Configurare la posta elettronica in arrivo (SharePoint Foundation 2010)

 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo viene descritto come configurare la posta elettronica in arrivo per Microsoft SharePoint Foundation 2010.

Procedure relative a questa attività:

Se la posta elettronica in arrivo è abilitata, SharePoint è in grado di ricevere e archiviare messaggi e allegati di posta elettronica in elenchi e raccolte. In questo articolo vengono illustrati due scenari, uno di base e uno avanzato. Per questo secondo scenario sono disponibili diverse opzioni tra cui scegliere.

Nello scenario di base si installa il servizio SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) nel server che esegue SharePoint Foundation 2010. In alternativa, è possibile avvalersi di un servizio SMTP in esecuzione in un altro server SMTP e quindi abilitare la posta elettronica in arrivo utilizzando la modalità automatica con tutte le impostazioni predefinite. In questo scenario la posta elettronica viene recapitata direttamente al server SMTP e SharePoint Foundation 2010 controlla periodicamente se vi sono nuovi messaggi nella cartella di ricezione predefinita configurata automaticamente dal servizio SMTP. Lo scenario di base si applica a un ambiente farm a server singolo.

Nello scenario avanzato sono disponibili diverse opzioni per l'ottimizzazione della posta elettronica in arrivo, ad esempio la possibilità di utilizzare il servizio di gestione directory di Microsoft SharePoint. Questo servizio offre il vantaggio di poter visualizzare automaticamente in Utenti e computer di Active Directory nell'unità organizzativa di SharePoint Foundation 2010 gli indirizzi dei contatti creati per le raccolte documenti. Consente inoltre agli utenti di creare e gestire gruppi di distribuzione di posta elettronica dai siti di SharePoint. Crea inoltre contatti nella directory degli utenti dell'organizzazione consentendo così agli utenti di trovare elenchi SharePoint abilitati per la posta elettronica nelle proprie rubriche. Questo servizio tuttavia richiede più attività di gestione poiché comunica con Servizi di dominio Active Directory. Se si sceglie di non utilizzare il servizio di gestione directory, il sovraccarico amministrativo risulta ridotto, ma è necessario aggiungere manualmente l'indirizzo di ogni nuovo contatto.

Se si utilizza lo scenario avanzato, sarà possibile configurare la posta elettronica in arrivo per una farm a uno o più server. Se in una farm di SharePoint sono presenti due o più server Web front-end, sarà possibile utilizzarli per instradare i messaggi in arrivo verso la farm. Nella tabella seguente vengono illustrate le operazioni che è necessario eseguire e le opzioni che è possibile selezionare per configurare la posta elettronica in arrivo per una farm.

 

Azione Commento

Configurare Gestore DNS aggiungendo un record di risorse (A) host.

È necessario aggiungere un record di risorse (A) host per associare i nomi di dominio DNS dei computer o degli host ai relativi indirizzi IP.

Aggiungere un connettore SMTP.

È necessario aggiungere un connettore SMTP in modo che il computer Microsoft Exchange Server 2007 possa instradare la posta elettronica in arrivo verso il server appropriato.

Utilizzare il servizio di gestione directory (facoltativo).

Utilizzare il servizio di gestione directory in modo che gli utenti possano creare e gestire gruppi di distribuzione di posta elettronica da siti di SharePoint. Gli indirizzi dei contatti creati per le raccolte documenti vengono visualizzati automaticamente in Servizi di dominio Active Directory.

NotaNote
Se non si utilizza Exchange Server, sarà necessario personalizzare il proprio servizio di gestione directory.

Utilizzare una specifica cartella di ricezione della posta elettronica (facoltativo).

Utilizzare una specifica cartella di ricezione della posta elettronica per consentire a SharePoint Foundation 2010 di eseguire il polling della posta elettronica in arrivo dal servizio SMTP.

Per ulteriori informazioni sul servizio di gestione directory, vedere Inside SharePoint - Integrazione di directory di SharePoint (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=151766&clcid=0x410).

Prima di configurare la posta elettronica in arrivo in SharePoint Foundation 2010, leggere l'articolo seguente:

Per eseguire le procedure relative a questa attività, è necessario che vengano soddisfatti i requisiti seguenti:

  • SharePoint Foundation 2010 deve essere installato.

  • Uno o più server nella server farm devono eseguire il servizio SMTP e utilizzare un indirizzo di server SMTP valido. In alternativa, è necessario conoscere il nome di un altro server che esegue il servizio SMTP.

  • Ogni server Web front-end di SharePoint deve eseguire il servizio SMTP e il servizio Applicazione Web Windows SharePoint Services.

  • L'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale, l'account di accesso per il servizio Timer di Windows SharePoint Services e gli account dell'identità del pool di applicazioni per le applicazioni Web devono essere membri del gruppo Administrators nel computer locale in cui è presente la cartelle di ricezione della posta elettronica.

Per la posta elettronica in arrivo di SharePoint Foundation 2010 viene utilizzato il servizio SMTP che può essere utilizzato in due modi diversi. È possibile installare il servizio SMTP in uno o più server della farm oppure gli amministratori possono creare una cartella di ricezione per la posta inoltrata dal servizio a un altro server.

NotaNote
Valutare con attenzione se utilizzare o meno l'opzione relativa alla cartella di ricezione della posta elettronica. Uno dei fattori da considerare è il fatto che gli amministratori dell'altro server possono incidere sulla disponibilità della posta elettronica in arrivo modificando la configurazione di SMTP. Un secondo fattore è rappresentato dal fatto che tale opzione richiede un passaggio aggiuntivo di configurazione delle autorizzazioni per la cartella di ricezione della posta elettronica.

Se non si utilizza una cartella di ricezione per la posta elettronica, sarà necessario installare il servizio SMTP in ogni server Web front-end della farm da configurare per la posta elettronica in arrivo. Per installare tale servizio, utilizzare l'Aggiunta guidata funzionalità disponibile in Server Manager. Al termine della procedura, sarà stata creata una configurazione SMTP predefinita, che può tuttavia essere personalizzata per soddisfare i requisiti del proprio ambiente.

Per installare il servizio SMTP
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer locale.

  2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione, quindi Server Manager.

  3. In Server Manager fare clic su Funzionalità.

  4. In Riepilogo funzionalità fare clic su Aggiungi funzionalità per avviare l'Aggiunta guidata funzionalità.

  5. Nella pagina Selezione funzionalità selezionare Server SMTP.

  6. Nella finestra di dialogo Aggiunta guidata funzionalità fare clic su Aggiungi funzionalità necessarie e quindi su Avanti.

  7. Nella pagina Conferma selezioni per l'installazione fare clic su Installa.

  8. Nella pagina Risultati installazione verificare che l'installazione sia stata completata e quindi fare clic su Chiudi.

Per gestire il servizio SMTP in Windows Server 2008, è necessario utilizzare Gestione Internet Information Services (IIS) 6.0.

Per installare Gestione IIS 6.0
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer locale.

  2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione, quindi Server Manager.

  3. In Server Manager fare clic su Ruoli.

  4. In Servizi ruolo fare clic su Aggiungi servizi ruolo.

  5. Nella pagina Selezione servizi ruolo selezionare Strumenti di gestione e Compatibilità gestione IIS 6 e quindi fare clic su Installa.

Dopo aver installato il servizio SMTP, occorre configurarlo affinché accetti i messaggi di posta elettronica provenienti dal server di posta del dominio. È possibile decidere di accettare la posta elettronica inoltrata da tutti i server tranne quelli esclusi in modo specifico. In alternativa, è possibile bloccare la posta elettronica proveniente da tutti i server tranne quelli inclusi specificatamente. È possibile includere i server singolarmente o in gruppi in base alla subnet o al dominio.

Dopo aver configurato il servizio, impostarlo per l'avvio automatico.

Per configurare il servizio SMTP
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer locale.

  2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Gestione Internet Information Services (IIS) 6.0.

  3. In Gestione Internet Information Services (IIS) espandere il nome del server che contiene il server SMTP che si desidera configurare.

  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul server virtuale SMTP che si desidera configurare e quindi scegliere Avvia.

  5. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul server virtuale SMTP che si desidera configurare e quindi scegliere Proprietà.

  6. Nell'area Controllo di accesso della scheda Accesso fare clic su Autenticazione.

  7. Nella finestra di dialogo Autenticazione verificare che l'opzione Accesso anonimo sia selezionata.

  8. Fare clic su OK.

  9. Nell'area Access della scheda Accesso fare clic su Inoltro.

  10. Per abilitare l'inoltro da qualsiasi server, fare clic su Tutti tranne quelli indicati nell'elenco.

  11. Per accettare l'inoltro da uno o più server specifici, eseguire la procedura seguente:

    1. Click Only the list below.

    2. Fare clic su Aggiungi e quindi aggiungere i server uno alla volta in base all'indirizzo IP o in gruppi utilizzando una subnet o un dominio.

    3. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Computer.

  12. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Limitazioni inoltro.

  13. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Proprietà.

Per impostare il servizio SMTP per l'avvio automatico
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Servizi.

  2. In Servizi fare clic con il pulsante destro del mouse su SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) e quindi scegliere Proprietà.

  3. Nell'elenco Tipo di avvio della scheda Generale della finestra di dialogo delle proprietà di SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) selezionare Automatico.

  4. Fare clic su OK.

Prima di abilitare la posta elettronica in arrivo nel server che esegue SharePoint Foundation 2010, è necessario selezionare il servizio SMTP che si desidera utilizzare.

È possibile utilizzare la procedura seguente per configurare la posta elettronica in arrivo. Al termine, saranno stati configurati tutti gli elementi necessari per uno scenario di base. Gli utenti potranno quindi inviare posta elettronica a elenchi e raccolte.

Per configurare la posta elettronica in arrivo in uno scenario di base
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer che esegue il sito Web Amministrazione centrale SharePoint.

  2. In Amministrazione centrale fare clic su Impostazioni di sistema.

  3. Nella sezione Posta elettronica ed SMS della pagina Impostazioni di sistema fare clic su Configura impostazioni posta elettronica in arrivo.

  4. Se si desidera consentire ai siti di questo server di ricevere la posta elettronica, nella sezione Attivazione posta elettronica in arrivo della pagina Configura impostazioni posta elettronica in arrivo fare clic su .

  5. Selezionare la modalità automatica.

  6. Nella casella Indirizzo visualizzato server di posta elettronica della sezione Indirizzo visualizzato server posta elettronica in arrivo digitare un nome per il server di posta elettronica, ad esempio mail.fabrikam.com.

  7. Utilizzare le impostazioni predefinite per tutte le altre sezioni e quindi fare clic su OK.

Dopo la configurazione della posta elettronica in arrivo, gli utenti con autorizzazioni Gestione elenchi potranno configurare raccolte documenti ed elenchi che supportano la posta elettronica. Per ulteriori informazioni su tali raccolte documenti, vedere Attivare e configurare il supporto della posta elettronica per un elenco o una raccolta (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=120164&clcid=0x410).

Se si utilizza Exchange Server e la posta elettronica viene instradata internamente nell'organizzazione, è necessario creare un record di risorse (A) host in Gestore DNS per associare i nomi di dominio DNS dei computer o degli host ai relativi indirizzi IP. Nell'organizzazione potrebbe essere già stato configurato Gestore DNS e potrebbe essere già stato creato un record di risorse A. In caso contrario, utilizzare la procedura seguente.

Per creare un record di risorse A per un sottodominio
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer locale.

  2. In Gestore DNS selezionare una zona di ricerca diretta per il dominio contenente il sottodominio di SharePoint Foundation 2010.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla zona e quindi scegliere Nuovo host (A o AAAA).

  4. Nella finestra di dialogo Nuovo host digitare il nome dell'host o del sottodominio per SharePoint Foundation 2010 nella casella di testo Nome.

  5. Nella casella di testo Nome di dominio completo (FQDN) digitare il nome di dominio completo del server che esegue SharePoint Foundation 2010. È generalmente nel formato sottodominio.dominio.com.

    NotaNote
    Verificare che i domini elencati sotto il server SMTP in IIS corrispondano al nome di dominio completo del server che riceve la posta elettronica. In caso contrario, sarà necessario creare un dominio locale, come illustrato nella procedura seguente.
  6. Nella casella di testo Indirizzo IP digitare l'indirizzo IP in cui si desidera venga risolto il nome di dominio completo.

  7. Fare clic su Aggiungi host.

  8. Nel messaggio di conferma della creazione del record host fare clic su OK.

  9. Nella finestra di dialogo Nuovo host fare clic sull'opzione per il completamento dell'operazione.

    In Gestore DNS sarà ora visualizzato il record di risorse A.

Per creare un dominio locale
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Gestione Internet Information Services (IIS) 6.0.

  2. In Gestione Internet Information Services (IIS) espandere il server SMTP.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Domini, scegliere Nuovo dal menu Azione e quindi Dominio.

  4. Nella finestra di dialogo Creazione guidata nuovo dominio SMTP selezionare Alias e quindi fare clic su Avanti.

  5. Nell'area Nome dominio digitare nella casella Nome l'indirizzo della posta che il dominio deve ricevere.

    Tale indirizzo deve corrispondere a quello specificato nel passaggio 4 della procedura Per creare un record di risorse A per un sottodominio e nel passaggio 6b della procedura Per configurare la posta elettronica in arrivo in uno scenario avanzato.

  6. Fare clic su Fine.

  7. Nel messaggio di conferma della creazione del record host fare clic su OK.

NotaNote
Riavviare il server SMTP in modo che gli eventuali messaggi di posta elettronica ancora presenti nella cartella della coda si spostino nella cartella di ricezione. I messaggi verranno quindi inviati dal servizio Timer di Windows SharePoint Services all'elenco o alla raccolta di destinazione corrispondente.
NotaNote
Se si instrada la posta elettronica dall'esterno dell'organizzazione a un server SMTP, sarà necessario utilizzare un record MX. Per ulteriori informazioni, vedere Aggiungere un record di risorse Mail Exchanger (MX) a una zona (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=150827&clcid=0x410).

Un connettore SMTP garantisce un maggiore controllo sul flusso dei messaggi nell'organizzazione. È inoltre consigliabile utilizzarlo perché consente di definire restrizioni per il recapito o di impostare uno spazio indirizzi specifico. Se si utilizza Exchange Server per instradare la posta elettronica in arrivo agli elenchi e alle raccolte di SharePoint, sarà necessario disporre di un connettore SMTP perché tutta la posta inviata al dominio di SharePoint Foundation 2010 possa avvalersi dei server SharePoint Foundation 2010 che eseguono il servizio SMTP.

Utilizzare la procedura seguente per aggiungere un connettore SMTP in Exchange Server. Al termine della procedura, il connettore SMTP garantirà che i messaggi di posta elettronica in arrivo vengano inviati all'elenco e alla raccolta appropriati della farm.

Per aggiungere un connettore SMTP in Exchange Server
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • Per completare questa procedura, è necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer che esegue Exchange Server.

  2. In Gestore di sistema di Exchange espandere il gruppo di routing, fare clic con il pulsante destro del mouse su Connettori, scegliere Nuovo e quindi Connettore SMTP.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Proprietà relativa al nuovo connettore.

    NotaNote
    Se la cartella Gruppi amministrativi non è visualizzata, nell'oggetto Organizzazione Exchange fare clic con il pulsante destro del mouse su Proprietà e quindi selezionare le caselle di controllo Visualizza gruppi amministrativi e Visualizza gruppi di routing. Fare clic su OK. Sarà quindi necessario riavviare Gestore di sistema di Exchange.
  3. Nella scheda Generale digitare un nome per il connettore SMTP.

  4. Nella scheda Generale selezionare una delle opzioni seguenti:

    • Per utilizzare le impostazioni DNS configurate nel server virtuale SMTP che ospita il connettore, selezionare Usa DNS per il routing a ogni spazio indirizzi in questo connettore. DNS è la configurazione consigliata per Exchange Server.

    • Per instradare la posta a un server SMTP di Windows o a un altro server della rete perimetrale, nota anche come subnet schermata, selezionare Inoltra tutta la posta tramite questo connettore agli smart host seguenti. Digitare il nome host o l'indirizzo IP dello smart host tra parentesi per impedire che Exchange Server tenti di risolvere l'indirizzo IP tramite DNS. Il connettore SMTP instraderà quindi la posta al server selezionato, che gestisce la risoluzione DNS e recapita la posta.

  5. Nella scheda Generale fare clic su Aggiungi e aggiungere almeno un server testa di ponte e un server virtuale SMTP.

    I server aggiunti verranno visualizzati nell'elenco Teste di ponte locali della scheda Generale.

  6. Fare clic sulla scheda Spazio indirizzi e quindi su Aggiungi.

  7. Nella finestra di dialogo Aggiungi spazio indirizzi fare clic su SMTP nell'elenco Selezionare un tipo di indirizzo e quindi fare clic su OK.

  8. Nella finestra di dialogo Proprietà spazio indirizzi Internet selezionare le opzioni seguenti:

    1. Nella casella Dominio di posta elettronica digitare un dominio di posta elettronica per il connettore.

      ImportanteImportant
      Nella casella Dominio di posta elettronica è presente il valore predefinito * che rappresenta tutti gli indirizzi. Almeno un connettore dell'organizzazione deve disporre di tale spazio indirizzi per essere certi che tutti i domini esterni vengano instradati verso Internet.
    2. Nella casella Costo assegnare un costo appropriato. Per impostazione predefinita, il costo è pari a 1.

  9. Fare clic su OK per tornare alla scheda Spazio indirizzi.

  10. Nell'area Ambito connettore della scheda Spazio indirizzi selezionare una delle opzioni seguenti e quindi fare clic su OK:

    • Per consentire a tutti i server dell'organizzazione Exchange Server di utilizzare questo connettore per inviare posta Internet, fare clic su Intera organizzazione.

    • Per consentire solo ai server del gruppo di routing di utilizzare questo connettore per inviare posta Internet, fare clic su Gruppo di routing.

    NotaNote
    Se si seleziona Gruppo di routing, verificare che i server degli ulteriori gruppi di routing possano inviare posta Internet in un altro modo.

Per ulteriori informazioni, vedere Gestione dei connettori (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=150840&clcid=0x410).

Se si intende utilizzare il servizio di gestione directory, è consigliabile innanzitutto creare un'unità organizzativa ed effettuare le configurazioni necessarie in Servizi di dominio Active Directory.

Per utilizzare il servizio di gestione directory in una farm di SharePoint o in una server farm remota, è necessario configurare l'account dell'identità del pool di applicazioni per il sito Web Amministrazione centrale SharePoint in modo che disponga del diritto dicreazione, eliminazione e gestione degli account utente per il contenitore specificato in Servizi di dominio Active Directory. A tale scopo, è consigliabile assegnare il diritto all'account dell'identità del pool di applicazioni per il sito Web Amministrazione centrale SharePoint. Un amministratore di Servizi di dominio Active Directory deve impostare l'unità organizzativa e assegnare il suddettodiritto al contenitore. L'utilizzo del servizio di gestione directory in una server farm remota presenta il vantaggio di non richiedere l'assegnazione di diritti all'unità organizzativa per più account di servizio della farm.

Le procedure seguenti vengono eseguite in un controller di dominio che esegue Windows Server 2008 con Gestore DNS. In alcune distribuzioni tali applicazioni potrebbero essere eseguite in più server dello stesso dominio.

Per creare un'unità organizzativa in Servizi di dominio Active Directory
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Domain Administrators o di un'autorità delegata all'amministrazione del dominio nel controller di dominio che esegue Gestore DNS.

  2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione, quindi fare clic su Utenti e computer di Active Directory.

  3. In Utenti e computer di Active Directory fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella relativa al dominio di secondo livello contenente la propria server farm, scegliere Nuova e quindi fare clic su Unità organizzativa.

  4. Digitare il nome dell'unità organizzativa e quindi fare clic su OK.

    Dopo avere creato l'unità organizzativa, è necessario delegare il diritto dicreazione, eliminazione e gestione degli account utente al contenitore di tale unità organizzativa per gestire gli account utente.

Per delegare il controllo all'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Domain Admins o Enterprise Admins in Servizi di dominio Active Directory oppure di un'autorità delegata per l'amministrazione del dominio.

  2. In Utenti e computer di Active Directory individuare l'unità organizzativa creata.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'unità organizzativa e quindi scegliere Delega controllo.

  4. Nella pagina di benvenuto della Delega guidata del controllo fare clic su Avanti.

  5. Nella pagina Utenti e gruppi fare clic su Aggiungi e quindi digitare il nome dell'account dell'identità del pool di applicazioni utilizzato in Amministrazione centrale.

  6. Nella finestra di dialogo Selezione utenti, computer e gruppi fare clic su OK.

  7. Nella pagina Utenti o gruppi della Delega guidata del controllo fare clic su Avanti.

  8. Nella pagina Operazioni da delegare della Delega guidata del controllo selezionare la casella di controllo Crea, elimina e gestisce gli account utente e quindi fare clic su Avanti.

  9. Nell'ultima pagina della Delega guidata del controllo fare clic su Fine per uscire dalla procedura guidata.

Per creare ed eliminare oggetti figlio, è inoltre necessario delegare i controlli Crea tutti gli oggetti figlio ed Elimina tutti gli oggetti figlio dell'unità organizzativa all'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale. Al termine di questa procedura, tale account disporrà del controllo Crea tutti gli oggetti figlio ed Elimina tutti gli oggetti figlio per l'unità organizzativa e sarà possibile attivare la posta elettronica in arrivo.

Per delegare il controllo Crea tutti gli oggetti figlio ed Elimina tutti gli oggetti figlio dell'unità organizzativa all'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Domain Admins o Enterprise Admins in Servizi di dominio Active Directory oppure di un'autorità delegata per l'amministrazione del dominio.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'unità organizzativa e quindi scegliere Delega controllo.

  3. Nella Delega guidata del controllo fare clic su Avanti.

  4. Fare clic su Aggiungi e quindi digitare il nome dell'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale.

  5. Fare clic su OK.

  6. Fare clic su Avanti.

  7. Nella pagina Operazioni da delegare della Delega guidata del controllo selezionare Crea un'operazione personalizzata per eseguire la delega e quindi fare clic su Avanti.

  8. Selezionare Questa cartella, gli oggetti che contiene e la creazione di nuovi oggetti in essa e quindi fare clic su Avanti.

  9. Nella sezione Autorizzazioni selezionare Crea tutti gli oggetti figlio ed Elimina tutti gli oggetti figlio.

  10. Fare clic su Avanti.

  11. Nell'ultima pagina della Delega guidata del controllo fare clic su Fine per uscire dalla procedura guidata.

La delega dei controlli Crea tutti gli oggetti figlio ed Elimina tutti gli oggetti figlio dell'unità organizzativa all'account del pool di applicazioni per Amministrazione centrale consente agli amministratori di abilitare la posta elettronica per un elenco. Dopo che i controlli sono stati delegati, gli amministratori possono disabilitare la posta elettronica per l'elenco o la raccolta documenti poiché l'account di Amministrazione centrale tenta di eliminare il contatto dall'intera unità organizzativa anziché dall'elenco.

Per evitare questo problema, è necessario aggiungere autorizzazioni Elimina sottoalbero per l'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale. Utilizzare la procedura seguente per aggiungere tali autorizzazioni. Al termine di questa procedura, sarà possibile disabilitare la posta elettronica in arrivo per un elenco.

Per aggiungere le autorizzazioni Elimina sottoalbero per l'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Domain Admins o Enterprise Admins in Servizi di dominio Active Directory oppure di un'autorità delegata per l'amministrazione del dominio.

  2. In Utenti e computer di Active Directory scegliere Caratteristiche avanzate dal menu Visualizza.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'unità organizzativa e scegliere Proprietà.

  4. Nella finestra di dialogo Proprietà fare clic sulla scheda Sicurezza e quindi su Avanzate.

  5. Nell'area Autorizzazioni fare doppio clic sull'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale.

  6. Nell'area Autorizzazioni selezionare Consenti per Elimina sottoalbero.

  7. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Autorizzazioni.

  8. Fare clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Proprietà.

  9. Fare clic su OK per chiudere Utenti e computer di Active Directory.

Dopo aver aggiunto queste autorizzazioni, è necessario riavviare Internet Information Services (IIS) per la farm.

Per ulteriori informazioni, vedere Utenti, computer e gruppi di Active Directory (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=151331&clcid=0x410).

È possibile indicare una cartella specifica di ricezione della posta elettronica, consentendo a SharePoint Foundation 2010 di recuperare la posta elettronica in arrivo da una condivisione di rete in un altro server. È possibile utilizzare questa opzione se non si desidera avvalersi di un servizio SMTP. Tuttavia lo svantaggio di utilizzare questa opzione consiste nel fatto che SharePoint Foundation 2010 non è in grado di rilevare le modifiche di configurazione nel server di posta elettronica remoto che recapita i messaggi nella cartella di ricezione. SharePoint Foundation 2010 pertanto non potrà recuperare la posta elettronica se il percorso dei messaggi cambia. Tale funzionalità è comunque utile qualora la cartella di ricezione della posta elettronica predefinita sia totalmente o quasi piena.

Se è stata specificata una cartella di ricezione della posta elettronica, è necessario verificare che gli account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale e per l'applicazione Web dispongano delle autorizzazioni necessarie per accedervi.

Se la distribuzione utilizza account dell'identità del pool di applicazioni diversi per Amministrazione centrale e per una o più applicazioni Web, ogni account dell'identità del pool di applicazioni deve disporre delle autorizzazioni per la cartella di ricezione della posta elettronica. Se l'account dell'identità del pool di applicazioni per l'applicazione Web non dispone della autorizzazioni necessarie, la posta elettronica non verrà recapitata alla raccolta documenti di tale applicazione.

Nella maggior parte dei casi, quando si configura la posta elettronica in arrivo e si seleziona una cartella di ricezione della posta elettronica, le autorizzazioni vengono aggiunte per i gruppi di processi di lavoro seguenti:

  • WSS_Admin_WPG, che include l'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale e l'account di accesso per il servizio Timer di Windows SharePoint Services, dispone dell'autorizzazione Controllo completo.

  • WSS_WPG, che include gli account del pool di applicazioni per le applicazioni Web e dispone delle autorizzazioni Lettura/esecuzione, Visualizzazione contenuto cartella e Lettura.

In alcuni casi, questi gruppi potrebbero non essere configurati automaticamente per la cartella di ricezione della posta elettronica. Se, ad esempio, l'applicazione Amministrazione centrale viene eseguita come account Servizio di rete, i gruppi o gli account necessari per la posta elettronica in arrivo non vengono aggiunti quando viene creata la cartella di ricezione della posta elettronica. È consigliabile verificare che tali gruppi siano stati aggiunti automaticamente alla cartella di ricezione della posta elettronica. In caso negativo, sarà possibile aggiungere i gruppi o gli account specifici necessari.

Per configurare le autorizzazioni relative alla cartella di ricezione della posta elettronica per l'account dell'identità del pool di applicazioni per un'applicazione Web
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators del computer contenente la cartella di ricezione della posta elettronica.

  2. In Esplora risorse fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella di ricezione, scegliere Proprietà e quindi fare clic sulla scheda Sicurezza.

  3. Nella scheda Sicurezza fare clic sul pulsante Modifica sotto la casella Utenti e gruppi.

  4. Nella finestra di dialogo Autorizzazioni per Esplora risorse fare clic sul pulsante Aggiungi.

  5. Nella casella Immettere i nomi degli oggetti da selezionare della finestra di dialogo Selezione utenti, computer o gruppi digitare il nome del gruppo di processi di lavoro o l'account dell'identità del pool di applicazioni per l'applicazione Web e quindi fare clic su OK.

    NotaNote
    In IIS questo account è elencato nella scheda Identità della finestra di dialogo Proprietà del pool di applicazioni.
  6. Nella casella Autorizzazioni per utente o gruppo selezionare Consenti in corrispondenza di Modifica.

  7. Fare clic su OK.

Verificare che l'account di accesso del servizio Timer di Windows SharePoint Services disponga delle autorizzazioni di modifica per la cartella di ricezione della posta elettronica. In caso negativo, le raccolte documenti abilitate per la posta elettronica riceveranno messaggi di posta elettronica duplicati.

Per configurare le autorizzazioni relative alla cartella di ricezione della posta elettronica per l'account di accesso per il servizio Timer di Windows SharePoint Services
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators del computer contenente la cartella di ricezione della posta elettronica.

  2. In Esplora risorse fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella di ricezione, scegliere Proprietà e quindi fare clic sulla scheda Sicurezza.

  3. Nella scheda Sicurezza fare clic sul pulsante Modifica sotto la casella Utenti e gruppi.

  4. Nella finestra di dialogo Autorizzazioni per Esplora risorse fare clic sul pulsante Aggiungi.

  5. Nella finestra di dialogo Selezione utenti, computer o gruppi digitare il nome dell'account di accesso per il servizio Timer di Windows SharePoint Services nella casella Immettere i nomi degli oggetti da selezionare e quindi fare clic su OK.

    NotaNote
    Questo account è elencato nella scheda Accedi della finestra di dialogo Proprietà del servizio nella console Servizi.
  6. Nella casella Autorizzazioni per utente o gruppo selezionare Consenti in corrispondenza di Modifica.

  7. Fare clic su OK.

Nella procedura seguente viene configurata la posta elettronica in arrivo. È inoltre possibile selezionare il servizio di gestione directory, configurare le opzioni per server di posta elettronica sicuri o specificare una cartella di ricezione della posta elettronica e quindi specificare l'indirizzo visualizzato della posta elettronica in arrivo. Al termine della procedura, gli utenti saranno in grado di inviare messaggi di posta a elenchi e raccolte.

Per configurare la posta elettronica in arrivo in uno scenario avanzato
  1. Verificare di disporre delle credenziali amministrative seguenti:

    • È necessario essere membri del gruppo Administrators nel computer che esegue il sito Web Amministrazione centrale SharePoint.

  2. In Amministrazione centrale fare clic su Impostazioni di sistema.

  3. Nella sezione Posta elettronica ed SMS della pagina Impostazioni di sistema fare clic su Configura impostazioni posta elettronica in arrivo.

  4. Se si desidera consentire ai siti di questo server di ricevere la posta elettronica, nella sezione Attivazione posta elettronica in arrivo della pagina Configura impostazioni posta elettronica in arrivo fare clic su .

  5. Fare clic su Automatica o su Avanzata.

    Se si seleziona la modalitàautomatica, sarà possibile impostare se accettare la posta elettronica da tutti i server di posta elettronica o solo dai server di posta elettronica specificati.

    Se si fa clic su Automatica, è possibile specificare una cartella di ricezione anziché utilizzare un server SMTP.

  6. Se si desidera connettersi al servizio di gestione directory, nella sezione Servizio di gestione directory fare clic su .

    1. Nella casella Contenitore di Active Directory in cui verranno creati i nuovi gruppi di distribuzione e contatti digitare il nome del contenitore nel formato OU=NomeContenitore, DC=dominio, DC=com, dove NomeContenitore è il nome dell'unità organizzativa in Servizi di dominio Active Directory, dominio è il dominio di secondo livello e com è il dominio di primo livello.

      NotaNote
      All'account dell'identità del pool di applicazioni per Amministrazione centrale deve essere delegata l'attività Crea, elimina e gestisce gli account utente per il contenitore. L'accesso viene configurato nelle proprietà per l'unità organizzativa in Active Directory.
    2. Nella casella Server SMTP per la posta elettronica in arrivo digitare il nome del server di posta elettronica SMTP. Il nome del server deve corrispondere al nome di dominio completo nel record di risorse A per il server di posta elettronica in Gestore DNS.

    3. Per accettare solo i messaggi provenienti da utenti autenticati, fare clic su in Accetta messaggi solo da utenti autenticati. In caso contrario, fare clic su No.

    4. Per consentire la creazione di gruppi di distribuzione da siti di SharePoint, fare clic su per Consenti creazione di gruppi di distribuzione dai siti di SharePoint. In caso contrario, fare clic su No.

    5. In Impostazioni di approvazione per le richieste relative a gruppi di distribuzione selezionare le azioni per le quali verrà richiesta l'approvazione. Le azioni disponibili sono le seguenti:

    • Creazione di un nuovo gruppo di distribuzione

    • Modifica dell'indirizzo di posta elettronica di un gruppo di distribuzione

    • Modifica di titolo e descrizione di un gruppo di distribuzione

    • Eliminazione di un gruppo di distribuzione

  7. Se si desidera utilizzare un servizio di gestione directory remoto, selezionare Usa servizio remoto.

    1. Nella casella URL servizio di gestione directory digitare l'URL del servizio di gestione directory che si desidera utilizzare. L'URL in genere è nel formato seguente: http://server:portaammin/_vti_bin/SharePointEmailWS.asmx.

    2. Nella casella Server SMTP per la posta elettronica in arrivo digitare il nome del server di posta elettronica SMTP. Il nome del server deve corrispondere al nome di dominio completo nel record di risorse A per il server di posta elettronica in Gestore DNS nel server di dominio.

    3. Per accettare solo i messaggi provenienti da utenti autenticati, fare clic su in Accetta messaggi solo da utenti autenticati. In caso contrario, fare clic su No.

    4. Per consentire la creazione di gruppi di distribuzione da siti di SharePoint, fare clic su per Consenti creazione di gruppi di distribuzione dai siti di SharePoint. In caso contrario, fare clic su No.

  8. Se non si desidera utilizzare il servizio di gestione directory, fare clic su No.

  9. Nella sezione Indirizzo visualizzato server posta elettronica in arrivo digitare un nome per il server di posta elettronica, ad esempio mail.fabrikam.com nella casella Indirizzo visualizzato server di posta elettronica.

    SuggerimentoTip
    È possibile specificare l'indirizzo del server di posta elettronica che viene visualizzato quando gli utenti creano un indirizzo di posta elettronica in arrivo per un elenco o un gruppo. Utilizzare questa impostazione insieme al servizio di gestione directory di Microsoft SharePoint per creare un indirizzo del server di posta elettronica più semplice da ricordare.
  10. Nella casella Cartella ricezione posta elettronica della sezione Cartella ricezione posta elettronica digitare il nome della cartella in cui SharePoint Foundation riunisce la posta elettronica in arrivo dal servizio SMTP.

    È utile disporre di una cartella di ricezione della posta elettronica dedicata se quella predefinita è totalmente o quasi piena.

    Verificare che l'account di accesso per il servizio Timer di SharePoint Foundation disponga delle autorizzazioni di modifica per la cartella di ricezione della posta elettronica. Per ulteriori informazioni, vedere "Per configurare le autorizzazioni relative alla cartella di ricezione della posta elettronica per l'account di accesso per il servizio Timer di Windows SharePoint Services" più indietro in questo articolo.

    NotaNote
    Questa opzione è disponibile solo se è stata selezionata la modalità avanzata.
  11. Nella sezione Server di posta elettronica sicuri selezionare se si desidera accettare la posta elettronica da tutti i server oppure solo da quelli specificati.

    NotaNote
    Questa opzione sarà disponibile solo se è stata selezionata la modalità automatica.
  12. Fare clic su OK.

Dopo la configurazione della posta elettronica in arrivo, gli amministratori del sito potranno configurare le raccolte documenti e gli elenchi che supportano la posta elettronica. Per ulteriori informazioni su tali raccolte documenti, vedere Attivare e configurare il supporto della posta elettronica per un elenco o una raccolta (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=120164&clcid=0x410).

Se è stato selezionato il servizio di gestione directory, gli indirizzi dei contatti creati per le raccolte documenti vengono visualizzati automaticamente in Utenti e computer di Active Directory all'interno dell'unità organizzativa di Servizi di dominio Active Directory di SharePoint Foundation 2010 e devono essere gestiti dall'amministratore di Servizi di dominio Active Directory. Quest'ultimo può aggiungere più indirizzi di posta elettronica per ogni contatto. Per ulteriori informazioni su Servizi di dominio Active Directory, vedere Utilizzo del servizio Active Directory (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=151348&clcid=0x410).

In alternativa, è possibile configurare il computer che esegue Exchange Server aggiungendo nuovi criteri destinatario globali di Exchange Server in modo da aggiungere automaticamente indirizzi esterni che utilizzano il nome di dominio di secondo livello e non il nome del sottodominio o dell'host di SharePoint Foundation 2010. Per ulteriori informazioni su come gestire Exchange Server, vedere Exchange Server 2010 (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=83249&clcid=0x410).

Se mancano gli allegati dei messaggi di posta elettronica inviati a una raccolta documenti di SharePoint Foundation 2010, è possibile che la raccolta documenti sia stata associata a un indirizzo di posta elettronica. In questo caso, il servizio di gestione directory potrebbe non aggiungere i due attributi seguenti:

  • internet Encoding = 1310720

  • mAPIRecipient = false

È necessario utilizzare Active Directory Service Interfaces (ADSI) per aggiungere manualmente questi due attributi mancanti.

NotaNote
Nei server che eseguono Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2, ADSI Edit viene installato quando si installa il ruolo AD DS per configurare un server come controller di dominio. È inoltre possibile installare Strumenti di amministrazione remota del server di Windows Server 2008 in server membri di dominio o in server autonomi. Per ulteriori informazioni, vedere Installare o rimuovere il pacchetto Strumenti di amministrazione remota del server (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=143345&clcid=0x410).
Per aggiungere attributi tramite lo strumento ADSI
  1. Fare clic sul pulsante Start e scegliere Esegui.

  2. Nella finestra di dialogo Esegui digitare Adsiedit.msc e quindi fare clic su OK.

  3. Nella finestra di ADSI Edit espandere ADSI Edit, Domain [DomainName], DC=DomainName, DC=com e quindi CN=Users.

  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome utente a cui si desidera aggiungere gli attributi mancanti e quindi scegliere Properties.

  5. Nella finestra di dialogo Properties fare doppio clic su internet Encoding nella scheda Attribute Editor.

  6. Nella finestra di dialogo Integer Attribute Editor digitare 1310720 nella casella Value e quindi fare clic su OK.

  7. Nella finestra di dialogo Properties fare doppio clic su mAPIRecipient nella scheda Attribute Editor.

  8. Nella finestra di dialogo Boolean Attribute Editor fare clic su False e quindi su OK due volte.

Mostra: