Procedure consigliate per i siti personali (SharePoint Server 2010)

 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo vengono descritte le caratteristiche tipiche e le procedure consigliate per i siti personali in Microsoft SharePoint Server 2010. Questo articolo fa parte di una serie di articoli sulle procedure consigliate per SharePoint Server 2010. Per altri articoli della serie, vedere Procedure consigliate (SharePoint Server 2010). Per ulteriori informazioni e risorse sulle procedure consigliate per SharePoint Server 2010, visitare il centro risorse delle procedure consigliate (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

I siti personali vengono ancora utilizzati come posizione personale per archiviare e condividere documenti come in Microsoft Office SharePoint Server 2007, ma in Microsoft SharePoint Server 2010 sono diventati una componente essenziale per le attività di social computing e di collaborazione a livello aziendale.

I siti personali sono ospitati da un'applicazione Web connessa a un'applicazione di servizio profili utente in SharePoint Server. L'applicazione di servizio profili utente consente agli utenti dei siti personali di contrassegnare, commentare e valutare il contenuto di interesse. I siti personali consentono inoltre agli utenti di disporre di newsfeed personali di attività basati su colleghi e attività a cui gli utenti sono interessati. L'applicazione di servizio profili utenti include inoltre profili utente con informazioni che gli utenti possono visualizzare accedendo al sito personale di un altro utente e utilizzare per cercare utenti in base al nome o alle competenze.

Per ulteriori informazioni, vedere Panoramica dei siti personali (SharePoint Server 2010), Pianificare i siti personali (SharePoint Server 2010) e Procedure consigliate per utenti e profili (SharePoint Server 2010).

È consigliabile che organizzazioni di grandi dimensioni con forza lavoro distribuita in diverse aree geografiche valutino l'opportunità di implementare più farm di siti personali e applicazioni di servizio profili utente per ospitare i siti personali, installando farm e applicazioni nelle diverse aree. Questo approccio si applica anche a organizzazioni di notevoli dimensioni in cui la forza lavoro è locale. È inoltre consigliabile installare nello stesso data center più farm di siti personali e applicazioni di servizio profili utente. In entrambi i casi questo approccio contribuisce a limitare il numero di database del contenuto per farm e a installare i siti personali il più possibile vicino a proprietari e utenti dei siti dal punto di vista geografico. L'utilizzo di più farm di siti personali consente inoltre di semplificare le operazioni e ridurre i tempi necessari per distribuire aggiornamenti e Service Pack nelle singole farm.

Se sono disponibili più farm di siti personali e applicazioni di servizio profili utente, è necessario configurare posizioni attendibili dell'host di siti personali e utilizzare potenzialmente il motore per la replica dei profili utente per garantire la sincronizzazione dei dati tra le applicazioni di servizio profili utente.

Per ulteriori informazioni, vedere:

Poiché ogni sito personale è una raccolta siti, il modello di utilizzo dei siti personali (anche se di dimensioni minime) può influire negativamente sui processi di backup e ripristino, nonché sulla disponibilità di altre applicazioni Web nella farm, in particolare in una grande organizzazione. Per migliorare le prestazioni durante le operazioni di backup e ripristino, le organizzazioni con più di 100.000 dipendenti possono provare a eseguire queste operazioni con incrementi inferiori e suddividendole nel tempo. Se per l'organizzazione è essenziale garantire le prestazioni durante le operazioni di backup e ripristino, è possibile provare a spostare i siti personali in una farm distinta. È inoltre consigliabile di non superare le 250.000 raccolte siti per ogni applicazione Web.

Per ulteriori informazioni, vedere:

È consigliabile ospitare i siti personali in un'applicazione Web dedicata e creare la raccolta siti dell'host di siti personali nella radice dell'applicazione Web. L'isolamento dei siti personali da altre applicazioni Web della farm contribuisce a migliorare le prestazioni, la gestibilità e la sicurezza.

Per l'applicazione Web che ospita i siti personali sono previste speciali considerazioni sulla sicurezza. È infatti necessario abilitare la creazione di siti in modalità self-service nell'applicazione Web per consentire agli utenti di creare raccolte siti individuali. Un proprietario di siti personali malintenzionato potrebbe mettere in pratica attacchi di cross-site scripting. L'isolamento dell'applicazione Web dei siti personali consente invece di evitare che tali attacchi possano influire su altre applicazioni Web della farm.

Per ulteriori informazioni, vedere Architettura dei siti personali in "Pianificare i siti personali" e Ulteriori informazioni sulla funzionalità di creazione siti in modalità self-service in Office SharePoint Server 2010.

Il modello di utilizzo dei siti personali è diverso rispetto a quello di altri tipi di siti di SharePoint. Questa differenza influisce sui database del contenuto sottostanti che includono le raccolte siti individuali per i siti personali. I siti personali sono in genere caratterizzati da un profilo di scrittura più esteso rispetto ad altri tipi di sito. È quindi opportuno pianificare database del contenuto dedicati. Creare preventivamente i database del contenuto prima di distribuire i siti personali nell'organizzazione in modo che le raccolte siti individuali vengano distribuite tra i database del contenuto.

La quantità di spazio allocato ai database dipenderà dal numero di utenti dell'organizzazione autorizzati a creare siti personali e dal numero di utenti che si prevede utilizzeranno il sito personale per l'archiviazione. È possibile che alcuni utenti sfruttino meno le caratteristiche di archiviazione dei siti personale privilegiando quelle di social computing e collaborazione.

Per ulteriori informazioni, vedere Gestione della capacità di SharePoint Server 2010: Limiti software statici e configurabili e Pianificazione e configurazione dell'archiviazione e della capacità di SQL Server (SharePoint Server 2010).

Il modello quote Sito personale viene applicato automaticamente quando i singoli utenti creano una raccolta siti individuale nel proprio sito personale facendo clic sulla scheda Contenuti personali. Per impostazione predefinita, il limite di archiviazione di questo modello quote è pari a 100 MB.

È consigliabile configurare il limite di archiviazione per il modello quote Sito personale in base alle stime della dimensione del database della precedente pianificazione del database del contenuto. Il limite consigliato è pari a 500 MB.

È opportuno configurare il modello quote prima di distribuire i siti personali nell'organizzazione perché le modifiche successive non avranno effetto sulle raccolte siti esistenti. Se si decide di configurare un modello quote in un secondo momento, è possibile utilizzare Windows PowerShell per creare uno script per l'aggiornamento di raccolte siti esistenti. Per ulteriori informazioni su come aggiornare le raccolte siti, vedere Procedura: aggiornare le quote per raccolte siti esistenti (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=221950&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

Per ulteriori informazioni, vedere Pianificazione dei requisiti di archiviazione in "Pianificare i siti personali" e Pianificazione e configurazione dell'archiviazione e della capacità di SQL Server (SharePoint Server 2010).

In seguito a un'importazione completa del servizio directory, ogni dipendente il cui profilo è stato importato potrà visualizzare solo dettagli e attività relativi al proprio profilo, anche se non ha ancora creato una raccolta siti individuale nei siti personali facendo clic sulla scheda Contenuti personali. La pagina del profilo consente di visualizzare le informazioni di base sul dipendente nei risultati della ricerca, mentre la pagina dei newsfeed visualizza le attività a cui l'utente è interessato. Dopo che un utente ha creato una raccolta siti individuale, potrà accedere alla pagina dei contenuti in cui sono disponibili documenti, blog e altri dati.

È possibile eseguire il pre-provisioning delle raccolte siti individuali degli utenti per controllare con una certa prevedibilità l'utilizzo delle risorse e facilitare la distribuzione iniziale. Il pre-provisioning dei siti personali può essere un processo molto lungo che richiede molti giorni o settimane a seconda delle dimensioni dell'organizzazione. Richiede inoltre una conoscenza degli script, implica un maggior utilizzo dello spazio di archiviazione e comporta una maggiore durata degli aggiornamenti. Per un'organizzazione di medie dimensioni i maggiori costi amministrativi del pre-provisioning possono essere ricompensati da un'implementazione senza inconvenienti. Per organizzazioni più grandi è consigliabile consentire agli utenti di creare a richiesta le raccolte siti individuali.

Per ulteriori informazioni, vedere Panoramica dei siti personali (SharePoint Server 2010) e Architettura dei siti personali in "Pianificare i siti personali".

L'applicazione del servizio di ricerca di SharePoint costituisce una parte importante delle caratteristiche di social computing con i siti personali. Gli utenti possono eseguire ricerche dei dati relativi ai profili utente dai siti personali e individuare utenti nell'organizzazione in base ai nomi o alle aree di competenza.

NotaNote
Se si decide di disabilitare completamente i siti personali, è comunque possibile sfruttare i vantaggi della caratteristica Ricerca utenti. È possibile configurare le autorizzazioni in modo che gli utenti possano aggiornare i propri profili senza consentire loro di creare un sito personale. In tal modo è possibile bloccare la creazione di raccolte siti in siti personali pur consentendo agli utenti di accedere alle informazioni del proprio profilo e di cercare e visualizzare i profili di altri utenti.

Oltre a consentire le ricerche in base a nomi o competenze, l'applicazione del servizio di ricerca esegue la limitazione per motivi di sicurezza. Per limitazione per motivi di sicurezza si intende il processo utilizzato dall'applicazione del servizio di ricerca per visualizzare solo i contenuti che i singoli utenti sono autorizzati a visualizzare tra tutti gli elementi sottoposti a ricerca per indicizzazione. Tale processo determina le attività visualizzate nel newsfeed dell'utente, nonché i tag e le note visualizzabili.

Se si distribuisce Microsoft FAST Search Server 2010 for SharePoint nell'organizzazione per eseguire la ricerca per indicizzazione della farm, è comunque necessario configurare il servizio di ricerca di SharePoint per indicizzare tutti gli aspetti correlati al social computing, ad esempio tag e note, newsfeed e ricerca utenti. Per indicizzare i contenuti rimanenti di SharePoint, è possibile utilizzare FAST Search Server 2010 for SharePoint.

Per ulteriori informazioni, vedere Panoramica dei siti personali (SharePoint Server 2010), la sezione "Applicazione servizio di ricerca" in Pianificare i siti personali (SharePoint Server 2010) e Implicazioni del social tagging su privacy e sicurezza (SharePoint Server 2010).

Analogamente ad altri siti in SharePoint Server, è possibile personalizzare l'aspetto dei siti personali utilizzando pagine master personalizzate e modificando i layout di pagina in base alle esigenze dell'organizzazione. È ad esempio possibile che si desideri modificare lo stile e le funzioni di esplorazione in modo da incorporare una personalizzazione specifica oppure personalizzare le web part per includere determinate funzionalità per gli utenti. Per ulteriori informazioni sulle pagine master e sui layout di pagina, vedere Layout di pagina e pagine master (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

ImportanteImportant
La modifica della definizione del sito non è supportata. L'approccio supportato per la personalizzazione dei siti personali consiste nel progettare una caratteristica e quindi utilizzare un'apposita tecnica per associarla alla definizione del sito. È ad esempio possibile progettare una caratteristica che carica e utilizza una pagina master personalizzata per i siti personali e specifica determinate web part che si desidera siano disponibili nei siti personali degli utenti. Per ulteriori informazioni su come personalizzare i siti personali, vedere la pagina relativa alla modifica della pagina principale in siti personali di SharePoint 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) e quella relativa alla personalizzazione dei siti personali in Microsoft SharePoint 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

Per ulteriori informazioni, vedere anche Distribuire elementi dei siti tramite elementi Feature (SharePoint Server 2010) e Caratteristiche di governance (SharePoint Server 2010).

Anche se un sito personale contiene le raccolte documenti relative ai documenti personali e condivisi di un singolo utente, non deve essere considerato un'alternativa ad altri spazi di archiviazione per documenti, ad esempio le unità di rete.

Illustrare quindi agli utenti i casi in cui è preferibile utilizzare il sito personale per archiviare contenuti rispetto a un'altra posizione, ad esempio una raccolta documenti in un sito del team o un'unità di rete condivisa. Le raccolte documenti dei siti personali possono essere utilizzate correttamente anche per lavori in corso e altra documentazione non appartenente a un team o a un progetto ma per la quale è necessario disporre di funzionalità di gestione, collaborazione e di altro tipo offerte da SharePoint Server.

Gli utenti archiviano in genere su unità di rete grandi quantità di contenuti che diventano obsoleti o che non devono essere necessariamente gestiti in una raccolta documenti di SharePoint. Se si desidera che in SharePoint Server siano inclusi i contenuti di unità di rete, indicizzare tali unità ed esporle tramite il servizio di ricerca di SharePoint. In tal modo si ridurrà lo spazio di archiviazione di SharePoint necessario per gestire i dati effettivi consentendo al contempo agli utenti di individuare il contenuto archiviato all'esterno di SharePoint Server. Per ulteriori informazioni, vedere Pianificare la ricerca per indicizzazione e la federazione (SharePoint Server 2010) e Manage crawling (SharePoint Server 2010).

Il team addetto alla pubblicazione di contenuti per SharePoint Server 2010 ringrazia gli autori seguenti per il contributo offerto per questo articolo:

  • Ali Mazaheri, Technology Architect

  • Bassem Yacoube, Senior Consultant

  • Bill Holden, Software Developer Engineer in Test

  • Reed Pankhurst, Software Developer Engineer in Test

  • Craig Schwandt, Principal Consultant

  • Bryan Porter, Senior Consultant

  • Steve Peschka, Senior Principal Service Engineer

  • Tajeshwar Singh, Senior Consultant

Mostra: