Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Panoramica della personalizzazione di Office 2010

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2011-11-21

In questo articolo viene fornito un riepilogo degli strumenti e dei metodi di personalizzazione disponibili per Microsoft Office 2010. Per personalizzare un'installazione di Office 2010, gli amministratori possono utilizzare gli strumenti seguenti: lo Strumento di personalizzazione di Office, il file Config.xml o le opzioni della riga di comando del programma di installazione (Setup).

Per configurare le impostazioni per gli utenti e i computer, gli amministratori si avvalgono dello Strumento di personalizzazione di Office oppure di Criteri di gruppo, a seconda dei requisiti aziendali. Essi possono infatti utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per specificare i valori predefiniti iniziali, ma poi gli utenti possono modificare le impostazioni dopo l'installazione di Office. Per imporre le impostazioni, gli amministratori devono utilizzare Criteri di gruppo. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare le impostazioni degli utenti e dei computer.

Contenuto dell'articolo:

Nella tabella seguente vengono riepilogati i metodi di personalizzazione per i client Office 2010 e vengono illustrati gli scenari consigliati per ognuno di essi.

 

Strumento o metodo Scenario Risultati

Utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per creare un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp)

Lo Strumento di personalizzazione di Office è lo strumento consigliato per la maggior parte delle personalizzazioni, tra cui:

  • Immissione di un codice "Product Key" per contratti multilicenza e accettazione delle Condizioni di licenza software Microsoft.

  • Configurazione del livello di visualizzazione dell'interfaccia utente.

  • Personalizzazione delle caratteristiche e delle impostazioni utente.

  • Personalizzazione del profilo predefinito di Microsoft Outlook 2010 e delle opzioni di Outlook 2010 e Microsoft Exchange Server 2010.

Per ulteriori informazioni, vedere Strumento di personalizzazione di Office.

Viene installata una configurazione predefinita in tutti i computer a cui si applica il file msp di personalizzazione. Gli utenti possono modificare la maggior parte delle impostazioni dopo l'installazione.

Modificare il file Config.xml

Il file Config.xml consente di configurare la maggior parte delle opzioni configurabili con lo Strumento di personalizzazione di Office, incluse alcune opzioni non disponibili in questo strumento. È possibile configurare le opzioni seguenti solo mediante il file Config.xml:

  • Impostazione del percorso del punto di installazione di rete.

  • Selezione del prodotto da installare.

  • Configurazione delle opzioni di registrazione.

  • Impostazione del percorso del file msp di personalizzazione dell'installazione e degli aggiornamenti software.

  • Impostazione delle lingue da installare o rimuovere.

  • Impostazione delle informazioni di installazione, ad esempio il nome dell'utente.

  • Copia dell'origine di installazione locale nel computer dell'utente senza installare Office 2010.

Per ulteriori informazioni, vedere File Config.xml.

Vengono installati i prodotti e le lingue specificati in tutti i computer in cui viene eseguita l'installazione con il file Config.xml. Le impostazioni specificate nel file Config.xml hanno la precedenza rispetto alle impostazioni duplicate in un file msp di personalizzazione dell'installazione.

Utilizzare le opzioni della riga di comando del programma di installazione

Le opzioni della riga di comando del programma di installazione sono disponibili solo per le personalizzazioni seguenti:

  • Esecuzione dello Strumento di personalizzazione di Office per creare un file msp di personalizzazione dell'installazione.

  • Impostazione del percorso di un determinato file di personalizzazione dell'installazione o della cartella in cui sono archiviati i file di personalizzazione di Office 2010.

  • Impostazione del file Config.xml utilizzato durante l'installazione.

  • Modifica di un'installazione esistente.

  • Ripristino di un prodotto.

  • Disinstallazione di un prodotto.

Per ulteriori informazioni, vedere Opzioni della riga di comando del programma di installazione.

Le personalizzazioni vengono applicate durante l'installazione iniziale di Office 2010 oppure quando il programma di installazione viene eseguito in modalità di manutenzione.

Non è possibile impostare le proprietà di Windows Installer nella riga di comando.

Utilizzare lo snap-in MMC (Microsoft Management Console) Editor oggetti Criteri di gruppo per specificare le impostazioni dei criteri

Utilizzato per configurazioni con restrizioni elevate o con gestione limitata che si desidera applicare alle impostazioni di utenti e computer.

Per ulteriori informazioni, vedere Configurazione delle impostazioni degli utenti e dei computer tramite Criteri di gruppo.

Gli amministratori utilizzano Criteri di gruppo per definire le configurazioni una sola volta e quindi lasciano che esse vengano applicate dal sistema operativo.

Le impostazioni di Criteri di gruppo per i computer vengono applicate all'avvio di questo ultimo, mentre quelle per gli utenti quando questi effettuano l'accesso. I criteri vengono in seguito applicati periodicamente in background.

Lo Strumento di personalizzazione di Office fa parte del programma di installazione (Setup) ed è lo strumento principale da utilizzare per quasi tutte le personalizzazioni. Esso salva le personalizzazioni in un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp) che viene applicato al momento dell'installazione o durante un'operazione in modalità manutenzione. Dopo avere creato un punto di installazione di rete e prima di installare Office 2010, utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per personalizzare l'installazione. Per avviarlo, fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, passare alla radice del punto di installazione di rete in cui si trovano i file di origine di Office 2010 e al prompt dei comandi digitare quanto segue: setup.exe /admin. Ad esempio: \\server\share\Office14ProPlus\setup.exe /admin.

In Office 2010 sono disponibili due versioni dello Strumento di personalizzazione di Office specifiche dell'architettura: una per Office 2010 a 32 bit e una per Office 2010 a 64 bit. La versione a 64 bit dello Strumento di personalizzazione di Office supporta le edizioni client a 64 bit di Office 2010 e offre la stessa interfaccia utente, le stesse funzionalità e le stesse impostazioni configurabili disponibili nella versione a 32 bit. È possibile utilizzare il medesimo comando per eseguire la versione a 32 bit o a 64 bit dello Strumento di personalizzazione di Office. Ad esempio, per avviare lo Strumento di personalizzazione di Office a 32 bit, eseguire la riga di comando setup.exe /admin dalla cartella x86 (32 bit), come illustrato nell'esempio seguente: \\server\share\Office14\x86\setup.exe /admin. Per avviare lo Strumento di personalizzazione di Office a 64 bit, eseguire la riga di comando setup.exe /admin dalla cartella x64 (64 bit). Per ulteriori informazioni su Office 2010 a 64 bit, vedere Edizioni a 64 bit di Office 2010.

Gli amministratori possono utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per personalizzare le aree seguenti:

  • Installazione, utilizzata per specificare il percorso di installazione e il nome della società predefiniti, origini di installazione di rete aggiuntive, codice "Product Key", contratto di licenza con l'utente finale, livello di visualizzazione, versioni precedenti di Office da rimuovere, programmi personalizzati da eseguire durante l'installazione, impostazioni di sicurezza e proprietà del programma di installazione.

  • Caratteristiche, utilizzata per configurare le impostazioni utente e per personalizzare le modalità di installazione delle caratteristiche di Office.

  • Contenuto aggiuntivo, utilizzata per aggiungere o rimuovere file e voci del Registro di sistema, nonché per configurare collegamenti.

  • Outlook, utilizzata per personalizzare il profilo Outlook predefinito di un utente, specificare impostazioni di Exchange, aggiungere account, rimuovere account ed esportare impostazioni, nonché specificare gruppi di invio/ricezione.

Per ulteriori informazioni su come utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office, vedere le risorse seguenti:

Gli amministratori possono inoltre configurare alcune opzioni di installazione tramite il file Config.xml.

Il file Config.xml consente di specificare le opzioni di installazione e viene eseguito solo durante l'installazione. È possibile utilizzare il file Config.xml per configurare la maggior parte delle opzioni configurabili con lo Strumento di personalizzazione di Office, tra cui alcune opzioni aggiuntive non disponibili in questo strumento. Non viene installato né memorizzato nella cache dei computer degli utenti. Il file Config.xml archiviato nelle cartelle dei prodotti di base (ovvero nella cartella nome_cartella_prodotto_base.WW come ad esempio ProPlus.WW per Microsoft Office Professional Plus 2010) indica al programma di installazione di installare il prodotto in questione. Se nel punto di installazione di rete sono inclusi più prodotti Office 2010, è possibile utilizzare l'opzione della riga di comando /config quando si esegue Setup.exe in modo da specificare il percorso del prodotto Office 2010 da installare. In questo modo, durante l'installazione non verrà richiesto quale prodotto si intende installare. Per ulteriori informazioni sui comandi del programma di installazione, vedere Setup command-line options for Office 2010.

Se per personalizzare l'installazione si utilizza sia un file con estensione msp dello Strumento di personalizzazione di Office che il file Config.xml, le impostazioni specificate in quest'ultimo avranno la precedenza su quelle incluse nel file msp. Nell'articolo Config.xml file in Office 2010 sono contenute informazioni dettagliate sulle opzioni di installazione e viene indicato se per un'impostazione esiste un'impostazione corrispondente dello Strumento di personalizzazione di Office.

È inoltre possibile utilizzare il file Config.xml per operazioni di manutenzione quali l'aggiunta o la rimozione di caratteristiche, i ripristini e le disinstallazioni. A tale scopo, è necessario eseguire di nuovo il programma di installazione dall'origine originale.

È possibile eseguire le personalizzazioni seguenti solo mediante il file Config.xml:

  • Impostazione del percorso del punto di installazione di rete.

  • Selezione dei prodotti da installare.

  • Personalizzazione del programma di installazione, inclusa la registrazione e il percorso del file di configurazione dell'installazione e degli aggiornamenti software.

  • Impostazione delle opzioni di installazione, ad esempio il nome utente.

  • Copia dell'origine di installazione locale nel computer dell'utente senza installare Office.

  • Aggiunta o rimozione di lingue dall'installazione.

Gli amministratori possono inoltre utilizzare le opzioni della riga di comando del programma di installazione (Setup.exe) per eseguire le attività seguenti:

  • Eseguire lo Strumento di personalizzazione di Office per creare un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp).

  • Specificare il percorso di un determinato file di personalizzazione dell'installazione o della cartella in cui sono archiviati i file di personalizzazione di Office 2010.

  • Specificare il file Config.xml utilizzato durante l'installazione.

  • Eseguire il programma di installazione in modalità di manutenzione e apportare modifiche a un'installazione esistente di Office.

  • Eseguire il programma di installazione per ripristinare il prodotto specificato nel computer dell'utente.

  • Eseguire il programma di installazione per rimuovere il prodotto specificato dal computer dell'utente.

Nella tabella seguente sono riportati i comandi supportati dal programma di installazione.

 

Comando Descrizione

/admin

Esegue lo Strumento di personalizzazione di Office per creare o modificare un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp).

/adminfile [percorso]

Applica all'installazione il file di personalizzazione specificato e può essere utilizzato solo per le installazioni iniziali. È possibile specificare il percorso di un determinato file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp) o della cartella in cui sono archiviati i file di personalizzazione.

/config [percorso]

Specifica il file Config.xml utilizzato durante l'installazione. Per impostazione predefinita, il file Config.xml archiviato nella cartella del prodotto di base contiene le indicazioni necessarie al programma di installazione per installare il prodotto. Il file Config.xml nella cartella ProPlus.WW consente ad esempio di installare Office Professional Plus 2010.

/modify [IDProdotto]

Utilizzato con un file Config.xml modificato per eseguire l'installazione in modalità manutenzione e apportare modifiche a un'installazione esistente di Office. È ad esempio possibile utilizzare /modify per aggiungere o rimuovere caratteristiche. Ricercare il valore di [IDProdotto] nel file Setup.xml del prodotto che si desidera modificare.

/repair [IDProdotto]

Esegue il programma di installazione per ripristinare il prodotto specificato nel computer dell'utente. Ricercare il valore di [IDProdotto] nel file Setup.xml del prodotto che si desidera modificare.

/uninstall [IDProdotto]

Esegue il programma di installazione per rimuovere il prodotto specificato dal computer dell'utente. Ricercare il valore di [IDProdotto] nel file Setup.xml del prodotto che si desidera modificare.

Per informazioni più dettagliate sui comandi del programma di installazione, vedere Setup command-line options for Office 2010.

Come spiegato in precedenza, a seconda che desiderino imporre determinate impostazioni o consentire agli utenti di modificare le impostazioni dopo l'installazione, gli amministratori possono utilizzare Criteri di gruppo oppure lo Strumento di personalizzazione di Office. La maggior parte delle impostazioni per Office disponibili in questi due strumenti corrisponde a impostazioni relative agli utenti e quasi per ogni impostazione di criteri per Office esiste un'impostazione corrispondente nello Strumento di personalizzazione di Office.

Criteri di gruppo e lo Strumento di personalizzazione di Office possono essere utilizzati per configurare le impostazioni degli utenti e dei computer per le applicazioni di Office seguenti:

  • Microsoft Access 2010

  • Microsoft Excel 2010

  • Microsoft InfoPath 2010

  • Microsoft Office 2010 

  • Microsoft OneNote 2010

  • Microsoft Outlook 2010

  • Microsoft PowerPoint 2010

  • Microsoft Project 2010

  • Microsoft Publisher 2010

  • Microsoft SharePoint Designer 2010

  • Microsoft SharePoint Workspace 2010

  • Microsoft Visio 2010

  • Microsoft Word 2010

Criteri di gruppo è un'infrastruttura che gli amministratori possono utilizzare per implementare specifiche configurazioni di elaborazione per gli utenti e i computer. Le impostazioni dei criteri possono essere inoltre applicate a server membri e controller di dominio all'interno di una foresta di Active Directory. Gli amministratori utilizzano Criteri di gruppo per definire le configurazioni una sola volta e fare in modo che esse vengano applicate dal sistema operativo.

Le impostazioni di Criteri di gruppo sono contenute negli oggetti Criteri di gruppo (GPO), che sono collegati a contenitori di Servizi di dominio Active Directory selezionati, ovvero siti, domini o unità organizzative (OU). Le impostazioni contenute negli oggetti Criteri di gruppo vengono valutate dalle destinazioni interessate in base alla struttura gerarchica di contenitori di Servizi di dominio Active Directory.

L'infrastruttura di Criteri di gruppo è costituita da un modulo di gestione di Criteri di gruppo e da diverse estensioni singole. Queste ultime consentono di configurare le impostazioni di Criteri di gruppo modificando il Registro di sistema tramite l'estensione Modelli amministrativi oppure di configurarle per la sicurezza, l'installazione di software, il reindirizzamento delle cartelle, la manutenzione di Internet Explorer, le impostazioni di rete wireless e altre aree. Le impostazioni dei criteri per Office sono incluse nei file dei modelli amministrativi (con estensione adm, admx o adml).

Per imporre le configurazioni delle impostazioni di Office per gli utenti e i computer, l'amministratore utilizza Criteri di gruppo e il sistema operativo applica tali impostazioni dei criteri. Utilizzare ad esempio Criteri di gruppo per imporre le impostazioni di sicurezza allo scopo di contrastare gli attacchi che riguardano la posta elettronica e i documenti del desktop. Negli ambienti basati su Active Directory gli amministratori applicano le impostazioni dei criteri a gruppi di utenti e computer in un sito, un dominio o un'unità organizzativa a cui è collegato un oggetto Criteri di gruppo. Le impostazioni effettive sono scritte nelle posizioni delle chiavi del Registro di sistema approvate per i criteri e sono associate a limitazioni dell'elenco di controllo di accesso (ACL) che ne impediscono la modifica da parte di utenti non amministratori. Gli amministratori si avvalgono di Criteri di gruppo per creare configurazioni desktop con gestione più o meno restrittiva a seconda dei requisiti aziendali e di sicurezza specifici. Le impostazioni di Criteri di gruppo hanno la precedenza sulle impostazioni dello Strumento di personalizzazione di Office.

Nella tabella seguente sono riportate le posizioni delle chiavi del Registro di sistema approvate per le impostazioni di Criteri di gruppo. Gli utenti non possono modificare o disattivare tali impostazioni.

 

Per le impostazioni dei criteri relativi al computer Per le impostazioni dei criteri relativi all'utente

HKLM\Software\Policies (posizione preferita)

HKCU\Software\Policies (posizione preferita)

HKLM\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies

HKCU\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\Policies

Per Office 2010, le impostazioni dei criteri specifici per l'utente sono archiviate nella sottochiave HKEY_CURRENT_USER\Software\Policies\Microsoft\Office\14.0. I criteri specifici per il computer sono archiviati nella sottochiave HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Policies\Microsoft\Office\14.0. Per impostazione predefinita, entrambe le sottochiavi relative ai criteri sono bloccate, per impedirne la modifica da parte degli utenti.

Le impostazioni di Criteri di gruppo possono essere configurate su uno degli stati seguenti:

  • Non configurata   L'impostazione dei criteri non viene applicata.

  • Attivata L'impostazione dei criteri è attivata. Nella pagina Proprietà sono disponibili impostazioni aggiuntive per alcune impostazioni dei criteri. Tali impostazioni determinano quello che si verifica quando l'impostazione dei criteri viene applicata.

  • Disattivata   Per la maggior parte delle impostazioni dei criteri, lo stato Disattivata applica un comportamento opposto a quello dello stato Attivata. Se ad esempio con l'opzione Attivata si impone la disabilitazione di una caratteristica, con Disattivata verrà imposta l'abilitazione della caratteristica in questione.

    Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei Criteri di gruppo, vedere Use Group Policy to enforce Office 2010 settings.

Per specificare i valori predefiniti iniziali delle impostazioni delle applicazioni di Office per gli utenti e i computer, gli amministratori si avvalgono dello Strumento di personalizzazione di Office, che consente di configurare tali impostazioni in un file di personalizzazione dell'installazione con estensione msp. Gli utenti possono modificare la maggior parte delle impostazioni dopo l'installazione. Ciò è dovuto al fatto che lo Strumento di personalizzazione di Office configura le impostazioni in parti del Registro di sistema disponibili pubblicamente, ad esempio HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Office\14.0 per le impostazioni degli utenti e HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\Office\14.0 per le impostazioni dei computer.

Le impostazioni dello Strumento di personalizzazione di Office possono essere configurate su uno degli stati seguenti:

  • Non configurata   L'impostazione rimane invariata.

  • Attivata   L'impostazione viene modificata in base alle scelte effettuate nella relativa pagina Proprietà.

  • Disattivata   L'impostazione viene disattivata. Si noti che la disattivazione di un'opzione non equivale necessariamente alla mancata configurazione dell'opzione stessa. Per ulteriori informazioni, vedere la descrizione dell'opzione specifica.

Microsoft richiede l'attivazione di tutte le edizioni del software client di Office 2010, incluso il software ottenuto tramite un programma di contratti multilicenza. Questo requisito si applica indipendentemente dal fatto che Office 2010 venga eseguito in computer fisici o in computer virtuali. L'attivazione non è necessaria invece per i prodotti server di Office 2010, ovvero Microsoft SharePoint Server 2010 e Microsoft Project Server 2010, né per alcuna versione di Microsoft Exchange Server. Per il metodo di attivazione in Office 2010 viene utilizzato Office Activation Technologies, che si basa sulla tecnologia Software Protection Platform introdotta in Famiglia Windows Vista e Windows Server 2008.

È possibile utilizzare i metodi seguenti per attivare Office 2010 tramite Office Activation Technologies. Si tratta degli stessi metodi utilizzati per Microsoft Windows Vista e le versioni successive di Windows:

  • Servizio di gestione delle chiavi (KMS). Viene utilizzato un codice host del servizio di gestione delle chiavi per attivare un computer host del servizio di gestione delle chiavi e definire un servizio di attivazione locale nell'ambiente. Office 2010 si connette all'host del servizio di gestione delle chiavi locale per l'attivazione. Per le distribuzioni aziendali di Office 2010 in cui viene utilizzata l'attivazione tramite il servizio di gestione delle chiavi non è necessario immettere un codice "Product Key" poiché tutte le edizioni di Office 2010 con licenza Volume License dispongono di un codice client del servizio di gestione delle chiavi preinstallato. Gli amministratori tuttavia devono configurare un computer host del servizio di gestione delle chiavi con una chiave host del servizio di gestione delle chiavi per l'attivazione e per definire un servizio di attivazione locale nell'ambiente. Office 2010 si connette all'host del servizio di gestione delle chiavi locale per l'attivazione. Il servizio di gestione delle chiavi è l'opzione predefinita per i client con licenza Volume License.

  • Codice "Product Key" per attivazione multipla. Con un codice "Product Key" per attivazione multipla, i client eseguono l'attivazione di Office 2010 online con i server di attivazione ospitati da Microsoft o per telefono. Il codice "Product Key" per attivazione multipla è indicato per le organizzazioni che dispongono di computer che non restano connessi alla rete aziendale per lunghi periodi di tempo, ad esempio computer portatili. Se si utilizza questo metodo, è necessario che Office 2010 sia installato con un codice "Product Key" per attivazione multipla anziché con il codice client del servizio di gestione delle chiavi predefinito utilizzato nelle edizioni di Office 2010 con licenza Volume License. L'attivazione telefonica tramite codice "Product Key" per attivazione multipla sarà supportata successivamente con le versioni definitive del prodotto (RTM).

  • Combinazione di servizio di gestione delle chiavi e codice "Product Key" per attivazione multipla.

Per informazioni dettagliate sulle licenze e l'attivazione dei client di Office 2010, è consigliabile leggere gli articoli seguenti prima di personalizzare l'installazione: Panoramica dell'attivazione dei contratti multilicenza per Office 2010, Effettuare la pianificazione per l'attivazione Volume License di Office 2010, Guida introduttiva all'attivazione Volume License per Office 2010, Distribuire l'attivazione dei contratti multilicenza di Office 2010, Strumenti per configurare i computer client in Office 2010.

Quanto segue riepiloga le attività da eseguire per personalizzare un'installazione client di Office 2010. Come per qualsiasi distribuzione software, i piani di distribuzione client di Office 2010 devono prevedere il testing in un ambiente non di produzione e l'esecuzione di test pilota con piccoli gruppi di utenti prima della distribuzione a tutti gli utenti dell'organizzazione.

dc48786d-ee74-4780-9c7a-855eb47ef5d7

Le risorse seguenti forniscono informazioni sulla pianificazione e sulle attività di personalizzazione per le installazioni client di Office 2010:

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft