Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Scenario di spazio indirizzo condiviso con relay locale (MX fa riferimento a FOPE)

 

Si applica a: Office 365 Enterprise, Live@edu

Data ultima modifica dell'argomento: 2012-07-31

Con lo scenario di spazio di indirizzi condiviso con relay locale (MX punta a FOPE) si ospitano alcune cassette postali nel cloud e altre nei sistemi locali e il record MX punta a Forefront Online Protection for Exchange (FOPE). Questo scenario è appropriato quando si impiega il servizio Microsoft Office 365 per ospitare alcune cassette postali dell'organizzazione e si desidera che FOPE protegga sia le cassette postali locali che quelle nel cloud. In modo specifico, in questo scenario, la posta inviata ai destinatari all'interno dell'organizzazione viene inizialmente instradata attraverso FOPE, dove vengono filtrati i criteri e la posta indesiderata, prima di raggiungere le cassette postali locali e quelle nel cloud.

Quando si utilizza Microsoft Office 365, viene automaticamente eseguito il provisioning con FOPE delle cassette postali ospitate di Microsoft Exchange Online. È necessario configurare i connettori di FOPE per controllare il modo in cui la posta viene indirizzata nei vari scenari di flusso di posta (in ingresso, in uscita e interno all'organizzazione). È necessario configurare anche le impostazioni del server Exchange locale e le impostazioni del Data Center Server Exchange Online per implementare correttamente lo scenario. In questo argomento vengono forniti i diagrammi che indicano il funzionamento degli scenari di flusso della posta. Vengono quindi indicate le procedure di configurazione.

ImportanteImportante:
Questo scenario richiede la presenza di un server di coesistenza locale con Exchange Server 2010 SP1. Per ulteriori informazioni sulla coesistenza (distribuzioni ibride), vedere Coesistenza con posta elettronica ospitata.
SuggerimentoSuggerimento:
Per il video che mostra la procedura di configurazione dei connettori Forefront Online Protection for Exchange in questo scenario, vedere Configurazione di uno scenario di spazio di indirizzi condiviso con relay locale dove MX punta a FOPE.

Per la posta elettronica in ingresso (la posta inviata dall'esterno dell'organizzazione a destinatari interni all'organizzazione), lo scenario è il seguente:

MX punta a FOPE in ingresso

In questo esempio, Contoso dispone di una soluzione locale per la posta elettronica e utilizza FOPE per controllare tutta la posta in ingresso. Dopo aver acquistato Exchange Online con FOPE incluso nel servizio Office 365, Contoso esegue la migrazione di alcune cassette postali al cloud (Exchange Online). Tuttavia, in base alle regole di conformità di alcuni dei messaggi di posta elettronica, ad esempio quelle che riguardano l'ufficio legale, alcune cassette postali vengono gestite in sede da Contoso. Questo consente di mantenere un maggiore controllo sul flusso di posta e continuare a utilizzare l'infrastruttura dei sistemi locali esistente. FOPE è configurato mediante l'uso di un connettore in ingresso mentre i server di posta locali sono configurati con un connettore di invio e un connettore di ricezione.

Nel caso in cui la cassetta postale del destinatario sia ospitata localmente, ogni messaggio in ingresso viene elaborato da FOPE su direttiva del record MX. FOPE esegue la rimozione della posta indesiderata, l'analisi antivirus e il filtro personalizzato. Se un messaggio non supera il controllo, FOPE esegue azioni sul messaggio stesso, in base alle impostazioni di configurazione selezionate dall'organizzazione. Dopo il controllo, FOPE invia il messaggio di posta elettronica al server locale, dove potrà essere anche eseguito un ulteriore filtraggio. In seguito, il messaggio viene recapitato al destinatario.

Quando la posta elettronica viene inviata in ingresso da un'origine Internet esterna a un utente Contoso la cui posta è ospitata nel servizio di hosting nel cloud Office 365, viene recapitata a FOPE e in seguito al server locale come tutta la posta in ingresso. Successivamente, ogni messaggio viene contrassegnato e reindirizzato a FOPE, da dove viene inoltrato alla cassetta postale del destinatario nel servizio di hosting nel cloud Office 365.

Quando si invia la posta elettronica in uscita dal servizio di hosting nel cloud Office 365 o nei sistemi locali, lo scenario è il seguente:

Spazio indirizzo condiviso con inoltro posta FOPE

In questo esempio, un messaggio di posta elettronica viene inviato in uscita da un utente cloud Contoso a un indirizzo Internet esterno. Prima di essere inviato, il messaggio verrà sottoposto ad analisi Forefront Protection 2010 for Exchange Server, eseguita sugli hub di posta Exchange Online. In seguito, Exchange Online invia il messaggio a FOPE, che esegue le operazioni di filtro sul messaggio, in base alle impostazioni di configurazione del cliente. Quindi, FOPE invia il messaggio di posta elettronica al server locale, che può facoltativamente eseguire un'elaborazione personalizzata prima di restituire il messaggio contrassegnato a FOPE. Successivamente, FOPE esegue attività complete di analisi e filtro in uscita prima che il messaggio venga recapitato a Internet e al rispettivo destinatario.

Se un messaggio di posta in uscita viene inviato da una cassetta postale locale, verrà elaborato sul server locale, inviato a FOPE, dove verranno eseguite l'analisi e l'elaborazione complete, quindi verrà inviato a Internet e al rispettivo destinatario.

Per la posta elettronica interna all'organizzazione (il mittente e il destinatario sono nella stessa organizzazione), lo scenario è il seguente:

Spazio indirizzo condiviso con inoltro posta FOPE

In questo esempio, un messaggio di posta elettronica viene inviato da un utente Contoso, la cui posta è ospitata nel servizio di hosting nel cloud dOffice 365, a un utente Contoso locale. La cassetta postale Office 365 invia il messaggio di posta elettronica, che viene elaborato da FOPE. In questo caso, l'analisi antivirus è disabilitata per impostazione predefinita e le operazioni di filtro possono essere eseguite in base alle impostazioni dei criteri di ogni cliente. Dopo l'elaborazione, il messaggio viene recapitato alla cassetta postale locale del destinatario.

Se il messaggio viaggia da un mittente locale a un destinatario la cui cassetta postale è ospitata dal servizio di hosting nel cloud Office 365, l'elaborazione di FOPE dipenderà dalle impostazioni del connettore in ingresso dello stesso FOPE selezionate da ciascun cliente.

NotaNota:
È possibile utilizzare TLS per proteggere i messaggi scambiati tra Office 365 e le cassette postali locali. Vedere Configurazione dei connettori FOPE per uno scenario di spazio indirizzo condiviso con relay locale (MX fa riferimento a FOPE)

Per configurare uno spazio di indirizzi condiviso appropriato per questo scenario, è necessario configurare le impostazioni del server Exchange locale, le impostazioni del Data Center Server Exchange Online e infine i connettori FOPE in ingresso e in uscita. Per ulteriori informazioni su come eseguire questi passaggi di configurazione vedere i seguenti argomenti:

  1. Configurazione delle impostazioni del server di Exchange locale per uno scenario di spazio indirizzo condiviso con relay locale (MX fa riferimento a FOPE)

  2. Configurazione delle impostazioni di Exchange Online per uno scenario di spazio indirizzo condiviso con relay locale (MX fa riferimento a FOPE)

  3. Configurazione dei connettori FOPE per uno scenario di spazio indirizzo condiviso con relay locale (MX fa riferimento a FOPE)

 
Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft