Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Aggiunta di un dominio

Pubblicato: aprile 2012

Aggiornamento: giugno 2014

Si applica a: Azure, Windows Intune

noteNota
In questo argomento vengono fornite informazioni relative ai servizi cloud, quali Windows Intune e Office 365, che sono basati su Microsoft Azure Active Directory per i servizi di identità e directory.

Se l'organizzazione dispone già di un nome di dominio personalizzato, un amministratore può aggiungerlo al Tenant di Microsoft Azure AD per l'utilizzo con tutti i Servizi cloud Microsoft sottoscritti. Dopo aver aggiunto il nome di dominio in Azure AD, è possibile iniziare ad associarlo ai diversi servizi cloud.

Per altre informazioni sui Tenant di Microsoft Azure AD, vedere Che cos'è una directory di Azure AD?.

TipSuggerimento
Se si utilizza Office 365, dopo aver configurato il dominio è possibile iniziare a creare indirizzi e-mail, account di Lync Online e gruppi di distribuzione che utilizzano il nome di dominio personalizzato. È inoltre possibile utilizzare il nome di dominio per un sito Web pubblico ospitato in SharePoint Online.

Altre informazioni È possibile completare la procedura riportata di seguito tramite il portale dell'account di Office 365 o Windows Intune o il portale di Microsoft Azure AD, a seconda dei servizi sottoscritti dall'organizzazione. In questo modo, i portali svolgono la funzione di interfaccia front-end per l'inserimento dei dati di directory associati al tenant di Microsoft Azure AD dell'organizzazione. Per altre informazioni sull'uso dei portali per la gestione del tenant, vedere Amministrazione della directory Azure AD.

Prima di aggiungere il nome di dominio, tenere presente quanto segue.

  • È possibile aggiungere fino a 600 nomi di dominio al tenant di Azure AD utilizzando uno dei seguenti portali:

    • Un portale di servizi cloud Microsoft, ad esempio i portali di gestione di Office 365, Windows Intune o Azure.

    • Il Modulo di Microsoft Azure Active Directory per Windows PowerShell. Per altre informazioni sui cmdlet da utilizzare a questo scopo, vedere Manage domains.

  • È necessario aver già registrato un nome di dominio e disporre delle credenziali di accesso necessarie per il registrar. Se non si dispone di un nome di dominio personalizzato, è possibile acquistarne uno da un registrar. Per altre informazioni, vedere Individuazione dei servizi del dominio o acquisto di un nuovo dominio.

  • È possibile aggiungere più domini al tenant. Non è possibile tuttavia aggiungere lo stesso dominio a tenant diversi. Di conseguenza, se si aggiunge ad esempio un dominio al tenant, non sarà possibile creare un altro Tenant di Microsoft Azure AD e aggiungervi lo stesso nome di dominio.

  • Se attualmente si utilizzano domini in Microsoft Business Productivity Online Standard Suite, non sarà possibile aggiungere gli stessi domini al tenant di Azure AD.

Eseguire la procedura descritta di seguito per aggiungere un nome di dominio personalizzato utilizzando un portale di servizi cloud.

  1. A seconda del portale di servizi cloud utilizzato, fare clic su Domini e quindi su Aggiungi un dominio o Aggiungi.

  2. Nella pagina Aggiungi dominio digitare il nome di dominio che si desidera aggiungere e quindi passare alla pagina successiva.

  3. Eseguire le operazioni indicate nella pagina per verificare l'appartenenza del nome di dominio aggiunto. Per istruzioni dettagliate, vedere Verifica di un dominio presso qualsiasi registrar.

Dopo la verifica, specificare i servizi con cui si intende utilizzare il nome di dominio, quindi configurare il nome di dominio per l'utilizzo con il servizio cloud, come descritto nelle sezioni successive.

TipSuggerimento
Dopo l'aggiunta del nome di dominio al servizio cloud, è possibile cambiare il nome di dominio predefinito per i nuovi indirizzi e-mail. Per altre informazioni, vedere Change your default domain name. È inoltre possibile aggiornare l'indirizzo e-mail (che corrisponde inoltre all'ID utente) in modo da utilizzare il nome di dominio personalizzato anziché il dominio onmicrosoft.com. Per altre informazioni sull'utilizzo degli account utente nel servizio cloud, vedere Creare o modificare gli utenti.

Come procedere

Quando si aggiunge un nome di dominio in Azure AD, potrebbe essere necessario specificare i servizi che verranno utilizzati con tale nome di dominio.

In alcuni scenari è necessario specificare i servizi di dominio che si intende utilizzare con un nome di dominio. Questa operazione è necessaria per consentire a Microsoft di accertarsi che l'utente possa visualizzare e aggiornare i record DNS nel servizio cloud per i servizi desiderati.

TipSuggerimento
Se si utilizza Office 365, è necessario specificare i servizi del dominio che si intende utilizzare quando si effettua una delle seguenti operazioni:

  • Si aggiunge un nome di dominio personalizzato in Azure AD utilizzando la procedura guidata e si desidera utilizzarlo per un sito Web pubblico di SharePoint Online.

    ImportantImportante
    Se si desidera creare in SharePoint Online un sito Web pubblico che utilizza il proprio nome di dominio, è necessario specificare SharePoint Online come servizio del dominio che si intende utilizzare. Non è possibile invece scegliere Exchange Online o Lync Online se è già stato configurato SharePoint Online come servizio da utilizzare con il nome di dominio. Per informazioni su come ovviare a questa restrizione, vedere Per i clienti di Office 365: ospitare un sito Web pubblico con il proprio nome di dominio insieme a Exchange Online o Lync Online.

  • Si aggiunge il proprio dominio utilizzando il Modulo di Microsoft Azure Active Directory per Windows PowerShell. Quando si utilizza lo strumento che consente di aggiungere il nome di dominio, è sempre necessario scegliere i servizi da utilizzare con il nome di dominio.

Per impostare i servizi del dominio per il nome di dominio quando si utilizza la procedura guidata Aggiungi un dominio, effettuare le seguenti operazioni.

  1. Nella pagina Impostazione servizi della procedura guidata Aggiungi un dominio selezionare i servizi per cui verrà utilizzato il nome di dominio.

  2. Fare clic su Avanti.

Se il nome di dominio è stato aggiunto mediante il Modulo di Microsoft Azure Active Directory per Windows PowerShell, sarà possibile modificare l'elenco dei servizi del dominio in un secondo momento oppure scegliere i servizi del dominio iniziali.

Per impostare l'elenco dei servizi del dominio, effettuare le seguenti operazioni.

  1. Nel riquadro sinistro del portale fare clic su Domini.

  2. Fare clic su un nome di dominio e quindi nella pagina Proprietà dominio fare clic su Modifica servizi dominio.

TipSuggerimento
Se si utilizza Windows Intune, non è necessario modificare i record DNS per il servizio cloud di Windows Intune.

Dopo aver aggiunto e verificato il nome di dominio personalizzato, il passaggio successivo consiste nel modificare presso il proprio registrar o provider di hosting DNS i record DNS che indirizzano il traffico al servizio cloud. In Azure AD sono disponibili le informazioni DNS necessarie.

Subito dopo aver completato la procedura guidata Aggiungi un dominio, fare clic su Configura record DNS. Altrimenti, effettuare le seguenti operazioni.

  1. Nel riquadro sinistro del portale fare clic su Domini.

  2. A seconda del portale in uso, fare clic sul nome di dominio che si desidera configurare e quindi su Impostazioni DNS o Visualizza impostazioni DNS. Nella pagina Impostazioni DNS verranno elencati i record DNS per il servizio cloud.

    noteNota
    Se si desidera configurare un servizio non elencato nella scheda Impostazioni DNS, verificare le selezioni effettuate per i servizi del dominio per essere certi di aver scelto il servizio per questo nome di dominio. Per modificare le impostazioni, ad esempio per aggiungere Lync Online, vedere Specificare i servizi da utilizzare con il nome di dominio.

  3. Nel sito Web del registrar aggiungere i record necessari nel file DNS.

noteNota
Per rendere effettive le modifiche sono necessari in genere 15 minuti. Per propagare nel sistema DNS il record DNS creato potrebbero essere necessarie tuttavia fino a 72 ore. Se è necessario visualizzare nuovamente le impostazioni di questi record, nella pagina Domini fare clic sul dominio e quindi nella pagina Proprietà dominio fare clic sulla scheda Impostazioni DNS.

Per controllare lo stato del dominio, nella pagina Domini fare clic sul dominio e nella pagina Proprietà dominio fare clic su Risolvi problemi di dominio.

In caso di problemi, vedere Risoluzione dei problemi dopo la modifica del nome di dominio.

Come procedere

In Office 365 è possibile ospitare il proprio sito Web pubblico di SharePoint Online nello stesso dominio di Exchange Online e Lync Online, ma è necessario eseguire alcune operazioni aggiuntive.

Vengono descritte di seguito le operazioni che devono essere effettuate:

  1. Eseguire la procedura guidata Aggiungi un dominio per aggiungere il proprio nome di dominio, ad esempio contoso.com, a Office 365 e verificare di essere il proprietario del dominio. Nella procedura guidata impostare l'opzione dei servizi del dominio su Exchange Online, Lync Online oppure sia su Exchange Online che su Lync Online.

    noteNota
    Non abilitare ancora il servizio SharePoint Online, poiché verrà aggiunto in seguito.

  2. Aggiungere i record DNS necessari per il funzionamento di Exchange Online e Lync Online con il nome di dominio. Aggiungere i record dove sono ospitati i record DNS per il nome di dominio, ad esempio il registrar, un altro provider di hosting DNS o un server DNS locale.

    Dopo la creazione e la propagazione dei record DNS nel sistema DNS, il traffico inizierà a dirigersi verso Exchange Online e Lync Online.

  3. Eseguire di nuovo la procedura guidata Aggiungi un dominio e questa volta aggiungere un dominio di terzo livello a Office 365 nel formato etichetta.contoso.com, dove etichetta è un valore che completa l'indirizzo del sito Web che si desidera ospitare in SharePoint Online. È possibile ad esempio impostare l'etichetta www per fare in modo che il sito Web si trovi all'indirizzo http://www.contoso.com.

    Quando si aggiunge il dominio, impostare le opzioni dei servizi del dominio su SharePoint Online.

  4. Nell'interfaccia di amministrazione di SharePoint Online creare il proprio sito Web pubblico di SharePoint Online e quindi associarlo al nome di dominio di terzo livello aggiunto nel passaggio precedente, ad esempio www.contoso.com. Per altre informazioni, vedere Creare un sito Web pubblico.

  5. Creare un record CNAME per SharePoint Online nel registrar nella stessa area in cui sono stati creati i record DNS per Exchange Online e Lync Online.

    Durante la creazione del record CNAME, specificare il nome host del record utilizzando la stessa etichetta scelta in precedenza, ad esempio www. In SharePoint Online l'indirizzo di destinazione per il record CNAME è fornito dall'interfaccia di amministrazione di SharePoint Online.

    WarningAvviso
    Quando si crea il record CNAME, tenere conto di quanto segue:

    • Assicurarsi di configurare il record CNAME in questo modo per instradare il traffico verso il sito Web di SharePoint Online. In caso contrario, il record potrebbe impedire il corretto funzionamento di altri record DNS del dominio, causando ad esempio l'interruzione del servizio di posta elettronica.

    • Quando si specifica il nome dell'intestazione host, è necessario indicare in modo esplicito il nome di dominio che si desidera utilizzare con SharePoint Online. Questo è dovuto al fatto che Office 365 utilizza il nome dell'intestazione host configurato per i record DNS per eseguire il mapping del dominio con la raccolta siti corrispondente di SharePoint Online.

In seguito alla creazione e alla propagazione del record CNAME nel sistema DNS, il traffico del sito Web (ad esempio http://www.contoso.com) sarà indirizzato verso il sito Web di SharePoint Online. Per rendere effettive le modifiche sono necessari in genere 15 minuti. Per propagare nel sistema DNS il record creato potrebbero essere necessarie tuttavia fino a 72 ore.

noteNota
Non è possibile ospitare contemporaneamente i tre servizi nel dominio se si desidera ospitare il sito Web nello stesso dominio di terzo livello o di livello superiore, poiché si stanno già ospitando altri servizi. Non è possibile ad esempio ospitare il sito Web in http://partners.contoso.com e utilizzare allo stesso tempo indirizzi e-mail come utente@partners.contoso.com. Per altre informazioni sui livelli dei nomi di dominio, vedere Domain names.

Come procedere

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft