Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Novità di File system distribuito

Pubblicato: luglio 2009

Si applica a: Windows Server 2008 R2

Modifiche principali

Spazi dei nomi DFS e Replica DFS offrono semplicità e disponibilità per l'accesso ai file, la distribuzione del carico e la replica orientata alle WAN. Nel sistema operativo Windows Server® 2008 R2 Microsoft ha aggiunto numerose nuove funzionalità oltre a miglioramenti delle funzionalità esistenti.

Le modifiche apportate a Spazi dei nomi DFS in Windows Server 2008 R2 sono le seguenti:

  • Supporto dell'abilitazione dell'enumerazione basata sull'accesso in Gestione DFS

  • Contatori di prestazioni

  • Miglioramenti delle prestazioni per spazi dei nomi di grandi dimensioni

  • Supporto dell'abilitazione selettiva dei riferimenti alla radice dello spazio dei nomi in Gestione DFS

  • Miglioramento del testo di istruzioni di Dfsdiag.exe visualizzato al prompt dei comandi

Le modifiche apportate a Replica DFS in Windows Server 2008 R2 sono le seguenti:

  • Supporto per cluster di failover

  • Cartelle replicate di sola lettura

  • Nei controller di dominio di sola lettura sono disponibili cartelle SYSVOL di sola lettura

  • Ulteriore funzionalità diagnostica di Replica DFS nello strumento da riga di comando Dfsrdiag.exe

Gli argomenti della Guida di Gestione DFS sono stati aggiornati con le informazioni sulle nuove funzionalità e la maggior parte degli argomenti è stata modificata. Per ulteriori informazioni, vedere Gestione DFS (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=155073), Replica DFS: domande frequenti o DFS Namespaces: Frequently Asked Questions sul sito Microsoft Technet.

Quando appropriato, le modifiche sono state apportate anche alla versione inclusa in Windows Server 2008. Per ulteriori informazioni vedere la Gestione DFS in Microsoft TechNet.

Utenti interessati a questa funzionalità

Sono interessati alla funzionalità amministratori di reti di grandi dimensioni che desiderano organizzare e aumentare la disponibilità delle cartelle condivise mediante la creazione di uno spazio dei nomi e amministratori che desiderano mantenere le cartelle sincronizzate tra server in modo efficiente mediante l'utilizzo di Replica DFS.

Nuove funzionalità offerte da Spazi dei nomi DFS

Le modifiche apportate a Spazi dei nomi DFS in Windows Server 2008 R2 sono le seguenti:

  • Supporto dell'abilitazione dell'enumerazione basata sull'accesso in Gestione DFS

  • Contatori di prestazioni

  • Miglioramenti delle prestazioni per spazi dei nomi di grandi dimensioni

  • Supporto dell'abilitazione selettiva dei riferimenti alla radice dello spazio dei nomi in Gestione DFS

  • Miglioramento del testo di istruzioni di Dfsdiag.exe visualizzato al prompt dei comandi

Supporto dell'abilitazione dell'enumerazione basata sull'accesso in Gestione DFS

L'enumerazione basata sull'accesso consente a un utente di visualizzare solo i file e le cartelle per le quali dispone delle autorizzazioni di accesso. Se un utente non dispone di autorizzazioni di lettura (o equivalenti) per una cartella, questa non verrà visualizzata. Se ad esempio si abilita l'enumerazione basata sull'accesso per una cartella condivisa contenente le home directory di molti utenti, gli utenti che accedono alla cartella condivisa potranno visualizzare solo le home directory personali, mentre le cartelle degli altri utenti risulteranno nascoste.

È possibile abilitare l'enumerazione basata sull'accesso utilizzando due percorsi complementari:

  • Quando si abilita l'enumerazione basata sull'accesso per una cartella condivisa tramite Gestione condivisione e archiviazione, le cartelle e i file del file system NTFS vengono visualizzate agli utenti della rete solo se dispongono di autorizzazioni di lettura (o equivalenti) per le cartelle e i file.

  • Quando si abilita l'enumerazione basata sull'accesso per uno spazio dei nomi tramite Gestione DFS o il comando Dfsutil, supportato anche in Windows Server 2008, le cartelle dello spazio dei nomi vengono visualizzate agli utenti della rete solo se questi dispongono di autorizzazioni di lettura per le cartelle DFS assegnate dall'amministratore dello spazio dei nomi.

TipSuggerimento
Per utilizzare l'enumerazione basata sull'accesso in uno spazio dei nomi e in tutte le destinazioni cartella, ovvero cartelle condivise collegate da una cartella DFS, abilitarla nello spazio dei nomi e in tutte le cartelle condivise che fungono da destinazioni cartella nello spazio dei nomi.

In Windows Server 2008 R2 è inclusa la capacità di abilitare e configurare l'enumerazione basata sull'accesso per uno spazio dei nomi tramite Gestione o il comando Dfsutil. Questa funzionalità può essere utilizzata con spazi dei nomi ospitati in server che eseguono Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2008. Per abilitare l'enumerazione basata sull'accesso per cartelle DFS da un computer in cui è eseguito Windows Server 2008, è necessario utilizzare il comando Dfsutil.

Per ulteriori informazioni, vedere gli argomenti seguenti in Microsoft TechNet.

Contatori di prestazioni

In Windows Server 2008 R2 Spazi dei nomi DSF include tre contatori di prestazioni che è possibile utilizzare per monitorare diversi aspetti di questo servizio.

  • Coda API servizio Spazio dei nomi DFS: visualizza il numero di richieste, effettuate tramite l'API di NetDfs, presenti nella coda del servizio Spazio dei nomi DFS da elaborare.

  • Richieste all'API del servizio Spazio dei nomi DFS: visualizza le informazioni sulle prestazioni relative alle richieste, ad esempio di creazione di uno spazio dei nomi, effettuate al servizio Spazio dei nomi DFS.

  • Riferimenti servizio Spazio dei nomi DFS: visualizza le informazioni sulle prestazioni relative alle diverse richieste di riferimento elaborate dal servizio Spazio dei nomi DFS.

Per ulteriori informazioni, vedere la pagina relativa a Performance Monitor di Windows all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=132016.

Miglioramenti delle prestazioni per spazi dei nomi di grandi dimensioni

Rispetto alla versione inclusa in Windows Server 2008 il servizio Spazi dei nomi DFS incluso Windows Server 2008 R2 viene eseguito più velocemente nelle condizioni seguenti.

  • Quando si ospitano spazi dei nomi basati su dominio di grandi dimensioni in modalità Windows Server 2008 con più di 5.000 cartelle DFS (collegamenti), l'avvio del servizio Spazi dei nomi DFS è notevolmente più rapido.

  • Quando si ospitano spazi dei nomi basati su dominio di grandi dimensioni in modalità Windows Server 2008 con più di 300.000 cartelle DFS.

noteNota
Quando si ospitano spazi dei nomi con più di 50.000 cartelle, l'avvio del servizio Spazi dei nomi DFS può richiedere molto tempo (fino ad alcune ore a seconda della configurazione). Per eliminare i tempi di inattività durante l'avvio dello spazio dei nomi e ottimizzare le prestazioni, utilizzare uno spazio dei nomi basato su dominio in modalità Windows Server 2008 con più server dello spazio dei nomi per la ridondanza.

Nel mese di settembre del 2009 Microsoft ha illustrato in dettaglio i miglioramenti apportati al servizio Spazi dei nomi DFS in termini di prestazioni e scalabilità in occasione della Storage Developer Conference 2009. Per informazioni, visitare il sito Web all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=157789.

Miglioramento del testo di istruzioni di Dfsdiag.exe visualizzato al prompt dei comandi

Il testo di istruzioni visualizzato al prompt dei comandi e i messaggi di errore relativi al comando Dfsdiag (Dfsdiag /?) sono stati riscritti e sono ora più chiari e descrittivi.

Supporto dell'abilitazione selettiva dei riferimenti alla radice dello spazio dei nomi in Gestione DFS

Quando un client DFS tenta per la prima volta di accedere a uno spazio dei nomi basato su dominio, un controller di dominio fornisce al client un elenco dei server dello spazio dei nomi, noto come riferimento radice. In Windows Server 2008 R2 è possibile abilitare o disabilitare in modo selettivo i riferimenti a server dello spazio dei nomi specifici. In tal modo un amministratore può disconnettere temporaneamente un server dello spazio dei nomi durante le operazioni di manutenzione.

Per disabilitare i riferimenti a un server dello spazio dei nomi, tale server deve eseguire Windows Server 2008 R2, Windows Server 2008 o Windows 2000 Server. Windows Server 2003 e Windows Server 2003 R2 non sono supportati.

Per abilitare o disabilitare un server dello spazio dei nomi in Windows Server 2008 R2, utilizzare la procedura seguente.

Abilitare o disabilitare i riferimenti a un server dello spazio dei nomi

  1. In Gestione DFS selezionare lo spazio dei nomi appropriato e quindi fare clic sulla scheda Server dello spazio dei nomi.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul server dello spazio dei nomi appropriato e quindi scegliere Disabilita server dello spazio dei nomi o Abilita server dello spazio dei nomi.

noteNota
Per abilitare o disabilitare un server dello spazio dei nomi tramite la riga di comando in Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2008, utilizzare il comando Dfsutil Property State.

Nuove funzionalità offerte da Replica DFS

Le modifiche apportate a Replica DFS in Windows Server 2008 R2 sono le seguenti:

  • Supporto per cluster di failover per Replica DFS

  • Cartelle replicate di sola lettura

  • Nei controller di dominio di sola lettura sono disponibili cartelle SYSVOL di sola lettura

  • Ulteriore funzionalità diagnostica di Replica DFS nello strumento da riga di comando Dfsrdiag.exe

Supporto per cluster di failover per Replica DFS

In Windows Server 2008 R2 il servizio Replica DFS include la capacità di aggiungere un cluster di failover come membro di un gruppo di replica. Per informazioni, vedere la pagina relativa all'aggiunta di un cluster di failover a un gruppo di replica all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=155085.

Nelle versioni di Windows precedenti a Windows Server 2008 R2 il servizio Replica DFS non prevede il coordinamento con un cluster di failover, pertanto il failover su un altro nodo non è supportato.

Cartelle replicate di sola lettura

Una cartella replicata di sola lettura è una cartella replicata in un determinato membro in cui gli utenti non possono aggiungere o modificare file. Questo comportamento risulta utile per le cartelle di sola lettura che si desidera mantenere aggiornate tramite uno o più server centrali. È ad esempio possibile che si desideri creare cartelle replicate di sola lettura per le cartelle di installazione o per cartelle che contengono documenti o rapporti. Le cartelle replicate di sola lettura vengono inoltre utilizzate dai controller di dominio di sola lettura per mantenere aggiornata la cartella condivisa SYSVOL ed evitare modifiche locali.

Prima di Windows Server 2008 R2 l'unico modo per simulare una cartella replicata di sola lettura consisteva nell'impostare manualmente autorizzazioni di condivisione ed elenchi di controllo di accesso per impedire modifiche o aggiunte accidentali che avrebbero richiesto ulteriori interventi amministrativi e aumentato la probabilità di errori.

Per utilizzare le cartelle replicate di sola lettura in Windows Server 2008 R2, vedere la pagina relativa alla creazione di una cartella replicata di sola lettura in un determinato membro all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=155093.

Nei controller di dominio di sola lettura sono disponibili cartelle SYSVOL di sola lettura

In Windows Server 2008 è possibile apportare modifiche alla cartella SYSVOL di un controller di dominio di sola lettura. Le modifiche persistono finché il servizio Replica DFS è in grado di sovrascriverle con i dati provenienti da un controller di dominio di lettura/scrittura o da una cartella di gestione temporanea di Replica DFS.

In Windows Server 2008 R2 la cartella SYSVOL di controller di dominio di sola lettura è una cartella replicata di sola lettura, impedendo in tal modo a utenti o amministratori di modificare i file in essa presenti.

Ulteriore funzionalità diagnostica di Replica DFS nello strumento da riga di comando Dfsrdiag.exe

Lo strumento da riga di comando Dfsrdiag.exe include tre nuove opzioni che offrono funzionalità diagnostiche avanzate.

  • ReplState di Dfsrdiag.exe: visualizza un riepilogo dello stato di replica tra tutte le connessioni del membro del gruppo di replica specificato. Avvia un'istantanea dello stato interno del servizio Replica DFS e raccoglie un elenco degli aggiornamenti attualmente elaborati, ovvero scaricati o eseguiti, dal servizio.

  • IDRecord di Dfsrdiag.exe: visualizza il record di ID di Replica DFS e la versione del file o della cartella specificata utilizzando il relativo percorso o identificatore univoco (UID). Il servizio Replica DFS crea un record di ID per ogni file o cartella replicata. È possibile utilizzare tale record e le informazioni sulla versione per stabilire se un file è stato replicato correttamente in un determinato membro.

  • FileHash di Dfsrdiag.exe: calcola e visualizza il valore hash generato dal servizio Replica DFS per un determinato file. Il valore hash viene utilizzato per confrontare due file. A file uguali è associato lo stesso valore hash.

    Se ad esempio si utilizza un'unità disco rigido portatile per copiare il contenuto di una cartella replicata in un membro del gruppo di replica prima della replica iniziale, è spesso utile verificare se i file copiati sono identici alla versione presente nel membro del gruppo di replica autorevole confrontandone attributi, timestamp ed elenchi di controllo di accesso. Se i file sono identici, durante la replica il servizio Replica DFS scaricherà solo i metadati del file, che vengono utilizzati per stabilire se i file sono identici.

Edizioni che includono queste funzionalità

Gli spazi dei nomi DFS possono essere ospitati nelle edizioni seguenti di Windows Server 2008 R2:

  • Windows Server 2008 R2 Standard

  • Windows Server 2008 R2 Enterprise

  • Windows Server 2008 R2 Datacenter

  • Windows Server 2008 R2 per sistemi basati su Itanium

Le edizioni seguenti di Windows Server 2008 R2 possono fungere da membro di un gruppo di replica DFS:

  • Windows Server 2008 R2 Standard

  • Windows Server 2008 R2 Enterprise

  • Windows Server 2008 R2 Datacenter

Per ulteriori informazioni sui requisiti relativi a Spazi dei nomi DFS e Replica DFS, vedere la pagina relativa a Gestione DFS all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=155073 in Microsoft TechNet.

Ulteriori riferimenti

Per ulteriori informazioni sulle novità di File system distribuito (DFS) in Windows Server 2008, vedere la File system distribuito.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft