Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Novità relative agli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows

Aggiornamento: marzo 2009

Si applica a: Windows 7

Novità relative agli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows

Windows 7 introduce diverse nuove funzionalità e miglioramenti che possono aiutare i professionisti IT a distribuire e gestire le funzionalità di ricerca, esplorazione e organizzazione dei computer desktop:

  • Miglioramenti delle prestazioni e della stabilità dell'indicizzatore.

  • Miglioramenti delle prestazioni delle ricerche e della pertinenza dei risultati restituiti.

  • Introduzione della ricerca federata e dei connettori di ricerca.

  • Introduzione dell'aggregazione e degli effetti grafici per migliorare l'organizzazione dei risultati della ricerca.

  • Introduzione delle raccolte come aiuto all'organizzazione.

  • Miglioramenti delle prestazioni e dell'interfaccia utente di Esplora risorse.

  • Impostazioni aggiuntive di Criteri di gruppo, disponibili su tutti i sistemi operativi supportati.

  • Impatto ridotto sul server che esegue Microsoft Exchange Server in caso di indicizzazione della posta elettronica non memorizzata nella cache (online classica).

  • Capacità di indicizzare la posta elettronica di cassette postali delegate.

  • Supporto per l'indicizzazione di documenti crittografati dei file system locali.

  • Supporto per l'indicizzazione di posta elettronica con firma digitale di client di posta elettronica abilitati MAPI, ad esempio Microsoft Outlook®.

  • Capacità ampliata di eseguire query remote rapide di condivisioni di file su Windows Vista®, Windows Server® 2008, Windows® XP con Windows Search 4.0 installato e versioni precedenti.

Il servizio Windows Search consente di eseguire veloci ricerche di file in un server da computer che eseguono Windows® 7 o Windows Server® 2008 R2 o da computer dove è installato Windows Desktop Search e che eseguono Windows Vista, Windows Server 2008, Windows XP, Windows Server® 2003 R2 o Windows Server® 2003.

note
L'indicizzazione della posta elettronica non memorizzata nella cache è anche detta posta elettronica online classica. In Windows® 7 vi è un impatto minore dell'indicizzazione della posta elettronica non memorizzata nella cache su Microsoft Exchange Server. A differenza della posta elettronica non memorizzata nella cache o online classica, la posta elettronica memorizzata nella cache utilizza un file locale delle cartelle fuori rete, con estensione OST, per conservare una copia locale della cassetta postale di Exchange Server nel computer dell'utente, consentendo in tal modo l'indicizzazione locale della posta elettronica.

Utenti interessati all'utilizzo degli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows

Questa funzionalità è destinata ai professionisti IT. I miglioramenti delle funzionalità di ricerca interessano anche gli utenti privati.

Prima della distribuzione degli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows in Windows 7, è consigliabile che gli amministratori prendano in considerazione diversi fattori, tra cui i seguenti:

  • Il ruolo delle ricerche in computer desktop nella strategia di ricerca aziendale.

  • Quali archivi dati o servizi si desidera pubblicare per consentire ai client l'accesso diretto in Esplora risorse con l'utilizzo dello standard OpenSearch.

  • Le procedure attuali di archiviazione dei documenti e il loro rapporto con le raccolte.

  • L'importanza per l'organizzazione della crittografia degli archivi di file.

  • L'importanza per l'organizzazione della crittografia e della firma della posta elettronica.

Vantaggi delle funzionalità nuove e modificate

La tabella seguente offre una panoramica sintetica delle principali nuove funzionalità e capacità degli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows in Windows 7.

 

Funzionalità Novità in Windows 7

Miglioramenti delle prestazioni e dell'interfaccia utente di Esplora risorse

L'esplorazione è più organizzata e intuitiva, è stato semplificato l'accesso alle attività quotidiane e vi sono numerosi miglioramenti nella presentazione del contenuto all'utente finale.

Introduzione delle raccolte come aiuto all'organizzazione

Le raccolte velocizzano e facilitano l'individuazione dei file. Progettate sulla base delle funzionalità esistenti della cartella Documenti, le raccolte sono analoghe alle cartelle ma offrono funzionalità aggiuntive. Oltre a esplorare i file attraverso la struttura gerarchica delle cartelle, è possibile esplorare i metadati, ad esempio data, tipo, autore, e tag. Gli utenti possono includere nelle proprie raccolte file da più percorsi di archiviazione senza la necessità di spostare o copiare i file dal percorso di archiviazione originale.

Miglioramenti dell'esperienza di ricerca

L'esperienza di ricerca è integrata nelle attività quotidiane tramite Esplora risorse, il menu Start e l'introduzione di nuove raccolte. Nei risultati delle ricerche viene presa in considerazione la pertinenza ed è pertanto più rapido trovare ciò che si cerca. Altri miglioramenti dell'esperienza includono l'evidenziazione delle corrispondenze nel documento oggetto della ricerca, un generatore di ricerche per costruire query avanzate e le visualizzazioni disposizione. Le visualizzazioni disposizione consentono di trasformare tramite Pivot i risultati della ricerca, elencare le ricerche più recenti e ampliare l'ambito del menu Start per includere le attività del Pannello di controllo.

Introduzione della ricerca federata e dei connettori di ricerca

Windows 7 consente la ricerca di contenuti su indici remoti. L'integrazione della ricerca federata in Windows offre agli utenti il vantaggio dell'utilizzo di strumenti e flussi di lavoro familiari per la ricerca di dati remoti. Questa integrazione avanzata ha inoltre il vantaggio di evidenziare le corrispondenze nel documento oggetto della ricerca. Windows 7 consente la ricerca federata tramite lo standard pubblico OpenSearch. Altri miglioramenti sono rappresentati dall'interfaccia utente coerente per i risultati di ricerche remote in Esplora risorse e la possibilità di trascinare i file elencati nei risultati della ricerca tra percorsi diversi.

Indicizzazione della posta elettronica non memorizzata nella cache (online classica)

Prima che gli utenti possano eseguire ricerche nella posta elettronica, il servizio di indicizzazione di Windows deve indicizzare l'archivio della posta elettronica, che comporta la raccolta delle proprietà e del contenuto degli elementi di posta elettronica nell'archivio. Questa indicizzazione iniziale è poi seguita da indicizzazioni incrementali limitate, man mano che i messaggi di posta elettronica vengono ricevuti, letti, eliminati e così via, per mantenere l'indice aggiornato. Windows 7 riduce al minimo l'impatto sul server che esegue Exchange Server limitando il numero di chiamate di procedura remota (RPC) necessarie per indicizzare i messaggi e gli allegati di posta elettronica. I messaggi di posta elettronica vengono indicizzati nel loro formato nativo (HTML, RTF e testo) e quindi non vi è un carico sul server per la conversione dei tipi di posta elettronica. Windows indicizza le cartelle pubbliche solo quando sono memorizzate nella cache locale.

Query remote

Windows 7 estende le capacità di ricerca ai desktop remoti. Windows 7 o Windows Search 4.0 (disponibile in Windows Vista e Windows XP) consente di eseguire query su computer remoti che eseguono un sistema operativo supportato. Windows Vista consente di eseguire ricerche solo su computer remoti che eseguono Windows Vista.

Supporto per l'indicizzazione dei file crittografati

Windows 7 offre un supporto completo per l'indicizzazione dei file crittografati sui file system locali, consentendo l'indicizzazione e la ricerca delle proprietà e del contenuto dei file crittografati. Gli utenti possono configurare Windows manualmente per includere i file crittografati nell'indicizzazione, oppure gli amministratori possono configurare questa funzionalità utilizzando Criteri di gruppo.

Supporto per l'indicizzazione della posta elettronica con firma digitale

Windows 7 consente la ricerca di tutto il contenuto dei messaggi di posta elettronica con firma digitale, inclusi il corpo del messaggio e gli eventuali allegati.

I computer che eseguono Windows Vista Service Pack 1 (SP1) e Windows Search 4.0 hanno le funzionalità seguenti:

  • Gli utenti possono eseguire ricerche in tutti i messaggi di posta elettronica con firma digitale che hanno inviato. La ricerca include tutto il contenuto dei messaggi.

  • Gli utenti possono eseguire ricerche in tutti i messaggi di posta elettronica con firma digitale che hanno ricevuto. Le ricerche, tuttavia, sono limitate ad alcune proprietà, ad esempio oggetto, mittente o destinatari. Non è possibile eseguire ricerche nel contenuto del corpo del messaggio o degli allegati.

Effetto delle modifiche sugli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows

Vi sono miglioramenti significativi nell'utilizzo degli strumenti di ricerca, esplorazione e organizzazione di Windows in Windows 7:

  • Maggiore integrazione con i flussi di lavoro quotidiani.

  • Risultati delle ricerche più pertinenti.

  • Evidenziazione dei termini cercati per facilitare l'individuazione dei risultati.

  • Generatore di query avanzato integrato.

In Windows 7 vi è una nuova enfasi sull'organizzazione, con l'introduzione delle raccolte e i vari miglioramenti nelle visualizzazioni disposizione e nella visualizzazione dei dati.

note
Windows 7 non supporta l'indicizzazione del contenuto dei messaggi di posta elettronica crittografati o delle eventuali conferme S/MIME ricevute per i messaggi firmati S/MIME inviati dall'utente.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft