Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Eseguire la migrazione da versioni precedenti a Windows Server 2012 R2 Essentials o Windows Server Essentials Experience

Pubblicato: luglio 2013

Aggiornamento: gennaio 2014

Si applica a: Windows Server 2012 R2, Windows Server 2012 R2 Essentials

Questa guida descrive come eseguire la migrazione dalle versioni precedenti di Windows Small Business Server e Windows Server Essentials (inclusi Windows Server 2012 Essentials, Windows Small Business Server 2011 Standard, Windows Small Business Server 2011 Essentials, Windows Small Business Server 2008 e Windows Small Business Server 2003) a Windows Server 2012 R2 Essentials o a Windows Server 2012 R2 con il ruolo Esperienza Windows Server Essentials installato.

Per gli ambienti con un massimo di 25 utenti e 50 dispositivi, è possibile seguire i passaggi illustrati in questa guida per eseguire la migrazione da versioni precedenti di Windows SBS a Windows Server 2012 R2 Essentials.

Per gli ambienti con un massimo di 100 utenti e 200 dispositivi, è possibile seguire le stesse linee guida per eseguire la migrazione alle edizioni Standard o Datacenter di Windows Server 2012 R2 con il ruolo Esperienza Windows Server Essentials installato.

noteNota
Per evitare problemi durante la migrazione, il team di sviluppo del prodotto di Windows Server Essentials consiglia di leggere il presente documento prima di avviare la migrazione.

Server di origine Il server esistente da cui vengono migrati dati e impostazioni.

Server di destinazione Il nuovo server nel quale vengono migrati dati e impostazioni.

In questa guida alla migrazione sono illustrati i passaggi seguenti:

  1. Passaggio 1: Preparare il server di origine per la migrazione a Windows Server 2012 R2 Essentials.  Verificare che il server di origine e la rete siano pronti per la migrazione. In questa sezione viene illustrato come eseguire il backup del server di origine, valutare l'integrità del sistema del server di origine, installare gli aggiornamenti e i Service Pack più recenti e verificare la configurazione della rete.

  2. Passaggio 2: Installare Windows Server 2012 R2 Essentials come nuovo controller di dominio di replica. In questa sezione viene descritto come installare Windows Server 2012 R2 Essentials o Windows Server 2012 R2 Standard (con il ruolo Esperienza Windows Server Essentials abilitato) come controller di dominio.

  3. Passaggio 3: Aggiungere i computer al nuovo server Windows Server 2012 R2 Essentials.  Questa sezione illustra come aggiungere i computer client alla nuova rete di Windows Server 2012 R2 Essentials e aggiornare le impostazioni di Criteri di gruppo.

  4. Passaggio 4: Spostare dati e impostazioni nel server di destinazione per la migrazione a Windows Server 2012 R2 Essentials.  In questa sezione vengono fornite informazioni in merito alla migrazione di dati e impostazioni dal server di origine.

  5. Passaggio 5: Abilitare il reindirizzamento delle cartelle nel server di destinazione per la migrazione a Windows Server 2012 R2 Essentials.  Se il reindirizzamento cartelle è abilitato nel server di origine, è possibile abilitarlo nel server di destinazione e quindi eliminare l'impostazione dei Criteri di gruppo per il reindirizzamento cartelle.

  6. Passaggio 6: Abbassare di livello e rimuovere il server di origine dalla nuova rete Windows Server 2012 R2 Essentials.  Prima di rimuovere il server di origine dalla rete, è necessario forzare un aggiornamento dei Criteri di gruppo e abbassare di livello il server di origine.

  7. Passaggio 7: Eseguire le attività post-migrazione per la migrazione a Windows Server 2012 R2 Essentials.  Al termine della migrazione di tutti i dati e le impostazioni in Windows Server 2012 R2 Essentials, è possibile mappare i computer autorizzati agli account utente.

  8. Passaggio 8: Eseguire Windows Server 2012 R2 Essentials Best Practices Analyzer.  Al termine della migrazione dei dati e delle impostazioni in Windows Server 2012 R2 Essentials, è consigliabile eseguire Windows Server 2012 R2 Essentials Best Practices Analyzer (BPA).

Diverse procedure di migrazione richiedono l'apertura di una finestra del prompt dei comandi come amministratore. Le procedure seguenti illustrano come eseguire questa operazione.

  1. Fare clic su Start.

  2. Nella casella di ricerca digitare cmd.

  3. Nell'elenco dei risultati fare clic con il pulsante destro del mouse su cmd e quindi scegliere Esegui come amministratore.

  1. Nella schermata Start digitare cmd nella casella di ricerca.

  2. Nell'elenco dei risultati fare clic con il pulsante destro del mouse su cmd e quindi scegliere Esegui come amministratore.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft