Pianificazione dell'utilizzo di Project Server 2010 in un ambiente virtuale Hyper-V

 

Si applica a: Project Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

Questo articolo contiene linee guida preliminari per l'utilizzo di Microsoft Project Server 2010 con la tecnologia di virtualizzazione Windows Server 2008 Hyper-V. Le indicazioni fornite in questo documento sono relative a Microsoft Project Server 2010 e Microsoft SharePoint Server 2010.

Microsoft Project Server 2010 è supportato in un ambiente Hyper-V. Una dichiarazione ufficiale di supporto della virtualizzazione è disponibile nell'articolo Software server Microsoft e ambienti di virtualizzazione supportati (https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=126635).

Per eseguire Project Server 2010 in un ambiente Hyper-V, è necessario soddisfare i prerequisiti di Hyper-V e seguire i suggerimenti qui indicati e in Altre risorse più avanti in questo articolo.

Di seguito sono riportate alcune indicazioni per l'installazione di Project Server 2010 in un ambiente di Hyper-V.

  • Leggere i documenti illustrati in Altre risorse (più avanti in questo articolo) prima della distribuzione di Project Server 2010 e SharePoint Server 2010 in un ambiente di virtualizzazione.

  • I server virtuali Hyper-V devono soddisfare i requisiti del server fisico (ad esempio, CPU, memoria e I/O su disco) che verrà eseguito come guest Hyper-V. Analogamente a tutte le tecnologie virtuali, si verifica un overhead nel computer host di ogni macchina virtuale.

  • Non utilizzare la funzionalità snapshot di Hyper-V sui server virtuali connessi a Project Server 2010. Durante il processo snapshot infatti potrebbe venire meno la sincronizzazione dei servizi timer e delle applicazioni di ricerca, con conseguenti errori o incoerenze al termine dello snapshot.

  • Non utilizzare nel computer host Hyper-V un numero di CPU virtuali maggiore del numero di CPU fisiche. Sebbene Hyper-V consenta di allocare più CPU virtuali di quelle fisiche, questo causa problemi a livello di prestazioni perché il software hypervisor deve effettuare lo swapping dei contesti delle CPU.

  • Sfruttare le reti virtuali. Hyper-V consente di configurare i seguenti tipi di reti virtuali:

    • Privata: le macchine virtuali nella rete privata possono comunicare tra loro.

    • Interna: le macchine virtuali possono comunicare tra loro e con il computer host.

    • Esterna: le macchine virtuali possono comunicare tra loro, con il computer host e con i computer nella rete fisica.

    Poiché le reti private e le reti interne non utilizzano la scheda o il cavo di rete fisico, le comunicazioni sono più veloci e la congestione della rete è ridotta al minimo. È possibile sfruttare questo miglioramento delle prestazioni di rete creando una rete esterna per i server Web front-end e creando una rete interna o privata per l'applicazione e i server di database SQL Server.

Nella seguente tabella sono fornite informazioni importanti sulle risorse per Hyper-V, Project Server 2010, SharePoint Server 2010 e SQL Server 2008.

 

Titolo Descrizione URL

Centro risorse sulla virtualizzazione di SharePoint 2010

Vengono fornite informazioni su Hyper-V per conoscere la virtualizzazione, oltre ad articoli e modelli relativi alla pianificazione e alla distribuzione di Microsoft SharePoint Server 2010 in un ambiente virtuale.

https://technet.microsoft.com/it-it/sharepoint/ff602849.aspx

Guida sulle macchine virtuali di SharePoint 2010

Vengono fornite indicazioni utili per la pianificazione e l'implementazione di una soluzione di virtualizzazione server per il server Microsoft SharePoint Server 2010.

https://technet.microsoft.com/it-it/library/ff621103.aspx

Microsoft Assessment and Planning Toolkit (MAP)

Utilizzato per determinare se i server in uso possono essere virtualizzati.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=117991

Guida alla pianificazione e alla distribuzione di Hyper-V

Include informazioni sui limiti e sui requisiti hardware, sui sistemi operativi guest supportati e istruzioni per l'installazione degli strumenti relativi alla gestione e ai ruoli.

http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=124368

Guida dettagliata per nuovi utenti di Hyper-V

Fornisce una panoramica su come creare e configurare macchine virtuali in un ambiente Hyper-V.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=122588

Guida dettagliata di Hyper-V: test di Hyper-V e clustering di failover

Viene illustrato come rendere una macchina virtuale altamente disponibile creando un cluster semplice a due nodi.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=120666

Linee guida per l'ottimizzazione delle prestazioni di Windows Server 2008 R2

Vengono fornite informazioni dettagliate sull'ottimizzazione di Windows Server 2008 R2 con una sezione espressamente dedicata a Hyper-V.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=121171

Blog sulle prestazioni - Tutti gli argomenti

A cura di Tony Voellm, questo blog è dedicato alle prestazioni. Attualmente Tony Voellm è a capo di Hyper-V Performance Team. Di particolare interesse sono le quattro parti sui contatori delle prestazioni per Hyper-V.

Windows Server 2008 R2 TechCenter

Informazioni su Windows Server 2008 R2, inclusi documentazione, download e risorse di community

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=126642

Centro soluzioni di virtualizzazione

Informazioni su Hyper-V, Application Virtualization, Virtual Machine Manager e virtualizzazione su on Windows Server.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=126643

Pagina di destinazione di TechNet su Hyper-V

Collegamento diretto alla documentazione su Hyper-V disponibile in TechNet.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=126647

Pianificazione e architettura per Project Server 2010

Vengono fornite informazioni e indicazioni per la pianificazione dell'architettura di un'installazione di Project Server 2010.

https://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=92795

Project Server 2010 distribuito su qualsiasi configurazione di una macchina virtuale che non garantisce prossimità fisica diretta tra server app e il database non è un'architettura supportata o consigliata. Di conseguenza, qualsiasi servizio cloud IaaS che non prevede un’architettura dedicata non è consigliato. Considerando che l'architettura e la base di codici sono state modificate in modo rilevante in Project Server 2013 e 2016, queste versioni aggiornate sono supportate per i servizi cloud IaaS.

In qualsiasi scenario un server virtuale che esegue Project Server 2010 presenta gli stessi requisiti minimi fondamentali di un server fisico che esegue Project Server 2010. La virtualizzazione offre molti vantaggi, ma richiede comunque il rispetto dei requisiti e delle procedure consigliate esistenti per la distribuzione, la configurazione e la gestione di un ambiente Project Server 2010.

Mostra: