Eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office per Office 2010

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2011-08-29

Dopo avere configurato il file offscan.ini, è possibile eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office (OMPM) dalla riga di comando. In questo articolo viene illustrato come eseguire File Scanner e vengono descritti i valori e le impostazioni del file Offscan.ini, ovvero il file di configurazione letto da File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office per ottenere informazioni su come eseguire l'analisi. Se Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office non è ancora stato installato, vedere Configurare File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office per Office 2010 per iniziare.

Contenuto dell'articolo:

File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office esegue azioni basate sulle impostazioni specificate nel file di configurazione offscan.ini. È necessario configurare le impostazioni in offscan.ini prima di eseguire un'analisi. Le impostazioni in offscan.ini definiscono il tipo, l'ambito e altri dettagli delle analisi. Offscan.ini è incluso nella cartella Scan di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office. Per informazioni su tutte le opzioni di configurazione disponibili nel file di configurazione offscan.ini, vedere Impostazioni del file Offscan.ini di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office per Office 2010.

ImportanteImportant
Per consentirne il riconoscimento, il file di configurazione deve essere denominato Offscan.ini e trovarsi nella stessa directory dello strumento File Scanner, ovvero Offscan.exe.

Per eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office da un computer client amministrativo, copiare tutti i file necessari di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office nel computer client amministrativo e configurare il file Offscan.ini per l'analisi dei computer in rete. Offscan.ini si trova nella stessa cartella di Offscan.exe, che viene eseguito da una riga di comando come descritto nella sezione successiva. Utilizzare le impostazioni FoldersToScan e FoldersToExclude in Offscan.ini per controllare i percorsi di rete da analizzare. Per ulteriori informazioni su come configurare File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office, vedere Configurare File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office per Office 2010.

ImportanteImportant
Lo strumento Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office è stato aggiornato a luglio 2011. La nuova versione è disponibile nell'Area download Microsoft (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=199599&clcid=0x410). Sono stati introdotti numerosi miglioramenti e correzioni per File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office, Office File Converter (OFC) e Version Extraction Tool (VET). Se si utilizza una versione precedente di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office, non è possibile riutilizzare i risultati delle analisi dei client, i database o eventuali dati esportati esistenti nella nuova versione. È necessario creare nuovi database e ripetere l'analisi dei client tramite la nuova versione.
Per eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office da un computer client amministrativo
  1. Verificare che il computer client amministrativo risponda a tutti i requisiti di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office. Per ulteriori informazioni, vedere Requisiti del computer amministrativo..

  2. Modificare le impostazioni nel file Offscan.ini che si applicano alla modalità desiderata per l'esecuzione dell'analisi.

  3. Da una riga di comando, passare alla directory dove si trova File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office file e quindi digitare: offscan.exe

    Per eseguire il comando in modalità non interattiva, è possibile utilizzare il parametro -q; ad esempio, offscan.exe -q

Per eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office da una condivisione centrale, copiare tutti i file necessari nella condivisione e quindi configurare il file Offscan.ini per l'analisi dei computer in rete. Quando si esegue File Scanner da una condivisione centrale, è necessario utilizzare un percorso in un'unità mappata. La sintassi consigliata per richiamare File Scanner in questa configurazione è la seguente:

  1. Pushd \\server\condivisione

  2. Offscan.exe

È possibile utilizzare Microsoft System Center Configuration Manager 2007, un programma di distribuzione software di terze parti, oppure uno script, per distribuire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office ed eseguirlo localmente in ogni computer nell'ambiente.

System Center Configuration Manager 2007 crittografa i dati trasmessi. Se si utilizza un altro pacchetto di distribuzione software, fare riferimento alla documentazione del prodotto per sapere se i dati vengono crittografati. Se non si utilizza System Center Configuration Manager 2007, considerare che l'analisi di file in una rete può causare potenziali problemi di sicurezza, analogamente a quanto avviene quando si legge o si modifica qualsiasi documento in una rete.

Per uno script di esempio che esegue File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office da una condivisione centrale, vedere Sample script to run the Office Migration Planning Manager File Scanner from a file share for Office 2010. È possibile utilizzare System Center Configuration Manager 2007, un altro pacchetto di distribuzione software o uno script per distribuire lo script di esempio.

È inoltre possibile eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office da una condivisione centrale utilizzando uno script di accesso. È consigliabile archiviare i file registro in una destinazione centrale geograficamente vicina ai computer che eseguono le analisi e situata nella stessa subnet. Se ad esempio si eseguono analisi dei file a New York e a Pechino, è consigliabile avere un server vicino a New York e uno vicino a Pechino per acquisire i file XML e CAB delle analisi. È possibile configurare la posizione di archiviazione utilizzando la proprietà DestinationPath in Offscan.ini e distribuendo diverse versioni di Offscan.ini ai processi di analisi presso ogni sito.

Per eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office
  1. Verificare che ogni computer client risponda ai requisiti di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office. Per ulteriori informazioni, vedere Requisiti per i computer client.

  2. Modificare le impostazioni del file di configurazione offscan.ini applicabili ai propri requisiti di analisi.

  3. Salvare i componenti di analisi di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office in una cartella della condivisione per la quale i computer client dispongano di autorizzazioni.

  4. Al prompt dei comandi digitare: pushd \\<server>\<cartella condivisione>

    Per eseguire il comando in modalità non interattiva, utilizzare il parametro -q; ad esempio, offscan.exe -q

  5. Al prompt dei comandi digitare: offscan.exe.

I file registro dell'analisi sono salvati nella posizione specificata nell'impostazione DestinationPath in offscan.ini. Tale posizione può corrispondere a una condivisione di rete o a una cartella locale.

Per i computer che non sono sempre connessi alla rete, ad esempio i computer portatili e i computer che si trovano nelle succursali, è possibile eseguire Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office localmente. I file necessari possono essere distribuiti tramite CD, tramite download avviato dagli utenti o tramite uno script di accesso.

Se si desidera distribuire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office utilizzando uno script di accesso, è possibile utilizzare IExpress 2.0 per creare un pacchetto di distribuzione. Per ulteriori informazioni, vedere Use IExpress 2.0 to create a distribution package for Office Migration Planning Manager File Scanner in Office 2010.

Prima di eseguire File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office è opportuno tenere conto delle considerazioni generali seguenti:

  • I file di Microsoft Outlook, Microsoft FrontPage, Microsoft OneNote e Microsoft InfoPath non vengono inclusi nell'analisi rapida o approfondita.

  • File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office non esegue analisi approfondite di documenti protetti mediante password o IRM (Information Rights Management). Per questi tipi di file sono comunque supportate analisi rapide.

  • Le impostazioni SkipOldAccessed e SkipOldModified vengono utilizzate solo se sono abilitate le scansioni approfondite e vengono ignorate durante le analisi rapide.

  • I percorsi di rete specificati per l'analisi devono essere validi ed è importante verificarli. Se un percorso di rete non è valido, viene registrato un messaggio di errore non specifico del tipo "Errore sconosciuto: 0x80070035".

  • L'analisi non viene eseguita su database di Access che contengono macro autoexec.

  • Sebbene File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office segnali i file con collegamenti ipertestuali incorporati a file di Office, Office File Converter (OFC) non risolve o aggiorna i collegamenti ipertestuali. Dato che la conversione dei file in OpenXML ne comporta la modifica delle estensioni dei nomi di file, gli eventuali collegamenti ipertestuali riferiti a file convertiti risulteranno interrotti.

  • Nei computer che eseguono Windows 7, File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office non rileva gli eventi CTRL_CLOSE, CTRL_LOGOFF e CTRL_SHUTDOWN. Ciò significa che, se le finestre di comando vengono chiuse durante l'esecuzione dell'analisi oppure ci si disconnette dal computer o si arresta il sistema, l'analisi viene contrassegnata come completa e non viene riavviata.

  • Il contatore del tempo trascorso di Offscan.exe è ampiamente inesatto dopo le scansioni di durata media-lunga. Il tempo trascorso visualizzato è maggiore dell'effettivo tempo di durata dell'analisi.

  • È possibile utilizzare il parametro /d per evitare che Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office modifichi il valore Data ultimo accesso nei file per cui lo scanner dispone delle autorizzazioni di scrittura. Se non si utilizza questo parametro oppure se lo scanner non dispone dell'accesso in scrittura ai file analizzati, si potrebbero ottenere risultati imprevisti quando si utilizzano le impostazioni SkipOldAccessedFiles e OldAccessDate nel file offscan.ini. Nello specifico, queste impostazioni vengono rispettate per la prima analisi e i file non recenti vengono ignorati, ma dato che le impostazioni della proprietà Data ultimo accesso vengono aggiornate per i file ignorati, questi verranno inclusi nelle analisi successive.

  • Solo per le scansioni locali, ovvero le scansioni in cui si accede a offscan.exe e offscan.ini dallo stesso computer, le proprietà seguenti in offscan.ini supportano variabili di ambiente: [FoldersToScan], [FoldersToExclude] e [DestinationPath]. È ad esempio possibile specificare la variabile %temp%, che viene risolta nel percorso di archiviazione dei file temporanei. Se la variabile di ambiente non può essere risolta a causa di un errore di digitazione o per un altro motivo (se ad esempio si è specificato %temps% invece di %temp%), File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office tratterà la voce come un nome di cartella e non come una variabile di ambiente.

  • File Scanner di Gestione pianificazione migrazioni di Microsoft Office non esegue l'analisi di oggetti incorporati nei documenti. Segnala comunque la presenza di oggetti incorporati nei documenti.

  • Se si intende utilizzare lo strumento Office File Converter (OFC) per convertire i file, nel computer dove si esegue ofc.exe deve essere installato Microsoft Office Compatibility Pack. Office e Office Compatibility Pack non sono necessari per l'esecuzione di un'analisi dei file. Se tuttavia si intende eseguire un'analisi dettagliata dei file di Microsoft Access dalla versione 97 alla 2003, è necessario avere installato Access 2007 o Access 2010 per essere in grado di completare l'analisi dei file di Access.

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di Office File Converter (OFC) e Version Extraction Tool (VET), vedere Convertire i file binari di Office con Office File Converter (OFC) e Version Extraction Tool (VET).

Mostra: