Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Novità relative alle smart card

Aggiornamento: febbraio 2009

Si applica a: Windows 7, Windows Server 2008 R2

Windows® 7 include nuove funzionalità che facilitano l'utilizzo e la distribuzione di smart card e consentono di utilizzare le smart card per svolgere un maggior numero di attività. Le nuove funzionalità relative alle smart card sono disponibili in tutte le versioni di Windows 7.

Novità relative alle smart card

Windows 7 dispone di un supporto avanzato della funzionalità Plug and Play per le smart card e dello standard PIV (Personal Identity Verification) del NIST (National Institute of Standards and Technology).

Questo significa che gli utenti di Windows 7 possono utilizzare smart card di fornitori che hanno pubblicato i propri driver con Windows Update senza necessità di middleware particolare. Questi driver vengono scaricati in modo analogo ai driver degli altri dispositivi in Windows.

Quando una smart card conforme allo standard PIV viene inserita in un lettore di smart card, Windows tenta di scaricare il driver da Windows Update. Se in Windows Update non è disponibile un driver adatto alla smart card, verrà utilizzato un minidriver conforme allo standard PIV incluso in Windows 7.

Utenti interessati all'utilizzo di smart card

Gli amministratori di rete che intendono migliorare la sicurezza dei computer dell'organizzazione, in particolare di computer portatili utilizzati da utenti remoti, apprezzeranno la semplificazione degli scenari di distribuzione e utilizzo resi possibili dal supporto PIV Plug and Play di smart card. Gli utenti apprezzeranno la possibilità di utilizzare smart card per svolgere attività commerciali critiche in modo sicuro.

Vantaggi delle funzionalità nuove e modificate

Le nuove opzioni di supporto di smart card in Windows 7 includono:

  • Crittografia di unità con Crittografia unità BitLocker. Nei sistemi operativi Windows 7 Enterprise e Windows 7 Ultimate, gli utenti possono scegliere di crittografare i supporti rimovibili attivando BitLocker e quindi scegliendo l'opzione smart card per sbloccare l'unità. In fase di esecuzione, Windows recupera il minidriver corretto per la smart card e consente il completamento dell'operazione.

  • Connessione al dominio mediante smart card con l'utilizzo del protocollo PKINIT. In Windows 7, il minidriver corretto per una smart card viene recuperato automaticamente, consentendo l'autenticazione nel dominio di una smart card nuova senza che l'utente debba installare o configurare middleware aggiuntivo.

  • Firma di documenti e messaggi di posta elettronica. Gli utenti di Windows 7 possono fare affidamento su Windows per il recupero del minidriver corretto per una smart card in fase di esecuzione per firmare un messaggio di posta elettronica o un documento. I documenti XPS (XML Paper Specification), inoltre, possono essere firmati senza necessità di software aggiuntivo.

  • Utilizzo con applicazioni line-of-business. In Windows 7 qualsiasi applicazione che utilizzi Cryptography Next Generation (CNG) o CryptoAPI per abilitare l'utilizzo di certificati può fare affidamento su Windows per il recupero del minidriver corretto per una smart card in fase di esecuzione, eliminando in tal modo la necessità di middleware aggiuntivo.

Effetto delle modifiche sull'utilizzo di smart card

L'utilizzo di smart card è in rapida espansione. Per incoraggiare l'adozione delle smart card da parte di più organizzazioni e utenti al fine di migliorare la sicurezza, il processo di provisioning e utilizzo di nuove smart card è semplificato e supporta più scenari relativi all'utente finale.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft