Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Pianificare il server Office Web Apps

Office Web Apps
 

Si applica a: Office Web Apps Server

Ultima modifica dell'argomento: 2014-08-18

Riepilogo: vengono descritti i requisiti e i prerequisiti del server Office Web Apps, tra cui protocollo HTTPS, certificati, virtualizzazione, bilanciamento del carico, topologie e sicurezza.

Destinatari: professionisti IT

Il server Office Web Apps fornisce versioni basate sul browser delle app di Office in un ambiente locale, offrendo agli utenti maggiori opportunità di collaborazione e flessibilità. In questo articolo vengono descritti i requisiti da soddisfare e i passaggi da eseguire per installare il server Office Web Apps nell'organizzazione.

È importante eseguire un'attenta pianificazione, in modo da consentire a tutti gli host, ad esempio SharePoint 2013, Exchange Server 2013 e Lync Server 2013, di comunicare con il server Office Web Apps. Per informazioni aggiuntive sulla configurazione di host, vedere le risorse seguenti:

NotaNota:
Non è possibile configurare Prodotti SharePoint 2010 come host per il server Office Web Apps. Il server Office Web Apps non è supportato da SharePoint Foundation 2010 o SharePoint Server 2010.

Contenuto dell'articolo:

È possibile installare il server Office Web Apps come farm di server Office Web Apps con un singolo server oppure come farm di server Office Web Apps con più server e carico bilanciato. È possibile utilizzare server fisici o istanze di macchina virtuale, ma non installare altre applicazioni server (ad esempio SharePoint 2013 o SQL Server) nello stesso server del server Office Web Apps.

Negli ambienti che contengono dati utente effettivi è sempre consigliabile utilizzare il protocollo HTTPS, per il quale sarà necessario ottenere un certificato. Se nella farm si utilizzano più server, sarà necessario configurare una soluzione di bilanciamento del carico hardware o software. Ulteriori informazioni su questi scenari sono disponibili nelle sezioni successive.

Il server Office Web Apps prevede gli stessi requisiti hardware minimi di SharePoint Server 2013. I requisiti completi di SharePoint 2013 sono illustrati in Requisiti hardware: server Web, server applicazioni e installazioni a server singolo.

È possibile eseguire il server Office Web Apps nei sistemi operativi seguenti:

  • Edizione a 64 bit di Windows Server 2008 R2 Service Pack 1 (SP1) Standard, Enterprise o Datacenter con installato l'aggiornamento per Windows Server 2008 R2 x64 Edition

  • Edizione a 64 bit di Windows Server 2012 Standard o Datacenter

  • Edizione a 64 bit di Windows Server 2012 R2. Per usare questo sistema operativo, è necessario disporre di Office Web Apps Server Service Pack 1 (SP1).

Tutti i server della farm di server Office Web Apps devono far parte di un dominio. Possono trovarsi nello stesso dominio (configurazione consigliata) o in domini appartenenti alla stessa foresta. Se tuttavia si tenta di installare il server server Office Web Appsin un controller di dominio, si verificano problemi di funzionamento.

Di seguito sono innanzitutto elencate alcune operazioni da NON eseguire durante la distribuzione del server Office Web Apps.

  • Non installare altre applicazioni server nel server che esegue il server Office Web Apps, inclusi Exchange Server, SharePoint Server, Lync Server e SQL Server. Se i server non sono sufficienti, valutare se eseguire il server Office Web Apps in un'istanza di macchina virtuale in uno dei server disponibili.

  • Non installare servizi o ruoli dipendenti dal ruolo Server Web (IIS) sulla porta 80, 443 o 809 poiché il server Office Web Apps rimuove periodicamente le applicazioni Web su queste porte.

  • Non installare alcuna versione di Office. Se è già installata una versione, è necessario disinstallarla prima di installare il server Office Web Apps.

  • Non installare il server Office Web Apps in un controller di dominio, poiché non viene eseguito in un server con Servizi di dominio Active Directory.

Per informazioni dettagliate sugli elementi che è invece necessario installare, vedere la tabella che segue.

Download, ruoli del server e caratteristiche necessari per il server Office Web Apps

Download, ruolo del server o caratteristica Installazione in Windows Server 2008 R2 Installazione in Windows Server 2012 Se si esegue l'installazione in Windows Server 2012 R2

Download: server Office Web Apps

Office Web Apps Server

Office Web Apps Server

Office Web Apps Server

Download: Office Web Apps Server SP1

Consigliato

Consigliato

Office Web Apps Server SP1

Download: versione corretta di .NET Framework

.NET Framework 4.5

.NET framework 4.5 è già installato

.NET Framework 4.5.2

Download: aggiornamento per Windows Server 2008 R2 x64 Edition

Aggiornamento per Windows Server 2008 R2 x64 Edition

Non applicabile

Non applicabile

Download: Windows PowerShell 3.0

Windows PowerShell 3.0

Già installato

Già installato

Ruolo del server: Server Web (IIS)

Di seguito sono elencati i servizi ruolo minimi per il ruolo Server Web (IIS).

Caratteristiche HTTP comuni

  • Contenuto statico

  • Documento predefinito

Sviluppo di applicazioni

  • ASP.NET

  • Estendibilità .NET

  • Estensioni ISAPI

  • Filtri ISAPI

  • Inclusioni sul lato server

Sicurezza

  • Autenticazione di Windows

  • Filtro richieste

Strumenti di gestione

  • Console di gestione IIS

Le seguenti opzioni sono consigliate ma non obbligatorie:

Prestazioni

  • Compressione del contenuto statico

  • Compressione del contenuto dinamico

Di seguito sono elencati i servizi ruolo minimi per il ruolo Server Web (IIS).

Strumenti di gestione

  • Console di gestione IIS

Server Web

  • Caratteristiche HTTP comuni

  • Documento predefinito

  • Contenuto statico

Sicurezza

  • Filtro richieste

  • Autenticazione di Windows

Sviluppo di applicazioni

  • Estendibilità .NET 4.5

  • ASP.NET 4.5

  • Estensioni ISAPI

  • Filtri ISAPI

  • Inclusioni sul lato server

I seguenti servizi sono consigliati ma non obbligatori:

Prestazioni

  • Compressione del contenuto statico

  • Compressione del contenuto dinamico

Di seguito sono elencati i servizi ruolo minimi per il ruolo Server Web (IIS).

Strumenti di gestione

  • Console di gestione IIS

Server Web

  • Caratteristiche HTTP comuni

  • Documento predefinito

  • Contenuto statico

Sicurezza

  • Filtro richieste

  • Autenticazione di Windows

Sviluppo di applicazioni

  • Estendibilità .NET 4.5

  • ASP.NET 4,5

  • Estensioni ISAPI

  • Filtri ISAPI

  • Inclusioni sul lato server

I seguenti servizi sono consigliati ma non obbligatori:

Prestazioni

  • Compressione del contenuto statico

  • Compressione del contenuto dinamico

Caratteristica: Servizi di riconoscimento della grafia

Servizi di riconoscimento della grafia

  • Supporto per l'input penna

Servizi di riconoscimento della grafia

  • Supporto per l'input penna non obbligatorio.

Servizi di riconoscimento della grafia

  • Supporto per l'input penna non obbligatorio.

Il server Office Web Apps è pienamente supportato se distribuito mediante la tecnologia Hyper-V di Windows Server. Se si prevede di virtualizzare il server Office Web Apps, attenersi alle linee guida seguenti:

  • Installare il server Office Web Apps in una propria istanza di macchina virtuale. Non installare altre applicazioni server, ad esempio SharePoint 2013, in questa istanza.

  • Se necessario, è possibile installare il server Office Web Apps in un'istanza di macchina virtuale ospitata da un server che esegue SharePoint 2013.

  • Per le farm di server Office Web Apps con più server, ogni istanza deve trovarsi in un host macchina virtuale separato. In tal modo, la farm di server Office Web Apps continuerà a essere disponibile in caso di errore di uno degli host.

I firewall possono causare problemi bloccando la comunicazione tra il Web browser, i server che eseguono il server Office Web Apps e i server che eseguono SharePoint 2013. Questi problemi possono accentuarsi quando i server si trovano in parti diverse di una rete.

Verificare che le porte indicate di seguito non siano bloccate da firewall sul server che esegue il server Office Web Apps o il servizio di bilanciamento del carico:

  • Porta 443 per il traffico HTTPS

  • Porta 80 per il traffico HTTP

  • Porta 809 per il traffico privato tra i server che eseguono il server Office Web Apps (in caso di impostazione di una farm con più server)

Quando si esegue il server Office Web Apps in due o più server, è consigliabile adottare una soluzione di bilanciamento del carico. È possibile utilizzare qualsiasi soluzione di bilanciamento del carico, incluso un server con il ruolo Server Web (IIS) che esegue Application Request Routing (ARR). È infatti possibile eseguire ARR in uno dei server che eseguono il server Office Web Apps. Se non si dispone di una soluzione di bilanciamento del carico, di seguito sono elencate alcune risorse per l'utilizzo di IIS con ARR:

Se possibile, scegliere una soluzione di bilanciamento del carico che supporti le caratteristiche seguenti:

  • Routing del livello 7

  • Abilitazione dell'affinità client o dell'affinità front-end

  • Abilitazione dell'offload di SSL

Se si utilizza un servizio di bilanciamento del carico, è necessario installare il relativo certificato, come descritto nella sezione Protezione delle comunicazioni del server Office Web Apps mediante il protocollo HTTPS di questo articolo.

Negli ambienti che utilizzano il protocollo HTTPS e il bilanciamento del carico, è necessario aggiornare il sistema DNS affinché il nome di dominio completo (FQDN) del certificato venga risolto nell'indirizzo IP del server che esegue il server Office Web Apps o nell'indirizzo IP assegnato al servizio di bilanciamento del carico per la farm di server Office Web Apps.

I Language Pack per il server Office Web Apps 2013 consentono agli utenti di visualizzare i file di Office basati sul Web in più lingue da raccolte documenti di SharePoint 2013, Outlook Web App (come anteprime di allegati) e Lync 2013 (come trasmissioni di PowerPoint). Questa caratteristica dipende tuttavia dalle lingue configurate nell'host. Per visualizzare i file di Office basati sul Web da host in più lingue, è necessario che siano soddisfatte le condizioni seguenti:

  • L'host (ad esempio SharePoint Server 2013, Exchange Server 2013 o Lync Server 2013) deve essere configurato in modo da eseguire applicazioni in altre lingue. Il processo di installazione e configurazione dei Language Pack nell'host è indipendente dall'installazione di un Language Pack nella farm di server Office Web Apps.

  • Le lingue devono essere installate e disponibili in tutti i server della farm di server Office Web Apps.

Fare clic qui per scaricare i Language Pack per il server Office Web Apps.

La topologia del server Office Web Apps deve includere come minimo una macchina fisica o virtuale che esegue il server Office Web Apps e un host (ad esempio un server che esegue Exchange Server 2013, Lync Server 2013 o SharePoint 2013). È inoltre necessario un dispositivo o un PC client per la connessione a uno degli host e l'utilizzo delle funzionalità di Office Web Apps. Partendo da questa topologia minima, è possibile aggiungere altri host e server alla farm di server Office Web Apps in base alle esigenze dell'organizzazione.

Di seguito è riportato un elenco di indicazioni da tenere presenti man mano che la topologia del server Office Web Apps diventa più complessa.

  • Garantire la ridondanza. Se si utilizzano istanze di macchina virtuale, collocarle su host macchina virtuale separati per garantire la ridondanza. L'esecuzione di applicazioni server da parte di altre istanze nell'host è ammessa, purché le altre applicazioni server non vengano eseguite nella stessa istanza del server Office Web Apps.

  • Utilizzare un solo data center. I server di una farm di server Office Web Apps devono trovarsi nello stesso data center e non essere distribuiti geograficamente. In genere, è sufficiente una sola farm, a meno che non sia necessaria una rete isolata con una propria farm di server Office Web Apps per esigenze di sicurezza.

  • Collocare la farm il più vicino possibile agli host. La farm di server Office Web Appsnon deve necessariamente trovarsi nello stesso data center degli host gestiti, ma in caso di modifiche frequenti è consigliabile posizionare la farm di server Office Web Apps il più vicino possibile agli host. Questo aspetto è meno importante per organizzazioni che utilizzano Office Web Apps prevalentemente per la visualizzazione di file di Office.

  • Pianificare le connessioni. Connettere tutti i server della farm di server Office Web Apps solo tra loro. Per connetterli a una rete più ampia, utilizzare un firewall di bilanciamento del carico di tipo proxy inverso.

  • Configurare il firewall per richieste HTTP o HTTPS. Verificare che il firewall consenta ai server che eseguono il server Office Web Apps di inviare richieste HTTP o HTTPS agli host.

  • Pianificare le comunicazioni in arrivo e in uscita. Instradare tutte le comunicazioni in uscita tramite un dispositivo NAT e gestire tutte le comunicazioni in arrivo con un servizio di bilanciamento del carico.

  • Verificare che tutti i server nella farm di server Office Web Apps appartengano a un dominio e facciano parte della stessa unità organizzativa. Utilizzare il parametro FarmOU nel cmdlet New-OfficeWebAppsFarm per impedire ad altri server non appartenenti all'unità organizzativa di unirsi alla farm.

  • Utilizzare il protocollo HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure) per tutte le richieste in arrivo.

  • Se nella rete è distribuito IPsec, utilizzarlo per crittografare il traffico tra i server.

  • Pianificare le caratteristiche di Office che utilizzano Internet. Se sono necessarie caratteristiche quali ClipArt e servizi di traduzione e i server della farm non sono in grado di inviare richieste su Internet, è necessario configurare un server proxy per la farm di server Office Web Apps. In questo modo, le richieste HTTP verso siti esterni saranno consentite.

In questo esempio viene illustrata una distribuzione effettiva del server Office Web Apps in grado di supportare fino a 200.000 utenti. In questa topologia, le funzionalità del server Office Web Apps vengono distribuite mediante i componenti e i servizi seguenti:

  • Dieci server di livello data center che eseguono il server Office Web Apps.

    • Sistemi operativi supportati: Windows Server 2008 R2, Windows Server 2012 e Windows Server 2012 R2.

    • RAM: 24 gigabyte (GB).

    • Processore: Intel Xeon E7 (16 core).

    • Il server Office Web Apps è installato nell'unità di sistema dei server.

    • Tutti i server fanno parte di una singola farm di server Office Web Apps.

    • In tutti i server nella farm di server Office Web Apps vengono utilizzate configurazioni identiche e applicate le impostazioni di configurazione predefinite del server Office Web Apps.

    • Non sono configurati ruoli del server Office Web Apps.

    • I server che eseguono il server Office Web Apps si trovano nella rete aziendale con la protezione di un dispositivo di bilanciamento del carico hardware.

    • Ai fini operativi, i server che eseguono il server Office Web Apps vengono aggiunti al dominio aziendale e si trovano in una singola unità organizzativa di Servizi di dominio Active Directory.

    • In questi computer non viene utilizzato IPsec, escluso mediante l'applicazione di Criteri di gruppo. Questa configurazione è necessaria per consentire comunicazioni senza blocchi tra i server che eseguono il server Office Web Apps nella rete aziendale.

  • Il dispositivo di bilanciamento del carico hardware è di tipo dual-homed e dispone dell'accesso a Internet e alla rete aziendale. Dopo la configurazione della farm di server Office Web Apps, l'URL esterno viene associato all'IP virtuale (VIP) del dispositivo di bilanciamento del carico hardware rivolto all'esterno, mentre l'URL interno viene associato al VIP del dispositivo di bilanciamento del carico hardware rivolto all'interno. In questo esempio di topologia il dispositivo di bilanciamento del carico hardware utilizza l'affinità debole, che si basa sul bilanciamento del carico di livello 7 per la distribuzione delle richieste in base ai dati presenti nei protocolli del livello applicazione, come HTTP. L'utilizzo dell'affinità debole comporta l'inoltro delle richieste per una sessione specifica allo stesso server front-end.

    • Sul lato Internet, viene utilizzato un indirizzo VIP per pubblicare il servizio Office Web Apps mediante SSL sulla porta TCP 443. Si tratta di un indirizzo IP instradabile su Internet a cui sono associati criteri e autorizzazioni appropriati nel firewall con connessione Internet. Questo spazio IP viene annunciato tramite un DNS pubblico in modo che sia accessibile da Internet.

    • Il lato del dispositivo di bilanciamento del carico hardware rivolto verso la rete aziendale comunica direttamente con i server che eseguono il server Office Web Apps. Per il traffico aziendale interno, vengono utilizzati un VIP interno e voci DNS interne. Nella tabella che segue sono elencati i nomi DNS e gli indirizzi VIP utilizzati nella topologia di esempio per il traffico interno ed esterno. I caratteri xxx.xxx.xxx.xxx e yyy.yyy.yyy.yyy sono segnaposto per gli indirizzi VIP effettivi.

      Esempi di nomi DNS e indirizzi VIP

      DNS Indirizzo VIP Descrizione

      Officewebapps.extranet.contoso.com

      xxx.xxx.xxx.xxx

      Endpoint SSL rivolto all'esterno

      Officewebapps.corp.contoso.com

      yyy.yyy.yyy.yyy

      Endpoint con terminazione SSL rivolto all'interno

    • Il dispositivo di bilanciamento del carico è configurato per l'invio di richieste HTTP a ogni server nella farm in modo da assicurare che IIS sia in esecuzione. I server che non rispondono vengono rimossi dal ciclo.

Nella figura che segue è illustrato un esempio di topologia che include una farm di server Office Web Apps, un dispositivo di bilanciamento del carico hardware dual-homed e un firewall, nonché host e client di Exchange Server 2013, Lync Server 2013 e SharePoint 2013.

Esempio di topologia con server Office Web Apps

In base ai test delle prestazioni eseguiti, un server Office Web Apps, unitamente a due processori Intel Xeon (8 core), 8 GB di RAM e 60 GB di spazio su disco rigido, dovrebbe supportare fino a 10.000 utenti che eseguono prevalentemente attività di visualizzazione. Un server dotato di una CPU con 16 core e 16 GB di RAM dovrebbe supportare fino a 20.000 utenti. Questi risultati possono variare a seconda dei modelli di utilizzo e di altri fattori, come l'hardware di rete.

Di seguito sono riportate alcune indicazioni sulla sicurezza per il server Office Web Apps.

Il server Office Web Apps è in grado di comunicare con SharePoint 2013, Lync Server 2013 e Exchange Server 2013 mediante il protocollo HTTPS. Negli ambienti di produzione è consigliabile utilizzare il protocollo HTTPS. Sarà necessario installare un certificato di server Internet da assegnare al server che esegue il server Office Web Apps (se si utilizza un server singolo) o al servizio di bilanciamento del carico (se si utilizzano più server che eseguono il server Office Web Apps).

Negli ambienti di testing che non contengono dati utente è possibile utilizzare il protocollo HTTP per SharePoint 2013 e Exchange Server 2013 e ignorare il requisito relativo al certificato. Lync Server 2013 supporta solo il protocollo HTTPS.

I certificati utilizzati dal server Office Web Apps devono soddisfare i requisiti seguenti:

  • Il certificato deve provenire da un'autorità di certificazione attendibile e includere il nome di dominio completo (FQDN) della farm di server Office Web Apps nel campo SAN (nome alternativo del soggetto). Se quando si tenta di utilizzare il certificato il nome FQDN non è indicato nel campo SAN, nel browser saranno visualizzati avvisi di sicurezza o non verrà elaborata la risposta.

  • Il certificato deve disporre di una chiave privata esportabile. Nelle farm a server singolo questa opzione è selezionata per impostazione predefinita quando si utilizza lo snap-in Gestione Internet Information Services (IIS) per importare il certificato.

  • Il campo Nome descrittivo deve essere univoco nell'archivio delle autorità di certificazione radice attendibili. Se più certificati condividono un campo Nome descrittivo, la creazione della farm non verrà eseguita poiché il cmdlet New-OfficeWebAppsFarm non sarà in grado di stabilire quale certificato utilizzare.

  • Il nome FQDN nel campo SAN non deve iniziare con un asterisco (*).

  • Il server Office Web Apps non richiede proprietà o estensioni del certificato specifiche. Non sono ad esempio necessarie estensioni per utilizzo chiavi avanzato (EKU) nel client o nel server.

  • In Windows Server 2012 o Windows Server 2012 R2 è necessario installare la funzionalità di Windows Communication Foundation (WCF) che consente l'attivazione HTTP.

Il certificato deve essere importato come indicato di seguito:

  • Per farm a server singolo   È necessario importare il certificato direttamente nel server che esegue il server Office Web Apps. Non associare manualmente il certificato. Tale operazione verrà effettuata dal cmdlet New-OfficeWebAppsFarm eseguito successivamente. Se il certificato viene associato manualmente, verrà eliminato a ogni riavvio del server.

  • Per farm con carico bilanciato   In caso di offload di SSL, il certificato deve essere importato nel dispositivo di bilanciamento del carico hardware. In caso contrario, è necessario installare il certificato in ogni server della farm di server Office Web Apps.

NotaNota:
Non utilizzare certificati autofirmati, fatta eccezione per gli ambienti di test non critici.

Per ulteriori informazioni, vedere Ottenere un certificato SSL.

Quando si configura una nuova farm di server Office Web Apps, l'offload di SSL è disattivato per impostazione predefinita. Se si utilizza un dispositivo di bilanciamento del carico hardware, è consigliabile attivare l'offload di SSL affinché ogni server Office Web Apps nella farm sia in grado di comunicare con il dispositivo di bilanciamento del carico mediante il protocollo HTTP. L'attivazione dell'offload di SSL offre inoltre i vantaggi seguenti:

  • Gestione semplificata dei certificati

  • Affinità debole migliorata

  • Prestazioni migliorate

Quando si utilizza il protocollo HTTP, il traffico dal dispositivo di bilanciamento del carico ai server che eseguono il server Office Web Apps non viene crittografato ed è pertanto necessario accertarsi che la rete sia protetta. L'utilizzo di una subnet privata può contribuire a proteggere il traffico.

È possibile impedire ai server non autorizzati di entrare a far parte di una farm di server Office Web Apps creando un'unità organizzativa per tali server e specificando il parametro FarmOU durante la creazione della farm. Per ulteriori informazioni sul parametro FarmOU, vedere New-OfficeWebAppsFarm.

L'elenco Consenti è una caratteristica di sicurezza che impedisce a host indesiderati di connettersi a una farm di server Office Web Apps e di utilizzarla per operazioni su file senza il consenso dell'utente. Aggiungendo i domini che contengono host approvati all'elenco Consenti, è possibile limitare gli host da cui il server Office Web Apps accetta richieste di operazioni su file, ad esempio il recupero di file o metadati e le modifiche di file.

È possibile aggiungere domini all'elenco Consenti dopo la creazione della farm di server Office Web Apps. Per informazioni sull'aggiunta di domini all'elenco Consenti, vedere New-OfficeWebAppsHost.

ImportanteImportante:
Se non si aggiungono domini all'elenco Consenti, il server Office Web Apps consentirà agli host di qualsiasi dominio di inviare richieste di file. Non lasciare vuoto questo elenco se la farm di server Office Web Apps è accessibile da Internet. In caso contrario, chiunque potrà utilizzare la farm di server Office Web Apps per visualizzare e modificare contenuto.

Per impostazione predefinita, la caratteristica Visualizzatori online viene abilitata dopo l'installazione del server Office Web Apps. Consultare le linee guida riportate di seguito se si prevede di utilizzare Visualizzatori online nell'organizzazione. In alcuni casi è consigliabile disabilitare determinate caratteristiche di Visualizzatori online. In queste linee guida si fa riferimento a parametri impostati mediante i cmdlet Windows PowerShell New-OfficeWebAppsFarm e Set-OfficeWebAppsFarm.

I file da visualizzare in un Web browser mediante Visualizzatori online non devono richiedere l'autenticazione. In altri termini, i file devono essere disponibili pubblicamente poiché la caratteristica Visualizzatori online non è in grado di eseguire l'autenticazione durante il recupero di file. È consigliabile impostare la farm di server Office Web Apps utilizzata per Visualizzatori online in modo che sia in grado di accedere alla rete Intranet o a Internet, ma non a entrambe. Il server Office Web Apps non è infatti in grado di distinguere le richieste di URL Intranet e Internet. Un utente su Internet potrebbe ad esempio richiedere un URL della rete Intranet, causando un rischio per la sicurezza se viene visualizzato un documento interno.

Per lo stesso motivo, se il server Office Web Apps è stato impostato per la sola connessione a Internet, è consigliabile disabilitare il supporto UNC in Visualizzatori online. Per disabilitare il supporto UNC, impostare il parametro OpenFromUncEnabled su False mediante il cmdlet Windows PowerShell New-OfficeWebAppsFarm (per nuove farm) o Set-OfficeWebAppsFarm (per farm esistenti).

Come misura di sicurezza aggiuntiva, la caratteristica Visualizzatori online consente di visualizzare solo file di Office con dimensioni massime di 10 MB.

È possibile configurare Visualizzatori online utilizzando i parametri Windows PowerShell seguenti nel cmdlet New-OfficeWebAppsFarm (per nuove farm) o Set-OfficeWebAppsFarm (per farm esistenti).

  • OpenFromUrlEnabled   Attiva o disattiva Visualizzatori online. Questo parametro controlla Visualizzatori online per i file con percorsi URL e UNC. Per impostazione predefinita, questo parametro è impostato su False (disabilitato) quando si crea una nuova farm di server Office Web Apps.

  • OpenFromUncEnabled   Quando la caratteristica Visualizzatori online è attivata (impostata su True mediante OpenFromUrlEnabled), questo parametro attiva o disattiva la visualizzazione all'interno di Visualizzatori online di file presenti in percorsi UNC. Per impostazione predefinita, questo parametro è impostato su True, ma prima di abilitare l'apertura di file da percorsi UNC è necessario verificare che anche OpenFromUrlEnabled sia impostato su True. Come descritto in precedenza, è consigliabile impostare questo parametro su False se il server Office Web Apps è configurato in modo da connettersi a Internet.

  • OpenFromUrlThrottlingEnabled   Limita il numero di richieste di apertura da URL di un server specifico in un determinato intervallo di tempo. I valori di limitazione predefiniti, non configurabili, evitano che una farm di server Office Web Apps possa sovraccaricare un singolo server inviando richieste di contenuto da visualizzare in Visualizzatori online.

Prima della distribuzione del server Office Web Apps, è necessario stabilire come verranno gestiti gli aggiornamenti software della farm di server Office Web Apps nell'organizzazione. Anche se gli aggiornamenti software contribuiscono a migliorare la sicurezza, le prestazioni e l'affidabilità del server, l'installazione non corretta degli aggiornamenti può essere causa di problemi del server Office Web Apps.

L'applicazione degli aggiornamenti del server Office Web Apps mediante il processo di aggiornamento automatico Microsoft non è supportata per il server Office Web Apps. Gli aggiornamenti di un server Office Web Apps devono infatti essere applicati in modo specifico, come descritto in Applicare aggiornamenti software al server Office Web Apps. Se invece gli aggiornamenti del server Office Web Apps vengono applicati automaticamente, gli utenti potrebbero non essere in grado di visualizzare o modificare documenti in Office Web Apps. In tal caso, sarà necessario creare di nuovo la farm di server Office Web Apps.

È consigliabile gestire gli aggiornamenti tramite Windows Server Update Services (WSUS) o System Center Configuration Manager che utilizza WSUS. Con WSUS è possibile gestire completamente la distribuzione degli aggiornamenti rilasciati tramite Microsoft Update per ogni server della farm di server Office Web Apps e decidere quali aggiornamenti possono essere applicati automaticamente alla server farm e quali, come gli aggiornamenti del server Office Web Apps, devono essere applicati manualmente. Per ulteriori informazioni su WSUS, vedere Windows Server Update Services.

Se non si utilizza WSUS o System Center Configuration Manager, impostare gli aggiornamenti automatici Microsoft in ogni server della farm di server Office Web Apps sull'opzione che consente di scaricare gli aggiornamenti automaticamente avvisando però l'utente prima dell'installazione. Quando si riceve una notifica relativa a un aggiornamento del server Office Web Apps, attenersi alla procedura indicata in Applicare aggiornamenti software al server Office Web Apps. Per applicare gli aggiornamenti di Windows e mantenere protetti i server, accettare gli aggiornamenti di Windows quando viene segnalata la relativa disponibilità.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft