Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Cassetta postale Quarantena posta indesiderata di FOPE

 

Si applica a: Forefront Online Protection for Exchange

Data ultima modifica dell'argomento: 2013-05-17

Questo argomento consente a un destinatario della posta elettronica di comprendere come funzionano la cassetta postale per la quarantena della posta indesiderata e il servizio di quarantena in Microsoft® Forefront® Online Protection for Exchange (FOPE).

SuggerimentoSuggerimento:
Ulteriori informazioni sulla configurazione del servizio di filtro della posta indesiderata o delle opzioni della cassetta postale per un intero dominio gestito sono disponibili nei seguenti argomenti per gli amministratori della posta elettronica: Per ulteriori informazioni su argomenti quali la creazione di nuovi servizi di account FOPE o l'accesso all'interfaccia di amministrazione, consultare gli risorse elencate nella sezione corrispondente o contattare il Supporto tecnico di Forefront Online Protection for Exchange (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=149248).

Per un video dimostrativo sulla gestione della posta indesiderata tramite la funzionalità Quarantena posta indesiderata di FOPE, vedere Posta elettronica degli utenti finali e Forefront Online Protection for Exchange (solo inglese).

I destinatari tipici della posta elettronica possono guadagnare in efficienza e produttività utilizzando le funzionalità disponibili nella cassetta postale per la quarantena della posta indesiderata per gestire la posta indesiderata. Per iniziare a utilizzare la cassetta postale per la quarantena della posta indesiderata, è necessario Accedere al servizio di quarantena di FOPE e personalizzare le impostazioni. Nei seguenti argomenti sono disponibili ulteriori informazioni relative all'accesso e al servizio di quarantena di FOPE:

Accedere al servizio di quarantena di FOPE e personalizzare le impostazioni

Gestire i messaggi messi in quarantena in FOPE

Modificare promemoria e notifiche nella cassetta postale per la quarantena in FOPE

Per comprendere come funziona il servizio di quarantena, è necessario conoscere le seguenti funzionalità, che si applicano a tutte le cassette postali per la quarantena.

  • La posta indesiderata viene conservata nel servizio di quarantena per 15 giorni. Una volta trascorso il tempo specificato, i messaggi di posta elettronica archiviati vengono eliminati in modo definitivo e non potranno più essere recuperati.

  • I promemoria e i messaggi di notifica relativi alla nuova posta indesiderata possono essere recapitati ai destinatari della posta elettronica in vari formati, ciascuno dei quali influisce sulle operazioni che è possibile eseguire. L'amministratore può anche configurare il servizio in modo che non vengano inviati messaggi di notifica agli utenti.

Se un messaggio che sarebbe dovuto essere rilevato dal filtro della posta indesiderata di FOPE viene recapitato nella cartella Posta in arrivo, l'utente può eseguire varie operazioni per ridurre la probabilità che questo si verifichi di nuovo in futuro.

Per la posta indesiderata che non viene messa in quarantena ma recapitata nella Posta in arrivo, inoltrare il messaggio ad abuse@messaging.microsoft.com. Includere le intestazioni complete del messaggio di posta elettronica con l'invio.

Per i messaggi identificati erroneamente come posta indesiderata, è possibile inoltrare il messaggio a false_positive@messaging.microsoft.com. Includere le intestazioni complete del messaggio di posta elettronica con l'invio. È possibile inviare falsi positivi più rapidamente dopo avere iniziato a utilizzare la cassetta postale per la quarantena perché, come spiegato in Gestire i messaggi messi in quarantena in FOPE, è anche possibile fare clic su un pulsante per inviare un messaggio a Microsoft.

È importante che nella segnalazione della posta indesiderata vengano incluse le intestazioni Internet complete. A tale scopo, inviare il messaggio offensivo in allegato a un messaggio contenente le intestazioni Internet complete del messaggio originale. Questa operazione può essere eseguita automaticamente se si utilizza il componente aggiuntivo per la posta indesiderata, illustrato altrove in questo argomento. Inviare i messaggi di posta indesiderata uno alla volta perché in questo modo si rende possibile l'elaborazione automatica da parte degli analisti della posta indesiderata. Non inoltrare più messaggi di posta indesiderata in un unico messaggio.

Per tutti i clienti vengono impostate globalmente nuove regole di posta indesiderata. Non tutti i singoli invii di falsi positivi o di posta indesiderata verranno presi in considerazione per la creazione delle nuove regole di posta indesiderata.

È anche possibile segnalare la posta indesiderata a Microsoft direttamente dall'applicazione Microsoft Office Outlook se si installa il componente aggiuntivo Rapporto posta indesiderata Microsoft per Microsoft Office Outlook (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=147248). Per utilizzare questo strumento, è necessario disporre di Microsoft Office 2003 o versioni successive e il sistema deve soddisfare i requisiti aggiuntivi indicati nel sito per il download. Ulteriori informazioni sul componente aggiuntivo per la posta indesiderata sono disponibili nella libreria TechNet.

 
Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft