Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Installazione di Windows PowerShell per Rights Management di Windows Azure

Aggiornamento: agosto 2014

Si applica a: Azure Rights Management, Office 365

Utilizzare le informazioni riportate di seguito come riferimento per installare Windows PowerShell per Rights Management di Windows Azure.

Questo modulo Windows PowerShell consente di amministrare Rights Management di Windows Azure dalla riga di comando, in quanto supporta l'utilizzo di script per l'automazione oppure può essere necessario per scenari di configurazione avanzata. Per altre informazioni, vedere Amministrazione di Rights Management di Windows Azure mediante Windows PowerShell.

In questa tabella sono riportati i prerequisiti per l'installazione e l'utilizzo di Windows PowerShell per Rights Management di Windows Azure.

 

Requisito Altre informazioni

Una versione di Windows in grado di supportare il modulo di amministrazione di Rights Management

Controllare l'elenco dei sistemi operativi supportati nella sezione Requisiti di sistema della pagina di download per Azure AD Rights Management Administration Tool.

Versione minima di Windows PowerShell: 2.0

Il supporto per il modulo di amministrazione di Rights Management è stato introdotto per la prima volta in Windows PowerShell 2.0.

Per impostazione predefinita, con la maggior parte dei sistemi operativi Windows viene installata almeno la versione 2.0 di Windows PowerShell. Se è necessario installare Windows PowerShell 2.0, vedere Installare Windows PowerShell 2.0.

TipSuggerimento
È possibile verificare quale versione di Windows PowerShell sia in esecuzione digitando $PSVersionTable in una sessione di Windows PowerShell.

Versione minima di Microsoft .NET Framework: 4.0

Se questo componente non è ancora installato, è possibile scaricare la versione completa di Microsoft .NET Framework 4 (programma di installazione autonomo).

Questa versione di Microsoft .NET Framework è necessaria per alcune classi utilizzate dal modulo di amministrazione di Rights Management.

Assistente per l'accesso ai Microsoft Online Services 7.0

L'Assistente per l'accesso ai Microsoft Online Services è necessario per l'autenticazione di Rights Management di Windows Azure.

Per altre informazioni, vedere l'Area download: Assistente per l'accesso ai Microsoft Online Services per professionisti IT - RTW.

  1. Passare all'Area download Microsoft e scaricare Azure AD Rights Management Administration Tool, contenente il modulo di amministrazione di Rights Management di Windows Azure per Windows PowerShell.

  2. Nella cartella locale in cui è stato scaricato e salvato il file del programma di installazione di Rights Management fare doppio clic sul file eseguibile scaricato per la propria piattaforma (WindowsAzureADRightsManagementAdministration_x64 o WindowsAzureADRightsManagementAdministration_x86.exe) per avviare l'installazione guidata dell'amministrazione di Azure AD Rights Management.

  3. Completare la procedura guidata.

Windows PowerShell per Rights Management di Windows Azure è ora installato.

Per visualizzare i cmdlet disponibili, avviare Windows PowerShell con l'opzione Esegui come amministratore e digitare quanto segue:

Get-Command -Module aadrm

Utilizzare il comando the Get-Help <cmdlet_name> per visualizzare le informazioni della Guida per un cmdlet specifico.

Per altre informazioni:

Prima di poter eseguire qualsiasi comando per la configurazione del servizio Rights Management di Windows Azure, è necessario connettersi al servizio utilizzando il cmdlet Connect-AadrmService. Dopo aver eseguito i comandi di configurazione desiderati, disconnettersi dal servizio utilizzando il cmdlet Disconnect-AadrmService.

noteNota
Se Rights Management non è stato ancora attivato, è possibile attivarlo utilizzando il cmdlet Enable-AadrmService dopo essersi connessi al servizio.

Vedere anche


Copyright © 2012 by Microsoft Corporation. All rights reserved.
Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft