Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Installare e configurare gli strumenti di Hyper-V per l'amministrazione remota

Aggiornamento: marzo 2010

Si applica a: Windows Server 2008

È possibile installare gli strumenti di gestione di Hyper-V in Windows Vista Service Pack 1 (SP1) e in un'installazione completa di Windows Server 2008. In questo argomento vengono descritte l'installazione e la configurazione di questi strumenti.

noteNota
L'appartenenza al gruppo locale Administrators o equivalente, è il minimo indispensabile per completare questa procedura.

Installare gli strumenti di gestione

L'installazione degli strumenti consiste nell'ottenere e nell'applicare al sistema operativo l'aggiornamento appropriato.

Per installare gli strumenti di gestione

  1. Ottenere il pacchetto di aggiornamento appropriato per il sistema operativo nel quale è necessario installare gli strumenti. Per ulteriori informazioni, vedere Installare Hyper-V [Node].

  2. Installare il pacchetto di aggiornamento utilizzando le modalità appropriate in base a come si è ottenuto il pacchetto.

    • Se il pacchetto è stato ottenuto tramite Windows Update e il computer non è impostato per l'installazione automatica degli aggiornamenti, effettuare l'installazione manualmente.

    • Se il pacchetto è stato ottenuto tramite l'Area download Microsoft, scaricare il file nel computer e quindi fare doppio clic sul file con estensione .msu.

  3. Se si installano gli strumenti in Windows Vista SP1, a questo punto la procedura di installazione risulta completata ed è quindi possibile procedere con la configurazione. Se si installano gli strumenti in Windows Server 2008, è necessario completare la procedura come descritto di seguito.

  4. Aprire Server Manager. Se Server Manager non è in esecuzione, fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione, fare clic su Server Manager e quindi, se viene richiesta l'autorizzazione dell'utente, fare clic su Continua.

  5. In Server Manager, Riepilogo funzionalità, fare clic su Aggiungi funzionalità.

  6. Nella pagina Selezione funzionalità espandere Strumenti di amministrazione remota del server e quindi Strumenti di amministrazione remota.

  7. Fare clic su Strumenti di Hyper-V, quindi completare la procedura guidata accettando le impostazioni predefinite.

Installare gli strumenti di gestione

Il processo di configurazione consiste nella modifica di diversi componenti per il controllo dell'accesso e della comunicazione tra il server che esegue Hyper-V e il computer nel quale verranno eseguiti gli strumenti di gestione di Hyper-V.

noteNota
Se si utilizzano gli strumenti di gestione in un computer che esegue Windows Server 2008 e se lo stesso account utente appartiene al gruppo Administrators su entrambi i computer, non saranno necessari ulteriori passaggi per la configurazione.

Configurare il server che esegue Hyper-V

In questa sezione vengono descritte le procedure per la configurazione del server che esegue Hyper-V. Se la relazione di trust a livello di dominio non è stata stabilita, è necessario eseguire la procedura completa. Se la relazione di trust a livello di dominio è stata stabilita, ma l'utente remoto non appartiene al gruppo Administrators nel server che esegue Hyper-V, è necessario modificare il criterio di autorizzazione. È possibile tuttavia ignorare i passaggi per la modifica del gruppo Distributed COM Users e degli spazi dei nomi di Strumentazione gestione Windows (WMI).

noteNota
In queste procedure si presuppone che sul server sia installato il ruolo Hyper-V. Per istruzioni sull'installazione del ruolo Hyper-V, vedere Installare il ruolo Hyper-V in un'installazione completa di Windows Server 2008 o Installare il ruolo Hyper-V in un'installazione Server Core di Windows Server 2008.

Per configurare il ruolo Hyper-V per la gestione remota in un'installazione completa di Windows Server 2008

  1. Abilitare le regole del firewall per Strumentazione gestione Windows. A un prompt dei comandi con privilegi elevati digitare:

    netsh advfirewall firewall set rule group=“Windows Management Instrumentation (WMI)” new enable=yes

    Il comando è completato quando restituisce il messaggio seguente: "Regole aggiornate 4. OK."

    noteNota
    Per verificare se il comando è completato, visualizzare i risultati in Windows Firewall con protezione avanzata. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, se si sta utilizzando un tipo di visualizzazione diversa, impostare la visualizzazione classica, fare clic su Strumenti di amministrazione e quindi su Windows Firewall con protezione avanzata. Selezionare Regole connessioni in entrata oppure Regole connessioni in uscita, quindi ordinare in base alla colonna Gruppo. Dovrebbero risultare abilitate per Strumentazione gestione Windows tre regole in entrata e una regola in uscita.

  2. I passaggi successivi consistono nella configurazione del criterio di autorizzazione per il server che esegue il ruolo Hyper-V. Se l'utente per cui è necessario l'accesso remoto al server che esegue Hyper-V appartiene al gruppo Administrators in entrambi i computer, non sarà necessario configurare il criterio di autorizzazione.

    noteNota
    Le istruzioni per la configurazione del criterio di autorizzazione presuppongono che il criterio di autorizzazione predefinito non sia stato modificato, incluso il percorso predefinito, e che l'account da configurare per l'accesso remoto richieda l'accesso amministrativo completo al ruolo Hyper-V.

  3. Fare clic sul pulsante Start, digitare azman.msc nella casella di testo Inizia ricerca. Se viene richiesto di confermare l'azione, fare clic su Continua. Verrà aperto lo snap-in Gestione autorizzazioni di MMC (Microsoft Management Console).

  4. Nel riquadro di spostamento, fare clic con il pulsante destro del mouse su Gestione autorizzazioni, quindi scegliere Apri archivio autorizzazioni. Verificare che sia selezionato file XML. Individuare la cartella %system drive%\Program Data\Microsoft\Windows\Hyper-V, selezionare il file InitialStore.xml, fare clic su Apri e quindi su OK.

    noteNota
    Per impostazione predefinita la cartella Program Data è una cartella nascosta. Se la cartella non è visibile, digitare: <system_drive>\ProgramData\Microsoft\Windows\Hyper-V\initalstore.xml

  5. Nel riquadro di spostamento, fare clic sui servizi Hyper-V e quindi su Assegnazioni ruolo. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Administrator, scegliere Assegna utenti e gruppi e quindi Da Windows e Active Directory. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome del dominio e dell'utente dell'account utente e fare clic su OK.

  6. Chiudere Gestione autorizzazioni.

  7. Aggiungere quindi l'utente remoto al gruppo Distributed COM Users per garantire le autorizzazioni di accesso appropriate. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi Gestione computer. Se la funzionalità Controllo dell'account utente è abilitata, fare clic su Continua. Verrà aperto Servizi componenti.

  8. Espandere Utenti e gruppi locali e quindi fare clic su Gruppi. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Distributed COM Users, quindi scegliere Aggiungi al gruppo.

  9. Nella finestra di dialogo Proprietà Distributed COM Users fare clic su Aggiungi.

  10. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome dell'utente e fare clic su OK.

  11. Fare di nuovo clic su OK per chiudere la finestra di dialogo Proprietà Distributed COM Users. Chiudere Servizi componenti.

  12. La parte rimanente della procedura consente di garantire le autorizzazioni WMI necessarie all'utente remoto per i due spazi dei nomi seguenti: lo spazio dei nomi CIMV2 e lo spazio dei nomi di virtualizzazione. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su Gestione computer.

  13. Nel riquadro di spostamento fare clic su Servizi e applicazioni, fare clic con il pulsante destro del mouse su Controllo WMI e quindi scegliere Proprietà.

  14. Passare alla scheda Protezione, fare clic su Radice, e quindi su CIMV2. Sotto l'elenco degli spazi dei nomi fare clic su Protezione.

  15. Nella finestra di dialogo Protezione per RADICE\CIMV2, verificare se l'utente appropriato risulta in elenco. In caso contrario, fare clic su Aggiungi. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome dell'utente e fare clic su OK.

  16. Nella scheda Protezione selezionare il nome dell'utente. In Autorizzazioni per <nome utente o gruppo> fare clic su Avanzate. Nella scheda Autorizzazioni verificare che l'utente desiderato sia selezionato e quindi fare clic su Modifica. Nella finestra di dialogo Voci di autorizzazione per CIMV2, modificare come descritto le tre impostazioni seguenti:

    • In Applica a selezionare Questi spazio e sottospazi dei nomi.

    • Nell'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Abilita remoto nella colonna Consenti.

    • Sotto l'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Applica queste autorizzazioni solo a oggetti e/o contenitori in questo contenitore.

  17. In tutte le finestre di dialogo visualizzate fare clic su OK, finché verrà visualizzata di nuovo la finestra di dialogo Proprietà Controllo WMI.

  18. Ripetere il processo per lo spazio dei nomi di virtualizzazione. Se necessario, scorrere verso il basso fino a visualizzare lo spazio dei nomi di virtualizzazione. Fare clic su virtualizzazione. Sotto l'elenco degli spazi dei nomi fare clic su Protezione.

  19. Nella finestra di dialogo Protezione per RADICE\virtualizzazione, verificare se l'utente appropriato risulta in elenco. In caso contrario, fare clic su Aggiungi. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome dell'utente e fare clic su OK.

  20. Nella scheda Protezione selezionare il nome dell'utente. In Autorizzazioni per <nome utente o gruppo> fare clic su Avanzate. Nella scheda Autorizzazioni verificare che l'utente desiderato sia selezionato e quindi fare clic su Modifica. Nella finestra di dialogo Voci di autorizzazione per virtualizzazione, modificare come descritto le tre impostazioni seguenti:

    • In Applica a selezionare Questi spazio e sottospazi dei nomi.

    • Nell'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Abilita remoto nella colonna Consenti.

    • Sotto l'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Applica queste autorizzazioni solo a oggetti e/o contenitori in questo contenitore.

  21. Fare clic su OK in ogni finestra di dialogo e quindi chiudere Gestione computer.

  22. Riavviare il server per applicare le modifiche apportate ai criteri di autorizzazione.

Per configurare il ruolo Hyper-V per la gestione remota in un'installazione dei componenti server di base di Windows Server 2008

  1. Abilitare le regole del firewall sul server per Strumentazione gestione Windows. A un prompt dei comandi con privilegi elevati digitare:

    netsh advfirewall firewall set rule group=“Windows Management Instrumentation (WMI)” new enable=yes

    Il comando è completato quando restituisce il messaggio seguente: "Regole aggiornate 4. OK."

  2. Modificare le autorizzazioni Distributed COM per garantire l'accesso all'utente remoto. Digitare:

    net localgroup “Distributed COM Users” /add <nome_dominio>\<nome_utente>

    in cui <nome_dominio> è il dominio a cui appartiene l'account dell'utente e <nome_utente> è l'account utente per cui si desidera concedere l'autorizzazione di accesso remoto.

  3. Connettersi in remoto al server che esegue l'installazione dei componenti di base del server per modificare i criteri di autorizzazione e i due spazi dei nomi WMI utilizzando gli snap-in MMC. Questi snap-in non sono disponibili nell'installazione dei componenti di base del server.

    Accedere al computer su cui si desidera eseguire gli strumenti di gestione Hyper-V, utilizzando un account di dominio appartenente al gruppo Administrators per il computer che esegue l'installazione dei componenti di base del server. Per aggiungere l'utente al gruppo, vedere le istruzioni incluse nella sezione Installare il ruolo Hyper-V in un'installazione Server Core di Windows Server 2008.

    noteNota
    Le istruzioni per la configurazione del criterio di autorizzazione presuppongono che il criterio di autorizzazione predefinito non sia stato modificato, incluso il percorso predefinito, e che l'account da configurare per l'accesso remoto richieda l'accesso amministrativo completo al ruolo Hyper-V.

  4. Fare clic sul pulsante Start, digitare azman.msc nella casella di testo Inizia ricerca. Se viene richiesto di confermare l'azione, fare clic su Continua. Verrà aperto lo snap-in Gestione autorizzazioni.

  5. Nel riquadro di spostamento, fare clic con il pulsante destro del mouse su Gestione autorizzazioni, quindi scegliere Apri archivio autorizzazioni. Verificare che sia selezionato file XML e digitare:

    \\<computer_remoto>\c$\ProgramData\Microsoft\Windows\Hyper-V\initalstore.xml

    in cui <computer_remoto> è il nome del computer che esegue l'installazione dei componenti di base del server.

    Fare clic su Apri e quindi di nuovo su OK.

  6. Nel riquadro di spostamento, fare clic sui servizi Hyper-V e quindi su Assegnazioni ruolo. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Administrator, scegliere Assegna utenti e gruppi e quindi Da Windows e Active Directory. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome del dominio e dell'utente dell'account utente e fare clic su OK.

  7. Chiudere Gestione autorizzazioni.

  8. La parte rimanente della procedura consente di garantire le autorizzazioni WMI necessarie all'utente remoto per i due spazi dei nomi seguenti: lo spazio dei nomi CIMV2 e lo spazio dei nomi di virtualizzazione. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Strumenti di amministrazione e quindi fare clic su Gestione computer.

  9. Nel riquadro di spostamento fare clic su Servizi e applicazioni, fare clic con il pulsante destro del mouse su Controllo WMI e quindi scegliere Proprietà.

  10. Fare clic sulla scheda Protezione. Fare clic su Radice e quindi scegliere CIMV2. Sotto l'elenco degli spazi dei nomi fare clic su Protezione.

  11. Nella finestra di dialogo Protezione per RADICE\CIMV2, verificare se l'utente appropriato risulta in elenco. In caso contrario, fare clic su Aggiungi. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome dell'utente e fare clic su OK.

  12. Nella scheda Protezione selezionare il nome dell'utente. In Autorizzazioni per <nome utente o gruppo> fare clic su Avanzate. Nella scheda Autorizzazioni verificare che l'utente desiderato sia selezionato e quindi fare clic su Modifica. Nella finestra di dialogo Voci di autorizzazione per CIMV2 modificare come descritto le tre impostazioni seguenti:

    • In Applica a selezionare Questi spazio e sottospazi dei nomi.

    • Nell'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Abilita remoto nella colonna Consenti.

    • Sotto l'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Applica queste autorizzazioni solo a oggetti e/o contenitori in questo contenitore.

  13. In tutte le finestre di dialogo visualizzate fare clic su OK finché verrà di nuovo visualizzata la finestra di dialogo Proprietà Controllo WMI.

  14. Ripetere il processo per lo spazio dei nomi di virtualizzazione. Se necessario, scorrere verso il basso fino a visualizzare lo spazio dei nomi di virtualizzazione. Fare clic su virtualizzazione. Sotto l'elenco degli spazi dei nomi fare clic su Protezione.

  15. Nella finestra di dialogo Protezione per RADICE\virtualizzazione, verificare se l'utente appropriato risulta in elenco. In caso contrario, fare clic su Aggiungi. Nella finestra di dialogo Selezione Utenti, Computer o Gruppi digitare il nome dell'utente e fare clic su OK.

  16. Nella scheda Protezione selezionare il nome dell'utente. In Autorizzazioni per <nome utente o gruppo> fare clic su Avanzate. Nella scheda Autorizzazioni verificare che l'utente desiderato sia selezionato e quindi fare clic su Modifica. Nella finestra di dialogo Voci di autorizzazione per virtualizzazione, modificare come descritto le tre impostazioni seguenti:

    • In Applica a selezionare Questi spazio e sottospazi dei nomi.

    • Nell'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Abilita remoto nella colonna Consenti.

    • Sotto l'elenco Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Applica queste autorizzazioni solo a oggetti e/o contenitori in questo contenitore.

  17. Fare clic su OK in ogni finestra di dialogo e quindi chiudere Gestione computer.

  18. Per applicare le modifiche apportate ai criteri di autorizzazione, riavviare il computer in cui è in esecuzione un'installazione dei componenti di base del server.

Configurare Windows Vista SP1

Nella procedura seguente viene descritto come configurare Windows Vista SP1 se la relazione di trust a livello di dominio non è stata stabilita.

Per configurare Windows Vista SP1

  1. Accedere al computer che esegue Windows Vista SP1.

  2. Abilitare le regole del firewall per Strumentazione gestione Windows. A un prompt dei comandi con privilegi elevati digitare:

    netsh advfirewall firewall set rule group=“Windows Management Instrumentation (WMI)” new enable=yes

    Il comando è completato quando restituisce il messaggio seguente: "Regole aggiornate 8. OK."

    noteNota
    Per verificare se il comando è completato, visualizzare i risultati in Windows Firewall con protezione avanzata. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Pannello di controllo, se si sta utilizzando un tipo di visualizzazione diversa, impostare la visualizzazione classica, fare clic su Strumenti di amministrazione e quindi su Windows Firewall con protezione avanzata. Selezionare Regole connessioni in entrata oppure Regole connessioni in uscita, quindi ordinare in base alla colonna Gruppo. Dovrebbero risultare abilitate per Strumentazione gestione Windows sei regole in entrata e due regole in uscita.

  3. Attivare un'eccezione firewall per la console MMC (Microsoft Management Console). A un prompt dei comandi con privilegi elevati digitare:

    Netsh firewall add allowedprogram program=%windir%\system32\mmc.exe name="Microsoft Management Console"

  4. Avviare la console di gestione di Hyper-V per verificare se è possibile connettersi in remoto al server. Fare clic sul pulsante Start, digitare console di gestione di Hyper-V nella casella Inizia ricerca e quindi premere INVIO. Se viene richiesto di confermare l'azione, fare clic su Continua. Nella console di gestione di Hyper-V, in Azione, fare clic su Connetti al server. Digitare oppure cercare e selezionare il nome del computer e fare clic su OK. Se la console di gestione di Hyper-V è in grado di connettersi al computer remoto, il nome del computer verrà visualizzato nel riquadro di spostamento e nel riquadro dei risultati verranno elencate tutte le macchine virtuali configurate sul server.

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft