Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Risparmio energia per i dispositivi di rete in Windows 7

Aggiornamento: settembre 2009

Si applica a: Windows 7

Definizione di risparmio energia in rete

Con risparmio energia in rete si fa riferimento all'insieme di funzionalità che è possibile configurare per consentire ai computer connessi in rete di risparmiare energia. Ad esempio, la funzionalità di risparmio energia in rete più comune è la riattivazione LAN (WOL). Tramite la riattivazione LAN, il computer può essere riattivato dalla modalità di sospensione in base al traffico di rete desiderato. In questo documento vengono illustrate le funzionalità di risparmio energia in rete di Windows 7, come utilizzarle e quali controlli è possibile utilizzare per personalizzarne il comportamento.

Novità del risparmio energia in rete

Sono stati apportati significativi miglioramenti nelle aree di Windows 7 relative alla riattivazione LAN, riattivazione Wireless LAN e basso consumo alla disconnessione dei supporti (anche nota come D3 alla disconnessione).

  • Riattivazione LAN e riattivazione Wireless LAN. I modelli di riattivazione LAN in Windows 7 sono stati progettati per garantire la riattivazione del computer all'accesso della rete minimizzando le riattivazioni non valide. Windows 7 non viene riattivato all'arrivo di pacchetti indirizzati, ad esempio ping, noti per causare riattivazioni frequenti e non necessarie.

    Oltre a modelli di riattivazione più specifici, Windows 7 supporta gli offload ARP (Address Resolution Protocol) e NS (Richiesta router adiacente). I protocolli ARP e NS eseguono il mapping degli indirizzi IP (Internet Protocol) a indirizzi MAC. I protocolli ARP e NS vengono comunemente utilizzati per verificare se un computer è ancora presente nella rete, spesso senza la reale necessità di accedere al computer. Tramite l'offload delle risposte ARP e NS nella scheda di rete, il computer non viene più riattivato solo per gestire la presenza di rete. Il supporto di questi offload dipende dalla scheda di rete e dal driver (NDIS 6.20) e potrebbe non essere disponibile in hardware precedenti.

  • Basso consumo alla disconnessione dei supporti. Si tratta di una nuova funzionalità di Windows 7 che consente al computer di risparmiare energia impostando la scheda di rete sullo stato di basso consumo quando il cavo LAN è scollegato e il computer è in esecuzione. Questa funzionalità è disponibile solo se supportata dalla scheda di rete.

Grazie a questi miglioramenti, il sistema operativo Windows 7 è in grado di rimanere in modalità di sospensione mantenendo la presenza di rete molto meglio rispetto alle versioni precedenti. Ciò consente ai computer di organizzazioni e privati di risparmiare energia attivando la modalità di sospensione quando non vengono utilizzati.

Destinatari della guida

Utenti, professionisti IT e OEM interessati alla comprensione e alla configurazione dei miglioramenti apportati alla funzionalità di risparmio energia in rete di Windows 7.

In questa guida

  • Cenni preliminari sulle funzionalità

  • Prerequisiti

  • Configurazione del risparmio energia tramite l'interfaccia utente

  • Configurazione di riattivazione LAN tramite la riga di comando

  • Configurazione del risparmio energia tramite parole chiave

  • Configurazione del risparmio energia tramite l'API WMI (Strumentazione gestione Windows)

  • Riepilogo

Cenni preliminari sulle funzionalità

In questa sezione vengono illustrati i dettagli tecnici delle funzionalità di risparmio energia in Windows 7.

  • Modelli di riattivazione. I modelli di riattivazione fanno riferimento a filtri di pacchetti di rete che determinano se il computer deve essere riattivato dal traffico di rete in ingresso. È possibile attivare questi modelli nella scheda di rete. I modelli di riattivazione seguenti possono essere supportati da una scheda di rete:

    • Riattivazione a una nuova connessione TCP in ingresso per IPv4 e IPv6 (TCP SYN IPv4 e TCP SYN IPv6).

    • Pacchetti di riautenticazione 802.1x

  • Modelli bitmap. È possibile programmare la maggior parte delle schede di rete con filtri di modelli bitmap. I modelli bitmap sono definiti da una maschera bitmap e da un filtro modello. Man mano che vengono ricevuti, i pacchetti di rete vengono mascherati tramite la maschera bitmap, quindi confrontati al filtro modello. Se viene trovata una corrispondenza, il computer viene riattivato dalla scheda di rete.

  • Magic Packet. Magic Packet è sempre supportato e non utilizza né necessita di un modello. Magic Packet viene utilizzato da alcune applicazioni, inclusa la maggior parte delle applicazioni di condivisione file multimediali.

    I modelli scelti per impostazione predefinita si basano sulle funzionalità della scheda di rete e sul fatto che il computer sia stato aggiunto o meno a un dominio, come illustrato di seguito:

     

    Funzionalità supportate dalla scheda di reteImpostazione predefinita per un computer aggiunto a un dominioImpostazione predefinita per un computer non aggiunto a un dominio

    Offload ARP & ND

    Magic Packet

    Query nomi NETBIOS

    TCP SYN v4

    TCP SYN v6

    Magic Packet

    Query nomi NETBIOS

    TCP SYN v4

    TCP SYN v6

    Solo offload ARP

    Magic Packet

    Query nomi NETBIOS

    TCP SYN v4

    TCP SYN v6

    Magic Packet

    Query nomi NETBIOS

    TCP SYN v4

    TCP SYN v6

    NS

    Nessun offload

    Magic Packet

    Magic Packet

  • Presenza di rete. In Windows 7 sono supportati gli offload della presenza di rete ARP e NS.

    • Offload ARP. Per offload ARP si intende la capacità della scheda di rete di rispondere a una richiesta ARP IPv4 senza riattivare il computer. Sia l'hardware sia il driver supportano l'offload ARP per abilitare questa funzionalità.

    • Offload NS. Per offload NS si intende la capacità della scheda di rete di rispondere a una richiesta individuazione router adiacenti con un Annuncio router adiacente senza riattivare il computer. Sia l'hardware sia il driver devono supportare l'offload NS per abilitare questa funzionalità.

  • Basso consumo alla disconnessione dei supporti. Basso consumo alla disconnessione del supporto fa riferimento alla capacità della scheda di rete di passare alla modalità di sospensione quando non viene utilizzata. Quando in Windows viene rilevato che i supporti, ad esempio un cavo, sono stati scollegati, viene attivato lo stato di basso consumo per il dispositivo e la LAN viene disabilitata. Nel computer verrà rilevato automaticamente quando il cavo verrà nuovamente collegato e verrà riattivato il massimo consumo. Basso consumo alla disconnessione dei supporti viene disabilitato quando il computer passa alla modalità di sospensione.

  • Riattivazione Wireless LAN. L'implementazione di riattivazione Wireless LAN in Windows 7 rappresenta un superset di riattivazione LAN. Oltre alle funzionalità definite per una LAN cablata, è necessario che i dispositivi che supportano la riattivazione Wireless LAN siano in grado di mantenere una connessione al punto di accesso mentre il computer è in modalità di sospensione. Oltre a ricevere pacchetti dal punto di accesso wireless e a filtrarli, la scheda di rete wireless deve essere in grado di gestire gli aggiornamenti della chiave di sicurezza. Gli aggiornamenti della chiave transitoria GroupWise vengono gestiti dalla scheda di rete wireless mentre il computer è in stato di sospensione. Per l'autenticazione utente o gli aggiornamenti della chiave transitoria Pairwise, è necessario che la scheda di rete riattivi il computer e consenta a Windows di gestire la richiesta.

    Come per Riattivazione LAN cablata, mentre il computer è in stato di sospensione, la scheda di rete applicherà i filtri dei pacchetti e risponderà mediante gli offload di risparmio energia (se applicabili). Se la connessione viene persa, la scheda di rete potrebbe ristabilire la connessione allo stesso punto di accesso. Per effettuare il roaming o connettersi a un altro punto di accesso, la scheda di rete deve riattivare il computer.

Le impostazioni di risparmio energia sono controllate dalle parole chiave del Registro di sistema standard. È possibile modificare le parole chiave standard utilizzando l'interfaccia utente delle proprietà del dispositivo, il comando netsh o Strumentazione gestione Windows (WMI). Il risparmio energia in rete viene controllato in base a ogni singola scheda di rete.

Prerequisiti

Aggiornare l'hardware e i driver a NDIS 6.20. Riattivazione LAN, riattivazione Wireless LAN, gli offload di risparmio energia e il basso consumo alla disconnessione dei supporti devono essere supportati sia dalla scheda di rete sia dal driver. I miglioramenti apportati al modello di riattivazione LAN funzioneranno sia con le versioni dei driver di Windows 7 sia con le versioni precedenti. Per le versioni precedenti dei driver, Windows 7 convertirà i modelli di riattivazione LAN alle funzionalità di risparmio energia precedenti del driver. Il supporto degli offload di risparmio energia deve essere fornito sia dall'hardware sia da una versione di Windows 7 del driver (NDIS 6.20).

Configurazione del risparmio energia tramite l'interfaccia utente

Per attivare o disattivare le funzionalità di risparmio energia

  1. Aprire Centro connessioni di rete e condivisione (fare clic sul pulsante Start, digitare Connessioni di rete e condivisione nella casella Inizia ricerca e premere Invio).

  2. Nella parte superiore sinistra del riquadro di navigazione fare clic sul collegamento Modifica impostazioni scheda.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla connessione di rete per cui si desidera abilitare/disabilitare il supporto di risparmio energia e fare clic su Proprietà.

  4. Fare clic su Configura.

  5. Nella scheda Risparmio energia selezionare o deselezionare la casella di controllo Consenti al computer di spegnere il dispositivo per risparmiare energia.

    • Selezionandola, si disabilita il risparmio energia nella scheda di rete.

    • Deselezionandola, si disabilita il risparmio energia nella scheda di rete.

  6. È possibile abilitare la riattivazione LAN per tutti i metodi di attivazione o solo per Magic Packet:

    • Per abilitare la riattivazione LAN per tutti i metodi, selezionare la casella di controllo Consenti al dispositivo di riattivare il computer.

    • Per abilitare la riattivazione LAN solo per Magic Packet, selezionare le caselle di controllo Consenti al dispositivo di riattivare il computer e Consenti solo a Magic Packet di riattivare il computer.

    noteNota
    Per i dispositivi che non supportano gli offload ARP e NS, per impostazione predefinita solo Magic Packet potrà riattivare il computer.

  7. Fare clic su OK.

Configurazione delle impostazioni della riattivazione LAN tramite la riga di comando

È possibile utilizzare il comando netsh per forzare la riattivazione del sistema operativo in ARP e NS in base alla scheda di rete, ma solo per i computer aggiungi a un dominio.

Per forzare la riattivazione di una scheda di rete in ARP e NS

  1. Aprire un prompt dei comandi con privilegi di amministratore. (Fare clic sul pulsante Start, digitare Prompt dei comandi nella casella Inizia ricerca, fare clic con il pulsante destro del mouse su Prompt dei comandi, quindi fare clic su Esegui come amministratore).

  2. Digitare netsh interface ipv4 show interfaces. In questo modo verranno elencate tutte le interfacce di rete disponibili; si noti l'indice (con etichetta Idx) della scheda di rete che si desidera modificare.

    noteNota
    È possibile sostituire ipv4 con ipv6 per il protocollo IP versione 6.

  3. Per forzare la riattivazione della scheda di rete in ARP e NS digitare netsh interface ipv4 set interface [index] forcearpndwolpattern=enabled. Se l'operazione viene eseguita correttamente, viene restituito OK.

  4. Per ripristinare l'impostazione predefinita del sistema digitare netsh interface ipv4 set interface [index] forcearpndwolpattern=disabled. Se l'operazione viene eseguita correttamente, viene restituito OK.

Configurazione del risparmio energia tramite parole chiave

È possibile utilizzare le parole chiave per configurare quali funzionalità di risparmio energia sono abilitate o disabilitate. È possibile modificare le impostazioni delle parole chiave tramite script WMI o la pagina delle proprietà avanzate del dispositivo. Le impostazioni delle parole chiave determinano i modelli programmati nella scheda di rete. Nella tabella seguente sono riportate le parole chiave che una scheda di rete deve supportare con le relative impostazioni predefinite.

 

SubkeyName Spiegazione Impostazione predefinita

*WakeOnPattern

Definisce se una scheda di rete è abilitata per la riattivazione del computer quando viene trovata una corrispondenza con i modelli.

0 - Disabilitata

1 (Impostazione predefinita) - Abilitata

*WakeOnMagicPacket

Definisce se una scheda di rete è abilitata per la riattivazione di un computer quando viene rilevato un MagicPacket.

0 - Disabilitata

1 (Impostazione predefinita) - Abilitata

*DeviceSleepOnDisconnect

Definisce se a una scheda di rete è consentito attivare il basso consumo quando un supporto viene disconnesso ed effettuare la riattivazione quando il supporto viene nuovamente collegato.

0 - Disabilitata

1 (Impostazione predefinita) - Abilitata

*PMARPOffload

Definisce se una scheda di rete viene abilitata per l'offload ARP quando il computer passa allo stato di sospensione.

0 - Disabilitata

1 (Impostazione predefinita) - Abilitata

*PMNDOffload

Definisce se una scheda di rete viene abilitata per l'offload NS quando il computer passa allo stato di sospensione.

0 - Disabilitata

1 (Impostazione predefinita) - Abilitata

*PMWiFiRekeyOffload

Definisce se una scheda di rete viene abilitata per l'offload GTK con reimpostazione per WOWLAN quando il computer passa allo stato di sospensione.

0 - Disabilitata

1 (Impostazione predefinita) - Abilitata

Configurazione di risparmio energia tramite l'API WMI (Strumentazione gestione Windows)

WMI è un mezzo programmatico mediante il quale un'applicazione o un amministratore può controllare le impostazioni di risparmio energia. Di seguito sono indicati alcuni scenari di esempio per il controllo delle funzionalità di risparmio energia tramite scripting WMI:

  • Le applicazioni potrebbero non consentire a un computer di attivare la modalità di sospensione senza che le funzionalità specifiche della riattivazione LAN siano supportate e abilitate, ad esempio Media Center o Media Center Extender.

  • Un OEM, che distribuisce computer con più schede di rete, può abilitare WoL per le schede di rete selezionate. Le utilità di gestione consentono di visualizzare e modificare le funzionalità di risparmio energia per una scheda di rete tramite script WMI. Queste utilità saranno in grado di leggere le funzionalità hardware e consentire la configurazione personalizzata.

I metodi WMI seguenti consentono di eseguire query e di controllare la riattivazione LAN:

  • GUID_NDIS_PM_ADMIN_CONFIG viene utilizzato per eseguire query e impostare i parametri di parole chiave.

  • GUID_NDIS_PM_CAPABILITIES viene utilizzato per eseguire query sia per le funzionalità hardware sia per lo stato delle funzionalità correnti.

GUID_NDIS_PM_ADMIN_CONFIG

Il metodo GUID_NDIS_PM_ADMIN_CONFIG viene chiamato per eseguire query o per impostare valori e parametri di parole chiave. Ogni parola chiave potrebbe essere uno dei tre valori seguenti:

  • Non specificato. In una query significa che la parola chiave non esiste. In un insieme significa che l'utente non desidera modificare il valore corrente della parola chiave.

  • Disabilitato. In una query significa che la parola chiave è attualmente disabilitata. In un insieme significa disabilitare la parola chiave.

    Abilitato. In una query significa che la parola chiave è attualmente disabilitata. In un insieme significa abilitare la parola chiave.

    Le parole chiave utilizzate in GUID_NDIS_PM_ADMIN_CONFIG sono composte nello struct seguente:

    struct _NDIS_WMI_PM_ADMIN_CONFIG
    { NDIS_PM_ADMIN_CONFIG_STATE WakeOnPattern;
     NDIS_PM_ADMIN_CONFIG_STATE WakeOnMagicPacket;
     NDIS_PM_ADMIN_CONFIG_STATE DeviceSleepOnDisconnect;
     NDIS_PM_ADMIN_CONFIG_STATE PMARPOffload;
     NDIS_PM_ADMIN_CONFIG_STATE PMNSOffload;
     NDIS_PM_ADMIN_CONFIG_STATE PMWiFiRekeyOffload; 
    }
    

GUID_NDIS_PM_ACTIVE_CAPABILITIES

Il metodo GUID_NDIS_PM_ACTIVE_CAPABILITIES eseguirà query e restituirà le funzionalità correnti. Ogni funzionalità verrà indicata con uno di tre valori enumerati seguenti:

  • Non supportata. Significa che l'hardware non supporta la funzionalità.

  • Inattiva. Significa che l'hardware supporta la funzionalità, ma quest'ultima è disabilitata per una parola chiave o altra logica.

  • Attiva. Significa che l'hardware supporta la funzionalità ed è abilitata.

Le funzionalità restituite in GUID_NDIS_PM_ACTIVE_CAPABILITIES sono composte nello struct seguente:

struct _NDIS_WMI_PM_ACTIVE_CAPABILITIES
{ NDIS_PM_CAPABILITY_STATE WakeOnPattern;
 NDIS_PM_CAPABILITY_STATE WakeOnMagicPacket;
 NDIS_PM_CAPABILITY_STATE DeviceSleepOnDisconnect;
 NDIS_PM_CAPABILITY_STATE PMARPOffload;
 NDIS_PM_CAPABILITY_STATE PMNSOffload;
 NDIS_PM_CAPABILITY_STATE PMWiFiRekeyOffload; 
}

Riepilogo

I miglioramenti apportati a Windows 7 per le impostazioni di risparmio energia per le schede di rete riducono in modo significativo il numero di riattivazioni non corrette, consentendo ai computer di rimanere in modalità di sospensione più a lungo quando non sono attivi. Inoltre, è possibile configurare le impostazioni di risparmio energia per soddisfare le esigenze degli utenti tramite proprietà dei dispositivi, parole chiave del Registro di sistema standard o WMI. Il risultato sarà il risparmio energetico e un computer più ecocompatibile.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft