Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Informazioni generali su Office Professional Plus per Office 365

Office 365
 

Ultima modifica dell'argomento: 2011-10-12

In Office 365 la famiglia di prodotti client Microsoft Office Professional Plus si integra con le versioni cloud dei prodotti e servizi seguenti: Microsoft Exchange Online, Microsoft SharePoint Online e Microsoft Lync Online. L'offerta Office Professional Plus fornisce la famiglia di prodotti client Office completa come servizio di sottoscrizione mensile. La combinazione della famiglia di prodotti Office Professional Plus con i servizi di Office 365 garantisce una collaborazione ottimale sui documenti, consentendo agli utenti di operare in modalità online e offline e di accedere ai documenti, ai messaggi di posta elettronica e ai calendari praticamente da qualsiasi dispositivo.

La sottoscrizione a Office Professional Plus consente ai clienti di acquistare licenze mensili per ognuno dei propri utenti. Ogni licenza utente consente cinque installazioni simultanee. In Office 365 sono disponibili sia la versione a 32 bit che la versione a 64 bit di Office Professional Plus. È tuttavia consigliabile installare la versione a 32 bit. È possibile scaricare e gestire Office Professional Plus per Office 365 dal Portale di Office 365 (https://portal.microsoftonline.com/download/default.aspx). Dopo avere scaricato Office Professional Plus per Office 365, è possibile rendere la famiglia di prodotti Office disponibile per gli utenti dell'organizzazione in base al numero di licenze utente per cui si effettua l'iscrizione. Per informazioni relative alle considerazioni sulla distribuzione per Office 2010 a 64 bit, vedere Edizioni a 64 bit di Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=213871&clcid=0x410).

In questo articolo di panoramica sono incluse informazioni su Office Professional Plus per Office 365 per gli amministratori di ambienti aziendali e aziende di piccole dimensioni. Le procedure di distribuzione contenute in questa guida illustrano agli amministratori i passaggi da eseguire per impostare e utilizzare Office Professional Plus per Office 365 in aziende di piccole dimensioni.

In Office Professional Plus per Office 365 sono incluse le stesse applicazioni disponibili nella famiglia di prodotti client Microsoft Office Professional Plus 2010. Nello specifico si tratta di:

  • Microsoft Access

  • Microsoft Excel

  • Microsoft InfoPath

  • Microsoft OneNote

  • Microsoft Outlook

  • Microsoft PowerPoint

  • Microsoft SharePoint Workspace

  • Microsoft Word

A seconda del piano che si acquista per Office 365, nella licenza di sottoscrizione è inoltre incluso l'accesso a Microsoft SharePoint Online (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=214030&clcid=0x410) e Office Web Apps (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=213875&clcid=0x410) per visualizzare e modificare i documenti sul Web. Le applicazioni di Office Web Apps sono la versione online delle applicazioni Excel, OneNote, PowerPoint e Word e consentono agli utenti di accedere ai documenti e modificarli indipendentemente dalla posizione in cui si trovano:

  • Microsoft Excel Web App

  • Microsoft OneNote Web App

  • Microsoft PowerPoint Web App

  • Microsoft Word Web App

Per poter utilizzare Office Web Apps, gli utenti devono disporre di un piano di Office 365 in cui sia incluso SharePoint Online.

Contenuto dell'articolo:

Per informazioni sui requisiti software per i client di Office 365, vedere le risorse seguenti:

Nella tabella seguente sono riportati i requisiti hardware per i client di Office Professional Plus per Office 365.

 

Componente Requisito

Computer e processore

Processore a 500 MHz o superiore; per Outlook con Business Contact Manager è necessario un processore a 1 GHz

Memoria

256 MB di RAM; sono consigliati 512 MB per le caratteristiche grafiche, Ricerca immediata di Outlook, Outlook con Business Contact Manager, Communicator e alcune funzionalità avanzate

Spazio su disco

3,5 GB di spazio disponibile su disco

Schermo

Monitor con risoluzione 1024x768 o superiore

Sistema operativo

Windows XP (necessariamente con SP3) (a 32 bit), Windows Vista con Service Pack (SP) 1 (a 32 bit o 64 bit), Windows Server 2003 con Service Pack 2 (a 32 bit o 64 bit) e MSXML 6.0 (solo Office a 32 bit), Windows Server 2008 o versioni successive (a 32 bit o 64 bit) oppure Windows 7 (a 32 bit o 64 bit). È supportato Windows on Windows (WOW), che consente l'installazione delle versioni a 32 bit di Office 2010 in un sistema operativo a 64 bit, ad eccezione di Windows XP 64.

Ulteriori informazioni

I requisiti e le funzionalità di prodotto possono variare in base alla configurazione del computer e al sistema operativo in uso.

Altro

  • Alcune funzionalità di input penna richiedono Windows XP Tablet PC Edition o versioni successive. La funzionalità di riconoscimento vocale richiede un microfono a distanza ravvicinata e un dispositivo di output audio.

  • Per alcune funzionalità avanzate di Office Outlook 2007 è necessaria la connettività a Microsoft Exchange 2000 Server o versioni successive. Ricerca immediata richiede Windows Desktop Search 3.0. I calendari dinamici richiedono connettività server.

  • Per utilizzare l'accelerazione grafica hardware è necessaria una scheda grafica DirectX 9.0c con almeno 64 MB di memoria video.

  • Internet Explorer 6, Internet Explorer 7 o Internet Explorer 8, solo browser a 32 bit. Per le funzionalità basate su Internet è necessario l'accesso a Internet. L'eventuale costo della connessione Internet è a carico dell'utente.

  • Per Ricerca immediata di Outlook sono consigliati almeno 512 MB di RAM. Le caratteristiche di controllo grammaticale e ortografico contestuale di Word 2010 si attivano solo se il computer dispone di 1 GB di memoria.

  • Plug-in Silverlight. Vedere Guida introduttiva a Microsoft Silverlight (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=169372&clcid=0x410).

Nella tabella seguente vengono riepilogate le differenze tra Office Professional Plus per Office 365 e le versioni con contratto multilicenza di Office 2010.

 

  Office Professional Plus per Office 365 Prodotti con contratto multilicenza

Percorso di download

Portale di Office 365 (https://portal.microsoftonline.com/download/default.aspx)

Volume Licensing Service Center (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184280&clcid=0x410)

Software

Office Professional Plus

Office Standard 2010

Office Professional Plus 2010

Codice "Product Key" e attivazione

Attivazione basata sulla sottoscrizione

Termini: licenza mensile Per Utente

Tecnologie per contratti multilicenza:

Servizio di gestione delle chiavi (KMS): 180 giorni

Codice "Product Key" per attivazione multipla: attivazione perpetua

Avvio della modalità con funzionalità ridotte

Dopo 60 giorni dall'ultima attivazione

Codice "Product Key" per attivazione multipla: non applicabile

Servizio di gestione delle chiavi (KMS): dopo 180 giorni

Modalità di notifica

Opzioni di distribuzione

Portale di Office 365

Opzioni non gestite e gestite

Opzioni non gestite e gestite

Microsoft Application Virtualization (App-V)

Servizi Desktop remoto (Servizi terminal)

Numero consentito di copie

5 installazioni attive in dispositivi diversi per ogni utente

Un dispositivo per ogni licenza\attivazione

In Office Professional Plus per Office 365 è inclusa una nuova tecnologia di attivazione che prevede un modello di sottoscrizione mensile. Ogni mese Office Professional Plus verifica automaticamente lo stato della sottoscrizione di un utente. Per il processo di convalida è necessario l'accesso a Internet.

  • Se un utente dispone di una sottoscrizione valida, Office Professional Plus viene attivato per altri 30 giorni.

  • Se la sottoscrizione dell'utente non può essere verificata, per Office Professional Plus inizia un periodo di prova di 30 giorni.

    Durante tale periodo di 30 giorni, Office Professional Plus tenta di verificare la sottoscrizione di un utente ogni 24 ore. Se alla fine dei 30 giorni Office Professional Plus non è ancora riuscito a verificare lo stato della sottoscrizione dell'utente, Office Professional Plus passa alla modalità con funzionalità ridotte.

Per informazioni su come riattivare Office Professional Plus se Office Professional Plus passa alla modalità con funzionalità ridotte, vedere Risoluzione dei problemi generali in Office Professional Plus per Office 365 e Risoluzione di errori specifici in Office Professional Plus per Office 365.

Per informazioni dettagliate sui componenti client di Office Professional Plus e le relative interazioni e sul processo di convalida, vedere Panoramica dell'attivazione di Office Professional Plus per Office 365 Beta.

Office Professional Plus per Office 365 utilizza inoltre Configurazione desktop Microsoft Office 365, un ulteriore componente che può essere scaricato dal Portale di Office 365.

Configurazione desktop Microsoft Office 365 è un servizio di installazione e configurazione che ricerca e fornisce importanti aggiornamenti software e configurazioni client. Tali aggiornamenti e configurazioni sono necessari affinché i client si connettano e funzionino correttamente con i servizi cloud in Office 365.

Configurazione desktop Microsoft Office 365 ricerca gli aggiornamenti necessari per Office 365:

  • Windows: Windows XP SP3 con Internet Explorer 7, Windows Vista con SP2, Windows Server 2008 R2, Windows 7

  • Versioni di Office: Office System 2007 SP2, Office 2010 RTM

Configurazione desktop Microsoft Office 365 inoltre installa gli aggiornamenti software e fornisce le configurazioni necessarie ai client di Office Professional Plus per connettersi ai servizi di Office 365.

Office Professional Plus per Office 365 offre un modello di gestione delle licenze Per Utente con uso prepagato (pay-as-you-go). Quando la sottoscrizione a Office Professional Plus di un utente viene annullata, Office passa alla modalità con funzionalità ridotte (o modalità di sola lettura). Diversamente dall'attivazione tradizionale dei client di Office 2010, che prevede che l'utente immetta il codice "Product Key" di 25 caratteri, Office Professional Plus per Office 365 include l'agente di sottoscrizione di Office. Si tratta di un componente aggiuntivo che ottiene automaticamente un codice "Product Key" e lo attiva. L'utente deve soltanto immettere un ID Microsoft Online Services e la relativa password una volta per convalidare la sottoscrizione. Utilizzando lo stesso ID Microsoft Online Services e la relativa password, un utente può avere fino a 5 installazioni simultanee.

L'agente di sottoscrizione di Office viene installato durante l'installazione di Office Professional Plus per Office 365 ed è il meccanismo mediante il quale la funzionalità completa di Office Professional Plus viene abilitata o disabilitata a seconda dello stato della sottoscrizione dell'utente. Al termine dell'installazione, vengono avviati il servizio di sistema Agente sottoscrizione Office e il relativo Notifier. Questi due processi sono necessari per il corretto funzionamento di una sottoscrizione a Office Professional Plus per Office 365.

Per poter verificare lo stato di licenza dei client di Office 365, questi devono disporre di un accesso affidabile a Internet ogni 30 giorni. Per ulteriori informazioni sull'attivazione, vedere Panoramica dell'attivazione di Office Professional Plus per Office 365 Beta.

Negli scenari con aziende di piccole dimensioni l'amministrazione dell'organizzazione imposta un nuovo nome di dominio e crea un ID Microsoft Online Services per il proprio account durante il processo di iscrizione a Office 365. L'ID Microsoft Online Services è una combinazione di indirizzo di posta elettronica e password che viene utilizzata per eseguire l'accesso a Office 365. Gli amministratori specificano il rispettivo ID Microsoft Online Services per connettersi ed eseguire attività amministrative, visualizzare informazioni su account e fatturazione e utilizzare qualsiasi servizio, tra cui Microsoft Exchange Online, Microsoft SharePoint Online e Microsoft Lync Online.

L'amministratore aggiunge gli utenti alla sottoscrizione dell'organizzazione e crea un nuovo ID Microsoft Online Services per ogni utente. Ai nuovi utenti viene assegnata una password temporanea che dovranno cambiare prima di eseguire l'accesso per la prima volta. Per informazioni sull'accesso, le password e la gestione degli account e delle autorizzazioni utente, vedere Accesso e password (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212337&clcid=0x410) e Account e autorizzazioni utente (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212338&clcid=0x410) nella Guida di Microsoft Office 365.

Al termine dell'installazione di Office Professional Plus per Office 365, agli utenti viene richiesto di installare l'Assistente per l'accesso ai Microsoft Online Services. L'ID Microsoft Online Services gestisce le credenziali utente per Office 365. Per poter eseguire l'accesso e utilizzare i servizi, è necessario installare l'Assistente per l'accesso ai Microsoft Online Services.

Nel caso di ambienti aziendali in cui Servizi di dominio Active Directory è stato distribuito localmente, gli amministratori possono configurare i servizi seguenti:

  • Single Sign-On o federazione delle identità. Mediante Single Sign-On, gli utenti di Active Directory possono specificare le proprie credenziali aziendali di Active Directory esistenti (nome utente e password) per accedere ai servizi disponibili in Microsoft Office 365 for Enterprises. Single Sign-On in Office 365 si avvale di Active Directory Federation Services 2.0 (ADFS). La distribuzione di ADFS consente di estendere a Internet le funzionalità di gestione delle identità esistenti dell'organizzazione.

    Per informazioni sui requisiti, sui vantaggi e sulla preparazione per la federazione delle identità, vedere Preparazione dell'accesso Single Sign-On (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212334&clcid=0x410) nella Guida di Microsoft Office 365.

  • Sincronizzazione di Active Directory. Se nell'organizzazione Active Directory è installato localmente, è possibile sincronizzare gli account utente, i contatti e i gruppi di Active Directory locale con Office 365. A tale scopo, quando si effettua la sottoscrizione a Office 365 for Enterprises, è necessario utilizzare lo Strumento di sincronizzazione della directory dei Microsoft Online Services. Tale strumento consente di mantenere Active Directory locale sincronizzato con Office 365, di creare copie di ogni account utente e gruppo, nonché di effettuare la sincronizzazione dell'elenco indirizzi globale tra l'ambiente Microsoft Exchange Server locale e Microsoft Exchange Online.

    Per informazioni su come prepararsi per la sincronizzazione della directory, l'installazione dello Strumento di sincronizzazione della directory, la sincronizzazione della directory e la verifica della sincronizzazione, l'attivazione degli utenti e la gestione della sincronizzazione della directory, vedere Sincronizzazione di Active Directory: roadmap (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212335&clcid=0x410) nella Guida di Microsoft Office 365.

  • Domini. Quando si effettua l'iscrizione per Office 365, per il proprio account viene automaticamente effettuato il provisioning di un nuovo dominio, che dispone della funzionalità completa. È possibile utilizzare il dominio per inviare e ricevere messaggi di posta elettronica, creare siti di SharePoint e creare siti Web pubblici. Se la propria società già dispone di un nome di dominio registrato, sarà possibile cambiare la delega per tale dominio in modo che possa essere utilizzato in Office 365.

    Quando si cambia la delega per il dominio, si cambia la destinazione dei servizi di dominio, ad esempio di posta elettronica e di hosting Web, in modo da puntare a Office 365, dove è possibile cambiare parzialmente la delega per i servizi. Mediante un cambio di delega parziale, gli amministratori possono cambiare le destinazioni di dominio mantenendo la relazione esistente tra la società e il registrar. Per informazioni su come cambiare la delega per un dominio, vedere Cambio di delega del dominio per Office 365 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212336&clcid=0x410) nella Guida di Microsoft Office 365.

Gli amministratori possono avvalersi di uno dei metodi seguenti per distribuire Office Professional Plus per Office 365 agli utenti: il Portale di Office 365, una condivisione di rete, uno script di avvio computer di Criteri di gruppo o uno strumento di distribuzione software gestito come Microsoft System Center Configuration Manager 2007 o Microsoft System Center Essentials 2010.

NotaNote
Per la versione corrente del prodotto, in questa documentazione viene illustrato come utilizzare il Portale di Office 365 o una condivisione di rete per distribuire Office Professional Plus per Office 365 for Small Businesses.

Office Professional Plus per Office 365 non supporta l'utilizzo di Application Virtualization o di Servizi Desktop remoto (noto in precedenza come Servizi terminal) per la distribuzione.

Nella tabella seguente vengono riepilogate le opzioni di distribuzione relative a Office Professional Plus per Office 365 con i vantaggi offerti da ogni metodo.

 

Portale di Office 365 Condivisione di rete Opzioni di distribuzione gestite da IT

Il Portale di Office 365 rappresenta il metodo predefinito per distribuire Office Professional Plus. I vantaggi derivanti dall'utilizzo di questo metodo sono i seguenti:

  • È più semplice per le organizzazioni con risorse IT limitate o senza risorse di questo tipo.

  • Consente un approccio self-service per gli utenti.

  • Office 365 garantisce la funzionalità e l'amministrazione.

Gli amministratori possono scaricare il file eseguibile di Office Professional Plus per Office 365 (MicrosoftOffice.exe) e creare un punto di installazione di rete (percorso di rete condiviso) localmente per ospitare i file di origine di Office Professional Plus. Gli utenti possono quindi installare Office Professional Plus da tale percorso di rete condiviso. I vantaggi derivanti dall'utilizzo di questo metodo sono i seguenti:

  • Richiede competenze di gestione IT minime.

  • Richiede solo una condivisione di rete e l'accesso a tale condivisione per gli utenti.

  • È più efficiente in caso di connessioni di rete lente perché si scarica un solo file (MicrosoftOffice.exe) una sola volta.

  • Consente all'amministratore di personalizzare l'installazione.

  • L'amministratore decide se installare la versione a 32 bit o a 64 bit di Office Professional Plus.

Negli ambienti aziendali gestiti gli amministratori IT possono distribuire Office Professional Plus mediante uno di questi metodi: utilizzare Criteri di gruppo per assegnare uno script di avvio computer o utilizzare uno strumento di gestione software come Microsoft System Center Configuration Manager 2007 o Microsoft System Center Essentials 2010. Tali metodi:

  • Si avvalgono dell'infrastruttura di Servizi di dominio Active Directory e di Criteri di gruppo.

  • Consentono agli amministratori di distribuire Office Professional Plus in migliaia di workstation.

  • Centralizzano il controllo della distribuzione software e l'amministrazione. Gli strumenti di gestione software inoltre offrono funzionalità di monitoraggio e di creazione di report.

Il metodo predefinito per installare Office Professional Plus per Office 365 consiste nell'utilizzare il Portale di Office 365. In questo scenario l'amministrazione effettua l'iscrizione a Microsoft Office 365 for Small Businesses, imposta un nuovo nome di dominio, crea account e password utente per gli utenti dell'organizzazione e assegna una licenza a ogni utente. Agli utenti viene assegnata una password temporanea, che viene inviata loro dall'amministratore tramite posta elettronica. Gli utenti devono quindi cambiare le rispettive password temporanee quando eseguono l'accesso al Portale di Office 365 per la prima volta.

Gli utenti eseguono l'accesso al Portale di Office 365 e quindi passano alla pagina Download (https://portal.ccsctp.com/download/default.aspx) per installare Office Professional Plus e configurare i loro desktop per Office 365. Per ulteriori informazioni, vedere Distribuzione di Office Professional Plus direttamente dal Portale di Office 365 in Distribuire Office Professional Plus per Office 365.

In questo scenario, dopo avere creato gli account e le password utente e aver assegnato le licenze per tutti gli utenti, l'amministratore scarica il file eseguibile di Office Professional Plus per Office 365 (MicrosoftOffice.exe) dal Portale di Office 365 in un computer locale. MicrosoftOffice.exe è un file di Microsoft Self-Extractor.

Il passaggio successivo consiste nel creare un punto di installazione di rete per i file di origine di Office Professional Plus. Si tratta di un percorso di rete condiviso da cui gli utenti eseguiranno setup.exe per installare Office Professional Plus, ad esempio \\server\OfficeProPlus\Origine. Copiare il file MicrosoftOffice.exe nella cartella \\server\OfficeProPlus di questo esempio e quindi estrarre i file.

Per estrarre i file, eseguire il file MicrosoftOffice.exe in \\server\OfficeProPlus con l'opzione /Extract:[percorso cartella di estrazione]. Per istruzioni più complete, vedere Distribuzione di Office Professional Plus da una condivisione di rete in Distribuire Office Professional Plus per Office 365.

È necessario impostare l'accesso ai file di origine di Office Professional Plus (in \\server\OfficeProPlus\Origine) sulla sola lettura e verificare che tutti gli utenti dispongano delle autorizzazioni amministrative prima che questi installino Office Professional Plus.

Dopo aver impostato il punto di installazione di rete con l'origine di Office Professional Plus, l'amministratore può spiegare agli utenti come eseguire setup.exe di Office Professional Plus dal punto di installazione di rete per installare il prodotto.

Per informazioni sulle condivisioni di rete in Windows Server 2008 R2 e Windows 7, vedere Condividere una cartella o un'unità (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184711&clcid=0x410).

Nel caso di ambienti in cui Servizi di dominio Active Directory è già installato, gli amministratori possono scaricare il file MicrosoftOffice.exe in una condivisione di rete, estrarre i file dal file MicrosoftOffice.exe di Microsoft Self-Extractor ed effettuare la preparazione per distribuire Office Professional Plus utilizzando uno script di avvio computer di Criteri di gruppo.

Nel caso di ambienti aziendali gestiti di medie e grandi dimensioni, gli amministratori IT possono scaricare il file MicrosoftOffice.exe in un percorso di rete ed effettuare la preparazione per utilizzare uno strumento di gestione software di modifica e configurazione come Microsoft System Center Configuration Manager 2007 o Microsoft System Center Essentials 2010 per distribuire Office Professional Plus agli utenti. Queste opzioni di distribuzione richiedono un'infrastruttura di supporto per gli strumenti di gestione software (System Center Configuration Manager 2007 o System Center Essentials 2010) ed esperienza nell'utilizzo di tali strumenti.

Negli ambienti aziendali gli amministratori IT possono personalizzare Office Professional Plus prima di distribuire Office Professional Plus agli utenti delle proprie organizzazioni utilizzando uno degli strumenti seguenti:

  • Strumento di personalizzazione di Office

  • File Config.xml

  • Criteri di gruppo

Lo Strumento di personalizzazione di Office è lo strumento di personalizzazione principale per Office 2010 e Office System 2007. Tale strumento fa parte del programma di installazione ed è incluso nelle versioni con contratto multilicenza di Office 2010 e Office System 2007. A differenza delle versioni con contratto multilicenza di Office 2010, la versione Office Professional Plus per Office 365 non include lo Strumento di personalizzazione di Office. Gli amministratori possono scaricare la versione più recente di tale strumento e dei relativi file delle impostazioni dall'Area download Microsoft: File dei Modelli amministrativi di Office 2010 (ADM, ADMX, ADML) e Strumento di personalizzazione di Office (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189316&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese). Nel pacchetto di download è inclusa una cartella \Admin contenente lo Strumento di personalizzazione di Office e i relativi file (con estensione opax e opal).

Gli amministratori possono utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per creare un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp) per personalizzare l'installazione di Office. Per ulteriori informazioni su tale strumento, vedere Strumento di personalizzazione di Office in Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212778&clcid=0x410). Per informazioni dettagliate su come utilizzare tale strumento per Office Professional Plus per Office 365, vedere Personalizzazione della distribuzione di Office Professional Plus in Distribuire Office Professional Plus per Office 365.

NotaNote
Per l'attivazione di Office Professional Plus per Office 365 vengono utilizzate licenze mensili Per Utente. Non utilizzare la sezione Licenze e interfaccia utente dello Strumento di personalizzazione di Office per impostare i codici "Product Key".

Per ulteriori informazioni su tale strumento, vedere Strumento di personalizzazione di Office in Office 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212778&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) e Personalizzare Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212779&clcid=0x410).

Il file Config.xml viene utilizzato per specificare le opzioni di installazione e viene eseguito esclusivamente durante l'installazione. Il file Config.xml archiviato nelle cartelle principali dei prodotti (cartella nome_cartella_principale_prodotto.WW come ad esempio ProPlus.WW per Office Professional Plus 2010) contiene le indicazioni necessarie al programma di installazione per installare il prodotto in questione. Per modificare il file Config.xml, utilizzare un editor di testo, ad esempio il Blocco note. Gli amministratori possono utilizzare il file Config.xml per personalizzazioni come le seguenti:

  • Personalizzazione delle opzioni di installazione, ad esempio la registrazione e il percorso del file di personalizzazione dell'installazione e degli aggiornamenti software

  • Opzioni per specificare come gestire le singole caratteristiche di prodotto durante l'installazione

  • Percorso completo del punto di installazione di rete da cui deve essere eseguita l'installazione

Se per personalizzare l'installazione si utilizza sia un file con estensione msp dello Strumento di personalizzazione di Office che il file Config.xml, le impostazioni specificate in quest'ultimo avranno la precedenza su quelle incluse nel file msp.

NotaNote
Per l'attivazione di Office Professional Plus per Office 365 vengono utilizzate licenze mensili Per Utente. Non utilizzare l'elemento PIDKEY del file Config.xml per impostare i codici "Product Key".

Per istruzioni dettagliate su come utilizzare il file Config.xml per personalizzare Office Professional Plus per Office 365, vedere Personalizzazione della distribuzione di Office Professional Plus in Distribuire Office Professional Plus per Office 365.

Per ulteriori informazioni sul file Config.xml, vedere File Config.xml in Office 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212787&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

Criteri di gruppo è un'infrastruttura che gli amministratori possono utilizzare per implementare specifiche configurazioni di elaborazione per gli utenti e i computer. Le impostazioni dei criteri possono essere inoltre applicate a server membri e controller di dominio all'interno di una foresta di Active Directory. Gli amministratori utilizzano Criteri di gruppo per definire le configurazioni una sola volta e fare in modo che esse vengano applicate dal sistema operativo.

Le impostazioni di Criteri di gruppo sono contenute in oggetti Criteri di gruppo, che sono collegati a questi contenitori di Servizi di dominio Active Directory selezionati: siti, domini o unità organizzative. Le impostazioni negli oggetti Criteri di gruppo vengono valutate dalle destinazioni interessate in base alla struttura gerarchica di contenitori di Servizi di dominio Active Directory.

Le impostazioni dei criteri per Office sono contenute nei file dei modelli amministrativi (con estensione adm, admx o adml). È possibile scaricare i modelli amministrativi per Office 2010 dall'Area download Microsoft: File dei Modelli amministrativi di Office 2010 (ADM, ADMX, ADML) e Strumento di personalizzazione di Office (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=189316&clcid=0x410), come spiegato in Strumento di personalizzazione di Office.

Gli amministratori possono utilizzare le impostazioni di Criteri di gruppo di Office 2010 per cambiare il percorso predefinito in cui vengono archiviati i file, disabilitare comandi, tasti di scelta rapida e voci di menu e configurare impostazioni relative a sicurezza, accessibilità, compatibilità e molto altro ancora. Per ulteriori informazioni su come utilizzare Criteri di gruppo, vedere Panoramica di Criteri di gruppo per Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212786&clcid=0x410), Pianificare i Criteri di gruppo in Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212786&clcid=0x410) e Utilizzare Criteri di gruppo per applicare le impostazioni di Office 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=212784&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

Office 2010 offre impostazioni di criteri di sicurezza che consentono agli amministratori di allestire una robusta difesa dalle minacce. Per informazioni sulle impostazioni consigliate per Office 2010, vedere i riferimenti di base per la sicurezza di Microsoft Office 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=207183&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese). I riferimenti di base per la sicurezza di Microsoft Office 2010 e il pacchetto delle impostazioni di Office 2010 sono inclusi nello strumento Microsoft Security Compliance Manager (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=213953&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese), che offre agli amministratori una soluzione end-to-end utile per pianificare, distribuire e monitorare i riferimenti di base per la sicurezza dei computer che eseguono Office 2010 nei relativi ambienti. Per ulteriori risorse sulla sicurezza, vedere il Centro risorse Sicurezza per Office 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=210459&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

Durante la pianificazione di una distribuzione di Office Professional Plus per Office 365, è necessario valutare la compatibilità delle applicazioni e dei documenti. Nella pianificazione dovrebbe essere inclusa una valutazione della compatibilità delle applicazioni di Office 2010 con l'hardware esistente, i documenti di Office correnti, i componenti aggiuntivi e le applicazioni line-of-business. Nel Centro Risorse Compatibilità per Office 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=213955&clcid=0x410) sono disponibili risorse utili relative alla compatibilità.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft