Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Collegamento di server

Una configurazione con server collegati consente a SQL Server di eseguire comandi su origini dei dati OLE DB in server remoti. I server collegati offrono i vantaggi seguenti:

  • Accesso a server remoti.

  • Possibilità di eseguire query distribuite, aggiornamenti, comandi e transazioni su origini dei dati eterogenee in tutta l'organizzazione.

  • Possibilità di utilizzare tramite strumenti simili origini dei dati eterogenee.

Nella definizione di un server collegato sono specificati gli oggetti seguenti:

  • Un provider OLE DB

  • Un'origine dei dati OLE DB

Un provider OLE DB è una DLL in grado di gestire un'origine dei dati specifica e interagire con essa. Un'origine dei dati OLE DB identifica lo specifico database a cui è possibile accedere tramite OLE DB. Anche se le origini dei dati su cui si eseguono query tramite definizioni di server collegati sono in genere database, esistono provider OLE DB per un'ampia gamma di file e formati di file, quali file di testo, dati di fogli di calcolo e risultati di ricerche full-text.

Il provider OLE DB di Microsoft SQL Server Native Client (PROGID: SQLNCLI10) è il provider OLE DB ufficiale per SQL Server.

NotaNota

Le query distribuite di SQL Server sono progettate per funzionare con qualsiasi provider OLE DB che implementi le interfacce OLE DB necessarie. SQL Server è stato tuttavia testato solo con il provider OLE DB di SQL Server Native Client e con alcuni altri provider. Per ulteriori informazioni, vedere Provider OLE DB testati con SQL Server.

Nella figura seguente vengono illustrati i componenti di base di una configurazione con server collegati.

Livello client, livello server e livello server di database

I server collegati vengono in genere utilizzati per la gestione delle query distribuite. Quando un'applicazione client esegue una query distribuita tramite un server collegato, SQL Server analizza il comando e invia le richieste a OLE DB. È possibile richiedere l'esecuzione di una query sul provider o l'apertura di una tabella di base dal provider.

Un'origine dei dati può restituire dati tramite un server collegato solo se il relativo provider OLE DB (DLL) è presente nello stesso server dell'istanza di SQL Server.

Quando viene utilizzato un provider OLE DB di terze parti, l'account con cui viene eseguito il servizio SQL Server deve disporre di autorizzazioni di lettura ed esecuzione per la directory, e tutte le sottodirectory, in cui è installato il provider.

È disponibile un set di opzioni che consente di controllare la modalità con cui SQL Server carica e utilizza i provider OLE DB specificati nel Registro di sistema. Per ulteriori informazioni, vedere Configurazione dei provider OLE DB per le query distribuite.

Quando si configura un server collegato è necessario registrare in SQL Server i dati per la connessione e le informazioni sull'origine dei dati. Dopo la registrazione sarà possibile fare riferimento all'origine dei dati utilizzando un singolo nome logico.

Per gestire le definizioni dei server collegati è possibile utilizzare stored procedure e viste del catalogo:

  • Per creare una definizione di server collegato, eseguire sp_addlinkedserver.

  • Per visualizzare informazioni sui server collegati definiti in una specifica istanza di SQL Server, eseguire una query sulle viste del catalogo di sistema sys.servers.

  • Per eliminare la definizione di un server collegato, eseguire sp_dropserver. Questa stored procedure può essere utilizzata anche per rimuovere un server remoto.

Per definire i server collegati è inoltre possibile utilizzare SQL Server Management Studio. In Esplora oggetti fare clic con il pulsante destro del mouse su Oggetti server, scegliere Nuovo e quindi Server collegato. Per eliminare la definizione di un server collegato, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del server collegato e scegliere Elimina.

Quando si esegue una query distribuita su un server collegato, per ogni origine dei dati su cui viene eseguita la query specificare un nome di tabella completo in quattro parti. Il nome in quattro parti deve avere il formato seguente: linked_server_name.catalog.schema.object_name. Per ulteriori informazioni, vedere Query distribuite.

NotaNota

È possibile definire un server collegato in modo che punti all'indietro (loopback) al server in cui è stato definito. I server di loopback risultano particolarmente utili durante il test di un'applicazione che utilizza query distribuite in una rete con un solo server. I server collegati di loopback sono destinati ai test e non sono supportati per molte operazioni, ad esempio le transazioni distribuite.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft