Questo articolo è stato tradotto automaticamente. Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

Exchange spam confidence livello (SCL) soglie

[Questo argomento contiene una documentazione non definitiva, pertanto è soggetto a modifiche in versioni future. Gli argomenti vuoti sono inclusi come segnaposto. Inviare commenti e suggerimenti con un messaggio di posta elettronica all'indirizzo ExchangeHelpFeedback@microsoft.com.]  

Si applica a:Exchange Server 2016

Informazioni su come ridurre al minimo la posta indesiderata in Exchange 2016 mediante la configurazione e la regolazione delle soglie di (SCL) livello spam confidence.

noteNota:
Dal 1° novembre 2016, Microsoft ha interrotto gli aggiornamenti delle definizioni spam per i filtri SmartScreen in Exchange e Outlook. Le definizioni spam SmartScreen esistenti non verranno eliminate, ma la loro efficacia si ridurrà progressivamente. Per ulteriori informazioni, vedere Deprecating support for SmartScreen in Outlook and Exchange (Eliminazione del supporto per SmartScreen in Outlook ed Exchange).

In Exchange Server 2016, è possibile definire azioni specifiche per i messaggi in base alle soglie di livello (SCL) probabilità di posta indesiderata. Ad esempio, è possibile definire limiti diversi per rifiuto, eliminazione o messaggi di quarantena in un server Exchange che esegue l'agente filtro contenuto. Tali soglie SCL e azioni rimangono invariate fondamentalmente da Exchange Server 2010

L'agente filtro contenuto assegna posta indesiderata per i messaggi in ritardo nel ciclo di antispam, una volta altri agenti antispam elaborato i messaggi in ingresso. Molti degli altri agenti antispam che elaborano i messaggi in ingresso prima che l'agente filtro contenuto sono assoluti in modo agiscono su un messaggio. Ad esempio, l'agente filtro connessioni su un server Trasporto Edge Rifiuta messaggi da indirizzi IP basati su un elenco di blocco in tempo reale. Analogamente, i messaggi di blocchi agente filtro mittente in basano a un elenco dei mittenti bloccati e i messaggi di blocchi agente filtro destinatario in basano a un elenco dei destinatari bloccati. Elaborazione dei messaggi prima, gli altri agenti antispam notevolmente riduce il numero di messaggi (nella maggior parte dei casi, i messaggi indesiderati utilizzo) che devono essere elaborate dall'agente filtro contenuto. Per ulteriori informazioni sull'ordine degli agenti antispam elaborano i messaggi in, vedere Protezione antispam in Exchange 2016.

Dal momento che il filtro contenuto non è un valore esatto science, è importante la possibilità di modificare le azioni dell'agente filtro contenuto in base ai valori SCL differenti. Con attenzione il monitoraggio e la regolazione delle soglie SCL, è possibile ridurre al minimo le condizioni seguenti:

  • Il numero di messaggi e le dimensioni della cassetta postale di quarantena della posta indesiderata.

  • Il numero di messaggi di posta elettronica legittimi erroneamente messi in quarantena o inserito nella cartella posta indesiderata dell'utente (falsi positivi).

  • Il numero di messaggi di posta elettronica indesiderati e offensivi arrivati cassetta postale dell'utente (i messaggi non devono anche raggiungere la cartella posta indesiderata).

  • Il numero di messaggi di posta elettronica indesiderati arrivati posta in arrivo dell'utente.

La combinazione di questo soglie SCL, l'agente filtro contenuto e la soglia della cartella posta indesiderata SCL nella cassetta postale dell'utente consente di implementare una strategia antispam più precisa e completa, che contribuisce di ridurre i costi di distribuzione e gestione di una soluzione antispam nell'intera organizzazione Exchange complessivi.

Modificando azioni della soglia SCL, è possibile trasformare il filtro azioni intraprese nei messaggi che presentano maggiore probabilità di posta indesiderata del contenuto. Per comprendere questa funzionalità, è utile acquisire familiarità con le azioni della soglia SCL differenti e l'implementazione sta:

  • SCL eliminare soglia   Se valore SCL del messaggio è maggiore o uguale alla soglia SCL delete, l'agente filtro contenuti Elimina automaticamente il messaggio. Non esiste alcuna livello del protocollo di comunicazione che indica il server di messaggistica di origine o del mittente che il messaggio è stato eliminato. Se valore SCL del messaggio è inferiore al limite di eliminazione SCL, l'agente filtro contenuti vengono confrontati il valore SCL alla soglia SCL Rifiuta.

  • Rifiuto del soglia SCL   Quando valore SCL del messaggio è maggiore o uguale alla soglia SCL reject, ma minore del valore SCL eliminare soglia, l'agente filtro contenuti rifiuta il messaggio e invia una risposta di rifiuto per il sistema di invio. È possibile personalizzare la risposta di rifiuto. In alcuni casi, al mittente originale del messaggio viene inviato un rapporto di mancato recapito (noto anche come un rapporto di mancato Recapito, notifica dello stato di recapito, DSN o messaggio di rimbalzo). Se valore SCL del messaggio è inferiore rispetto a quello della soglia di rifiuto SCL, l'agente filtro contenuti vengono confrontati il valore SCL alla soglia SCL quarantena.

  • Soglia SCL quarantena   Se valore SCL del messaggio è maggiore o uguale alla soglia SCL quarantena, ma minore del valore SCL rifiutare soglia, l'agente filtro contenuto invia il messaggio alla cassetta postale di quarantena della posta indesiderata. Per ulteriori informazioni sulla configurazione di cassetta postale di quarantena della posta indesiderata, vedere Configurare una cassetta postale di quarantena della posta indesiderata.

    Gli amministratori devono controllare periodicamente cassetta postale di quarantena della posta indesiderata per verificare che non è più messi in quarantena posta indesiderata troppo evidente (la soglia di quarantena SCL è troppo alta), e che non è stato messo in quarantena troppo posta elettronica legittimi (la soglia di quarantena SCL è troppo basso). Per visualizzare i risultati dei test antispam i messaggi in quarantena, vedere Visualizzare indicatori antispam in Outlook.

    Se valore SCL del messaggio è superiore alla soglia della quarantena SCL inferiore, il messaggio viene recapitato al server cassette postali appropriato, dove viene valutata soglia della cartella posta indesiderata SCL dell'organizzazione o della cassetta postale.

  • Soglia della cartella posta indesiderata SCL   Se valore SCL del messaggio è superiore alla soglia della cartella posta indesiderata SCL configurato per l'organizzazione o della cassetta postale, il messaggio viene recapitato nella cartella posta indesiderata. Se valore SCL del messaggio è uguale o inferiore superiore alla soglia della cartella posta indesiderata, il messaggio viene recapitato nella posta in arrivo.

    A differenza di altre soglie SCL che vengono controllate dall'agente filtro contenuto, la soglia della cartella posta indesiderata SCL è controllata dalla regola di posta indesiderata (una nascosta regola posta in arrivo denominata regola di posta elettronica indesiderata) è abilitata per impostazione predefinita in tutte le cassette postali. L'agente filtro contenuto assegna il valore SCL a un messaggio, ma la regola di posta indesiderata è responsabile per il recapito del messaggio nella cartella posta indesiderata. Per ulteriori informazioni, vedere Use the.

L'agente filtro contenuto e la cartella della posta indesiderata elaborano il valore soglia SCL in modo diverso. L'agente filtro contenuto utilizza maggiore di o uguale a per il valore soglia SCL, mentre la cartella Posta indesiderata utilizza maggiore di. Ad esempio, se si configura l'agente filtro contenuto con un livello di eliminazione SCL impostato su 8, tutti i messaggi con un SCL di 8 o superiore vengono automaticamente eliminati. Se, tuttavia, la cartella della posta indesiderata viene configurata con una soglia SCL pari a 4, tutti i messaggi con un valore SCL uguale o maggiore di 5 verranno spostati nella cartella della posta indesiderata, mentre i messaggi con un valore SCL uguale o inferiore a 4 verranno recapitati nella Posta in arrivo.

È possibile configurare le soglie SCL nelle seguenti posizioni:

  • Configurazione del server   Elimina SCL, rifiutare e quarantena soglie dell'agente filtro contenuto.

  • Configurazione dell'organizzazione   Il valore di soglia cartella posta indesiderata SCL all'organizzazione Exchange.

  • Configurazione delle cassette postali   Le soglie SCL per cassette postali specifiche.

Il cmdlet Set-ContentFilterConfig configurare Elimina SCL, rifiutare e quarantena soglie su un server Trasporto Edge o il server cassette postali di cui si esegue l'agente filtro contenuto. Nel corso del tempo, come è necessario analizzare le funzionalità della posta indesiderata e la metrica fornita da antispam registrazione e report funzionalità, è possibile apportare modifiche aggiuntive per tali soglie SCL in base alle esigenze.

Nella tabella seguente vengono descritti i parametri di soglia SCL disponibili nel cmdlet Set-ContentFilterConfig .

 

ParametroDescrizione

SCLDeleteEnabled

Attiva e disattiva la soglia di eliminazione SCL. I valori validi sono $true o $false. Il valore predefinito è $false, ovvero che il limite di eliminazione SCL non è abilitato per impostazione predefinita.

Impostare il valore di soglia SCL delete con il parametro SCLDeleteThreshold .

SCLDeleteThreshold

Il valore SCL utilizzato quando il limite di eliminazione SCL è abilitato. Un messaggio con un valore SCL maggiore di o uguale a questo valore viene automaticamente eliminato. Il valore massimo è 9, è anche il valore predefinito.

Quando si attiva il valore SCL Elimina soglia, questo valore deve essere maggiore di tutte le altre soglie SCL.

SCLRejectEnabled

Abilita e disabilita la soglia di rifiuto SCL. I valori validi sono $true o $false. Il valore predefinito è $true, ovvero che la soglia di rifiuto SCL è abilitata per impostazione predefinita.

Impostare il valore di soglia SCL Rifiuta con il parametro SCLRejectThreshold .

SCLRejectThreshold

Il valore SCL utilizzata quando è abilitata la soglia di rifiuto SCL. Il messaggio con un valore SCL maggiore di o uguale a questo valore viene rifiutato e viene inviato un rapporto di mancato Recapito al mittente. Il valore massimo è 9 e il valore predefinito è 7.

Quando si abilita la soglia di rifiuto SCL, questo valore deve essere minore di limite di eliminazione SCL, ma maggiore della quarantena SCL e soglie cartella posta indesiderata.

SCLQuarantineEnabled

Abilita e disabilita la soglia di quarantena SCL. I valori validi sono $true o $false. Il valore predefinito è $false, ovvero che la soglia di quarantena SCL non è abilitata per impostazione predefinita.

Impostare il valore di soglia SCL quarantena con il parametro SCLQuarantineThreshold .

Per ulteriori informazioni sulla configurazione di cassetta postale di quarantena della posta indesiderata che è necessario per i messaggi di quarantena, vedere Configurare una cassetta postale di quarantena della posta indesiderata.

SCLQuarantineThreshold

Il valore SCL utilizzata quando è abilitata la soglia di quarantena SCL. Un messaggio con un valore SCL maggiore di o uguale a questo valore viene reindirizzato alla cassetta postale di quarantena della posta indesiderata. Il valore massimo è 9, è anche il valore predefinito.

Quando si abilita la soglia di quarantena SCL, questo valore deve essere minore della soglia di rifiuto SCL, ma maggiore superiore alla soglia della cartella posta indesiderata SCL (il parametro SCLJunkThreshold sui cmdlet Set-OrganizationConfig o Set-Mailbox ).

Per esempi di configurazione delle soglie SCL sull'agente filtro contenuto, vedere Use the.

Il cmdlet SCLJunkThreshold parametro Set-OrganizationConfig per impostare il valore di soglia della cartella posta indesiderata SCL per tutte le cassette postali nell'organizzazione. Questo è l'unica soglia SCL che possono essere configurate a livello di organizzazione. Il valore SCL è in genere assegnato ai messaggi dall'agente filtro contenuto.

Il parametro SCLJunkThreshold nel cmdlet Set-OrganizationConfig è descritto nella tabella seguente.

 

ParametroDescrizione

SCLJunkThreshold

Il valore SCL che viene utilizzato quando è abilitata la regola di posta indesiderata nella cassetta postale e una soglia della cartella posta indesiderata SCL non è configurato per la cassetta postale.

Un messaggio con un valore SCL è maggiore di questo valore viene spostato nella cartella posta indesiderata dalla regola di posta indesiderata. Il valore massimo è 9 e il valore predefinito è 4, vale a dire che i messaggi con un valore SCL o superiori a 5 vengono spostati nella cartella posta indesiderata e con un valore SCL di 4 inferiore o i messaggi vengono recapitati nella posta in arrivo.

Note:

  • La soglia della cartella posta indesiderata SCL è abilitata per impostazione predefinita, in quanto la regola di posta indesiderata è abilitata per impostazione predefinita in tutte le cassette postali. Se la regola di posta indesiderata è disabilitata nella cassetta postale, la soglia della cartella posta indesiderata SCL (per la cassetta postale o dell'organizzazione) è disabilitato per la cassetta postale.

  • È possibile disabilitare la regola di posta indesiderata in una cassetta postale utilizzando il parametro Enabled nel cmdlet Set-MailboxJunkEmailConfiguration , ma solo dopo che la cassetta postale è stata aperta in Outlook (in modalità cache Exchange ) o Outlook sul Web.

  • È possibile controllare la disponibilità delle impostazioni della posta indesiderata Outlook sul Web, che impedisce agli utenti di abilitare o disabilitare la regola di posta indesiderata nella propria cassetta postale.

Per ulteriori informazioni, vedere l'argomento Configurare le impostazioni antispam di Exchange per le cassette postali .

È possibile utilizzare il cmdlet Set-Mailbox configurare tutte le soglie SCL su una cassetta postale. Gli stessi parametri SCL disponibili nel cmdlet Set-ContentFilterConfig sono inoltre disponibili nel cmdlet Set-Mailbox :

  • SCLDeleteEnabled

  • SCLDeleteThreshold

  • SCLRejectEnabled

  • SCLRejectThreshold

  • SCLQuarantineEnabled

  • SCLQuarantineThreshold

A differenza dei parametri di soglia SCL su Set-ContentFilterConfig, i parametri nel cmdlet Set-Mailbox inoltre accettano il valore $null (il valore è vuoto), ovvero il valore predefinito per tutte le soglie SCL sulla cassetta postale. Questo valore predefinito vuoto indica che non soglie SCL vengono configurate sulla cassetta postale, in modo che l'agente filtro contenuto utilizza le impostazioni di soglia SCL per i messaggi inviati alla cassetta postale.

Se si configura una soglia SCL su una cassetta postale (il valore non vuoto), l'impostazione per ignorare la corrispondente soglia SCL dell'agente filtro contenuto per i messaggi inviati alla cassetta postale. Le soglie SCL che può essere configurata nella cassetta postale vengono archiviate in Active Directory e vengono replicate nei server Trasporto Edge sottoscritti da Servizio EdgeSync di Microsoft Exchange.

I risultati sono simili a quelle per il parametro SCLJunkThreshold che è disponibile in Set-OrganizationConfig e Set-Mailbox: il valore di soglia della cartella posta indesiderata SCL configurare sulla cassetta postale (il valore non vuoto) sostituisce il valore SCL all'organizzazione per i messaggi inviati alla cassetta postale.

noteNota:
Soglie SCL su una cassetta postale non vengono applicate per i messaggi ricevuti dai gruppi di distribuzione.

L'impostazione di soglia SCL univoco in una cassetta postale è la possibilità di abilitare o disabilitare la soglia della cartella posta indesiderata SCL. Il parametro SCLJunkEnabled è disponibile solo nei cmdlet Set-Mailbox e illustrato nella tabella seguente.

 

ParametroDescrizione

SCLJunkEnabled

Abilita e disabilita la soglia della cartella posta indesiderata SCL sulla cassetta postale. I valori validi sono $true, $falseo $null (vuoto). Il valore predefinito è vuoto ($null), ovvero la soglia della cartella posta indesiderata SCL non è configurato per la cassetta postale ed è controllata dall'indica se la regola di posta indesiderata è attivata o disattivata nella cassetta postale.

Il valore di soglia della cartella posta indesiderata SCL predefinito è impostato dal parametro SCLJunkThreshold nel cmdlet Set-OrganizationConfig . È possibile ignorare questo valore per la cassetta postale utilizzando il parametro SCLJunkThreshold nel cmdlet Set-Mailbox .

Note:

  • È possibile disabilitare la soglia della cartella posta indesiderata SCL su una cassetta postale per disabilitare la regola di posta indesiderata nella cassetta postale. Tuttavia, disabilitazione della regola impedisce la regola di utilizzo dell'insieme dell'elenco indirizzi attendibili della cassetta postale (elenco Mittenti attendibili, elenco destinatari attendibili, elenco Mittenti bloccati) per spostare messaggi nella cartella posta indesiderata o conservare i messaggi di fuori della cartella posta indesiderata.

  • Anche se la regola di posta indesiderata è disabilitata nella cassetta postale e la soglia della cartella posta indesiderata SCL è disabilitata per la cassetta postale, sul lato client Outlook di filtro posta indesiderata comunque possibile spostare i messaggi nella cartella posta indesiderata.

Per ulteriori informazioni, vedere l'argomento Configurare le impostazioni antispam di Exchange per le cassette postali .

È possibile utilizzare numerosi script predefiniti che si trovano nella cartella %ExchangeInstallPath%Scripts , ad esempio get-AntispamSCLHistogram.ps1per la raccolta di filtro dei dati di risultati. Se i dati indicano che è necessario apportare modifiche immediate, riconfigurare le soglie SCL. In caso contrario, raccolta dati e analisi lo spamming segnalazione per determinare se sono necessarie modifiche.

 
Mostra: