Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Questo argomento non è stato ancora valutato - Valuta questo argomento

Ntbackup

Aggiornamento: gennaio 2005

Si applica a: Windows Server 2003, Windows Server 2003 R2, Windows Server 2003 with SP1, Windows Server 2003 with SP2

Ntbackup

È possibile eseguire operazioni di backup dal prompt dei comandi o mediante un file batch utilizzando il comando ntbackup seguito da diversi parametri.

Sintassi

ntbackup backup [systemstate] "@ NomeFile .bks" /J{"NomeProcesso"} [/P {"NomePool"}] [/G {"NomeGUID"}] [/T { "NomeNastro"}] [/N {"NomeSupporto"}] [/F {"NomeFile"}] [/D {"DescrizioneSet"}] [/DS {"NomeServer"}] [/IS {"NomeServer"}] [/A] [/V:{yes | no}] [/R:{yes | no}] [/L:{f | s | n}] [/M {TipoBackup}] [/RS:{yes | no}] [/HC:{on | off}]

Parametri
systemstate
Specifica che si desidera eseguire il backup dei dati relativi allo stato del sistema. Quando si sceglie questa opzione, il backup sarà necessariamente di tipo normale o completo.

@ NomeFile .bks
Specifica il nome del file di selezione del backup (con estensione bks) da utilizzare per questa operazione di backup. Il carattere @ deve precedere il nome del file di selezione del backup. Un file di selezione del backup contiene informazioni sui file e sulle cartelle selezionati per il backup. È necessario creare tale file utilizzando la versione con interfaccia grafica (GUI) del programma Backup.

/J {"NomeProcesso"}
Specifica il nome del processo da utilizzare nel rapporto del backup. Il nome del processo descrive in genere i file e le cartelle di cui si esegue il backup.

/P {"NomePool"}
Specifica il pool di supporti contenente i supporti che si desidera utilizzare. Si tratta in genere di un pool secondario del pool di supporti di Backup, ad esempio un nastro DDS da 4 mm. Se si utilizza questa opzione, non sarà possibile utilizzare le opzioni della riga di comando /A, /G, /F e /T.

/G {"NomeGUID"}
Sovrascrive il contenuto del nastro oppure aggiunge i dati al contenuto esistente. Non utilizzare questa opzione insieme all'opzione /P.

/T {"NomeNastro"}
Sovrascrive il contenuto del nastro oppure aggiunge i dati al contenuto esistente. Non utilizzare questa opzione insieme all'opzione /P.

/N {"NomeSupporto"}
Specifica il nome del nuovo nastro. Non utilizzare questa opzione insieme all'opzione /A.

/F {"NomeFile"}
Percorso del disco logico e nome del file. Non utilizzare questa opzione con le seguenti opzioni: /P /G /T.

/D {"DescrizioneSet"}
Specifica un'etichetta per ogni set di backup.

/DS {"NomeServer"}
Esegue il backup del file del servizio directory per il server Microsoft Exchange specificato.

/IS {"NomeServer"}
Esegue il backup del file dell'Archivio informazioni per il server Microsoft Exchange specificato.

/A
Esegue un'operazione di aggiunta. Con questa opzione è necessario utilizzare /G o /T. Non utilizzare questa opzione insieme all'opzione /P.

/V:{yes | no}
Verifica la presenza di errori su disco che potrebbero essersi verificati durante la copia su nastro dei file. Questa operazione potrebbe comportare un aumento sostanziale del tempo necessario per eseguire un backup.

/R:{yes | no}
Concede l'accesso al nastro indicato solo al proprietario o ai membri del gruppo Administrators.

/L:{f | s | n}
Specifica il tipo di file registro. f=completo, s=riepilogo, n=nessuno (non viene creato alcun file di registro).

/M {TipoBackup}
Specifica il tipo di backup. È necessario impostare uno dei seguenti tipi: normale, completo, differenziale, incrementale o giornaliero.

/RS:{yes | no}
Esegue il backup dei file di dati migrati presenti nell'archivio remoto. L'opzione della riga di comando /RS non è necessaria per l'esecuzione del backup del database di Archivi rimovibili locale (contenente i file segnaposto per l'archivio remoto). Quando si esegue il backup della cartella %systemroot%, viene eseguito automaticamente anche il backup del database di Archivi rimovibili.

/HC:{on | off}
Utilizza la compressione hardware, se disponibile, sull'unità nastro.

/M {TipoBackup}
Specifica il tipo di backup. È necessario impostare uno dei seguenti tipi: normale, completo, differenziale, incrementale o giornaliero.

/?
Visualizza informazioni della Guida al prompt dei comandi.

Osservazioni
  • Non è possibile ripristinare file dalla riga di comando utilizzando il comando ntbackup.

  • Le seguenti opzioni della riga di comando manterranno le impostazioni selezionate tramite la versione con interfaccia grafica del programma Backup, a meno che non vengano modificate da un'opzione della riga di comando: /V /R /L /M /RS /HC. Se ad esempio nella finestra di dialogo Opzioni del programma Backup viene attivata la compressione hardware, questa verrà utilizzata se nella riga di comando non si specifica l'opzione /HC. Se invece nella riga di comando viene specificata l'opzione /HC:off, questa prevarrà sull'impostazione della finestra di dialogo Opzioni e la compressione hardware non verrà utilizzata.

  • Se nel computer è in esecuzione Servizi multimediali Windows e si desidera eseguire il backup dei file associati a questi servizi, vedere la sezione relativa all'esecuzione del backup con Servizi multimediali Windows nella documentazione in linea di Windows Media Services. Per eseguire il backup o il ripristino dei file associati a Servizi multimediali Windows è necessario attenersi alle procedure indicate nella relativa documentazione in linea.

  • È possibile eseguire il backup dei dati relativi allo stato del sistema solo del computer locale. Non è possibile eseguire il backup dei dati relativi allo stato del sistema di un computer remoto.

  • Se per gestire i supporti si utilizza Archivi rimovibili o se per archiviare i dati si utilizza Archiviazione remota, sarà necessario eseguire il backup periodico dei file che si trovano nelle cartelle seguenti:

    Systemroot\System32\Ntmsdata

    Systemroot\System32\Remotestorage

    In questo modo sarà possibile ripristinare tutti i dati che si trovano nell'archivio remoto e negli archivi rimovibili.

Esempi

Di seguito sono riportati quattro esempi di utilizzo del comando ntbackup.

Per eseguire un backup normale

Nell'esempio che segue verrà eseguito un backup normale denominato "Processo 1" della condivisione remota \\nomecondivisione\c$. Verrà estratto un nastro dal pool di supporti del backup, che verrà denominato "Backup riga di comando 1". La descrizione del processo di backup è "Funzionalità riga di comando". La verifica del backup avviene al termine del processo di backup, l'accesso non è limitato al proprietario/amministratore, il livello di registrazione è impostato su riepilogo, non viene eseguito il backup dei dati dell'archivio remoto e viene attivata la compressione hardware.

ntbackup backup \\nomecondivisione\c$ /m normal /j "Processo 1" /p "Backup" /n "Backup riga di comando 1" /d "Funzionalità riga di comando" /v:yes /r:no /l:s /rs:no /hc:on

Per eseguire un backup di copia

Nell'esempio che segue verrà eseguito un backup completo denominato "Processo 2" dell'unità locale D:\. I file e le cartelle di backup vengono aggiunti al nastro denominato "Backup riga di comando 1". Le impostazioni delle altre opzioni equivalgono alle impostazioni predefinite specificate nel programma Backup.

ntbackup backup d:\ /j "Processo 2" /a /t "Backup riga di comando 1" /m copy

Per eseguire un backup con il tipo specificato in Backup

Nell'esempio che segue verrà eseguito un backup utilizzando il tipo di backup specificato nel programma Backup. Per selezionare i file di cui eseguire il backup viene utilizzato il file di selezione del backup denominato Rigadicomando.bks, che si trova nella cartella C:\Programmi\Windows NT\ntbackup\data\. Il processo di backup viene denominato "Processo 3" e sovrascrive il contenuto del nastro denominato "Backup riga di comando 1" con il nuovo nome "Backup riga di comando 2".

ntbackup backup "@C:\Programmi\Windows NT\ntbackup\data\rigadicomando.bks" /j "Processo 3" /t "Backup riga di comando 1" /n "Backup riga di comando 2"

Per eseguire un backup in un file dalla riga di comando

Negli esempi seguenti verrà illustrato come eseguire il backup in un file dalla riga di comando. In tutti e tre gli esempi vengono utilizzati i valori predefiniti del programma Backup in relazione al tipo di backup, all'impostazione di verifica, al livello di registrazione, alla compressione hardware e ad eventuali altre restrizioni. Nel primo esempio viene illustrato come eseguire il backup della condivisione \\nomedirectory\d$ nel file D:\Backup.bkf. Nel secondo esempio viene illustrato come aggiungere lo stesso backup allo stesso file. Nel terzo esempio viene illustrato come sovrascrivere il file con lo stesso backup. In tutti e tre gli esempi è possibile sostituire la lettera di unità con un nome UNC completo. Anziché d:\backup.bkf l'utente potrà quindi specificare \\nomecondivisione\d$\backup.bkf come destinazione del backup.

ntbackup backup \\nomecondivisione\d$ /j "Backup riga di comando 4" /f "D:\backup.bkf"

ntbackup backup \\nomecondivisione\d$ /j "Backup riga di comando 5" /f "D:\backup.bkf" /a

ntbackup backup \\nomecondivisione\d$ /j "Backup riga di comando 6" /f "D:\backup.bkf"

Convenzioni di formattazione

 

Formato Significato

Corsivo

Informazioni che devono essere specificate dall'utente

Grassetto

Elementi che l'utente deve digitare esattamente come indicato

Puntini (...)

Parametro che è possibile ripetere più volte in una riga di comando

Parentesi quadre ([])

Elementi facoltativi

Parentesi graffe ({}); possibili scelte separate da una barra verticale (|). Esempio: {even|odd}

Opzioni alternative tra le quali l'utente deve sceglierne una sola

Tipo di carattere Courier

Codice oppure output di programmi

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.