Suggerisci traduzione
 
Altri utenti hanno suggerito:

progress indicator
Nessun altro suggerimento.
TechNet Magazine > Home > Tutti i numeri > 2009 > TechNet Magazine Gennaio 2009 >  Risoluzione dei problemi di avvio di Windows co...
Visualizza contenuto:  affiancatoVisualizza contenuto: affiancato
Questo contenuto è stato tradotto mediante un sistema automatico e può essere modificato dai membri della community. Microsoft invita i membri a contribuire al miglioramento della traduzione facendo clic sul collegamento "Modifica" associato a ciascuna delle frasi seguenti.
The Desktop Files Windows Won't Start!
Wes Miller


If you've worked with Windows for any length of time, chances are you've seen it fail at one time or another. Though Windows has grown increasingly reliable with each release, there are things that neither you nor Windows can control: drivers fail, systems get hit by power outages, files get corrupted, and disks crash. And when these things happen, you worry that you have to look for a new machine. In this column, I'll look at the things that can go wrong in a Windows system and how you can troubleshoot them to get it working again.

So What Can Happen?
After nearly 20 years of working with Windows, I've seen my fair share of systems that won't boot. The culprit can usually be found pretty quickly—depending on exactly what the system is doing. Let's categorize the symptoms that Windows systems will show and build up some cases to walk through for troubleshooting.
  • System won't perform a BIOS POST (Power On Self Test; it doesn't beep when you power it on).
  • System POSTs but says Missing Operating System or Operating System not found.
  • System POSTs but fails with either NTLDR not found or BOOTMGR not found.
  • System begins to boot but hangs during startup.
  • System begins to boot but crashes before the Windows desktop appears (and is stuck in a loop).
  • System makes it to the Windows desktop but then crashes while Windows is running (and is stuck in a loop).
These scenarios may sound altogether different, but, in fact, there are only a few common problems that cause most of them, and with some troubleshooting, you can figure out what went wrong and what you might have to do to fix it. One of the most difficult situations is when a system will no longer POST at all.
Unfortunately, this is almost always a hardware issue. It may require something as minor as a CMOS battery replacement or as complicated as a new motherboard or power supply. But if your system won't POST, you should probably grab the support phone number for your system OEM, as you're not likely to be able to solve this one on your own.

Tools of the Trade
As long as your system is POSTing, you stand a good chance of recovering, as the problem is not just hardware that's gone bad (though, of course, the problem may involve both hardware as well as software). Depending on how far your system gets into the boot process, you should be able to gradually remove various "suspects" from your list and get the system working again.
Before you start, here are some tools you'll want to keep handy:
  • Ideally, you should have access to another computer running Windows to use for crash analysis, which should include the Debugging Tools for Windows .
  • You should have a copy of the Microsoft Diagnostics and Recovery Toolset (DaRT), which is part of the Microsoft Desktop Optimization Pack (MDOP). At you can find a 30-day evaluation copy online. Alternatively, you could use a Windows PE CD (ideally version 2.1, especially if you are recovering a Windows Vista or Windows Server 2008 system).
  • You should have a USB flash drive large enough to hold any crash dump from your problematic system.
  • You should have any tools necessary to remove hardware from your problematic system.

Operating System Is Missing
If you receive an error regarding a missing operating system or the operating system not found (the text may vary depending on the BIOS used on your PC), the problem is that, effectively, your system is missing the boot sector—the section on the disk that says where to find the boot loader. I've only once had this issue crop up unexpectedly—an executive's machine was hit with a surge during a power outage—and, surprisingly, this was the only issue that was immediately apparent.
Unfortunately, upon deeper investigation, we found that her system appeared to have completely lost all of its partitions. Ironically, this was at Winternals, and we then created a tool called Disk Commander (see Figure 1) that is now part of the Diagnostics and Recovery Toolset.
Figure 1 The Disk Commander recovery tool
Disk Commander can also be useful for recovering entire deleted directories. In this instance, it was just what the doctor ordered, since it was able to scan the disk for recently deleted partitions and completely recover them (see Figure 2).
Figure 2 Recovering a disk partition with Disk Commander
Partition recovery is not foolproof, but on recently deleted or lost partitions—and using a tool like Disk Commander—it stands a decent chance of success. Of course, this error may be caused by other problems (usually hardware). The Knowledge Base article "'Operating System Not Found' or 'Missing operating system' error message when you start your Windows XP-based computer" discusses the topic a bit further. As with a BIOS problem, if you have a hardware issue that prevents the disk from even showing up, there isn't much you can do with DaRT or any other tool.

Boot Loader Is Missing
If your system is running Windows Server 2003 or earlier, a boot loader missing error will reference NTLDR; if you've upgraded or you dual boot with Windows Vista or later, it would be BOOTMGR. Basically, the message depends on which boot loader the boot sector is pointing to.
This error doesn't generally just happen, though I have heard of it occurring in much the same manner as I described regarding the lost partition. The main thing to remember is that all you need to do is boot to Windows PE and replace the NTLDR and NTDetect.com files from a CD or a share with Windows on it. You want to ensure the replacement files are from Windows release, as new or newer than those you are replacing (use the latest copy from the latest service pack that is available; these files are backward compatible). In the case of Windows Vista or Windows Server 2008, you should copy the BOOTMGR file and make sure that your Boot directory (hidden by default) is also there.
The article "An NTLDR or NTDETECT.COM Not Found Error" provides more information. You may notice that many of the Microsoft Knowledge Base articles suggest using the Windows Recovery Console, and some, such as the one at "How to use the Bootrec.exe tool in the Windows Recovery Environment to troubleshoot and repair startup issues in Windows Vista," can be quite useful.
My recommendation, however, is to use Windows PE in this scenario. Though there are a few things the Recovery Console can do more easily than Windows PE, the overall power and flexibility of Windows PE generally make it easier for you to get things up and running.
I recommend that you run chkdsk after completing either the partition or boot loader recovery to ensure that you don't have any further disk damage that might surface later.
In the case of file damage due to power outage or other issues, I also like to ensure that there aren't any Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology (S.M.A.R.T.) disk monitoring errors logged to the event log. Anything that causes enough data loss to wipe out a partition or files can quite easily lead to bigger problems down the road.

System Boots—then Hangs
This one has a symptom that many encounter, but it rarely reflects the actual cause. Very often, you will see agp440.sys named as a culprit for the hang. But that driver is but an unwitting victim. It's simply the last driver loaded, as you can see in Figure 3, which shows a system booting into Windows Safe Mode right before Windows starts.
Figure 3 Drivers loading in Windows Safe Mode
Some articles I've read—including some Knowledge Base articles—suggest that disabling that driver is the best way to get a system working again. Not so. To get your system working again, here's what I suggest:
  • Start by removing any new hardware you have recently installed. Do this selectively, one piece at a time.
  • Try booting into Windows Safe Mode to see if that works. If it does, most likely it's a third-party driver causing the problem (since third-party drivers aren't started during Safe Mode).
  • Use either Windows PE or ERD Commander (from the DaRT) to disable any newly installed drivers. See the sidebar "Disabling Drivers or Services" for more information.
  • Try using the Last Known Good Configuration (discussed below) to find out if a recent driver change, not reflected in the last working configuration set, might be the source of the problem.
If these four options do not get you up and running, you may need to perform a Windows repair installation (booting from a CD that is a service pack match of your malfunctioning Windows installation), or you may need to reinstall Windows.
Disabling Drivers or Services

ERD Commander and Windows PE both allow you to disable drivers or services that are hanging Windows at boot, albeit with different levels of difficulty.
To use Windows PE to enable and disable problematic services, first boot to Windows PE (be sure you have necessary storage controller drivers for the system being booted). Start up the Windows Registry Editor (regedit.exe) and select the HKEY_LOCAL_MACHINE hive.
From the file menu, select Load Hive, and browse to C:\Windows\System32\Config\system (adjusting to fit your own Windows path), and specify a name to use for the hive while editing (the name doesn't matter). Browse into that new key\CurrentControlSet\Services\servicename and take note of the Start value, which can be 0-4:
0—Boot start: started by the operating system loader first.
1—System start: loaded during kernel startup after boot start drivers.
2—Auto start: Service Control Manager (SCM) starts these next.
3—Demand start: started on demand by the SCM.
4—Disabled: will not load.
Set the service or driver you need to disable to 4. Do this carefully—some drivers have interdependencies, and if you disable them and not their dependencies, you may crash your system, not just hang it. When you're finished, unload the registry hive and reboot your system. The driver or service should no longer hold up the boot process.
Now, if you have the MDOP, DaRT makes this truly easy. You can simply boot it up, connect to a Windows installation, and via the Services and Drivers application shown in Figure A, you can enable or disable services or drivers through a very simple UI.
Figure A An easy way to disable drivers or services

Windows Safe Mode and Restore Points
Of course, if your system is hanging or crashing at start up, booting into Safe Mode may help, especially if you don't have a copy of Windows PE handy and if Safe Mode will start. On client versions of Windows, you may also be able to use Restore Points to recover your system, assuming you have them enabled and that they have protected the files you need to restore (they don't protect everything on Windows XP).
It's important to note that if you are using Windows PE to recover your Windows Vista system, be sure that you only boot it with Windows PE 2.0 or later. Booting with earlier versions will corrupt your Restore Points, rendering them unusable. (This is due to the way that System Restore Points on Windows Vista watch for disk writes. Windows PE 1.x does not know how to interact with the system without causing writes that lead to corruption of the restore points).

System Crashes before Windows Finishes Loading
There are two classes of problems that often lead to system crashes before Windows finishes loading. The first is registry corruption. This is more common with earlier versions of Windows, as well as on systems that have had an abrupt system restart. Typically, if registry corruption is preventing your system from starting, it is just a small section of the registry that's the problem. With Windows Vista, you have two copies of the registry located in the \windows\system32\config\regback folder, both of which are less than 24 hours old, in most cases. You can try replacing the registry files with these.
Alternatively, using the approach I described earlier to load the registry offline under Windows PE will sometimes solve it. The Windows Registry Editor has logic built into it that attempts to repair corruption when encountered. This corruption repair was good in Windows XP, and it's even better in Windows Vista and Windows Server 2008.
If you can't fix the problem via Windows PE 1.6, try either using Windows PE 2.x or copying the registry off to a Windows Vista system, repairing it using methods mentioned earlier, and then copying it back. Unfortunately, there is often not much you can do if this doesn't recover the system. You can try performing a repair installation for earlier versions of Windows, but in general I would recommend performing a reinstall. Again, you should perform a chkdsk to verify that there are no other problems.
Probably the most common issue leading to system crashes (blue screens) before Windows has started is drivers. I recommend preparing a DaRT CD and using the Crash Analyzer (see Figure 4), an easy-to-use mechanism for analyzing Windows crash dumps—even on an unbootable system.
Figure 4 Analyzing a dump file with Crash Analyzer
If you don't have the DaRT, or don't have it handy, you can also use Windows PE and the Debugging Tools for Windows to see where the general point of failure may be. Note that a crash dump may be corrupt or may be inconclusive, but quite often it will point you in the right direction. Here are the steps to follow:
  1. Copy the most recent *.dmp file(s) from the crashed system via Windows PE. These files are located under %windir%\minidump\. If you have full dumps enabled, they will be in the Windows directory itself and will be at least as large as the memory on your system (so they can be quite sizable).
  2. Start up the Debugging Tools for Windows and, via File | Open Crash Dump, select the dump file you just copied.
  3. Set the Symbol Path to provide debugging information for Windows binaries to diagnose. Type in:
    .sympath= SRV*C:\SYMBOLS\*http://
    msdl.microsoft.com/download/symbols
    
    and then click Enter.
  4. Type .reload and click Enter.
  5. Type !analyze –v and click Enter.
  6. The result will most likely point out the driver (or drivers) involved.
Note that you can often get a false positive that points to one driver when the cause is actually another, so you may want to do a little Web searching to see the opinions related to your scenario. Often others will have encountered the same problem with that driver before. You can use the steps described earlier to disable the driver(s) or boot into Safe Mode to see if it makes a difference.

Last Known Good Configuration
The Last Known Good Configuration, shown in Figure 5, can often help if your system is having problems. It contains a copy of the last set of services and drivers that booted successfully. But it isn't guaranteed and won't help if you have registry corruption. And it can only make a difference if Windows is crashing before Win32 starts (before you see the Windows desktop start initialization). Otherwise, that startup will be considered "good," and if Windows crashes after that point, it won't be recoverable this way.
Figure 5 Choosing the Last Known Good Configuration may allow your system to start

System Crashes after Windows Starts
If your system is crashing after Windows has started, the cause may be a driver, but it can just as easily be hardware. To diagnose, retrieve the .dmp file, as described earlier, and see what kind of clues you find.
Depending upon the direction Windbg points, you may try disabling services or drivers, or you may want to examine any newly added hardware. Memory (particularly newly added memory) can often cause crashes, as can a disk that is not working as it should. You may need to connect with your OEM or your software ISVs to see if they have seen any results like yours, or search the Web for similar situations.
If you suspect memory is the source of the problem, make sure you try the Windows Memory Diagnostic (which is included in Windows Vista and Windows Server 2008). The Memory Diagnostic tool is a very comprehensive way to test your system's RAM if you suspect problems that are leading to crashes.
While it's certainly frustrating when Windows doesn't boot correctly, the causes can generally be categorized into a pretty narrow group of problems. Understanding where and how to look when this occurs can often help you get Windows back up and running, without needing to revert to a full reimage.

Wes Miller is a Senior Technical Product Manager at CoreTrace ( CoreTrace.com ) in Austin, Texas. Previously, he worked at Winternals Software and as a Program Manager at Microsoft. Wes can be reached at technet@getwired.com .

I file desktop Non avvio di Windows.
Wes Miller


Se utilizzati con Windows per qualsiasi periodo di tempo, si probabile di che aver visto errore alla volta o in un altro. Sebbene Windows ha raggiunto sempre più affidabile a ogni rilascio, sono presenti elementi che non è né Windows possono controllare: driver non, sistemi ottenere visiti da interruzioni dell'alimentazione, ottenere danneggiati il file e arresto anomalo di dischi. E quando si verificano queste operazioni, è necessario che è necessario cercare un nuovo computer. In questo articolo, prenderò nelle operazioni che possono rimanere non valido in un sistema Windows e come è possibile risolverli affinché è nuovamente disponibile.

In modo che cosa È accaduto?
Dopo quasi 20 anni di utilizzo di Windows, è visto la quota notevole di sistemi che non avviare. Il colpevole è generalmente reperibile molto rapidamente, in base alle esattamente il sistema operazioni. Si classificano i sintomi che i sistemi Windows verranno visualizzare e creare alcuni casi per scorrere per la risoluzione dei problemi.
  • Sistema non eseguire un POST del BIOS (risparmio di energia su utente test; non segnale acustico quando alimentazione in).
  • Inserimenti di sistema indica ma senza sistema operativo o sistema operativo non trovato.
  • Inserimenti di sistema ma non riesce con NTLDR non trovato o BOOTMGR non trovato.
  • Sistema Avvia avviare ma si blocca durante l'avvio.
  • Sistema inizia a avvio ma arresti anomali prima desktop di Windows viene visualizzato (e bloccato in un ciclo).
  • Sistema rende per desktop di Windows ma quindi si blocca durante Windows è in esecuzione (e bloccati in un ciclo).
Questi scenari potrebbero sembrare completamente diverso, ma, infatti, sono presenti solo alcuni problemi comuni che causano la maggior parte di essi e risoluzione dei alcuni problemi, è possibile figura cosa porvi e ciò che potrebbe essere necessario eseguire per risolvere il problema. Una delle situazioni più difficile è quando un sistema non verrà POST affatto.
Sfortunatamente, questo valore è quasi sempre un problema hardware. Potrebbe essere necessario qualcosa come secondarie in sostituzione della batteria CMOS o come complesse come una nuova fornitura di scheda madre o risparmio di energia. Ma se il sistema non POST, si deve ottenere probabilmente il numero di telefono del supporto per il sistema OEM, come non si potrebbe essere in grado di risolvere questo uno sul proprio.

Strumenti dell'acquisti e vendite
A condizione che il sistema è registrato, trovarsi abbastanza probabile di ripristino, il problema non è sufficiente hardware che è andato non valido (implicare, naturalmente, il problema potrebbe sia hardware, nonché software). A seconda di quanto il sistema diventa nel processo di avvio, dovrebbero essere gradualmente rimuovere suspects diversi dall'elenco e ottenere il sistema nuovamente disponibile.
Prima di iniziare, ecco alcuni strumenti che è opportuno mantenere utili:
  • Idealmente, si deve dispone dell'accesso a un altro computer che esegue Windows da utilizzare per analisi di arresto anomalo del sistema, che devono includere il Il debug di strumenti di Windows .
  • Deve disporre di una copia del Microsoft Diagnostics and Recovery Toolset (DaRT), che fa parte di Microsoft Desktop Optimization Pack (MDOP). In è possibile trovare una copia di valutazione di 30 giorni in linea. In alternativa, è possibile utilizzare un CD di Windows PE (idealmente l'versione 2.1, soprattutto se si devono ripristinare un sistema di Windows Vista o Windows Server 2008).
  • È necessario un'sufficientemente grande per contenere eventuali dump di arresto anomalo dal sistema problematico unità flash USB.
  • È necessario qualsiasi strumenti necessari per rimuovere l'hardware dal sistema problematico.

Sistema operativo È mancante
Se viene visualizzato un errore relativi a un sistema operativo manca o il sistema operativo non trovato (il testo può variare a seconda del BIOS utilizzato su computer), il problema è che, in modo efficace, il sistema manca il settore di avvio, la sezione nel disco che indica dove trovare il caricatore di avvio. È stato era solo una volta questo problema ritagliare in modo imprevisto dei, è stato fatto computer un dirigente con un Soppressore durante un'interruzione di alimentazione, e, ovviamente, questo è il solo problema che era immediatamente evidente.
Sfortunatamente, all'analisi più approfondita, abbiamo riscontrato che il sistema risulta completamente perse tutte la partizione. Questo era in Winternals ironicamente, e viene quindi creato uno strumento denominato Disk Commander (vedere la Figura 1 ) che fa ora parte della diagnostica e set degli strumenti di ripristino.
Figura 1 il Disk Commander strumento di ripristino
Disco Commander inoltre può essere utile per il ripristino intera directory eliminate. In questo caso, era solo ciò che i medici ordinati, poiché era in grado di analizzare il disco di recente eliminare le partizioni e completamente recuperarli (vedere la Figura 2 ).
Nella figura 2 di Ripristino di una partizione del disco con Disk Commander
Partizione di ripristino non è infallibile, ma in partizioni recente eliminati o persi e uno strumento come Disk Commander, è una probabilità di successo decent. Naturalmente, questo errore causato da altri problemi (in genere hardware). L'articolo della Knowledge base "'Sistema operativo non trovata ' o ' manca il sistema operativo' messaggio di errore quando si riavvia il computer Windows XP" viene descritto un po'ulteriormente l'argomento. Come con un problema di BIOS, se disponi di un problema di hardware che impedisce che il disco anche visualizzato, non molto che è possibile eseguire con DaRT o un qualsiasi altro strumento.

Caricatore di avvio È mancante
Se il sistema è in esecuzione Windows Server 2003 o versioni precedenti, un errore mancanti del caricatore di avvio farà riferimento NTLDR; se è stato eseguito l'aggiornamento oppure ad avvio multiplo con Windows Vista o versione successiva, sarebbe BOOTMGR. In sostanza, il messaggio dipende in cui caricatore di avvio fa riferimento il settore di avvio.
Questo errore in genere non solo verificarsi, anche se hanno sentito parlare di è in corso in modo quasi analogo a come descritto in riguardanti la partizione persa. La cosa principale da ricordare, è sufficiente è l'avvio Windows PE e sostituire i file NTLDR e NTDetect.com da un CD o una condivisione con Windows su di esso. Per assicurarsi che i file di sostituzione sono dalla versione di Windows, come new o successivi a quelli di sostituzione (utilizzare la copia più recente dal servizio più recente pack è disponibile, questi file sono compatibile con le versioni precedenti). Nel caso di Windows Vista o Windows Server 2008, è necessario copiare il file BOOTMGR e assicurarsi che la directory di avvio (nascosta per impostazione predefinita) è inoltre presente.
L'articolo Un NTLDR o non NTDETECT.COM "trovata" errore vengono fornite ulteriori informazioni. È possibile notare che molti degli articoli della Microsoft Knowledge Base suggerire utilizzando la console di ripristino di Windows e alcune, ad esempio un in "Come utilizzare lo strumento Bootrec.exe in Ambiente ripristino Windows per la risoluzione dei problemi e correggere i problemi di avvio in Windows Vista " può essere molto utile.
Il consiglio è, tuttavia, consiste nell'utilizzare Windows PE in questo scenario. Se sono presenti che alcuni aspetti della console di ripristino di emergenza operazione più semplice da Windows PE, alla potenza generale e alla flessibilità di Windows PE in genere renderlo più semplice ottenere elementi alto e in esecuzione.
SI consiglia di eseguire chkdsk al termine di una partizione o per assicurarsi di non disporre di eventuali ulteriori danni di disco potrebbero superficie in seguito il ripristino del caricatore di avvio.
Nel caso di file danni a causa di un'interruzione dell'alimentazione o altri problemi, è possibile anche da verificare che non vi sono qualsiasi disco Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology (S.M.A.R.T.) errori registrati nel registro eventi di monitoraggio. Tutto ciò che causa la perdita sufficiente dei dati cancellare una partizione o file abbastanza facilmente può comportare maggiori problemi verso il basso fuori sede.

Scarponi di sistema, quindi si blocca
Questo è un sintomo che molti verificarsi, ma raramente riflette la causa effettiva. Molto spesso, si vedrà agp440.sys denominata come un provocato per il blocco. Ma che driver ma una vittima si. Si tratta semplicemente il driver l'ultimo caricato, come si vede nella Figura 3 , che mostra un sistema di avvio in modalità provvisoria di Windows a destra prima dell'avvio di Windows.
Nella figura 3 il caricamento di driver in modalità provvisoria di Windows
Alcuni articoli letti, inclusi alcuni articoli della Knowledge Base, suggerisce che la disattivazione di tale driver è il modo migliore per ottenere un sistema nuovamente disponibile. Non è così. Per ottenere il sistema nuovamente disponibile, ecco cosa suggerire:
  • Iniziare a rimuovere qualsiasi nuovo hardware che è stato installato di recente. Eseguire questo selettivamente un pezzo alla volta.
  • Provare a eseguire l'avvio in Windows modalità provvisoria per verificare se utilizzabile. In caso affermativo, probabilmente è un driver di terze parti che causa il problema (dall'driver di terze parti non avvio modalità provvisoria).
  • Utilizzare Windows PE o ERD Commander (da DaRT) per disattivare eventuali nuovi driver installati. Vedere la barra laterale "Disattivazione driver o servizi" per ulteriori informazioni.
  • Provare a utilizzare l'ultima configurazione valida nota descritti di seguito per scoprire se una recente modifica di driver non riflessa nell'ultimo working set di configurazione, potrebbe essere l'origine del problema.
Se queste quattro opzioni non si ottiene è alto e in esecuzione, potrebbe essere necessario eseguire un'installazione ripristino Windows l'avvio da un CD è una corrispondenza pack di servizio dell'installazione di Windows non funziona correttamente oppure potrebbe essere necessario reinstallare Windows.
Disattivazione di servizi o driver

ERD Commander e Windows PE consentono di disattivare i driver o servizi che vengono sporgente Windows all'avvio, anche se il computer è con a diversi livelli di difficoltà.
Per utilizzare Windows PE per attivare e disattivare servizi problematiche, primo avvio Windows PE (accertarsi di disporre driver di controller di archiviazione necessario per il sistema da avviato). Avviare le Editor del Registro di sistema Windows all'indirizzo (regedit.exe) e quindi selezionare l'hive HKEY_LOCAL_MACHINE.
Dal menu file, selezionare Carica hive e individuare C:\Windows\System32\Config\system rettifica per adattare il proprio percorso di Windows e specificare un nome da utilizzare per l'hive durante la modifica (il nome non è rilevante). Visualizzare in tale nuova key\CurrentControlSet\Services\servicename e prendere nota del valore di inizio, che può essere 0-4:
0, Avvio iniziale: avviato prima da al caricatore del sistema operativo.
1, Avvio del sistema: caricati durante l'avvio del kernel dopo l'avvio avviare i driver.
2, Automatico iniziale: Gestione controllo servizi (SCM) avvia questi successivo.
3, Richiesta iniziale: avviato su richiesta dal gestore SCM.
4, Disabilitato: non verrà caricato.
Impostare il servizio o driver che è necessario disattivare a 4. Eseguire questa operazione con attenzione, alcuni driver sono interdipendenze, se si disattiva loro e non le relative dipendenze, potrebbe arresto anomalo del sistema, non solo si blocchi. Al termine, sufficiente scaricare hive del Registro di sistema e riavviare il sistema. Il driver o il servizio non deve contenere il processo di avvio.
A questo punto, se si dispone il MDOP, DaRT otterrà questa veramente semplice. È possibile semplicemente avvio dei, connettersi a un'installazione di Windows e tramite l'applicazione servizi e driver illustrato nella Figura A, è possibile attivare o disattivare servizi o driver tramite un'interfaccia utente molto semplice.
Figura di un metodo semplice per Disattiva driver o servizi

Modalità provvisoria di Windows e punti di ripristino
Naturalmente, se il sistema è sporgente o arresti anomali all'inizio, l'avvio in modalità provvisoria può supporto, specialmente se non si dispone di una copia di Windows PE utili e se la modalità provvisoria verrà avviato. Nelle versioni di client di Windows, è inoltre possibile utilizzare punti di ripristino per ripristinare il sistema, supponendo che si disponga di tali attivato e che sono protetti file necessari per ripristinare (non protetti tutti gli elementi in Windows XP).
È importante notare che se si utilizza Windows PE per ripristinare il sistema di Windows Vista, assicurarsi che si solo avvio con Windows PE 2.0 o versione successiva. L'avvio con le versioni precedenti verrà danneggiato il punti di ripristino, rendering inutilizzabile. (Questa è dovuto alla modalità che scrive i punti di ripristino configurazione di sistema sul controllo di Windows Vista per disco. Windows PE 1.x non sappia come interagire con il sistema senza causare scrive che lead di danneggiamento dei punti di ripristino).

Arresto anomalo del sistema prima di Windows al termine del caricamento
Esistono due classi di problemi che spesso causare di arresto anomalo del sistema prima di Windows al termine del caricamento. Il primo è un danneggiamento del Registro di sistema. Questo è più comune con le versioni precedenti di Windows, nonché sui sistemi che hanno avuto un sistema improvviso riavviare. In genere, se il danneggiamento del Registro di sistema avvio è impedito il sistema da, è solo una sezione piccola del Registro di sistema che il problema. Con Windows Vista, è possibile avere due copie del Registro di sistema che si trova nella cartella \windows\system32\config\regback entrambi di cui sono inferiori a 24 ore precedenti, nella maggior parte dei casi. È possibile provare a sostituire i file del Registro di sistema con tali.
In alternativa, utilizzando l'approccio descritto in precedenza per caricare il Registro di sistema in modalità non in linea sotto Windows PE talvolta risolvere. L'editor del Registro di sistema di Microsoft Windows è logica incorporato che cerca di riparare quando rilevato. Il ripristino di danneggiamento è valida in Windows XP ed è preferibile anche in Windows Vista e Windows Server 2008.
Se il problema tramite Windows PE 1.6 non viene risolto, provare a utilizzando Windows PE 2.x o copiare il Registro di sistema disattivato in un sistema di Windows Vista, ripristino utilizzando metodi accennato in precedenza e quindi copiarlo nuovamente. Sfortunatamente, non è spesso molto che procedere se questo non ripristinare il sistema. È possibile provare a eseguire un'installazione ripristino per le versioni precedenti di Windows, ma in generale consigliabile eseguire una reinstallazione. Anche in questo caso, è necessario eseguire un chkdsk per verificare che non siano ad altri problemi.
Probabilmente il problema più comune iniziali al sistema interruzioni (schermate blu) prima ha avviato Windows è driver. SI consiglia di preparazione di un CD DaRT e utilizzare l'Analizzatore di arresto anomalo (vedere la Figura 4 ), un meccanismo di facile utilizzo per l'analisi dei dump di arresto anomalo del sistema di Windows, anche in un sistema unbootable.
Nella figura 4 analisi di un file di dump con Crash Analyzer
Se non hai la DaRT, o non risulti utile, è possibile utilizzare Windows PE e la strumenti di debug per Windows per visualizzare in cui può essere il punto generale di errore. Si noti che un dump di arresto anomalo del sistema potrebbe essere danneggiato o potrebbe essere senza risultato, ma piuttosto spesso farà riferimento è nella direzione giusta. Qui sono riportati i passaggi da seguire:
  1. Copiare i file *.dmp più recenti dal sistema che si è arrestata in modo anomalo tramite Windows PE. Questi file si trovano in % windir%\minidump\. Se disponi di dump completo abilitato, sarà contenuto la directory di Windows ma verrà assuma almeno la memoria nel sistema in uso (in modo che possono essere abbastanza ridimensionabile).
  2. Inizio della strumenti di debug per Windows e, tramite file | Apri Crash dettagli, selezionare il dump file di appena copiato.
  3. Impostare il percorso di codice per fornire informazioni debug per il file binari di Windows per la diagnosi. Digitare:
    .sympath= SRV*C:\SYMBOLS\*http://
    msdl.microsoft.com/download/symbols
    
    e quindi premere INVIO.
  4. Digitare .Reload e premere INVIO.
  5. Tipo! analizzare –v e premere INVIO.
  6. Il punto di molto probabilmente verrà risultato i driver o il driver è coinvolto.
Si noti che è possibile spesso ottenere un falso positivo che punta a un driver quando la causa è effettivamente un altro, quindi è consigliabile eseguire qualche ricerca Web per visualizzare le tue opinioni correlato allo scenario. Spesso altri verrà sono errore la stessa con tale driver prima. È possibile utilizzare i passaggi descritti precedenti per disattivare il driver o di avvio in modalità provvisoria per verificare se rende una differenza.

Ultima configurazione valida
L'ultima configurazione valida nota, illustrato nella Figura 5 , consente spesso se il sistema si riscontrano problemi con. Contiene una copia di l'ultimo set di servizi e i driver che è stato avviato correttamente. Ma non è garantito e non consentire se disponi di danneggiamento del Registro di sistema. E può apportare solo una differenza se Windows anomali del sistema prima dell'avvio di Win32 (prima di visualizzare il desktop di Windows avviare inizializzazione). In caso contrario, tale avvio sarà considerato "buona e se si blocca Windows dopo tale punto, non verrà recuperabile in questo modo.
Nella figura 5 scelta l'ultima configurazione valida può consentire il sistema di avvio

Arresto anomalo del sistema dopo Avvia Windows
Se dopo l'avvio di Windows arresto anomalo del sistema, la causa potrebbe essere un driver, ma può come essere facilmente hardware. Per individuare, recuperare il file .dmp, come descritto in precedenza e verificare il tipo di indicazioni che si trova.
Provare seconda i punti di WinDBG direzione, si potrebbe a disattivare servizi o driver oppure di voler esaminare qualsiasi hardware appena aggiunto. Memoria (memoria particolarmente appena aggiunto) può spesso causare arresti anomali, come un disco non funziona come dovrebbe. È necessario connettersi con l'OEM o il software di fornitori di software indipendenti per verificare se hanno visto i risultati come proprio o cercare nel Web situazioni analoghe.
Se si ritiene che la memoria sia l'origine del problema, assicurarsi che si tenta il Windows Memory Diagnostic (che è inclusa nel Windows Vista e Windows Server 2008). Lo strumento di diagnostica memoria è un modo molto completo per verificare la RAM del computer se si ritiene che i problemi che iniziali di arresti anomali.
Mentre è certamente frustrante quando Windows non avviare correttamente, le cause possono essere in genere suddivise in un gruppo di problemi molto stretto. Comprendere dove e come per la ricerca quando questo errore si verifica può spesso Guida è ottenere Windows backup e di esecuzione, senza dover ripristinare una reimage completo.

Wes Miller è un Senior Technical Product Manager in CoreTrace ( CoreTrace.com ) ad Austin, Texas. Ha ha lavorato in precedenza Winternals Software e come un Program Manager presso Microsoft. È possibile contattarlo all' indirizzo technet@getwired.com .

Page view tracker