Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Utilizzo delle query salvate

Aggiornamento: gennaio 2005

Si applica a: Windows Server 2003, Windows Server 2003 R2, Windows Server 2003 with SP1, Windows Server 2003 with SP2

Utilizzo delle query salvate

Le query salvate consentono agli amministratori di accedere rapidamente a un insieme comune di oggetti directory sui quali eseguire determinate operazioni o di cui eseguire il monitoraggio. Le query salvate utilizzano stringhe LDAP predefinite per eseguire la ricerca solo nella partizione di directory specificata e l'ambito di ricerca può essere ristretto fino a un singolo oggetto contenitore. È anche possibile creare una query salvata personalizzata che contenga un filtro di ricerca LDAP. Per ulteriori informazioni sul salvataggio delle query, vedere Creare una query salvata. Per ulteriori informazioni sui filtri di ricerca LDAP, vedere la sezione relativa alla rappresentazione di questo tipo di filtri nel sito Web Internet Engineering Task Force (informazioni in lingua inglese).

In Utenti e computer di Active Directory è disponibile la cartella Query salvate, nella quale gli amministratori possono creare, modificare, salvare e organizzare le query salvate. Prima dell'introduzione delle query salvate, gli amministratori dovevano creare script ADSI personalizzati per l'esecuzione di query su oggetti comuni. Questo processo richiedeva spesso molto tempo e una conoscenza approfondita della modalità in cui le ADSI utilizzano i filtri di ricerca LDAP per risolvere una query.

Tutte le query collocate nella cartella Query salvate vengono memorizzate in Utenti e computer di Active Directory (dsa.msc). Dopo avere creato un insieme di query personalizzato, è possibile creare il file MSC in altri controller di dominio con sistema operativo Windows Server 2003 (ubicati nello stesso dominio) e utilizzare lo stesso insieme di query salvate. È inoltre possibile esportare le query salvate in un file XML e importarle in altre console di Utenti e computer di Active Directory ubicate in controller di dominio con sistema operativo Windows Server 2003 (all'interno dello stesso dominio). Per ulteriori informazioni sul salvataggio di file di console, vedere Salvataggio di console.

È possibile salvare query per eseguire ricerche relative agli account utente o account computer disabilitati, al numero di giorni dall'ultimo accesso utente, agli utenti con password senza scadenza e molti altri tipi di ricerche comuni. Una volta eseguita una query salvata, nella finestra dei risultati è possibile apportare direttamente le modifiche a ciascun oggetto elencato. È quindi possibile selezionare più oggetti ed eseguire su di essi determinate operazioni. Ad esempio, è possibile utilizzare la funzione di trascinamento della selezione per spostare in un gruppo due o più oggetti visualizzati.

Nota

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft