Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Aggiornamento di record di risorse DNS

Aggiornamento: aprile 2010

Si applica a: Windows 7, Windows HPC Server 2008 R2

In Windows Server® 2008 R2 i record delle risorse DNS non vengono più aggiornati da origini con credenziali DNS. I record delle risorse DNS, infatti, vengono attualmente aggiornati dalle origini appartenenti a un gruppo di proxy di aggiornamento del DNS.

Riepilogo

Per far sì che il gruppo di proxy di aggiornamento del DNS possa aggiornare i record delle risorse DNS, è stato introdotto un parametro globale. Il parametro globale OpenACLOnProxyUpdates disabilita la funzionalità precedentemente esistente mediante la quale il gruppo di proxy di aggiornamento del DNS poteva essere sovrascritto da origini non appartenenti ad esso. Inoltre, quando si esegue un aggiornamento dinamico sicuro, OpenACLOnProxyUpdates è impostato su 0. L'impostazione di OpenACLOnProxyUpdates su 0 assicura che non verrà consentito al gruppo di proxy di aggiornamento del DNS di aggiornare i record delle risorse DNS create dal client e che a tali record delle risorse DNS create dal client non sarà consentito aggiornare il gruppo di proxy di aggiornamento del DNS.

OpenACLOnProxyUpdates è impostato su 1 per impostazione predefinita. Questo significa che quando un membro del gruppo di proxy di aggiornamento del DNS aggiorna un record delle risorse DNS, l'ACL del record verrà regolato in modo da concedere privilegi di scrittura ai client. Questo consente di ottenere la compatibilità con sistemi su cui sono in esecuzione versioni di Windows rilasciate precedentemente a . Indipendentemente dal fatto che per impostazione predefinita OpenACLOnProxyUpdates è impostato su 1, è consigliabile impostarlo su 0.

Per impostare OpenACLOnProxyUpdates su 0, eseguire la procedura seguente.

Impostazione di OpenACLOnProxyUpdates su 0

  1. Eseguire lo strumento per la risoluzione dei problemi di server DNS, Dnscmd.exe

    noteNota
    Dnscmd.exe assiste gli amministratori nella gestione DNS. Consente di visualizzare e modificare le proprietà di server, zone DNS e record di risorse DNS. Consente di modificare manualmente queste proprietà, di creare ed eliminare zone e record di risorse e di imporre eventi di replica tra la memoria fisica del server DNS e i database e i file di dati DNS. Alcune operazioni di questo strumento funzionano a livello di server DNS mentre altre funzionano a livello di zona.

  2. Eseguire i comandi seguenti dal prompt dei comandi Dnscmd.exe.

    Dnscmd /Info /OpenACLOnProxyUpdates

    noteNota
    Il comando precedente consente di recuperare il valore corrente impostato per OpenACLOnProxyUpdates.

    Dnscmd /Config /OpenACLOnProxyUpdates 0

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft