Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Ruolo Servizi flussi multimediali

Aggiornamento: gennaio 2008

Si applica a: Windows Server 2008

Il ruolo Streaming Media Services in Windows Server® 2008 include il servizio ruolo server Windows Media, necessario per la distribuzione del server come server Windows Media. Questo servizio ruolo include Servizi Microsoft® Windows Media® 2008, una piattaforma per la trasmissione di flussi in diretta e su richiesta di contenuti multimediali digitali, tra cui contenuti Windows Media Audio (WMA) e Windows Media Video (WMV), sulle reti.

Finalità di questa funzionalità

È possibile utilizzare Servizi Windows Media 2008 per gestire uno o più server Windows Media che offrono contenuti multimediali digitali alle tipologie di client seguenti:

  • Computer o dispositivi che riproducono i contenuti mediante un lettore, ad esempio Windows Media Player.

  • Altri server Windows Media utilizzati come proxy, cache o server per la ridistribuzione dei contenuti.

  • Programmi personalizzati sviluppati mediante gli SDK di Windows Media (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82886).

Utenti interessati a questa funzionalità

I Servizi Windows Media 2008 possono essere utilizzati da chiunque desideri offrire contenuti multimediali digitali tramite le reti (Internet o Intranet). I Servizi Windows Media sono particolarmente utile per i tipi di organizzazioni seguenti:

  • Società di hosting che offrono flussi multimediali a utenti privati e uffici.

  • Organizzazioni aziendali, istituti de enti pubblici che gestiscono risorse di rete e offrono servizi di comunicazione avanzati per broadcast esecutivi, formazione in linea, marketing e vendite.

  • Società wireless che offrono servizi wireless di intrattenimento a banda larga mediante i server scalabili e affidabili Windows Media.

  • Società specializzare nella trasmissione di contenuti per radio, televisione, cavo o satellite.

  • Distributori di film e musica che offrono contenuti audio e video in modo sicuro senza buffering eccessivo o congestione della rete.

  • Professionisti di IPTV che offrono esperienze di IPTV di alta qualità tramite reti LAN.

Note speciali

Come nelle versioni precedenti, alcune funzionalità di Servizi Windows Media 2008 non sono disponibili in alcune edizioni di Windows Server 2008. Se per la distribuzione del server Windows Media è richiesta una funzionalità specifica, ad esempio se è necessario inviare il contenuto ai client in forma di flusso multicast, vedere la pagina dei suggerimenti per la scelta della versione di Windows Server più adatta alle proprie esigenze all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82887 per decidere quale edizione di Windows Server 2008 installare.

Dopo aver installato l'edizione corretta di Windows Server 2008, il ruolo Streaming Media Services, che include il servizio ruolo Servizi Windows Media (Amministratore dei Servizi Windows Media) e i servizi facoltativi (Amministratore dei Servizi Windows Media per il Web e Agente di registrazione multicast e annunci), non è disponibile per l'installazione in Gestione server. Prima di utilizzare Gestione server per installare il ruolo Streaming Media Services, è necessario scaricare Windows Media Services 2008. Per ulteriori informazioni su come installare il ruolo Streaming Media Services in Windows Server 2008, vedere la pagina relativa all'aggiornamento della piattaforma server Windows Media a Windows Server 2008 all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82888.

Se non sono stati mai utilizzati prima i Servizi Windows Media, è consigliabile acquisire familiarità con i concetti relativi ai flussi. Come punto di partenza, vedere la pagina relativa all'utilizzo dei Servizi Windows Media all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82889.

noteNota
È possibile aggiungere il ruolo Streaming Media Services all'opzione di installazione dei componenti di base del server Windows Server 2008. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo 934518 relativo all'installazione dei Servizi Windows Media in Windows Server 2008 della Microsoft Knowledge Base all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=89041.

Nuova funzionalità introdotta

  • Gestione cache/proxy. Amministratore dei Servizi Windows Media in Servizi Windows Media 2008 contiene un nuovo plug-in Gestione cache/proxy che controlla la capacità del server Windows Media di eseguire funzioni di cache e proxy. È possibile utilizzare il plug-in dei Servizi Windows Media per configurare un server Windows Media come server cache/proxy in grado di limitare l'utilizzo della larghezza di banda, diminuire la latenza imposta dalla rete e spostare in remoto il carico su un server di origine. Questi tre fattori consentono di ridurre i costi operativi e di creare un'esperienza di visualizzazione migliore per gli utenti.

  • Attributi delle playlist. Gli attributi lato server delle playlist noSkip e noRecede sono ora supportati. I client supportati (Windows Media Player 9 Series o versioni successive) che si connettono a playlist lato server pubblicate in punti di pubblicazione su richiesta in un server Windows Media possono utilizzare, l'avanzamento rapido, il riavvolgimento rapido e le funzionalità per cercare e ignorare contenuti in un intero elemento multimediale. Questi client possono inoltre passare a un elemento multimediale precedente o successivo nella playlist. Tali controlli sono ora abilitati nel client.

Funzionalità o impostazioni aggiunte o modificate

  • Flussi MMS. In Servizi Windows Media 2008, il protocollo Microsoft Media Server (MMS) non è supportato per i flussi e il plug-in Protocollo controllo server MMS è stato rimosso da Amministratore dei Servizi Windows Media. Si noti che sebbene il protocollo MMS non sia supportato, il moniker MMS (mms://) lo è comunque. Quando i client che supportano il protocollo RTSP (Real Time Streaming Protocol) si connettono a un server Windows Media con un URL con prefisso mms:// (ad esempio, mms://nome_server/nome_clip.wmv), il server tenterà di utilizzare la sostituzione del protocollo per inviare il flusso di contenuti al client mediante RTSP in modo da offrire prestazioni ottimali. I client che supportano RTSP includono Windows Media Player 9 Series (o versioni successive di Windows Media Player) oppure altri lettori che utilizzano il controllo ActiveX di Windows Media Player 9 Series.

    Quando versioni precedenti di Windows Media Player, altri lettori senza supporto per il protocollo RTSP o lettori in ambienti non RTSP si connettono al server mediante un URL con prefisso mms://, il server tenterà di utilizzare la sostituzione del protocollo per inviare il flusso di contenuti al client mediante HTTP (Hypertext Transfer Protocol).

    Per accertarsi che il contenuto sia sempre disponibile per i client che si connettono al server mediante un URL con prefisso mms://, attivare il plug-in Protocollo controllo server HTTP WMS in Amministratore dei Servizi Windows Media e aprire le porte nel firewall per tutti i protocolli di connessione che potrebbero essere utilizzati durante la sostituzione del protocollo. Per ulteriori informazioni, vedere la pagina relativa alle informazioni del firewall per Servizi Windows Media all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82890.

  • Configurazione Sys HTTP dei Servizi Windows Media. Se si utilizzano sia i Servizi Windows Media sia un servizio Web quale Microsoft Internet Information Services (IIS) nel server, entrambi i servizi tenteranno il binding alla porta 80 per i flussi HTTP. È possibile evitare questo tipo di conflitti assegnando a ogni servizio una porta diversa. Se si assegna un servizio a una porta diversa dalla 80, è inoltre necessario aprire la porta scelta nel firewall di rete. Per ulteriori informazioni, vedere la pagina relativa alle informazioni del firewall per Servizi Windows Media all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82890.

    In alternativa, è possibile assegnare ulteriori indirizzi IP al server. Ciò consente a ogni servizio di disporre del proprio indirizzo IP condividendo la porta 80 per i flussi HTTP. Il modo più semplice di realizzare questa soluzione consiste nell'installazione di più schede di rete nel server. Se tuttavia ciò non è realizzabile, è possibile creare più indirizzi IP in una singola scheda di rete e assegnare indirizzi separati sulla porta 80. È necessario quindi configurare i Servizi Windows Media e il server Web per il binding a combinazioni separate di indirizzo IP e porta 80. Lo strumento di configurazione Sys HTTP dei Servizi Windows Media utilizzato nelle versioni precedenti di questo componente per assegnare ulteriori indirizzi IP ai servizi non è disponibile in questa versione. È ora necessario configurare l'elenco di inclusione IP dello stack del protocollo HTTP (HTTP.sys) mediante i comandi Netsh avanzati. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione relativa ai comandi Netsh nella pagina relativa alle nuove funzionalità di rete di Windows Server 2008 e Windows Vista® (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82891).

  • Configurazione del firewall. Non è più necessario aggiungere il programma Servizi Windows Media (Wmserver.exe) come eccezione in Windows Firewall per aprire le porte in ingresso per i flussi unicast. Quando si installa il ruolo Streaming Media Services in Windows Server 2008, il programma Servizi Windows Media viene aggiunto automaticamente come eccezione in Windows Firewall.

  • Utilità per il test del flusso. È necessario utilizzare Gestione server per installare la funzionalità Esperienza desktop per poter utilizzare l'utilità per il test del flusso in Amministratore dei Servizi Windows Media.

  • Avvio veloce avanzato. Avvio veloce avanzato consente di ridurre al minimo la latenza all'avvio in Windows Media Player 10 (o versioni successive) e in Windows CE versione 5.0 (o versioni successive) ed è attivato per impostazione predefinita. Nelle versioni precedenti dei Servizi Windows Media, Avvio veloce avanzato è disattivato per impostazione predefinita.

  • QoS (Quality of Service) I Servizi Windows Media sono stati aggiornati affinché utilizzino i criteri QoS in Windows Server 2008 per gestire il traffico di rete in uscita, invece di utilizzare ToS (Type of Service) per inviare flussi unicast. Per ulteriori informazioni, visitare la pagina relativa a QoS all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82892.

Necessità di modificare il codice

Non è necessario apportare modifiche alle applicazioni progettate per funzionare con Servizi Windows Media nelle versioni precedenti dei sistemi operativi Windows affinché funzionino con Servizi Windows Media 2008 in Windows Server 2008.

Come preparare la distribuzione di questa funzionalità

Servizi Windows Media 2008 non richiede miglioramenti particolari da apportare all'infrastruttura di rete e di protezione dell'organizzazione. Se si installano i Servizi Windows Media in Windows Server 2008 per la prima volta, è consigliabile esaminarne i requisiti di sistema (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82893) prima di continuare.

È possibile distribuire i Servizi Windows media in numerosi scenari. Dopo aver installato Servizi Windows Media, è consigliabile leggere la Guida alla distribuzione di Servizi Windows Media all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82894, in cui sono disponibili requisiti e indicazioni per gli scenari di gestione del flusso.

Questa funzionalità è disponibile in tutte le edizioni di Windows Server 2008?

Alcune funzionalità di Servizi Windows Media 2008 non sono disponibili in alcune edizioni di Windows Server 2008. Se per la distribuzione del server Windows Media è richiesta una funzionalità specifica, ad esempio se è necessario inviare il contenuto ai client in forma di flusso multicast, vedere la pagina dei suggerimenti per la scelta della versione di Windows Server più adatta alle proprie esigenze all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=82887 per decidere quale edizione di Windows Server 2008 installare.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft