare con la riga di comando di Gestione server allo scopo di aggiungere il ruolo Servizi file e la sottofunzionalità Windows Server Backup nel server.

Per installare Servizi file e Windows Server Backup tramite un file di risposte

  1. Creare il file di risposte seguente per la riga di comando di Gestione server e salvarlo nel percorso desiderato come documento XML:

    <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <ServerManagerConfiguration Action="Install" xmlns="http://schemas.microsoft.com/sdm/Windows/ServerManager/Configuration/2007/1" xmlns:xs="http://www.w3.org/2001/XMLSchema"> <RoleService Id="FS-DFS-Namespace" /> <Feature Id="Backup" />
    
    noteNota
    Nonostante questo file di risposte consenta di installare solo un servizio ruolo di Servizi file, ovvero Spazio dei nomi DFS, viene installato anche il ruolo Servizi file.

  2. Se non è ancora aperta, aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'eseguibile di Prompt dei comandi o sull'oggetto Prompt dei comandi nel menu Start e quindi scegliendo Esegui come amministratore.

  3. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

    ServerManagerCmd.exe -inputPath < file di risposte .xml> -whatIf -restart

    Il segnaposto file di risposte rappresenta il percorso e il nome del file di risposte XML creato nel passaggio 1. Il parametro -whatIf visualizza un elenco di tutti i componenti software installati a seguito del comando, inclusi ruoli, ruoli server e funzionalità dipendenti.

    Se si aggiunge il parametro -restart alla riga di comando, il computer verrà riavviato automaticamente al termine dell'installazione nel caso in cui il riavvio sia richiesto dal prodotto software che si installa. In questo caso è necessario riavviare il server per installare Windows Server Backup.

  4. Al termine dell'installazione, nella finestra del prompt dei comandi sarà visualizzato il messaggio seguente:

    Operazione riuscita: installazione completata.

  5. Aprire la console di Gestione server facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  6. Verificare che il ruolo Servizi file sia stato installato con il servizio ruolo Spazio dei nomi DFS e che sia stata installata anche la sottofunzionalità Windows Server Backup di Funzionalità di Windows Server Backup.

Gestire Servizi file e Windows Server Backup

Dopo l'installazione di Spazio dei nomi DFS e Windows Server Backup, l'amministratore utilizza gli strumenti di Windows Server Backup e Servizi file in Gestione server per gestire il server.

Per gestire Servizi file e Windows Server Backup

  1. Eseguire il backup del server. Per ulteriori informazioni in merito, vedere la Guida inclusa in Funzionalità di Windows Server Backup.

  2. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  3. Nel riquadro della gerarchia di Gestione server espandere Ruoli e quindi selezionare Servizi file per visualizzare la home page di gestione del ruolo Servizi file.

  4. Visualizzare lo stato dei messaggi di eventi e dei servizi correlati a Servizi file. Espandere il nodo Servizi file nel riquadro della gerarchia.

  5. Selezionare il nodo Gestione DFS per aprire lo snap-in corrispondente. Aggiungere, rimuovere o modificare gli spazi dei nomi. Aggiungere un nuovo gruppo di replica eseguendo i diversi passaggi della procedura guidata.

Rimuovere tutti i ruoli e le funzionalità tramite un file di risposte

Sei mesi più tardi l'amministratore desidera utilizzare il computer corrente per eseguire un ruolo server diverso. Modifica il file di risposte per rimuovere tutti i ruoli, ruoli server e funzionalità installati nel computer sostituendo il paramento -install con il parametro -remove. Aggiunge inoltre il parametro -whatIf alla fine della riga di comando per generare un elenco completo dei ruoli, ruoli server e funzionalità rimossi tramite il comando.

Per rimuovere tutti i ruoli e le funzionalità tramite un file di risposte

  1. Creare il file di risposte seguente per la riga di comando di Gestione server e salvarlo nel percorso desiderato come documento XML:

    <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <ServerManagerConfiguration Action="Remove" xmlns="http://schemas.microsoft.com/sdm/Windows/ServerManager/Configuration/2007/1" xmlns:xs="http://www.w3.org/2001/XMLSchema"> <RoleService Id="FS-DFS-Namespace" /> <Feature Id="Backup-Features" />
    
  2. Se non è ancora aperta, aprire una finestra del prompt dei comandi con privilegi elevati facendo clic con il pulsante destro del mouse sull'eseguibile di Prompt dei comandi o sull'oggetto Prompt dei comandi nel menu Start e quindi scegliendo Esegui come amministratore.

  3. Al prompt dei comandi digitare quanto segue e quindi premere INVIO:

    ServerManagerCmd.exe -inputPath < file di risposte .xml> -whatIf -restart

    Il segnaposto file di risposte rappresenta il percorso e il nome del file di risposte XML creato nel passaggio 1. Il parametro -whatIf visualizza un elenco di tutti i componenti software rimossi a seguito del comando, inclusi ruoli, ruoli server e funzionalità dipendenti.

    Se si aggiunge il parametro -restart alla riga di comando, il computer verrà riavviato automaticamente al termine della rimozione nel caso in cui il riavvio sia richiesto dal prodotto software che si rimuove.

  4. Al termine della rimozione, nella finestra del prompt dei comandi sarà visualizzato il messaggio seguente:

    Operazione riuscita: rimozione completata.

  5. Aprire la console di Gestione server facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  6. Verificare che il ruolo Servizi file e Windows Server Backup non siano più installati nel computer.

Scenario 7: aggiungere Hyper-V

Un'azienda desidera utilizzare Hyper-V™ per eseguire macchine virtuali. L'amministratore di sistema installa Hyper-V nel computer e quindi lo gestisce tramite gli snap-in disponibili in Gestione server.

ImportantImportante
Lo scenario relativo a Hyper-V si applica solo ai computer che eseguono l'edizione a 64 bit di Windows Server 2008 e dispongono del supporto a livello di processore per la virtualizzazione. Requisiti hardware più specifici per Hyper-V sono riportati nella guida dettagliata a Hyper-V nel sito Web TechCenter di Windows Server all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=98822. È consigliabile leggere tali requisiti hardware prima di completare le attività illustrate in questo scenario.

Installare Hyper-V

La prima attività dell'amministratore consiste nell'eseguire l'installazione dei due pacchetti di aggiornamento di Hyper-V. Al termine degli aggiornamenti, Hyper-V sarà disponibile per l'installazione tramite Gestione server.

Per installare Hyper-V

  1. Fare doppio clic sui due pacchetti di aggiornamento seguenti, archiviati in %windir%\WSV, per rendere Hyper-V disponibile per l'installazione tramite Gestione server:

    • Windows6.0-KB939854-x64.msu

    • Windows6.0-KB939853-x64.msu

  2. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  3. Nell'area Riepilogo ruoli fare clic su Aggiungi ruoli.

  4. Nella pagina Selezione ruoli server dell'Aggiunta guidata ruoli selezionare Hyper-V.

  5. Completare l'Aggiunta guidata ruoli. Per ulteriori informazioni sulle pagine e le impostazioni di configurazione specifiche per Hyper-V, vedere la guida dettagliata a Hyper-V nel sito Web TechCenter di Windows Server all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=98822.

Gestire Hyper-V tramite Server Manager

Dopo l'installazione di Hyper-V, l'amministratore utilizza gli snap-in disponibili in Gestione server per gestire il ruolo.

Per gestire Hyper-V tramite Server Manager

  1. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Nel riquadro della gerarchia espandere Ruoli e quindi Servizi di Virtualizzazione Windows.

  3. Con la finestra Gestione server attiva, premere F5 per aggiornare la console se Hyper-V è stato installato, ma i relativi snap-in e strumenti di gestione non vengono visualizzati nel riquadro della gerarchia.

Rimuovere Hyper-V tramite Server Manager

Dopo qualche mese l'azienda non ha più necessità che il server corrente venga utilizzato come macchina virtuale in cui vengono eseguiti diversi sistemi operativi, pertanto l'amministratore di sistema rimuove il ruolo Hyper-V.

Per rimuovere la virtualizzazione di Windows Server tramite Server Manager

  1. Se Gestione server non è già aperto, aprirlo facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Strumenti di amministrazione e quindi Server Manager.

  2. Aprire l'area Riepilogo ruoli, se non è già aperta. Fare clic su Rimuovi ruoli.

  3. Nella pagina Rimozione ruoli server della Rimozione guidata ruoli deselezionare la casella di controllo relativa a Servizi di virtualizzazione Windows. Fare clic su Avanti.

  4. Se si è certi di voler eliminare Hyper-V, nella pagina Conferma selezioni per la rimozione fare clic su Rimuovi.

  5. Verificare che Hyper-V sia stato rimosso dal server aggiornando Gestione server ed esaminando l'area Riepilogo ruoli.

Risorse aggiuntive

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft