Bollettino Microsoft sulla sicurezza MS12-013 - Critico

La vulnerabilità legata alla libreria di runtime C può consentire l'esecuzione di codice in modalità remota (2654428)

Data di pubblicazione:

Versione: 1.0

Informazioni generali

Riepilogo

Questo aggiornamento per la protezione risolve una vulnerabilità di Microsoft Windows che è stata segnalata privatamente. Tale vulnerabilità può consentire l'esecuzione di codice in modalità remota se un utente apre un file multimediale appositamente predisposto presente su un sito Web o inviato come allegato di posta elettronica. Sfruttando tale vulnerabilità, un utente malintenzionato potrebbe acquisire gli stessi diritti utente dell'utente locale. Pertanto, gli utenti con account configurati in modo da disporre solo di diritti limitati sono esposti all'attacco in misura inferiore rispetto a quelli che operano con privilegi di amministrazione.

Questo aggiornamento per la protezione è considerato di livello critico per tutte le edizioni supportate di Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Per ulteriori informazioni, vedere la sottosezione Software interessato e Software non interessato all'interno della presente sezione.

L'aggiornamento per la protezione risolve la vulnerabilità modificando il modo in cui la libreria di collegamento dinamico (DLL) msvcrt calcola le dimensioni delle strutture di dati in memoria. Per ulteriori informazioni sulla vulnerabilità, vedere la sottosezione Domande frequenti per la specifica voce della vulnerabilità nella sezione Informazioni sulle vulnerabilità.

Raccomandazione. Se la funzionalità Aggiornamenti automatici è abilitata, gli utenti non devono intraprendere alcuna azione, poiché questo aggiornamento per la protezione viene scaricato e installato automaticamente. Gli utenti che non hanno attivato la funzionalità Aggiornamenti automatici devono verificare la disponibilità di aggiornamenti e installare questo aggiornamento manualmente. Per informazioni sulle opzioni di configurazione specifiche relative agli aggiornamenti automatici, vedere l'articolo della Microsoft Knowledge Base 294871.

Per gli amministratori e le installazioni delle organizzazioni o gli utenti finali che desiderano installare manualmente questo aggiornamento per la protezione, Microsoft consiglia di applicare immediatamente l'aggiornamento utilizzando il software di gestione degli aggiornamenti o verificando la disponibilità degli aggiornamenti tramite il servizio Microsoft Update.

Vedere anche la sezione, Strumenti e informazioni sul rilevamento e sulla distribuzione, riportata di seguito nel presente bollettino.

Problemi noti. L'articolo della Microsoft Knowledge Base 2654428 descrive i problemi attualmente conosciuti che gli utenti potrebbero riscontrare durante l'installazione di questo aggiornamento per la protezione. L'articolo illustra inoltre le soluzioni consigliate in grado di risolvere questi problemi.

Software interessato e Software non interessato

Il seguente software è stato sottoposto a test per determinare quali versioni o edizioni siano interessate. Le altre versioni o edizioni non sono interessate dalla vulnerabilità o sono al termine del ciclo di vita del supporto. Per informazioni sulla disponibilità del supporto per la versione o l'edizione del software in uso, visitare il sito Web Ciclo di vita del supporto Microsoft.

Software interessato 

Sistema operativoLivello massimo di impatto sulla protezioneLivello di gravità aggregatoBollettini sostituiti da questo aggiornamento
Windows Vista Service Pack 2CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows Vista x64 Edition Service Pack 2CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows Server 2008 per sistemi a 32 bit Service Pack 2*CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows Server 2008 per sistemi x64 Service Pack 2*CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows Server 2008 per sistemi Itanium Service Pack 2CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows 7 per sistemi a 32 bit e Windows 7 per sistemi a 32 bit Service Pack 1CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows 7 per sistemi x64 e Windows 7 per sistemi x64 Service Pack 1CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows Server 2008 R2 per sistemi x64 e Windows Server 2008 R2 per sistemi x64 Service Pack 1*CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno
Windows Server 2008 R2 per sistemi Itanium e Windows Server 2008 R2 per sistemi Itanium Service Pack 1CriticoEsecuzione di codice in modalità remotaNessuno

*L'installazione Server Core è interessata da questo aggiornamento. Per le edizioni supportate di Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2, a questo aggiornamento si applica il medesimo livello di gravità indipendentemente dal fatto che l'installazione sia stata effettuata usando l'opzione Server Core o meno. Per ulteriori informazioni su questa modalità di installazione, vedere gli articoli di TechNet, Gestione di un'installazione Server Core e Manutenzione di un'installazione Server Core. Si noti che l'opzione di installazione di Server Core non è disponibile per alcune edizioni di Windows Server 2008 e Windows Server 2008 R2; vedere Opzioni di installazione Server Core a confronto.

Software non interessato

Sistema operativo
Windows XP Service Pack 3
Windows XP Professional x64 Edition Service Pack 2
Windows Server 2003 Service Pack 2
Windows Server 2003 x64 Edition Service Pack 2
Windows Server 2003 con SP2 per sistemi Itanium

Domande frequenti sull'aggiornamento per la protezione

Informazioni sulle vulnerabilità

Livelli di gravità e identificatori della vulnerabilità

Vulnerabilità legata al sovraccarico al buffer in msvcrt.dll - CVE-2012-0150

Informazioni sull'aggiornamento

Strumenti e informazioni sul rilevamento e sulla distribuzione

Distribuzione dell'aggiornamento per la protezione

Altre informazioni

Ringraziamenti

Microsoft ringrazia i seguenti utenti per aver collaborato alla protezione dei sistemi dei clienti:

  • Alexander Gavrun, che collabora con TippingPoint's Zero Day Initiative, per aver segnalato la vulnerabilità legata al sovraccarico del buffer in msvcrt.dll (CVE-2012-0150)

Microsoft Active Protections Program (MAPP)

Per migliorare il livello di protezione offerto ai clienti, Microsoft fornisce ai principali fornitori di software di protezione i dati relativi alle vulnerabilità in anticipo rispetto alla pubblicazione mensile dell'aggiornamento per la protezione. I fornitori di software di protezione possono servirsi di tali dati per fornire ai clienti delle protezioni aggiornate tramite software o dispositivi di protezione, quali antivirus, sistemi di rilevamento delle intrusioni di rete o sistemi di prevenzione delle intrusioni basati su host. Per verificare se tali protezioni attive sono state rese disponibili dai fornitori di software di protezione, visitare i siti Web relativi alle protezioni attive pubblicati dai partner del programma, che sono elencati in Microsoft Active Protections Program (MAPP) Partners.

Supporto

  • Per usufruire dei servizi del supporto tecnico, visitare il sito Web del Security Support o contattare 1-866-PCSAFETY. Le chiamate al supporto tecnico relative agli aggiornamenti per la protezione sono gratuite. Per ulteriori informazioni sulle opzioni di supporto disponibili, visitare il sito Microsoft Aiuto & Supporto.
  • I clienti internazionali possono ottenere assistenza tecnica presso le filiali Microsoft locali. Il supporto relativo agli aggiornamenti di protezione è gratuito. Per ulteriori informazioni su come contattare Microsoft per ottenere supporto, visitare il sito Web del supporto internazionale.

Dichiarazione di non responsabilità

Le informazioni disponibili nella Microsoft Knowledge Base sono fornite "come sono" senza garanzie di alcun tipo. Microsoft non rilascia alcuna garanzia, esplicita o implicita, inclusa la garanzia di commerciabilità e di idoneità per uno scopo specifico. Microsoft Corporation o i suoi fornitori non saranno, in alcun caso, responsabili per danni di qualsiasi tipo, inclusi i danni diretti, indiretti, incidentali, consequenziali, la perdita di profitti e i danni speciali, anche qualora Microsoft Corporation o i suoi fornitori siano stati informati della possibilità del verificarsi di tali danni. Alcuni stati non consentono l'esclusione o la limitazione di responsabilità per danni diretti o indiretti e, dunque, la sopracitata limitazione potrebbe non essere applicabile.

Versioni

  • V1.0 (14 febbraio 2012): Pubblicazione del bollettino.