Configurazione delle impostazioni proxy per WinHTTP

 

Si applica a: Exchange Server 2010 SP2, Exchange Server 2010 SP3

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-28

In Microsoft Exchange Server 2010, diversi ruoli del server utilizzano i servizi HTTP di MicrosoftWindows (WinHTTP) sottostanti per gestire l'intero traffico HTTP e HTTPS. Sia i server Trasporto Hub che i server Trasporto Edge possono utilizzare HTTP per accedere agli aggiornamenti del filtro per il servizio di aggiornamento della protezione da posta indesiderata di Microsoft Exchange e Microsoft Forefront Protection per il servizio di aggiornamento della protezione da posta indesiderata di Exchange Server, nonché per la convalida dell'elenco di revoche di certificati (CRL). Se l'organizzazione supporta l'autenticazione smart card per i client per connettersi a Exchange e l'elenco di revoche di certificati per i certificati client presentati è ospitato all'esterno del firewall, i server Accesso client devono essere configurati per i server proxy per eseguire le richieste in uscita e la convalida CRL. Inoltre, le organizzazioni di Exchange, i cui archivi sono ospitati da Windows Live, richiedono che i server Accesso client e Cassette postali possano eseguire le richieste HTTP in uscita ai datacenter Microsoft.

Nella maggior parte delle organizzazioni, un server proxy viene utilizzato per le comunicazioni HTTP e HTTPS con destinazioni su Internet. Se l'organizzazione utilizza un server proxy e i server di trasporto di Exchange non sono configurati per l'utilizzo del server proxy per HTTP e HTTPS, sarà necessario configurarli in modo tale da far funzionare la convalida CRL abilitata per HTTP.

Il modo più semplice per configurare WinHTTP consiste nell'utilizzare lo strumento Netsh.exe. Netsh.exe è uno strumento della riga di comando compreso nella directory %System32% di tutti i computer che eseguono Windows Server 2008. È possibile utilizzare Netsh.exe per impostare e visualizzare le configurazioni WinHTTP. Tutti i comandi relativi a WinHTTP sono compresi nel contesto WinHTTP all'interno dello strumento Netsh.exe. 

Per ulteriori informazioni sulle modalità di utilizzo dello strumento Netsh.exe, vedere Utilizzo dello strumento Netsh.exe e parametri della riga di comando.

Per informazioni sulle altre attività di gestione relative alle funzionalità di protezione da posta indesiderata e antivirus, vedere Gestione delle funzionalità protezione da posta indesiderata e antivirus.

È necessario disporre delle autorizzazioni prima di poter eseguire questa procedura. Per visualizzare quali autorizzazioni sono necessarie, vedere "Server Trasporto Hub" e "Server Trasporto Edge" nell'argomento Autorizzazioni di trasporto.

Per accedere al contesto WinHTTP, aprire una finestra del prompt dei comandi dell'amministratore, digitare netsh, quindi winhttp.

C:\Windows\system32>netsh
netsh>winhttp
netsh winhttp>

Utilizzare il comando set proxy per configurare le impostazioni proxy. È possibile digitare il comando seguito da un punto interrogativo per visualizzarne la sintassi.

netsh winhttp>set proxy /?

In questo esempio viene specificato che l'accesso ai server HTTP e HTTPS avviene attraverso il server proxy proxy_server, ad eccezione dei nomi host che non contengono un punto specificato dall'argomento "<locale>".

netsh winhttp>set proxy proxy_server "<local>"

In questo esempio vengono importate le informazioni proxy utilizzate da Internet Explorer tramite il comando import proxy.

netsh winhttp>import proxy source=ie

In questo esempio viene utilizzato il comando reset proxy per reimpostare il proxy WinHTTP su DIRECT.

netsh winhttp>reset proxy

Anche se un server proxy non è in esecuzione, si consiglia di utilizzare Netsh.exe per verificare l'impostazione di un proxy precedente. Eseguendo lo strumento senza argomenti, in questo esempio viene illustrata la configurazione corrente.

netsh winhttp>show proxy
ImportanteImportante:
Una volta apportate le modifiche alla configurazione di WinHTTP, è necessario riavviare il servizio di trasporto di Microsoft Exchange e il servizio di aggiornamento della protezione da posta indesiderata di Microsoft Exchange.
 ©2010 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.
Mostra: