Configurare InfoPath Forms Services (SharePoint Server 2010)

 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

InfoPath Forms Services in Microsoft SharePoint Server 2010 offre la possibilità di distribuire moduli dell'organizzazione in Microsoft SharePoint Server e consente agli utenti di compilare tali moduli utilizzando un Web browser.

Gli utenti possono pubblicare modelli di modulo in un elenco o in una raccolta moduli di una raccolta siti con InfoPath Forms Services in SharePoint Server 2010, purché il modello di modulo non contenga regole business, non richieda l'attendibilità completa e non utilizzi connessioni dati gestite da un amministratore. Gli amministratori di raccolte siti possono inoltre pubblicare modelli di modulo utente contenenti codice utilizzando soluzioni in modalità sandbox. Poiché i modelli di modulo utente possono essere distribuiti da numerosi utenti, un server può ospitare potenzialmente migliaia di modelli di modulo utente. Anche modelli di modulo che non contengono regole business possono contribuire a sovraccaricare il server.

NotaNote
I modelli di modulo che richiedono l'attendibilità completa o che utilizzano una connessione dati gestita da un amministratore devono essere distribuiti da un amministratore. Per ulteriori informazioni, vedere Gestire modelli di modulo approvati dagli amministratori (SharePoint Server 2010).

Tra le opzioni di configurazione per modelli di modulo utente sono incluse le seguenti:

  • Impostazioni di modelli di modulo utente abilitati per i browser I modelli di modulo utente, ovvero modelli di modulo che vengono distribuiti da utenti che non svolgono il ruolo di amministratore, possono essere aperti in un browser. Gli amministratori possono scegliere di disabilitare questa funzionalità in modo che solo i modelli di modulo approvati dagli amministratori siano abilitati per i browser. Possono inoltre specificare se eseguire il rendering dei modelli di modulo nel browser.

  • Impostazioni di autenticazione e connessione I modelli di modulo creano connessioni dati utilizzando i metodi di autenticazione e le impostazioni di autorizzazione predefiniti dell'account utente in Windows. Gli amministratori possono decidere di utilizzare file di connessione dati con impostazioni specifiche di InfoPath Forms Services, possono configurare le impostazioni di timeout e di dimensioni della risposta per le connessioni a modelli di modulo utente e possono decidere inoltre di utilizzare il proxy del servizio Web per autenticare richieste di modelli di modulo.

  • Impostazioni delle sessioni utente I moduli che vengono compilati possono generare un'elevata quantità di dati transitori. In InfoPath Forms Services viene utilizzato il Servizio informazioni sullo stato di Microsoft SharePoint Server per archiviare questi dati in modo che roundtrip ripetuti verso e dal modulo non comportino il trasferimento degli stessi dati. Gli amministratori configurano le impostazioni specifiche utilizzate per compilare i moduli.

Se i modelli di modulo vengono pubblicati in un server che esegue InfoPath Forms Services, durante la progettazione del modello di modulo è possibile scegliere se abilitarlo per i browser. È possibile abilitare o disabilitare modelli di modulo abilitati per i browser per l'intera server farm. Se non sono abilitati per i browser, i modelli di modulo utente possono comunque essere pubblicati nel server, ma tutte le funzionalità del modello di modulo compatibili con i browser risulteranno disabilitate.

Per impostazione predefinita, gli utenti possono pubblicare modelli di modulo abilitati per i browser in server che eseguono InfoPath Forms Services. Il rendering dei modelli di modulo utente nei browser è abilitato per impostazione predefinita, ma gli amministratori possono scegliere di disabilitarlo nell'intera server farm per ridurre il carico sul server.

Gli amministratori possono configurare le impostazioni seguenti per i modelli di modulo abilitati per i browser:

  • Abilitare o disabilitare la pubblicazione di modelli di modulo utente abilitati per i browser.

  • Abilitare o disabilitare il rendering di modelli di modulo utente abilitati per i browser.

Per configurare modelli di modulo utente abilitati per i browser
  1. Verificare che l'account utente utilizzato per eseguire questa procedura sia membro del gruppo di SharePoint Amministratori farm.

  2. Sulla barra di avvio veloce del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Impostazioni generali applicazione.

  3. Nella sezione InfoPath Forms Services della pagina Impostazioni generali applicazione fare clic su Configura InfoPath Forms Services.

  4. Nella sezione Modelli di modulo abilitati per i browser dall'utente della pagina Configura InfoPath Forms Services è possibile scegliere le impostazioni che determinano la modalità di elaborazione dei modelli di modulo utente in InfoPath Forms Services.

    1. Selezionare la casella di controllo Consenti agli utenti di abilitare per i browser i modelli di modulo per consentire agli utenti di pubblicare modelli di modulo abilitati per i browser.

      NotaNote
      Deselezionando questa casella di controllo i modelli di modulo abilitati per i browser vengono disabilitati nell'intera server farm.
    2. Selezionare la casella di controllo Esegui il rendering dei modelli di modulo abilitati per i browser dagli utenti per consentire il rendering in un Web browser dei modelli di modulo abilitati per i browser pubblicati dagli utenti.

      NotaNote
      Se questa opzione non è selezionata, gli utenti possono comunque pubblicare modelli di modulo compatibili con i browser in raccolte moduli, ma non sarà possibile compilare tali modelli di modulo tramite un Web browser. Questa impostazione si applica solo ai modelli di modulo pubblicati in raccolte moduli e non ai modelli di modulo per flusso di lavoro e ai moduli elenco.
  5. Fare clic su OK per salvare le impostazioni.

  6. Configurare altre eventuali impostazioni di InfoPath Forms Services che hanno effetto sui moduli abilitati per i browser, incluse le impostazioni per connessioni dati HTTP. Per informazioni sulle altre impostazioni, vedere le altre procedure in questo articolo.

È possibile che nei modelli di modulo vengano utilizzati file di connessione dati (con estensione udcx) per specificare le opzioni di connessione dati per i moduli creati a partire da tali modelli di modulo. Nella pagina Configura InfoPath Forms Services sono contenute impostazioni per l'abilitazione delle connessioni dati tra domini diversi e per l'utilizzo di file di connessione dati per modelli di modulo utente.

Gli amministratori possono configurare le impostazioni seguenti per l'autenticazione e le connessioni dati:

  • Durata del timeout delle connessioni dati e dimensioni massime delle risposte per le connessioni dati.

  • Impostazioni di autenticazione per i modelli di modulo utente.

  • Accesso ad altri domini per i modelli di modulo utente.

Durante la progettazione è possibile utilizzare codice personalizzato per modificare il timeout di una connessione dati, ma non è comunque possibile superare il valore di timeout massimo impostato dall'amministratore di farm. Se il valore di timeout personalizzato e il valore di timeout massimo differiscono, verrà utilizzato sempre il valore di timeout inferiore.

I file di connessione dati utilizzati dai modelli di modulo possono essere archiviati in una raccolta connessioni dati centrale nel sito Web Amministrazione centrale oppure in una raccolta connessioni dati nella stessa raccolta siti del modello di modulo. I file di connessione dati archiviati nella raccolta centrale vengono utilizzati da moduli approvati dagli amministratori. I file di connessione dati archiviati in singole raccolte siti possono essere utilizzati solo per moduli basati su modelli di modulo nella raccolta siti corrispondente. I file di connessione dati possono essere inclusi in pacchetti e distribuiti insieme ai modelli di modulo nell'ambito di pacchetti delle soluzioni.

I file di connessione dati universali possono includere informazioni di autenticazione alternative, ad esempio un ID di applicazione di archiviazione sicura. È possibile scegliere di consentire ai modelli di modulo utente di utilizzare queste informazioni di autenticazione alternative incluse nei file di connessione dati universali. Per impostazione predefinita, non è consentito l'utilizzo di informazioni di autenticazione incluse in file di connessione dati utilizzati da modelli di modulo utente nella raccolta siti principale. È possibile abilitare o disabilitare questa funzionalità per l'intera server farm.

Le informazioni di autenticazione incluse in file di connessione dati utilizzati da modelli di modulo approvati dagli amministratori nella raccolta connessioni dati centrale sono sempre abilitate e questa impostazione non ha effetto su tali file di connessione dati.

È possibile utilizzare il proxy del servizio Web di InfoPath Forms Services per autenticare le richieste di dati di moduli in server e domini diversi. Per ulteriori informazioni, vedere Configurare il proxy del servizio Web per InfoPath Forms Services (SharePoint Server 2010).

I modelli di modulo utente possono includere connessioni dati che accedono ai dati da origini esterne alla raccolta siti corrente. È possibile scegliere di consentire ai modelli di modulo utente l'accesso ai dati di altri domini. Per impostazione predefinita, questo comportamento è disabilitato. È possibile abilitare o disabilitare la funzionalità per l'intera server farm.

Per configurare le impostazioni per l'autenticazione e le connessioni dati di InfoPath Forms Services
  1. Verificare che l'account utente utilizzato per eseguire questa procedura sia membro del gruppo di SharePoint Amministratori farm.

  2. Sulla barra di avvio veloce del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Impostazioni generali applicazione.

  3. Nella sezione InfoPath Forms Services della pagina Impostazioni generali applicazione fare clic su Configura InfoPath Forms Services.

  4. Nella sezione Timeout connessioni dati della pagina Configura InfoPath Forms Services specificare i valori di timeout predefinito e massimo per le connessioni dati da un modulo abilitato per i browser.

    Il timeout di connessione può essere modificato tramite codice nel modello di modulo, ma non deve mai superare il valore di timeout massimo specificato.

    1. Nella casella Timeout predefinito connessione dati specificare il tempo in millisecondi che dovrà trascorrere prima che si verifichi il timeout di una connessione dati.

      Il timeout predefinito è 10.000 millisecondi. È possibile sostituire questa impostazione tramite codice in un modello di modulo che specifica il valore di timeout della connessione dati.

    2. Nella casella Timeout massimo connessione dati specificare il tempo massimo in millisecondi che dovrà trascorrere prima che si verifichi il timeout di una connessione dati.

      Il timeout predefinito è 20.000 millisecondi. Si tratta di un'impostazione assoluta che sostituisce qualsiasi valore di timeout della connessione dati superiore a 20.000 millisecondi specificato nel codice del modello di modulo.

  5. Nella sezione Dimensione risposta connessione dati digitare un valore in kilobyte nella casella per specificare la dimensione massima delle risposte che possono essere elaborate dalle connessioni dati.

    Le risposte che superano questo valore genereranno un messaggio di errore.

  6. Nella sezione Connessioni dati HTTP selezionare la casella di controllo Richiedi SSL per l'autenticazione HTTP per le origini dati per richiedere una connessione crittografata con SSL per le connessioni dati che utilizzano l'autenticazione di base o l'autenticazione del digest.

    Per il funzionamento di questa impostazione, è necessario che Secure Sockets Layer (SSL) sia configurato correttamente.

  7. Nella sezione Autenticazione SQL incorporata selezionare la casella di controllo Consenti autenticazione SQL incorporata per consentire nei moduli l'utilizzo di credenziali di SQL Server incorporate.

    Nota sulla sicurezzaSecurity Note
    I moduli che si connettono ai database possono incorporare i dati relativi a nome utente e password di SQL Server nella stringa di connessione. La stringa di connessione può essere letta in testo normale nel file di connessione dati universale associato alla soluzione o nel manifesto della soluzione.
  8. Nella sezione Autenticazione a origini dati (modelli di modulo utente) selezionare la casella di controllo Consenti ai modelli di modulo utente l'utilizzo delle informazioni di autenticazione contenute nei file di connessione dati per consentire ai modelli di modulo utente di utilizzare informazioni di autenticazione incorporate, ad esempio un ID dell'applicazione Microsoft di archiviazione sicura.

  9. Nella sezione Accesso ad altri domini per i modelli di modulo utente selezionare la casella di controllo Consenti l'accesso a dati di altri domini da parte dei modelli di modulo utente che utilizzano le impostazioni di connessione di un file di connessione dati per consentire ai modelli di modulo utente di accedere ai dati da un altro dominio.

  10. Fare clic su OK per salvare le impostazioni.

Per configurare le impostazioni dello stato della sessione, vedere la sezione e la procedura riportate in Configurare lo stato della sessione per InfoPath Forms Services.

In InfoPath Forms Services viene utilizzato il Servizio informazioni sullo stato di SharePoint Server per archiviare i dati transitori che vengono generati durante la compilazione di un modulo. In questo modo i server Web front-end possono rimanere senza stato tra i roundtrip e i dati della sessione utente non devono essere inviati più volte evitando così un utilizzo superfluo della larghezza di banda.

È possibile configurare le impostazioni della sessione utente, tra cui le soglie di postback della sessione, i timeout e le dimensioni della sessione per InfoPath Forms Services nell'intera server farm. Se una delle soglie viene superata, la sessione dell'utente viene terminata, determinando la perdita di tutti i dati del modulo e l'inserimento di un errore nel registro eventi del server. L'utente visualizzerà il messaggio di errore "La sessione ha superato la quantità di risorse consentite".

I parametri predefiniti sono adatti per la maggior parte degli scenari. Se si modificano le impostazioni predefinite, verificare che le sessioni di compilazione dei moduli funzionino correttamente.

Gli amministratori di farm possono utilizzare la procedura seguente per configurare lo stato della sessione.

Per configurare lo stato della sessione per InfoPath Forms Services
  1. Verificare che l'account utente utilizzato per eseguire questa procedura sia membro del gruppo di SharePoint Amministratori farm.

  2. Sulla barra di avvio veloce del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Impostazioni generali applicazione.

  3. Nella sezione InfoPath Forms Services della pagina Impostazioni generali applicazione fare clic su Configura InfoPath Forms Services.

  4. Nella sezione Soglie della pagina Configura InfoPath Forms Services specificare le soglie superate le quali terminare le sessioni utente e registrare i messaggi di errore.

    Le operazioni su moduli che superano tali soglie termineranno la sessione utente, determinando la perdita di tutti i dati dei moduli immessi durante la sessione e la generazione di un messaggio di errore.

    1. Nella casella N. postback per sessione digitare il numero massimo di postback che si desidera consentire. Il valore predefinito è 75.

    2. Nella casella N. azioni per postback digitare il numero massimo di azioni per postback che si desidera consentire. Il valore predefinito è 200.

  5. Nella sezione Sessioni utente configurare i parametri seguenti:

    1. Nella casella Le sessioni attive dovranno essere terminate dopo digitare la durata massima delle sessioni in minuti.

      Le sessioni di compilazione dei moduli che superano questo limite verranno terminate, verrà generato un messaggio di errore e tutti i dati del modulo immessi durante la sessione andranno perduti. Il valore predefinito è 1.440 minuti.

    2. Nella casella di testo Dimensione massima dei dati della sessione utente digitare la dimensione massima dello stato della sessione in kilobyte.

      Le sessioni di compilazione dei moduli che superano questo limite verranno terminate, verrà generato un errore e tutti i dati del modulo immessi durante la sessione andranno perduti. Il valore predefinito è 4.096 kilobyte.

      Il servizio informazioni sullo stato archivia i dati necessari per gestire una sessione utente. Ai dati dei file allegati nel modulo viene assegnato un ulteriore 50% di dimensioni dello stato.

  6. Fare clic su OK per salvare le impostazioni.

È possibile configurare InfoPath Forms Services per l'utilizzo del servizio informazioni sullo stato (opzione predefinita) o della visualizzazione modulo (stato di visualizzazione ASP.NET) utilizzando Windows PowerShell 2,0. Quando si configura InfoPath Forms Services per utilizzare il servizio informazioni sullo stato, tutte le sessioni del browser vengono mantenute nel database del servizio informazioni sullo stato, che utilizza una larghezza di banda ridotta tra il server Web e l'utente e una larghezza di banda superiore tra il server Web e il server di database. Quando invece si utilizza la visualizzazione modulo, le sessioni vengono mantenute nel browser client e tutti i dati delle sessioni vengono inclusi in ogni postback nel server, fino a un massimo di 40 KB di dati delle sessioni. Questo metodo comporta un utilizzo maggiore della larghezza di banda rispetto allo stato della sessione, ma non influisce sulle prestazioni del server di database. Se i dati della sessione nella visualizzazione modulo raggiungono la dimensione di 40 KB, la sessione passa automaticamente al servizio informazioni sullo stato.

La visualizzazione modulo funziona in modo ottimale in ambienti con gruppi ridotti di utenti, poiché riduce il carico sul server di database. Se per la distribuzione di InfoPath Forms Services è previsto un numero elevato di utenti, specialmente se i dati delle sessioni sono inferiori a 40 KB per molti modelli di modulo utilizzati di frequente, il servizio informazioni sullo stato è la soluzione migliore. Quando si utilizza la visualizzazione modulo, è possibile monitorare la larghezza di banda utilizzata dalle sessioni del browser di non oltre 40 KB se si temono conseguenze negative per le prestazioni di rete.

Mostra: