Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Questo argomento non è stato ancora valutato - Valuta questo argomento

Gestire e distribuire pacchetti driver

Aggiornamento: gennaio 2009

Si applica a: Windows Server 2008 R2

In Windows Server 2008 R2 è possibile utilizzare Servizi di distribuzione Windows per aggiungere pacchetti driver al server e quindi configurarli per la distribuzione nei computer client insieme all'immagine di installazione. Si noti che questa funzionalità è disponibile solo quando si installano immagini dei sistemi operativi seguenti: Windows Vista con SP1, Windows Server 2008, Windows 7 e Windows Server 2008 R2. In questa sezione sono disponibili informazioni dettagliate sulla configurazione di questa funzionalità. Prima di iniziare è tuttavia necessario disporre di un server configurato. Per istruzioni sulla configurazione del server, vedere la Guida dettagliata di Servizi di distribuzione Windows all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=84628. Per un elenco completo delle novità incluse in questa nuova versione di Servizi di distribuzione Windows, vedere Servizi di distribuzione Windows: Novità.

In questa guida

Terminologia utilizzata in questa Guida

 

Termine Definizione

Gruppo di driver

Un gruppo di driver è una raccolta di pacchetti driver. È possibile aggiungere filtri a un gruppo di driver, in modo da rendere i pacchetti inclusi nel gruppo disponibili a un gruppo selezionato di computer client. In alternativa, se non viene applicato alcun filtro a un gruppo di driver, i pacchetti saranno disponibili a tutti i client che dispongono di hardware corrispondente. È possibile stabilire se i client che dispongono di accesso al gruppo di driver possono installare 1) tutti i pacchetti inclusi nel gruppo oppure 2) solo i pacchetti che corrispondono ai componenti hardware connessi al client o installati nel client, ovvero componenti hardware Plug and Play.

Filtri

I filtri consentono di eseguire il mapping dei pacchetti inclusi nel gruppo di driver a computer client specifici. I filtri definiscono i client che dispongono di accesso ai pacchetti. Sono disponibili due tipi di filtri: i filtri basati sull'hardware del client, ad esempio produttore e fornitore del BIOS, e filtri basati sugli attributi dell'immagine di installazione selezionata nel client, ad esempio la versione o l'edizione dell'immagine.

Hardware Plug and Play

La funzionalità Plug and Play consente la configurazione automatica di componenti hardware e dispositivi per sistemi operativi Windows.

Scegliere uno scenario

È possibile configurare i pacchetti driver da distribuire ai client in tre modi. Nella tabella seguente vengono illustrati tali metodi e viene indicato quando è consigliabile utilizzare ogni metodo.

 

Scenario Descrizione Quando utilizzare questo scenario

Scenario 1: Distribuire pacchetti driver ai client in base all'hardware Plug and Play del client

In questo scenario tutti i pacchetti vengono resi disponibili a tutti i client, ovvero non vengono aggiunti filtri ai gruppi di driver, e i gruppi vengono configurati in modo da consentire l'installazione solo dei pacchetti che corrispondono all'hardware del computer.

Questo è lo scenario più semplice da configurare ed è consigliabile che la maggior parte delle aziende provi a utilizzare innanzitutto questo scenario. Se tuttavia si verificano problemi dovuti a pacchetti incompatibili installati contemporaneamente in un computer, ad esempio in caso di computer che non si avviano o componenti hardware che non funzionano correttamente, sarà necessario aggiungere filtri ai gruppi di driver, come illustrato nello Scenario 2.

Scenario 2: Distribuire pacchetti driver utilizzando i filtri per definire quali client dispongono di accesso a ogni gruppo di driver

In questo scenario i pacchetti vengono organizzati in gruppi di driver e quindi viene eseguito il mapping di ogni gruppo ai computer tramite i filtri, che definiscono quali computer dispongono di accesso al gruppo di driver, in base all'hardware del computer e/o agli attributi dell'immagine di installazione selezionata. È comunque possibile configurare i pacchetti per l'installazione in base ai componenti hardware Plug and Play, ma è possibile utilizzare i filtri per definire ulteriormente quali client potranno accedere ai pacchetti.

L'utilizzo di questo scenario è consigliabile nelle situazioni seguenti:

  • Lo Scenario 1 ha come risultato il funzionamento non corretto di componenti hardware in un computer.

  • Si utilizza un ambiente complesso, che include computer con diverse configurazioni hardware e software.

  • È necessario installare pacchetti driver specifici in determinati computer, ad esempio computer con lingue diverse o con versioni diverse di un'immagine di installazione.

Scenario 3: Distribuire tutti i pacchetti driver inclusi in un gruppo di driver ai client

In questo scenario vengono distribuiti tutti i pacchetti driver inclusi in un gruppo di driver a un computer client, non solo quelli corrispondenti ai componenti hardware Plug and Play nel client. Dopo l'installazione, il driver del dispositivo verrà installato automaticamente quando si connettono i componenti hardware al client.

Utilizzare questa opzione se si dispone di componenti hardware non connessi al computer, ad esempio una stampante o uno scanner, e si desidera imporre l'installazione nel client di tutti i pacchetti inclusi in un gruppo di driver. È in genere consigliabile utilizzare questo scenario in combinazione con lo Scenario 1 o 2.

Prerequisiti

Di seguito vengono illustrati i prerequisiti relativi a tutti e tre gli scenari:

  • Un server di Servizi di distribuzione Windows configurato con gli elementi seguenti:

    • Immagine d'avvio da Windows 7 o Windows Server 2008 R2 (disponibile in \Sources\Boot.wim nel DVD).

    • Immagini di installazione per Windows Vista SP1, Windows Server 2008, Windows 7 o Windows Server 2008 R2.

  • Pacchetti driver per l'hardware che si desidera distribuire. Si noti che tali pacchetti devono essere estratti, ovvero il pacchetto non può essere un file con estensione msi o exe.

Scenario 1: Distribuire driver in base ai componenti 'hardware Plug and Play del client

In questo scenario tutti i pacchetti vengono resi disponibili a tutti i client, ovvero non vengono aggiunti filtri ai gruppi di driver, e i gruppi vengono configurati in modo da consentire l'installazione solo dei pacchetti che corrispondono all'hardware del computer.

ImportantImportante
È consigliabile verificare accuratamente questo scenario prima di implementarlo nell'organizzazione.

Problemi noti

  • In base ai pacchetti driver disponibili nel server e ai componenti hardware del client, questo scenario potrebbe avere come risultato un computer che non si avvia. In tale caso, sarà necessario determinare quali pacchetti driver provocano il problema e rimuoverli dal server oppure limitarne l'applicazione mediante filtri, come illustrato nello Scenario 2.

Per aggiungere pacchetti e configurare il server

  1. Aprire lo snap-in Microsoft Management Console (MMC) Servizi di distribuzione Windows. Fare clic su Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Servizi di distribuzione Windows.

  2. Espandere il nodo Server e il nodo relativo al server di Servizi di distribuzione Windows.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Driver e quindi scegliere Aggiungi pacchetto driver.

    7f961bb2-9de1-4232-930c-3b9e624ac364
  4. Per aggiungere pacchetti driver, seguire le istruzioni visualizzate nella procedura guidata. Quando viene richiesto di specificare il gruppo di driver a cui aggiungere i pacchetti, fare clic su Seleziona gruppo di driver esistente e quindi verificare che DriverGroup1 sia selezionato. Per impostazione predefinita, questo gruppo di driver è configurato nel modo seguente: 1) non dispone di filtri, in modo da consentire a tutti i client di accedere ai pacchetti nel gruppo e 2) verranno installati solo i pacchetti corrispondenti ai componenti hardware del client. Per visualizzare queste impostazioni, fare clic con il pulsante destro del mouse su DriverGroup1 e quindi scegliere Proprietà.

    76a79a37-21dc-456a-ad3a-8ebecc9e3301
  5. Nell'ultima pagina della procedura guidata non selezionare la casella di controllo per la modifica dei filtri per il gruppo e quindi fare clic su Fine.

    d19894c6-35b0-45f9-8653-f9eaadd71548
  6. Ripetere i passaggi dal 3 al 5, fino a quando viene completata l'aggiunta di tutti i pacchetti driver desiderati a DriverGroup1.

    noteNota
    Se si preferisce organizzare i pacchetti in gruppi di driver diversi, è possibile creare gruppi di driver durante l'aggiunta dei pacchetti. Non è tuttavia consigliabile aggiungere filtri ai pacchetti per questo scenario.

    Il server è ora configurato. Tutti i computer che installano un'immagine supportata, ovvero Windows Vista con SP1, Windows Server 2008, Windows 7 oppure Windows Server 2008 R2, potranno accedere a questo gruppo di driver. Nei computer verranno tuttavia installati solo i pacchetti corrispondenti ai componenti hardware Plug and Play disponibili. È ora possibile installare un'immagine, come illustrato nella procedura successiva.

Per installare i pacchetti driver e un'immagine di installazione

  1. Verificare che tutti i componenti hardware per i quali si desidera che vengano installati pacchetti siano connessi ai computer client.

  2. Avviare un computer client e installare un'immagine.

  3. Al termine dell'installazione, aprire Gestione dispositivi nel computer client dal Pannello di controllo e quindi verificare che i driver di dispositivo per tutti i componenti hardware connessi siano stati installati.

Scenario 2: Distribuire driver utilizzando filtri per definire quali client dispongono di accesso a ogni gruppo di driver

Questo scenario è più complesso dello Scenario 1, poiché rende necessaria la verifica della configurazione per configurare i filtri in modo appropriato per l'ambiente in uso. È possibile che sia necessario creare molti gruppi di driver, con diverse combinazioni di filtri, prima di ottenere la configurazione ottimale per le proprie esigenze. In genere, a una maggiore complessità dell'ambiente corrisponde una maggiore complessità della configurazione.

Problemi noti

  • È necessario che il valore del filtro corrisponda esattamente ai componenti hardware del client o alle specifiche dell'immagine di installazione. I due operatori disponibili per la maggior parte dei filtri sono Uguale a o Diverso da. Se nel valore specificato per il filtro manca un carattere, ad esempio nel caso in cui si ometta un punto, i filtri non consentiranno pertanto di selezionare i client nel modo desiderato. È quindi consigliabile creare più filtri, che includano tutte le possibili varianti. Ad esempio, creare filtri per Fabrikam, Inc. e Fabrikam e così via.

    1975e26c-7278-4cfd-868c-1c3baec3d13f
  • Quando si eseguono ricerche nei pacchetti mediante lo snap-in MMC per eseguire un'attività, ad esempio per eliminare un pacchetto, è possibile che la finestra di dialogo non risponda per breve tempo nel caso in cui nel server siano presenti centinaia di pacchetti. In tali situazioni è consigliabile continuare ad attendere, poiché il server sta elaborando la richiesta. È quindi consigliabile non aggiungere a un gruppo più di 2000 pacchetti alla volta, anche se non è previsto alcun limite specifico.

Passaggi per la distribuzione di pacchetti driver tramite i filtri

Il primo passaggio in questo scenario prevede la creazione di gruppi di driver con filtri. I filtri definiscono i computer che possono accedere ai pacchetti driver in tale gruppo. È possibile configurare l'installazione dei pacchetti in base ai componenti hardware del client, ad esempio il produttore o il fornitore del BIOS, e in base agli attributi dell'immagine Windows selezionata durante l'installazione, ad esempio la versione o l'edizione. È ad esempio possibile specificare che a un gruppo possono accedere solo i computer client 1) prodotti da Fabrikam, Inc. e 2) che selezionano un'immagine di Windows 7 durante l'installazione. Al termine della configurazione dei gruppi di driver, è possibile aggiungervi pacchetti e quindi avviare un computer e installare un sistema operativo.

Per creare gruppi di driver con filtri

  1. Aprire lo snap-in Microsoft Management Console (MMC) Servizi di distribuzione Windows.

  2. Espandere il nodo Server e il nodo relativo al server di Servizi di distribuzione Windows.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su DriverGroup1 e quindi scegliere Disattiva. È necessario disattivare DriverGroup1 poiché, per impostazione predefinita, non dispone di filtri e pertanto distribuirà tutti i pacchetti a tutti i client.

  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Driver e quindi scegliere Aggiungi gruppo driver.

  5. Immettere un nome per il gruppo, fare clic su Avanti e quindi seguire le istruzioni visualizzate per aggiungere i filtri appropriati per l'organizzazione. Per un elenco di filtri, vedere Filtri dei gruppi di driver all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=155158.

  6. Nella schermata Pacchetti da installare selezionare Installa solo i pacchetti driver specifici per la configurazione hardware del client.

  7. Fare clic su Avanti e quindi su Fine.

  8. Ripetere i passaggi dal 3 al 6, fino a completare la creazione e la configurazione di tutti i gruppi di driver desiderati.

Al termine della configurazione dei gruppi di driver sarà possibile aggiungervi pacchetti di driver, come illustrato nella procedura successiva.

Per aggiungere pacchetti driver ai gruppi di driver

  1. Per i pacchetti non ancora aggiunti al server, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Driver, scegliere Aggiungi pacchetto driver e quindi seguire le istruzioni per aggiungere il pacchetto a uno dei gruppi creati nella procedura precedente.

  2. Per i pacchetti già disponibili nel server ma non inclusi nel gruppo corretto, fare clic con il pulsante destro del mouse sul gruppo di driver desiderato e quindi scegliere Aggiungi pacchetti driver al gruppo.

  3. Utilizzare gli attributi di ricerca per eseguire una ricerca nei pacchetti disponibili nel server e quindi fare clic su Aggiungi per aggiungerli al gruppo.

    noteNota
    Per aggiungere un pacchetto specifico a un gruppo, è inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto e quindi scegliere Aggiungi o rimuovi dai gruppi. Nella finestra di dialogo configurare il pacchetto driver utilizzando le frecce e quindi fare clic su Applica.

  4. Ripetere i passaggi dall'1 al 3 fino a completare l'aggiunta di tutti i pacchetti desiderati e quindi fare clic su Chiudi.

  5. Se è necessario rimuovere un pacchetto da un gruppo, fare clic sul gruppo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto driver specifico nel riquadro di destra e quindi scegliere Aggiungi o rimuovi dai gruppi per visualizzare un elenco di gruppi ai quali è possibile aggiungere o dai quali è possibile rimuovere il pacchetto. È inoltre possibile fare clic su Rimuovi dal gruppo per rimuoverlo immediatamente. Per eliminare il pacchetto dal server, fare clic con il pulsante destro del mouse sul pacchetto e quindi scegliere Elimina.

Dopo avere configurato i gruppi di driver e avere aggiunto i pacchetti a tali gruppi, è possibile avviare un client come illustrato nella procedura seguente.

Per installare i pacchetti driver e un'immagine di installazione

  1. Verificare che tutti i componenti hardware per i quali si desidera che vengano installati pacchetti siano connessi ai computer client.

  2. Avviare un computer e installare un'immagine.

  3. Al termine dell'installazione, aprire Gestione dispositivi nel computer client dal Pannello di controllo e quindi verificare che i driver di dispositivo appropriati siano stati installati.

Scenario 3: Distribuire tutti i pacchetti driver inclusi in un gruppo di driver ai client

È possibile configurare qualsiasi gruppo di driver in modo che tutti i pacchetti inclusi in tale gruppo vengano distribuiti nei client applicabili, non solo i pacchetti per i quali i componenti hardware sono connessi al client. Per configurare in questo modo un gruppo di driver, utilizzare la procedura seguente.

ImportantImportante
In base ai pacchetti driver disponibili nel server e ai componenti hardware del client, questo scenario potrebbe avere come risultato un computer che non si avvia. In tale caso, sarà necessario determinare quali pacchetti driver provocano il problema e rimuoverli dal server oppure limitarne l'applicazione mediante filtri, come illustrato nello Scenario 2.

Per installare tutti i pacchetti ai clienti applicabili

  1. Aprire lo snap-in Microsoft Management Console (MMC) Servizi di distribuzione Windows.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul gruppo di driver e quindi scegliere Proprietà.

  3. In Applicabilità scegliere Tutti i pacchetti driver nel gruppo dal menu a discesa.

    d60fc489-0cf6-40a6-af35-1e0a872b3e3c
  4. Avviare un computer client e installare un'immagine.

  5. Al termine dell'installazione, connettere i componenti hardware Plug and Play al computer client e quindi verificare che Windows sia in grado di trovare il relativo driver di dispositivo.

Gestire i gruppi di driver e i pacchetti driver

È in genere possibile gestire i gruppi di driver e i pacchetti driver facendo clic con il pulsante destro del mouse sul nodo Driver, su un gruppo di driver o su un pacchetto specifico e quindi scegliendo una delle attività disponibili, ad esempio l'aggiunta, l'eliminazione o l'attivazione dell'elemento. Per un elenco degli attributi utilizzati per eseguire tali attività, vedere Attributi dei pacchetti driver all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=155167.

Aggiungere pacchetti driver a immagini d'avvio

È possibile utilizzare Servizi di distribuzione Windows per aggiungere pacchetti driver, ad esempio driver di schede di rete, driver di un'unità di archiviazione e driver bus, alle immagini d'avvio di Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Non è pertanto necessario esportare l'immagine, utilizzare gli strumenti disponibili in Windows Automated Installation Kit per aggiungere manualmente i pacchetti driver e quindi aggiungere l'immagine d'avvio aggiornata.

Problemi noti

  • È consigliabile aggiungere solo i pacchetti driver necessari alle immagini d'avvio, ovvero driver di schede di rete, driver di un'unità di archiviazione e driver bus di sistema. Ciò consente infatti di ridurre le dimensioni delle immagini e di ridurre inoltre le possibilità di conflitto tra i driver.

Per aggiungere pacchetti driver a un'immagine d'avvio utilizzando l'interfaccia di Windows

  1. Aggiungere il pacchetto driver al server.

  2. Nello snap-in di Microsoft Management Console (MMC) Servizi di distribuzione Windows espandere il nodo Immagini di avvio. È possibile eseguire questa procedura anche se l'immagine da aggiornare è in fase di download in un client. Servizi di distribuzione Windows consente di assicurare che il client ottenga una copia coerente del file.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'immagine alla quale si desidera aggiungere il driver, quindi fare clic su Aggiungi pacchetti driver a immagine.

    d6b2223a-f547-41d8-82c3-3c17b77717a6
  4. Seguire le istruzioni visualizzate nella procedura guidata per cercare il pacchetto e quindi aggiungerlo all'immagine.

noteNota
Una volta aggiunti i pacchetti driver alle immagini di avvio utilizzando WDSUTIL, è necessario specificare /filtertype:packagearchitecture /operator:equal /value:<arch> dove <arch> corrisponde all'architettura dell'immagine di avvio. Ad esempio, eseguire WDSUTIL /verbose /progress /add-imagedriverpackages /image:"Microsoft Windows Setup (x64)" /imagetype:boot /architecture:x64 /filtertype:packagearchitecture /operator:equal /value:x64. Se non si specifica questo comando e il pacchetto include pacchetti che non corrispondono all'architettura dell'immagine, il comando avrà esito negativo.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.