Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Risolvere i problemi di una distribuzione ibrida

Exchange 2013
 

Si applica a: Exchange Server 2013, Exchange Online

Ultima modifica dell'argomento: 2013-07-10

Utilizzando la procedura guidata di configurazione ibrida per configurare una distribuzione ibrida in Microsoft Exchange Server 2013 è possibile ridurre al minimo le probabilità che si verifichino probemi nella distribuzione ibrida. Esistono tuttavia alcune aree tipiche, fuori dall'ambito della procedura guidata di configurazione ibrida, in cui eventuali errori di configurazione possono creare problemi in una distribuzione ibrida. In questo argomento vengono illustrate le seguenti aree comuni potenzialmente problematiche, illustrando le procedure di base per verificare o correggere gli errori:

  • Server Accesso client locali

  • Certificati

  • Errori specifici della procedura guidata di configurazione ibrida

Per ulteriori informazioni, vedere Distribuzioni ibride di Exchange Server 2013.

Per le attività di gestione aggiuntive correlate alle distribuzioni ibride, vedere Procedure di distribuzione ibrida.

  • Tempo stimato per il completamento di questa attività: varia a seconda del tipo di problemi della distribuzione ibrida

  • È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire queste procedure. Per visualizzare quali autorizzazioni sono necessarie, vedere Voce "Distribuzioni ibride" nell'argomento Autorizzazioni infrastruttura Shell e Exchange.

  • Le indicazioni fornite in questo argomento si applicano alle distribuzioni ibride configurate utilizzando la procedura guidata di configurazione ibrida in Exchange 2013. Le distribuzioni ibride configurate manualmente o tramite versioni precedenti di Exchange non sono supportate.

  • Per informazioni sui tasti di scelta rapida che è possibile utilizzare con le procedure in questo argomento, vedere Tasti di scelta rapida nell'interfaccia di amministrazione di Exchange.

SuggerimentoSuggerimento:
Problemi? È possibile richiedere supporto nei forum di Exchange. I forum sono disponibili all'indirizzo: Exchange Server, Exchange Online o Exchange Online Protection.

La configurazione dei server Accesso client locali è in genere l'area di una distribuzione ibrida in cui si verifica la maggior parte dei problemi. In genere è necessario esaminare i seguenti aspetti dei server Accesso client:

  • Disponibilità   La pubblicazione dei server Accesso client locali su Internet è essanziale per il funzionamento corretto delle caratteristiche della distribuzione ibrida. Per garantire il funzionamento corretto delle caratteristiche della distribuzione ibrida è necessario configurare il firewall locale, o le altre appliance di sicurezza, in modo da consentire l'accesso in entrata da Internet agli endpoint di individuazione automatica e di Servizi Web Exchange nei server Accesso client locali. Il server Accesso client deve essere inoltre configurato in modo da accettare la posta SMTP in arrivo. Se il servizio Microsoft Exchange Online Protection (EOP) inclso nell'organizzazione tenant di Office 365 non è in grado di raggiungere i server Accesso client locali, il trasporto sicuro della posta dall'organizzazione di Exchange Online all'organizzazione locale non funzionerà correttamente.

  • Certificates   Il certificato digitale utilizzato per il trasporto sicuro della posta fra l'organizzazione locale e l'organizzazione di Exchange Online deve essere installto in tutti i server Accesso client locali, deve essere emesso da un'Autorità di certificazione (CA) di terze parti, non deve essere scaduto e deve essere assegnato ai servizi IIS e SMTP. Se il certificato non soddisfa tali requisiti, il trasporto sicuro della posta dall'organizzazione di Exchange Online all'organizzazione locale non funzionerà correttamente. Ulteriori informazioni sui requisiti dei certificati verranno fornite in "Risoluzione dei problemi con i certificati" più avanti in questo argomento.

Per verificare la corretta pubblicazione dei server Accesso client locali, utilizzare Microsoft Remote Connectivity Analyzer per verificare la connettività in entrata da Internet ai server Accesso client locali. Effettuare quanto segue:

  1. Accedere allo strumento Remote Connectivity Analyzer.

  2. Questo passaggio esegue un test generale per verificare che le attività di EWS funzionino e che il relativo endpoint sia configurato.

    Eseguire il test Sincronizzazione, Notifica, Disponibilità e Risposte automatiche (Fuori sede) nella sezione Prove di connettività dei servizi Web di Microsoft Exchange e verificare che non ci siano errori. Se si verificano degli errori, correggere gli elementi identificati dal test.

  3. Questo passaggio esegue un test generale per verificare che il servizio di individuazione automatica funzioni e che il relativo endpoint sia configurato.

    Eseguire il test Individuazione automatica di Outlook nella sezione Prove di connettività di Microsoft Office Outlook e verificare che non ci siano errori. Se si verificano degli errori, correggere gli elementi identificati dal test.

  4. Questo passaggio esegue un test generale della connettività SMTP e verifica che il server Accesso client sia in grado di ricevere la posta in arrivo da Internet.

    Eseguire il test Posta elettronica SMTP in ingresso nella sezione Prove di posta elettronica Internet e verificare che non ci siano errori. Se si verificano degli errori, correggere gli elementi identificati dal test.

La configurazione dei certificati installati nei server Accesso client e Cassette postali locali potrebbe costituire l'origine dei problemi che si verificano in una distribuzione ibrida. In molti casi le funzionalità della distribuzione ibrida sono influenzate dai seguenti problemi relativi ai certificati:

  • Tipo di certificato   Il certificato digitale utilizzato per il trasporto ibrido sicuro e definito nella procedura guidata di configurazione ibrida deve essere emesso da una CA di terze parti. I certificati autofirmati non possono essere utilizzati per l'autenticazione del trasporto ibrido. Se viene accidentalmente selezionato o assegnato un certificato autofirmato, il trasporto sicuro della posta fra l'organizzazione di Exchange Online e l'organizzazione locale non funzionerà correttamente.

  • Servizi assegnati   Al certificato digitale utilizzato per il trasporto ibrido devono essere assegnati i servizi Internet Information Service (IIS) e Simple Mail Transport Protocol (SMTP). Se tali servizi non sono assegnati, il trasporto sicuro della posta tra l'organizzazione di Exchange Online e l'organizzazione locale non funzionerà correttamente.

  • Installazione   Il certificato digitale utilizzato per il trasporto sicuro della posta dall'organizzazione di Exchange Online all'organizzazione locale deve essere installato in tutti i server Accesso client e Cassette postali locali. Se si sta creando una distribuzione ibrida con server Trasporto Edge locali, il certificato digitale deve essere installato anche in tali server Trasporto Edge. Ser il certificato non è installato nei server locali, il trasporto sicuro della posta fra l'organizzazione di Exchange Online e l'organizzazione locale non funzionerà correttamente.

  • Scadenza   Il certificato digitale utilizzato per il trasporto sicuro della posta dall'organizzazione di Exchange Online all'organizzazione locale non deve essere scaduto. Se il certificato è scaduto, il trasporto sicuro della posta tra l'organizzazione di Exchange Online e l'organizzazione locale non funzionerà correttamente.

Per verificare se il certificato per il trasporto ibrido della posta è configurato correttamente nei server Accesso client e Cassette postali locali, procedere come segue:

  1. In un server Accesso client o Cassette postali locale aprire Exchange Management Shell.

  2. In Shell, utilizzare il seguente comando.

    Get-ExchangeCertificate| format-list
    
  3. Individuare le informazioni per il certificato definito nella procedura guidata di configurazione ibrida che verrà utilizzato per il trasporto sicuro della posta.

  4. Verificare che al certificato siano assegnati i valori di parametro seguenti:

    • Parametro IsSelfSigned   Il valore di questo parametro deve essere False.

    • Parametro RootCAType   Il valore di questo parametro deve essere Third Party.

    • Parametro Services   Il valore di questo parametro deve essere IIS, SMTP.

    • Parametro NotAfter   Il valore di questo parametro è la data di scadenza del certificato. La data specificato in questo parametro non deve essere già trascorsa.

Se si riceve un errore durante l'esecuzione della procedura guidata di configurazione ibrida, spesso è possibile risolverlo eseguendo alcune semplici verifiche e azioni. Leggere i seguenti suggerimenti per la risoluzione di messaggi o problemi specifici che è possibile incontrare durante l'esecuzione della procedura guidata di configurazione ibrida.

  • Messaggio: “Impossibile trovare il connettore di ricezione sul server <Nome server>”   Un messaggio simile a questo appare se il connettore di ricezione su un server Accesso client di Exchange 2013 incluso nel seguente attributo non è in ascolto sulla porta TCP 25 per entrambi i protocolli IPv4 e IPv6: (Get-HybridConfiguration).ReceivingTransportServers.

    Per verificare che il connettore di ricezione sui server Accesso client di Exchange 2013 presenti i binding corretti, utilizzare il seguente comando in Shell.

    Get-ReceiveConnector -Server <Server Name> | FT Identity, Bindings
    
    

    La seguente voce viene elencata per i server Accesso client di Exchange 2013: {[::]:25, 0.0.0.0:25}

    Se questo binding non è elencato, è necessario aggiungerlo al connettore di ricezione utilizzando il parametro Bindings del cmdlet Set-ReceiveConnector. Per ulteriori informazioni, vedere Set-ReceiveConnector.

 
Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2014 Microsoft