Protezione antispam e antimalware in Office 365

 

Ultima modifica dell'argomento:2016-12-21

Se sei un cliente di Office 365 e disponi di cassette postali ospitate in Microsoft Exchange Online, i tuoi messaggi di posta elettronica sono protetti da posta indesiderata e malware automaticamente.

Per posta indesiderata si intendono quei messaggi di posta elettronica non richiesti (e in genere non desiderati). Il malware è composto da virus e spyware. I virus infettano altri programmi e dati e si diffondono nel computer cercando programmi da infettare. Il termine spyware indica il malware che raccoglie informazioni personali, quali informazioni di accesso e dati personali, inviandoli all'autore del malware.

Office 365 dispone di funzionalità integrate antimalware e di filtraggio della posta indesiderata che consentono di proteggere i messaggi in ingresso e in uscita da software dannoso e di proteggere l'utente dalla posta indesiderata. Gli amministratori non devono configurare o gestire le tecnologie di filtro, che sono abilitate per impostazione predefinita. Tuttavia, possono personalizzare filtri specifici della società nell'interfaccia di amministrazione di Exchange.

SuggerimentoSuggerimento:
Ti invitiamo a visualizzare le seguenti serie di video introduttivi su come iniziare a proteggere il tuo ambiente di messaggistica di posta elettronica: Video per iniziare a proteggere la posta elettronica.
NotaNota:
Se utilizzi SharePoint Online come parte di Office 365, viene fornita una protezione anti-malware automaticamente anche per file caricati e salvati su librerie di documenti. Tale protezione è fornita dal motore antimalware Microsoft, anch'esso integrato in Exchange. Questo servizio antimalware viene eseguito su tutti gli SharePoint Online Content Front Ends (CFE).

Nella tabella seguente sono riportati i collegamenti agli argomenti che spiegano il funzionamento della protezione antispam in Exchange Online e come ottimizzare le impostazioni di configurazione della posta indesiderata per soddisfare le esigenze dell'organizzazione nel modo migliore.

 

Argomento

Descrizione

Protezione dalla posta indesiderata

In questo articolo vengono fornite informazioni generali sulle principali funzionalità di protezione dalla posta indesiderata incluse nel servizio.

Domande frequenti sulla protezione anti-spam

In questo argomento vengono riportate le domande frequenti e le risposte sulla protezione dalla posta indesiderata.

Domande frequenti sugli elenchi di mittenti attendibili e bloccati

In questo argomento viene fornita la definizione degli elenchi di mittenti attendibili e bloccati e la spiegazione dei diversi modi possibili per compilare tali elenchi nel servizio.

Configurare i criteri di filtro di connessione

In questo argomento viene illustrato come è possibile creare elenchi di mittenti attendibili e bloccati specificando gli indirizzi IP nel criterio di filtro delle connessioni.

Configurare i criteri di filtro della posta indesiderata

In questo argomento vengono fornite informazioni su come è possibile configurare il criterio di filtro contenuto predefinito a livello dell'azienda e creare criteri di filtro contenuto personalizzati da applicare a specifici utenti, gruppi o domini nell'organizzazione.

Configurare i criteri da posta indesiderata in uscita

In questo argomento viene illustrato come configurare i criteri di posta indesiderata in uscita, incluse le impostazioni che consentono di assicurarsi che i propri utenti non inviino posta indesiderata in uscita tramite il servizio.

Differenza tra posta elettronica indesiderata e posta elettronica inviata in blocco

In questo argomento viene spiegata la differenza tra messaggi di posta elettronica indesiderata e di posta elettronica in blocco e vengono fornite informazioni sulle diverse opzioni disponibili per entrambi nel servizio.

Livelli di probabilità di posta indesiderata

Quando un messaggio di posta elettronica viene individuato dal filtro di protezione da posta indesiderata, gli viene assegnato un punteggio di posta indesiderata. In questo argomento viene descritto il significato di tali punteggi di posta indesiderata.

Invio di messaggi di posta indesiderata e non a Microsoft per l'analisi

In questo argomento vengono descritti diversi modi in cui gli amministratori e gli utenti finali possono inviare messaggi di posta indesiderata e non a Microsoft per l'analisi.

Intestazioni messaggi della protezione da posta indesiderata

In questo argomento vengono descritti i campi di posta indesiderata inseriti nelle intestazioni Internet, che consentono agli amministratori di ottenere informazioni relative al messaggio e a come è stato elaborato.

Quando configuri i criteri di filtro dei contenuti, una delle azioni che puoi impostare è l'invio di messaggi filtrati in base al contenuto alla quarantena in hosting (per impostazione predefinita, vengono inviati alla cartella Posta indesiderata del destinatario). Nella tabella seguente sono riportati i collegamenti agli argomenti che descrivono come gestire i messaggi di posta indesiderata/in quarantena.

 

Argomento

Descrizione

Quarantena

In questo argomento viene offerta una panoramica sulla funzionalità di quarantena, includendo informazioni su come è possibile consentire agli utenti l'accesso alla quarantena di posta indesiderata dell'utente finale.

Domande frequenti sulla quarantena

In questo argomento vengono riportate le domande frequenti con relative risposte sulla quarantena in hosting.

Trovare e rilasciare messaggi di quarantena come amministratore

In questo argomento viene descritto l'utilizzo dell'interfaccia di amministrazione di Exchange per trovare e rilasciare un messaggio in quarantena e la possibilità di segnalarlo come falso positivo (non indesiderato) a Microsoft. I messaggi di posta indesiderata filtrati in base al contenuto e quelli che soddisfano una regola di trasporto possono essere messi in quarantena dall'amministratore.

Individuazione e rilascio dei messaggi in quarantena come utente finale

In questo articolo viene descritto in che modo gli utenti finali possono individuare e rilasciare i messaggi di posta indesiderata in quarantena nella relativa interfaccia utente, nonché segnalarli come non indesiderati a Microsoft.

Utilizzare le notifiche di posta indesiderata dell'utente finale per segnalare i messaggi di posta indesiderata in quarantena

In questo articolo viene descritto in che modo gli utenti finali possono rilasciare i propri messaggi nella quarantena della posta indesiderata e segnalarli come di posta non indesiderata tramite i messaggi di notifica di posta indesiderata utente finale.

Nella tabella seguente sono riportati i collegamenti agli argomenti che spiegano il funzionamento della protezione antimalware in Exchange Online e come ottimizzare le impostazioni di configurazione antimalware per soddisfare le esigenze dell'organizzazione nel modo migliore.

 

Argomento

Descrizione

Protezione antimalware

In questo argomento vengono fornite informazioni generali relative all'offerta di una protezione antimalware stratificata da parte del servizio, programmata per individuare tutto il malware noto in uscita o in ingresso nella propria organizzazione.

Domande frequenti sulla protezione antimalware

In questo argomento viene fornito un elenco dettagliato di domande frequenti e relative risposte sulla protezione antimalware nel servizio.

Configurare i criteri antimalware

In questo articolo vengono descritte le impostazioni relative ai criteri di filtro di malware. Per esempio, puoi selezionare l'azione da eseguire quando viene rilevato malware in un messaggio e specificare di inviare messaggi di notifica quando un messaggio viene identificato come malware ed eliminato. Come per i criteri di filtro contenuto, puoi configurare il criterio di filtro malware predefinito a livello dell'azienda e creare criteri di filtro malware personalizzati da applicare a specifici utenti, gruppi o domini nell'organizzazione.

 
Mostra: