Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
1 di 1 hanno valutato il contenuto utile: - Valuta questo argomento

Installazione di Windows Server 2008 con Service Pack 2

Aggiornamento: aprile 2009

Si applica a: Windows Server 2008

In questo documento vengono fornite informazioni sull'installazione del sistema operativo Windows Server® 2008 con Service Pack 2 (SP2). e informazioni utili per la risoluzione dei problemi che possono verificarsi durante l'installazione.

Il programma di installazione opera in varie fasi. Verranno richieste alcune informazioni di base, dopodiché verranno copiati i file e verrà riavviato il computer. Verrà infine visualizzato il menu Attività di configurazione iniziale che sarà possibile utilizzare per modificare la configurazione del server in base a esigenze specifiche.

Informazioni preliminari all'installazione

Requisiti di sistema

Di seguito sono riportati i requisiti di sistema di Windows Server 2008 con SP2. Se il computer non soddisfa i requisiti minimi non sarà possibile installare il prodotto in modo corretto. I requisiti effettivi possono variare in base alla configurazione del sistema, nonché in base alle applicazioni e funzionalità selezionate per l'installazione.

Processore

Oltre che dalla frequenza di clock del processore, le prestazioni del processore dipendono anche dal numero di core del processore e dalle dimensioni della cache del processore. Di seguito vengono indicati i requisiti del processore per questo prodotto:

Minimum: 1 GHz (per i processori x86) o 1.4 GHz (per i processori x64)

noteNota
Per Windows Server 2008 per sistemi basati su Itanium è richiesto un processore Intel Itanium 2.

RAM

Di seguito sono riportati i requisiti della RAM di questo prodotto:

  • Minimum: 512 MB

  • Massimo (sistemi a 32 bit): 4 GB (per Windows Server 2008 Standard) o 64 GB (per Windows Server 2008 Enterprise o Windows Server 2008 Datacenter)

  • Massimo (sistemi a 64 bit): 32 GB (per Windows Server 2008 Standard), 1 TB (per Windows Server 2008 Enterprise o Windows Server 2008 Datacenter) o 2 TB (per Windows Server 2008 per sistemi basati su Itanium)

Spazio su disco e altri requisiti

Di seguito sono riportati i requisiti di spazio su disco indicativi per la partizione di sistema. Per installare il sistema in rete, potrebbe essere necessario disporre di una maggiore quantità di spazio su disco.

noteNota
Nei computer con più di 16 GB di RAM è necessario ulteriore spazio su disco per i file di paging, i file ibernazione e i file di dump.

  • Minimo (sistemi a 32 bit): almeno 20 GB

  • Minimo (sistemi a 64 bit): almeno 32 GB

  • Unità DVD

  • Monitor Super VGA (800 x 600) o con risoluzione superiore

  • Tastiera e mouse Microsoft® (o dispositivo di puntamento compatibile)

Considerazioni importanti relative ai controller di dominio Active Directory

Il processo di aggiornamento da Windows Server 2003 a Windows Server 2008 richiede spazio su disco disponibile per l'immagine del nuovo sistema operativo, per il processo di installazione e per tutti i ruoli server installati.

Per il ruolo di controller di dominio, anche il volume o i volumi che ospitano le risorse riportate di seguito presentano requisiti di spazio su disco specifici:

  • Dati applicazioni (%AppData%)

  • Programmi (%ProgramFiles%)

  • Dati utente (%SystemDrive%\Documents and Settings)

  • Directory Windows® (%WinDir%)

Lo spazio disponibile nel volume %WinDir% deve essere maggiore o uguale alla dimensione corrente delle risorse elencate in precedenza e delle relative cartelle subordinate, se risiedono sul volume %WinDir%. Per impostazione predefinita, dcpromo colloca i file di registro e il database di Active Directory® in %Windir%. In questo caso, le relative dimensioni verranno incluse nei requisiti di spazio su disco per la cartella %Windir%.

Se tuttavia il database di Active Directory non è ospitato in una delle cartelle elencate in precedenza, è sufficiente che il volume o i volumi che lo ospitano contengano una quantità di spazio disponibile aggiuntiva pari ad almeno il 10% della dimensione corrente del database o a 250 MB, a seconda del valore più elevato. Infine, nel volume che ospita i file di registro devono essere disponibili almeno 50 MB.

In un'installazione predefinita del servizio directory di Active Directory in Windows Server 2003 i file di registro e il database di Active Directory sono contenuti in %WinDir%\NTDS. Con questa configurazione, il file di database NTDS.DIT e tutti i file di registro vengono copiati temporaneamente nel percorso di quarantena e quindi copiati di nuovo nel percorso originale. Questo è il motivo per cui per tali risorse è necessario spazio disponibile aggiuntivo. La directory SYSVOL, che si trova in %WinDir% (%WinDir%\SYSVOL), viene tuttavia spostata e non copiata. Per questo motivo, per tale directory non è necessario ulteriore spazio disponibile.

Dopo l'aggiornamento, lo spazio che era stato riservato per le risorse copiate verrà restituito al file system.

Informazioni importanti per i sistemi operativi basati su x64

Verificare di avere aggiornato e firmato digitalmente i driver in modalità kernel per le versioni x64 di Windows Server 2008. (sono incluse le versioni a 64 bit di Windows Server 2008 a eccezione di Windows Server 2008 per sistemi basati su Itanium).

Se si installa un dispositivo Plug and Play e il relativo driver non dispone di firma digitale, è possibile che venga visualizzato un avviso. Se si installa un'applicazione che contiene un driver senza firma digitale, durante l'installazione non verrà visualizzato alcun errore. In entrambi i casi, il driver non firmato non verrà caricato da Windows Server 2008.

Se non si è certi che il driver disponga di firma digitale oppure non è possibile avviare il computer dopo l'installazione, utilizzare la procedura seguente per disabilitare il requisito relativo alla firma dei driver. Questa procedura consente di avviare correttamente il computer e di caricare il driver non firmato.

Per disabilitare il requisito di firma per il processo di avvio corrente:

  1. Riavviare il computer e durante l'avvio premere F8.

  2. Selezionare Opzioni di avvio avanzate.

  3. Selezionare Disabilita imposizione firma driver.

  4. Completare l'avvio di Windows e disinstallare il driver non firmato.

Verificare con il fornitore la disponibilità di un driver firmato a 64 bit per il dispositivo.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all’indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=66577.

Informazioni importanti relative a Windows Server 2008 per sistemi basati su Itanium

In Windows Server 2008 per sistemi basati su Itanium il file Setupldr.efi non è più presente sul supporto di installazione. Per installare Windows Server 2008 dalla shell EFI (Extensible Firmware Interface), inserire il supporto di installazione nel computer e scegliere Avvia da shell EFI nel menu di avvio. Passare all'unità che contiene il supporto di installazione, quindi passare a \efi\boot\ ed eseguire Bootia64.efi.

Preparativi per l'installazione

Prima di installare Windows Server 2008, eseguire i passaggi descritti in questa sezione per preparare l'ambiente per l'installazione.

  • Controllare la compatibilità delle applicazioni. A tale scopo, è possibile utilizzare Microsoft Application Compatibility Toolkit. Sebbene venga principalmente utilizzato per fornire informazioni di compatibilità sulle applicazioni di rete, è possibile utilizzarlo per la preparazione a Windows Server 2008. Per informazioni dettagliate, vedere le informazioni sulla compatibilità delle applicazioni Windows (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=29880).

  • Disconnettere i gruppi di continuità. Se il computer di destinazione è collegato a un gruppo di continuità, disconnettere il cavo seriale prima di eseguire il programma di installazione. Il programma di installazione tenta di rilevare automaticamente i dispositivi connessi alle porte seriali e i gruppi di continuità possono causare problemi durante il processo di rilevamento.

  • Eseguire il backup dei server. Il backup deve includere tutti i dati e le informazioni di configurazione necessari per il corretto funzionamento del computer. È importante eseguire un backup delle informazioni di configurazione per i server, in particolare per quelli che forniscono l'infrastruttura di rete, ad esempio i server DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol). Quando si esegue il backup verificare di avere incluso le partizioni di avvio e di sistema, nonché i dati relativi allo stato del sistema. Per creare una copia di backup delle informazioni di configurazione è inoltre possibile creare un set di backup per Ripristino automatico di sistema.

  • Disattivare il software per la protezione da virus. I programmi di protezione da virus possono interferire con l'installazione, ad esempio perché il controllo dei singoli file copiati nel computer locale rallenta notevolmente l'installazione.

  • Eseguire Strumento di diagnostica memoria Windows. È consigliabile eseguire questo strumento per verificare la memoria ad accesso casuale (RAM) del computer in uso. Per utilizzare Strumento di diagnostica memoria Windows, seguire le istruzioni disponibili nel relativo manuale dell'utente (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=50362).

  • Recuperare i driver archiviazione di massa. Se il produttore ha fornito un file di driver separato, salvare il file su un disco floppy, un CD, un DVD o un'unità flash USB nella directory radice del supporto oppure in una delle cartelle seguenti: amd64 per i computer basati su x64, i386 per i computer a 32 bit o ia64 per i computer basati su Itanium. Per specificare il driver durante l'installazione, nella pagina di selezione del disco fare clic su Carica driver o premere F6. È possibile cercare e selezionare il driver nel file system oppure fare in modo che il programma di installazione lo cerchi automaticamente nei supporti.

  • Tenere presente che Windows Firewall è attivato per impostazione predefinita. Per le applicazioni server che devono ricevere connessioni in entrata non richieste si verificheranno errori fino a quando non verranno create regole in entrata del firewall per consentire tali connessioni. Per informazioni sulle porte e i protocolli necessari per la corretta esecuzione dell'applicazione, rivolgersi al fornitore dell'applicazione.

    Per ulteriori informazioni su Windows Firewall, visitare la pagina Web all'indirizzo (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=84639).

  • Preparare l'ambiente Active Directory con gli aggiornamenti di Windows Server 2008. Afinché sia possibile aggiungere un controller di dominio che esegue Windows Server 2008 in un ambiente Active Directory in cui viene eseguito il sistema operativo Windows 2000 o Windows Server 2003, è necessario aggiornare l'ambiente.

noteNota
Anche se queste procedure sono già state eseguite per installare le versioni precedenti, è necessario eseguirle nuovamente prima di installare questa versione di Windows Server 2008.

A tale scopo, è necessario aggiornare l'ambiente Active Directory eseguendo la procedura riportata di seguito. Se si esegue un'installazione automatica, effettuare questo passaggio prima di installare il sistema operativo. In caso contrario, sarà necessario effettuarlo dopo l'esecuzione del programma di installazione e prima di installare Servizi di dominio Active Directory.

Per preparare una foresta

  1. Accedere al master schema con un account membro del gruppo Enterprise Admins, Schema Admins o Domain Admins.

  2. Copiare il contenuto della cartella \sources\adprep dal DVD di installazione di Windows Server 2008 al server con ruolo master schema.

  3. Aprire una finestra del prompt dei comandi, passare alla cartella Adprep ed eseguire adprep /forestprep.

  4. Se si prevede di installare un controller di dominio di sola lettura, eseguire adprep /rodcprep.

  5. Attendere il completamento dell'operazione e della replica delle modifiche prima di eseguire la procedura successiva.

Per preparare un dominio

  1. Accedere al master infrastrutture con un account membro del gruppo Domain Admins.

  2. Copiare il contenuto della cartella \sources\adprep dal DVD di installazione al server con ruolo master infrastrutture.

  3. Aprire una finestra del prompt dei comandi, passare alla cartella Adprep ed eseguire adprep /domainprep /gpprep.

  4. Attendere il completamento dell'operazione e della replica delle modifiche.

    Dopo aver completato questi passaggi è possibile aggiungere controller di dominio che eseguono Windows Server 2008 ai domini preparati. Il comando adprep consente di eseguire numerose attività, tra le quali l'estensione dello schema, l'aggiornamento dei descrittori di protezione predefiniti per gli oggetti selezionati e l'aggiunta di nuovi oggetti di directory come richiesto da alcune applicazioni.

    Per ulteriori informazioni su adprep, vedere la pagina all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=108405.

Copyright

Le informazioni contenute nel presente documento, inclusi indirizzi URL e altri riferimenti a siti Web, sono soggette a modifiche senza preavviso. Se non diversamente specificato, i nomi di società, organizzazioni, prodotti, domini, persone e luoghi, nonché gli indirizzi di posta elettronica, i logo e gli eventi utilizzati negli esempi sono fittizi. Non esistono, né devono essere dedotti, collegamenti a società, organizzazioni, prodotti, nomi di dominio, indirizzi di posta elettronica, logo, persone, luoghi ed eventi reali. Il rispetto di tutte le leggi applicabili in materia di copyright è a esclusivo carico dell'utente. Fermi restando tutti i diritti coperti da copyright, nessuna parte di questo documento potrà comunque essere riprodotta, archiviata o inserita in un sistema di riproduzione o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo (elettronico, meccanico, su fotocopia, come registrazione o altro), per qualsiasi scopo, senza il permesso scritto di Microsoft Corporation.

Microsoft può essere titolare di brevetti, domande di brevetto, marchi, copyright o altri diritti di proprietà intellettuale relativi all'oggetto del presente documento. Salvo quanto espressamente previsto in un contratto scritto di licenza Microsoft, la consegna del presente documento non implica la concessione di alcuna licenza su tali brevetti, marchi, copyright o altra proprietà intellettuale.

© 2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

Active Directory, Internet Explorer, Microsoft, Windows, Windows Media, Windows PowerShell, Windows Server e Windows Vista sono marchi o marchi registrati di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o negli altri paesi.

Altri nomi di prodotti e società citati nel presente documento possono essere marchi dei rispettivi proprietari.

1.1

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft. Tutti i diritti riservati.