Pocedure consigliate per la manutenzione di Office 2010

Office 2010
 

Si applica a: Office 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2011-08-05

In questo articolo vengono illustrati i metodi che è possibile utilizzare per gestire e personalizzare un'installazione di Microsoft Office 2010.

I metodi disponibili in Office 2010 per personalizzare e gestire le installazioni di Office sono i seguenti:

  • File Config.xml   Il file Config.xml consente di configurare le attività di installazione. Se per personalizzare l'installazione si utilizza sia un file di personalizzazione dell'installazione, con estensione msp, che il file Config.xml, le impostazioni specificate in quest'ultimo avranno la precedenza su quelle incluse nel file MSP. Il file Config.xml può essere utilizzato ad esempio per:

    • Specificare il percorso del punto di installazione di rete.

    • Selezionare i prodotti da installare.

    • Personalizzare le opzioni di installazione, ad esempio la registrazione e il percorso del file di personalizzazione dell'installazione e degli aggiornamenti software.

    • Specificare le opzioni di installazione, ad esempio il nome dell'utente e della società.

    • Copiare l'origine di installazione locale nel computer dell'utente senza installare Office.

    • Aggiungere o rimuovere lingue dall'installazione.

  • Strumento di personalizzazione di Office   Lo Strumento di personalizzazione di Office fa parte del programma di installazione (Setup) ed è lo strumento principale da utilizzare per quasi tutte le personalizzazioni. Tale strumento salva le personalizzazioni in un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp), che viene applicato al momento dell'installazione o durante un'operazione in modalità manutenzione. Lo Strumento di personalizzazione di Office consente di personalizzare le aree seguenti:

    • Installazione. È possibile specificare il percorso di installazione predefinito e il nome dell'organizzazione predefinita, origini di installazione di rete aggiuntive, codice "Product Key", condizioni di licenza, livello di visualizzazione, versioni precedenti di Office da rimuovere, programmi personalizzati da eseguire durante l'installazione, impostazioni di sicurezza e proprietà del programma di installazione.

    • Caratteristiche. È possibile configurare le impostazioni dell'utente e specificare le caratteristiche di Office da installare.

    • Contenuto aggiuntivo. È possibile aggiungere o rimuovere file e voci del Registro di sistema, nonché configurare collegamenti.

    • Outlook. È possibile personalizzare il profilo di Outlook predefinito di un utente, specificare impostazioni di Exchange, aggiungere, modificare o rimuovere account, esportare impostazioni e specificare gruppi di invio/ricezione.

  • Opzioni della riga di comando del programma di installazione   Per eseguire operazioni di manutenzione, ripristino e disinstallazione è possibile utilizzare anche le opzioni della riga di comando di Setup.exe. Tali opzioni sono tuttavia limitate. Per configurare le proprietà del programma di installazione e altre personalizzazioni, è possibile utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office.

Contenuto dell'articolo:

Il file Config.xml non viene installato o memorizzato nella cache dei computer degli utenti, ma viene utilizzato esclusivamente durante l'esecuzione dell'installazione. Gli amministratori possono modificare il file Config.xml per personalizzare ulteriormente l'installazione. Per impostazione predefinita, il file Config.xml archiviato nella cartella del prodotto di base contiene le indicazioni necessarie al programma di installazione per installare il prodotto. Il file Config.xml disponibile nella cartella ProPlus.WW, ad esempio, installa Microsoft Office Professional Plus 2010.

Utilizzare /config nella riga di comando del programma di installazione per fare riferimento al percorso del file Config.xml file predefinito per un prodotto oppure a un file Config.xml personalizzato. Se si utilizza /config per un prodotto già installato, il comando indica al programma di installazione il prodotto da modificare. La sintassi del comando /config è la seguente:

/config [percorso]

Per eseguire Setup.exe con il comando /config, ad esempio, digitare:

\\server\condivisione\Office14 \setup.exe /config \\server\condivisione\Office14\ProPlus.WW\Config.xml

dove:

Office14 è la radice del punto di installazione di rete.

Il file Config.xml può essere utilizzato per le attività di post-installazione seguenti:

  • Operazioni in modalità manutenzione (aggiunta o rimozione di caratteristiche)

  • Ripristino

  • Rimozione

Contenuto della sezione:

Nella procedura seguente viene illustrato come modificare il file Config.xml per Office 2010 (in questo esempio, Office Professional Plus 2010).

Per modificare il file Config.xml
  1. In Esplora risorse accedere alla directory \\server\condivisione\Office_2010\ProfessionalPlus\ProPlusWW.

  2. Aprire il file Config.xml utilizzando un editor di testo, ad esempio il Blocco note. A tale scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sul file Config.xml, scegliere Apri con e quindi selezionare Blocco note.

  3. Modificare il file Config.xml e salvarlo al termine della personalizzazione. Nelle sezioni successive sono riportati alcuni esempi di personalizzazione del file Config.xml.

    Per configurare il livello visualizzazione in modo da disattivare l'interfaccia utente del programma di installazione, nascondere i messaggi di errore e le altre finestre di dialogo, nonché accettare le Condizioni di licenza software Microsoft, individuare nel file Config.xml la riga che contiene l'elemento Display.

    NotaNote
    Le condizioni di licenza sono denominate "Eula" nell'attributo AcceptEula dell'elemento Display.

    <!-- <Display Level="full" CompletionNotice="yes" SuppressModal="no" AcceptEula="no" /> -->

    Apportare le modifiche seguenti all'elemento Display:

    <Display Level="none" CompletionNotice="no" SuppressModal="yes" AcceptEula="yes" />

    Analogamente, se si desidera attivare la registrazione dettagliata e archiviare i file di registro nella cartella AppInst, individuare la riga del file Config.xml che contiene l'elemento Logging e apportare le modifiche seguenti:

    <Logging Type="verbose" Path="%temp%\Log\AppInst\Office2010" Template="Microsoft Office 2010 Professional Plus Setup(*).txt" />

    Per specificare la disinstallazione di una caratteristica, è possibile impostare l'elemento OptionState nel file Config.xml in modo da disinstallare la caratteristica nel computer dell'utente e impostare lo stesso stato anche per le caratteristiche figlio. Questo esempio si riferisce a Microsoft Access 2010. Per disinstallare Access 2010, individuare la riga che contiene l'elemento OptionState e apportare le modifiche seguenti, ricordando che viene fatta distinzione tra maiuscole e minuscole:

    <OptionState Id=”ACCESSFiles” State=”absent” Children=”force” />

    Per l'elemento OptionState del file Config.xml sono disponibili opzioni che consentono di specificare la modalità con cui devono essere gestite le singole caratteristiche del prodotto durante l'installazione. Il valore dell'attributo Id dell'elemento OptionState è indicato nel file Setup.xml disponibile nella cartella del prodotto da installare. Se ad esempio si installa Microsoft Office Professional Plus 2010, il file sarà ProPlus.WW\setup.xml. Per ulteriori informazioni sui valori dell'attributo Id di OptionState per le applicazioni installate con Office Professional Plus 2010, vedere Valori di ID per l'elemento OptionState del file Config.xml per Office 2010. Per ulteriori informazioni sul file Config.xml, vedere Config.xml file in Office 2010.

Se per la distribuzione di Office 2010 è necessario configurare stati delle caratteristiche diversi per più gruppi di utenti, è possibile utilizzare l'elemento OptionState del file Config.xml per specificare gli stati delle caratteristiche. A tale scopo, è possibile personalizzare il file Config.xml per il prodotto Office da distribuire, come illustrato nell'esempio seguente. L'esempio in questa sezione è applicabile solo a Microsoft Office Professional Plus 2010. Per utilizzare un prodotto Office 2010 diverso, specificare il valore di productID desiderato come valore di Configuration Product. Per Office Professional Plus 2010, ad esempio, è necessario utilizzare "ProPlus".

I valori di productID sono inclusi nel file Setup.xml, disponibile nella cartella del prodotto di base (ovvero la cartella nome_cartella_prodotto_base.WW, ad esempio ProPlus.WW) nel punto di installazione di rete. Il valore di [productID] nel file Setup.xml è uguale al valore dell'attributo Id dell'elemento Setup. Il file Setup.xml per Office Professional Plus 2010 contiene ad esempio la riga seguente con Setup Id="ProPlus", dove ProPlus è il valore di productID:

<Setup Id="ProPlus" Type="Product" ProductCode="{90140000-0011-0000-0000-0000000FF1CE}">

<Configuration Product="ProPlus">
<OptionState Id="ACCESSFiles" State="absent" Children="force" /> <!-- Access -->
<OptionState Id="EXCELFiles" State="local" Children="force" /> <!-- Excel -->
<OptionState Id="OUTLOOKFiles" State="local" Children="force" /> <!-- Outlook -->
<OptionState Id="PPTFiles" State="local" Children="force" /> <!-- PowerPoint -->
<OptionState Id="PubPrimary" State="absent" Children="force" /> <!-- Publisher -->
<OptionState Id="SHAREDFiles" State="local" Children="force" /> <!-- Office Shared Features -->
<OptionState Id="TOOLSFiles" State="local" Children="force" /> <!-- Office Tools -->
<OptionState Id="VisioPreviewerFiles" State="local" Children="force" /> <!-- Visio Viewer -->
<OptionState Id="WORDFiles" State="local" Children="force" /> <!-- Word -->
<OptionState Id="XDOCSFiles" State="absent" Children="force" /> <!-- InfoPath -->
</Configuration>

Gli amministratori possono utilizzare lo Strumento di personalizzazione di Office per modificare le installazioni esistenti. A tale scopo, utilizzare Esplora risorse per individuare (tramite Sfoglia) l'installazione di Office esistente che si desidera modificare e quindi eseguire Setup.exe /admin. È possibile scegliere se selezionare un file MSP esistente da aggiornare oppure creare un nuovo file MSP. È possibile salvare il file MSP nuovo o aggiornato in una directory personalizzata e quindi utilizzare una riga di comando di Windows Installer per installare la patch con estensione msp.

Contenuto della sezione:

Quando si utilizzano file MSP di personalizzazione è necessario tenere conto di alcuni importanti problemi correlati alla distribuzione di più lingue e della sequenza di applicazione delle patch con estensione msp.

Se nell'ambito delle personalizzazioni si distribuiscono lingue aggiuntive, è innanzitutto necessario copiare tutti i Language Pack per Office 2010 da distribuire nel punto di installazione di rete che contiene i file del prodotto Office, come nell'esempio seguente:

\\server\condivisione\Office14

L'elenco statico dei prodotti contenuti nell'origine di installazione viene generato esclusivamente durante la creazione iniziale di una patch di personalizzazione. Se in seguito si aggiungono ulteriori lingue all'origine di installazione, la patch di personalizzazione esistente non verrà aggiornata in modo da rispecchiare tali modifiche.

Se in Office 2010 si crea un file iniziale di personalizzazione dell'installazione (file MSP) al fine di personalizzare l'installazione (ad esempio per Microsoft Office Professional Plus 2010) e in seguito si decide di aggiungere altre lingue, è possibile utilizzare l'opzione Importa dello Strumento di personalizzazione di Office per applicare le modifiche relative alle lingue. In tale caso, è innanzitutto necessario aggiungere i Language Pack al punto di installazione di rete che contiene i file di origine del prodotto Office (Microsoft Office Professional Plus 2010, in questo esempio), quindi è necessario eseguire lo Strumento di personalizzazione di Office dalla radice del punto di installazione di rete e creare un nuovo file di personalizzazione dell'installazione per lo stesso prodotto e importare il file MSP di personalizzazione originale creato in precedenza per Office Professional Plus 2010. Per istruzioni, vedere Importare altre lingue in un'installazione esistente, in Importare un file di personalizzazione dell'installazione di Office 2010.

Per informazioni sui prodotti aggiornati da uno specifico file MSP di personalizzazione dell'installazione, vedere Determinare quali prodotti Office 2010 vengono aggiornati da un file MSP di personalizzazione dello Strumento di personalizzazione di Office

La cartella Updates viene utilizzata solo per le installazioni nuove o iniziali di Office 2010. Tale cartella può contenere solo versioni iniziali o di base dei file MSP di personalizzazione dello Strumento di personalizzazione di Office, oltre a Service Pack e hotfix in formato MSP.

ImportanteImportant
Nella cartella Updates per un'installazione iniziale è possibile inserire un solo file MSP di personalizzazione per ogni prodotto Office 2010 da installare. I restanti file MSP di personalizzazione del prodotto devono essere distribuiti al termine dell'installazione di Office. Nella cartella Updates è supportato un solo file di personalizzazione dell'installazione per prodotto.
Se si distribuisce un'installazione iniziale di Office 2010 e si desidera distribuire anche aggiornamenti software di Office 2010, ad esempio Service Pack e hotfix, il programma di installazione può applicare gli aggiornamenti del prodotto durante il processo di installazione. È possibile includere gli aggiornamenti del prodotto Office 2010 nella cartella Updates. In scenari come questi, ovvero quando la cartella Updates contiene sia un file MSP di personalizzazione dell'installazione che aggiornamenti del prodotto, durante l'installazione iniziale viene applicato solo il file MSP di personalizzazione dell'installazione, mentre gli aggiornamenti del prodotto vengono applicati dopo il completamento dell'installazione.

Per le installazioni iniziali, anziché inserire il file MSP di personalizzazione dell'installazione nella cartella Updates è possibile utilizzare l'opzione /adminfile della riga di comando del programma di installazione per specificare il percorso completo del file MSP di personalizzazione dell'installazione. Digitare ad esempio:

setup.exe /adminfile \\server\condivisione\modifiche\personalizza.msp

In alternativa, per le installazioni iniziali è possibile utilizzare l'elemento SetupUpdates del file Config.xml, come illustrato nell'esempio seguente:

<SetupUpdates CheckForSUpdates="Yes" SUpdateLocation= "<percorso1>;<percorso2>" />

dove:

  • CheckForSUpdates="Yes" indica che il programma di installazione utilizza l'elenco di percorsi in SUpdateLocation per trovare i file di personalizzazione dell'installazione.

  • SUpdateLocation elenca i percorsi completi delle cartelle che contengono i file di personalizzazione dell'installazione, separate da punti e virgola. Si noti che non è possibile utilizzare le variabili di ambiente nei percorsi. Se un percorso contiene una variabile di ambiente, il programma di installazione ignorerà i file di aggiornamento disponibili in tale percorso.

Per ulteriori informazioni sull'elemento SetupUpdates, vedere Config.xml file in Office 2010.

Ogni volta che si salva un file MSP di personalizzazione nello Strumento di personalizzazione di Office, lo strumento aggiorna il numero di sequenza della patch del file di personalizzazione con la data e il timestamp correnti del computer, quindi genera un nuovo identificatore univoco globale (GUID) per la patch. Dopo l'installazione iniziale, i file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office vengono applicati cronologicamente in base al timestamp.

Per illustrare la sequenza di applicazione, si supponga di aver creato i seguenti file MSP di manutenzione con lo Strumento di personalizzazione di Office:

  1. Un file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office denominato "uninstall-access.msp", in cui il valore di Microsoft Access viene impostato su Escludi dall'installazione. Poiché tale file viene salvato per primo, ha un numero di sequenza della patch inferiore e valori di data e timestamp anteriori a quelli degli altri file MSP di personalizzazione dello Strumento di personalizzazione di Office creati successivamente. Tale file MSP viene applicato per primo e nei computer degli utenti la caratteristica Microsoft Access viene impostata su Escludi dall'installazione.

  2. Un file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office denominato "install-access.msp", in cui il valore di Microsoft Access viene impostato su Esecuzione completa dal computer locale. Tale file viene salvato per ultimo, pertanto ha un numero di sequenza della patch superiore e valori di data e timestamp successivi. Tale file MSP viene applicato dopo il primo file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office, "uninstall-access.msp", pertanto nei computer degli utenti la caratteristica Microsoft Access viene impostata su Esecuzione completa dal computer locale.

Il timestamp del file MSP di personalizzazione è indicato dal valore di SummaryInfo nel titolo della patch. Per trovare informazioni sulla sequenza delle patch in un file di personalizzazione di Office 2010, è possibile utilizzare lo script Microsoft Visual Basic (con estensione vbs) di esempio riportato in questa sezione per visualizzare le informazioni del timestamp. Il timestamp rappresenta il tempo in formato UTC, ovvero: AAAA.MMGG.hhmm.sssss. Per informazioni su UTC, vedere Funzione GetSystemTime (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=127840&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) nel sito Web MSDN.

Per eseguire lo script, utilizzare Microsoft Windows Script Host (WSH), un host di scripting indipendente dal linguaggio per motori di script compatibili con Windows Script. WSH consente di eseguire script sia dal desktop di Windows che dal prompt dei comandi:

  • Per l'esecuzione degli script da Windows, in WScript.exe è disponibile una finestra di dialogo basata su Windows per l'impostazione delle proprietà degli script.

  • Per l'esecuzione degli script da un prompt dei comandi, in CScript.exe sono disponibili opzioni della riga di comando per l'impostazione delle proprietà degli script.

WSH fornisce inoltre il supporto del trascinamento della selezione per gli script. Ciò significa che è possibile trascinare file in uno script WSH. I nomi dei file vengono convertiti in argomenti nella riga di comando. Per ulteriori informazioni su WSH, vedere le risorse seguenti nel sito Web MSDN:

Per salvare lo script di esempio aprire un editor di testo, come il Blocco note, quindi copiare e incollare in un file il codice di script riportato in questa sezione. Salvare il file di script come PatchSequenceInfo.vbs. Lo script può essere archiviato in qualsiasi percorso del computer in uso.

' Utility to show the patch sequence information of a patch
' For use with Windows Scripting Host, CScript.exe or WScript.exe
' Copyright (c) 2010, Microsoft Corporation. All rights reserved.

Const MSIOPENDATABASEMODE_PATCHFILE = 32

If Not wscript.arguments.count = 1 Then 
    Wscript.Echo "Patch Sequence Number" & _
        vbNewLine & "You must supply the location of the Office customization patch " & _
        vbNewLine & _
        vbNewLine & "Copyright (c) 2010, Microsoft Corporation.  All rights reserved."
    Wscript.Quit 1
End If

sMsiPatchSequence = "PatchFamily" & Space(22) & "Sequence" & vbCrLf
Set Msi = CreateObject("WindowsInstaller.Installer")
On Error Resume Next
Set MspDb = Msi.OpenDatabase(wscript.arguments(0),MSIOPENDATABASEMODE_PATCHFILE)
Set qView = MspDb.OpenView("SELECT `PatchFamily`,`Sequence` FROM MsiPatchSequence")
If Not Err = 0 Then
    Wscript.Echo "Failed to read from .msp file: " & WScript.Arguments(0)
    Wscript.Quit 1
End If
On Error Goto 0
qView.Execute : Set Record = qView.Fetch()
If Not Record Is Nothing Then
    Do Until Record Is Nothing
        sMsiPatchSequence = sMsiPatchSequence & Record.StringData(1) & _
            Space(Abs(33 - Len(Record.StringData(1)))) & Record.StringData(2) & vbCrLf
        Set Record = qView.Fetch()
    Loop
End If

wscript.echo sMsiPatchSequence

Per eseguire lo script PatchSequenceInfo.vbs
  1. In Esplora risorse aprire la cartella che contiene il file PatchSequenceInfo.vbs.

  2. Per eseguire lo script, trascinare il file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office 2010 che si desidera utilizzare sopra lo script PatchSequenceInfo.vbs visualizzato nella finestra di Esplora risorse.

    -oppure-

  3. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e quindi digitare cmd.

  4. Nella finestra del prompt dei comandi digitare:

    cscript <percorso script> \PatchSequenceInfo.vbs <percorso e nome del file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office>

    -oppure-

    wscript <percorso script> \PatchSequenceInfo.vbs <percorso e nome del file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office>

    Se si esegue lo script tramite Cscript, l'output verrà visualizzato nella finestra del prompt dei comandi. Se si esegue lo script tramite Wscript, verrà visualizzata una finestra di messaggio con l'output.

Per determinare quali prodotti Office 2010 vengono installati nei computer che eseguono Windows 7 e Windows Vista, utilizzare Programmi e funzionalità nel Pannello di controllo prima di modificare le opzioni per i prodotti Office installati. Quando in seguito si esegue lo Strumento di personalizzazione di Office per modificare un'installazione di Office esistente, nell'elenco dei prodotti visualizzato nella finestra di dialogo Selezionare un prodotto Microsoft Office sarà necessario selezionare lo stesso prodotto Office installato nei computer client.

Si supponga ad esempio che nei computer client sia installato il prodotto Office Professional 2010 è che sia necessario modificare la configurazione delle impostazioni per i profili di Microsoft Outlook 2010. Quando si esegue lo Strumento di personalizzazione di Office per modificare il file MSP di personalizzazione, è necessario selezionare il prodotto Office Professional 2010 (ovvero il prodotto Office installato) nell'elenco della finestra di dialogo Selezionare un prodotto Microsoft Office, dopodiché è possibile apportare le modifiche alla configurazione. Se non si seleziona il prodotto specifico installato nei computer client, è possibile che la patch con estensione msp aggiornata non venga installata e che venga visualizzato un messaggio di errore simile al seguente:

"Impossibile installare la patch di aggiornamento perché il programma da aggiornare manca oppure la patch è progettata per aggiornare una versione differente di tale programma. Assicurarsi che il programma da aggiornare sia disponibile nel computer in uso e che la versione della patch di aggiornamento sia corretta."

Nell'esempio seguente viene illustrato come modificare un file MSP esistente, presupponendo che Office Professional 2010 sia già installato.

Per modificare un file MSP
  1. Dalla radice del punto di installazione di rete eseguire la riga di comando seguente per avviare lo Strumento di personalizzazione di Office: \\server\condivisione\setup.exe /admin.

  2. Nella finestra di dialogo Selezione prodotto fare clic su Apri file di configurazione dell'installazione esistente e quindi fare clic su OK. In alternativa, fare clic su Crea nuovo file di configurazione dell'installazione per il prodotto seguente per creare una nuova patch di manutenzione dello Strumento di personalizzazione di Office.

  3. Nella finestra di dialogo Apri selezionare il file di personalizzazione MSP che si desidera modificare e quindi fare clic su Apri.

  4. Nel riquadro sinistro della finestra dello Strumento di personalizzazione di Office selezionare un'area di personalizzazione e configurare le opzioni disponibili nel riquadro destro. Se ad esempio si desidera rimuovere Access 2010 dall'installazione, selezionare Impostare lo stato di installazione delle caratteristiche nel riquadro sinistro. Nel riquadro destro espandere Microsoft Office e modificare l'opzione di installazione per Microsoft Access in Escludi dall'installazione.

  5. Al termine della personalizzazione scegliere Salva con nome dal menu File.

  6. Specificare un nome di file univoco con estensione msp e quindi fare clic su Salva.

    È possibile salvare il file MSP in una cartella personalizzata. Il file può essere ad esempio salvato con il nome NoAccess.msp in una sottocartella di \\server\condivisione\Office_2010\ProPlus\Patches.

Per informazioni dettagliate sullo Strumento di personalizzazione di Office, vedere Office Customization Tool in Office 2010.

Le personalizzazioni eseguite tramite lo Strumento di personalizzazione di Office vengono salvate in un file di personalizzazione dell'installazione (con estensione msp) in formato XML (Extensible Markup Language). In questa sezione è riportato uno script Microsoft Visual Basic di esempio (con estensione vbs), che può essere utilizzato dagli amministratori per determinare quali prodotti vengono aggiornati da uno specifico file di personalizzazione MSP dello Strumento di personalizzazione di Office.

Per eseguire lo script con estensione vbs, utilizzare Microsoft Windows Script Host (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=100317&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) dal desktop di Windows, tramite WScript.exe, dal prompt dei comandi, tramite CScript.exe, oppure trascinando i file di patch con estensione msp dello Strumento di personalizzazione di Office sopra lo script con estensione vbs.

Per salvare lo script di esempio aprire un editor di testo, come il Blocco note, quindi copiare e incollare in un file il codice di script riportato in questa sezione. Salvare il file di script come OctPatchTargets.vbs. Lo script può essere archiviato in qualsiasi percorso del computer in uso.

' Utility to list patch target information of an Office customization patch 
' For use with Windows Scripting Host, CScript.exe or WScript.exe
' Copyright (c) 2010, Microsoft Corporation. All rights reserved.

Const MSIOPENDATABASEMODE_PATCHFILE = 32
Const PID_TEMPLATE                  =  7
Const MSIREADSTREAMBYTES            =  1

If Not wscript.arguments.count = 1 Then 
    Wscript.Echo "Office OCT Patch Targets utility" & _
        vbNewLine & " You must supply the location of the Office customization patch " & _
        vbNewLine & _
        vbNewLine & "Copyright (c) 2010, Microsoft Corporation.  All rights reserved."
    Wscript.Quit 1
End If

Set Msi = CreateObject("WindowsInstaller.Installer")
Set XmlDoc = CreateObject("Microsoft.XMLDOM")
sOutput = "ProducCode                              Product" & vbCrLf

On Error Resume Next
Set MspDb = Msi.OpenDatabase(WScript.Arguments(0),MSIOPENDATABASEMODE_PATCHFILE)
Set View = MspDb.OpenView("SELECT * FROM _Streams WHERE `Name`='metadata' ")
If Not Err = 0 Then
    Wscript.Echo "Failed to read from OCT .msp file: " & WScript.Arguments(0)
    Wscript.Quit 1
End If
On Error Goto 0
View.Execute
Set Record = View.Fetch
If Not Record Is Nothing Then 
    XmlDoc.LoadXml(Record.ReadStream(2, Record.DataSize(2), MSIREADSTREAMBYTES))
    Set Elements = XmlDoc.GetElementsByTagName("Property")
    arrMspTargets = Split(MspDb.SummaryInformation.Property(PID_TEMPLATE),";")
    For Each sTarget in arrMspTargets
        For Each Element in Elements
            If Element.getAttribute("value") = sTarget Then
                sOutput = sOutput & sTarget & vbTab & _
                    Element.parentNode.parentNode.attributes(0).value & vbCrLf
            End If
        Next
    Next
End If

WScript.Echo sOutput

Per eseguire lo script OctPatchTargets.vbs
  1. In Esplora risorse aprire la cartella che contiene il file OctPatchTargets.vbs.

  2. Per eseguire lo script, trascinare la patch con estensione msp dello Strumento di personalizzazione di Office 2010 che si desidera utilizzare sopra lo script OctPatchTargets.vbs visualizzato nella finestra di Esplora risorse.

    -oppure-

  3. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui e quindi digitare cmd.

  4. Nella finestra del prompt dei comandi digitare:

    cscript <percorso script>\ OctPatchTargets.vbs <percorso e nome del file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office>

    -oppure-

    wscript <percorso script>\ OctPatchTargets.vbs <percorso e nome del file MSP dello Strumento di personalizzazione di Office>

    Se si esegue lo script tramite Cscript, l'output verrà visualizzato nella finestra del prompt dei comandi. Se si esegue lo script tramite Wscript, verrà visualizzata una finestra di messaggio con l'output.

I file MSP di personalizzazione dell'installazione generati dallo Strumento di personalizzazione di Office per le attività di manutenzione (creati dopo l'installazione iniziale di Office 2010) sono pacchetti di patch di Windows Installer (file con estensione msp) che è possibile applicare ai computer degli utenti, come se si trattasse di aggiornamenti software. L'installazione di Office viene modificata in base alle personalizzazioni specificate nel file MSP.

Per applicare i file di personalizzazione dell'installazione per le attività di manutenzione, gli utenti possono fare doppio clic sul file MSP oppure eseguire Msiexec.exe con l'opzione della riga di comando /p, come illustrato nell'esempio seguente:

msiexec.exe /p \\server\condivisione\personalizza.msp

dove:

  • /p applica una patch.

  • \\server\condivisione indica il percorso della cartella condivisa che contiene il file MSP.

Per informazioni su Windows Installer, vedere le risorse seguenti nel sito Web MSDN:

Gli amministratori possono eseguire il programma di installazione in modalità manutenzione (MMode) eseguendo una delle operazioni seguenti:

  • Eseguire Setup.exe dall'origine di installazione originale.

  • Eseguire Setup.exe dalla cartella radice installata per tutti i file specifici dell'installazione, come mostrato nell'esempio seguente:

    "%commonprogramfiles%\Microsoft Shared\Office14\Office Setup Controller"

Contenuto della sezione:

È possibile eseguire Setup.exe dall'origine di installazione originale. Il programma di installazione può trovarsi in una condivisione contenente un prodotto singolo, un prodotto multilingue o più prodotti. Prima di visualizzare un'interfaccia utente, il programma di installazione ricerca i vari prodotti presenti nella condivisione. Se trova più prodotti, viene visualizzata la finestra di dialogo Selezionare un prodotto Microsoft Office, in cui è possibile selezionare un prodotto.

Per eseguire il programma di installazione utilizzare il comando seguente, indicando il percorso dell'origine di installazione originale: \\server\condivisione\\Office14\setup.exe.

Sono disponibili le opzioni di manutenzione seguenti:

  • Aggiungi/Rimuovi caratteristiche. Se si seleziona questa opzione, viene visualizzata una finestra contenente le schede Lingua e Opzioni di installazione, che consentono di modificare gli stati delle opzioni e la lingua predefinita (se sono installate più lingue). Nella scheda Lingua sono indicate tutte le lingue installate, specificate dalle caselle di controllo selezionate. Osservando le caselle di controllo non selezionate, è inoltre possibile determinare le altre lingue disponibili per il prodotto ma che non sono state installate. Se si selezionano le opzioni desiderate e si fa clic su Continua, le modifiche verranno applicate all'installazione.

  • Ripristina. Questa opzione avvia la reinstallazione del prodotto, che include la verifica, e se necessario il ripristino, dell'origine di installazione locale. Vengono visualizzati solo un indicatore di stato e un avviso di completamento.

  • Rimuovi. Se si seleziona questa opzione, viene visualizzata una finestra di dialogo che chiede di confermare la rimozione del prodotto. Se si seleziona il prodotto viene completamente rimosso, insieme a tutti i Language Pack associati.

È possibile utilizzare le opzioni della riga di comando di Setup.exe per eseguire le attività di manutenzione seguenti:

Per eseguire Setup.exe in modalità manutenzione al fine di modificare un'installazione di Office esistente, è possibile utilizzare l'opzione della riga di comando /modify, che utilizza la sintassi seguente:

/modify [ProductID]

dove:

[ProductID] è il valore corrispondente al prodotto che si desidera modificare. Come menzionato in precedenza, i valori di ProductID sono specificati nel file Setup.xml, disponibile nella cartella del prodotto di base (nome_cartella_prodotto_base.WW, ad esempio ProPlus.WW), nel punto di installazione di rete. Nel file Setup.xml [ProductID] corrisponde al valore dell'attributo Id dell'elemento Setup.

Nell'esempio seguente viene illustrato come modificare un'installazione tramite il comando /modify. Office14 è la radice del punto di installazione di rete:

\\ server\condivisione \Office14\setup.exe /modify ProPlus

Per eseguire Setup.exe al fine di ripristinare un prodotto Office installato, utilizzare l'opzione della riga di comando /repair, che utilizza la sintassi seguente:

/repair [ProductID]

dove:

[ProductID] è il valore corrispondente al prodotto che si desidera modificare. Cercare il valore di [ProductID] nel file Setup.xml per il prodotto.

Nell'esempio seguente viene illustrato come utilizzare il comando /repair per ripristinare un'installazione di Office Professional Plus 2010. Office14 è la radice del punto di installazione di rete:

\\ server\condivisione \Office14\setup.exe /repair ProPlus

Nelle distribuzioni aziendali è consigliabile eseguire operazioni di ripristino e disinstallazione invisibili all'utente, per evitare di richiedere agli utenti di immettere informazioni ed evitare che il processo di ripristino o disinstallazione debba attendere l'intervento dell'utente, anche mentre i file sono in uso.

Per configurare il ripristino invisibile all'utente di un prodotto Office 2010, che non richiede l'intervento dell'utente, è necessario modificare il file Config.xml per il prodotto e impostare l'attributo Level dell'elemento Display su "none" (Display Level="none"), quindi salvare il file Config.xml con il nome SilentRepairConfig.xml, come mostrato nella procedura seguente.

Per specificare le opzioni di un'installazione invisibile all'utente in Config.xml
  1. Utilizzando un editor di testo, ad esempio Blocco note, aprire il file Config.xml per il prodotto da ripristinare.

  2. Individuare la riga che contiene l'elemento Display, come illustrato nell'esempio seguente:

    <!-- <Display Level="full" CompletionNotice="yes" SuppressModal="no" AcceptEula="no" /> -->

  3. Modificare la voce dell'elemento Display con le opzioni di installazione invisibile all'utente che si desidera utilizzare. Utilizzare ad esempio la sintassi seguente:

    <Display Level="none" CompletionNotice="no" SuppressModal="yes" AcceptEula="yes" />

  4. Salvare il file Config.xml con il nome SilentRepairConfig.xml.

Per ripristinare ad esempio Office Professional Plus 2010, dopo avere modificato il file Config.xml specificando le opzioni per l'installazione invisibile all'utente, utilizzare il comando seguente, in cui \\server\condivisione\Office14\ProPlus è il percorso dei file di origine di Office Professional Plus 2010 e <percorsoConfigRipristinoInvisibileAUtente.xml> è il percorso del file Config.xml modificato per Office Professional Plus:

\\server\condivisione\Office14\ProPlus \setup.exe /repair ProPlus /config <percorsoConfigRipristinoInvisibileAUtente.xml>\SilentRepairConfig.xml

Per eseguire Setup.exe al fine di rimuovere dal computer dell'utente un prodotto Office specificato, utilizzare l'opzione della riga di comando /uninstall, che utilizza la sintassi seguente:

/uninstall [ProductID]

dove:

[ProductID] è il valore corrispondente al prodotto che si desidera modificare. Cercare il valore di [ProductID] nel file Setup.xml per il prodotto.

Nell'esempio seguente viene illustrato come utilizzare il comando /uninstall per rimuovere un'installazione di Office Professional Plus 2010. Office14 è la radice punto di installazione di rete:

\\ server\condivisione \Office14\setup.exe /uninstall ProPlus

Nelle distribuzioni aziendali è consigliabile eseguire una disinstallazione invisibile all'utente. Per disinstallare un prodotto Office 2010 in modo invisibile all'utente, senza richiedere l'intervento dell'utente, è necessario modificare il file Config.xml per il prodotto che si desidera disinstallare e impostare l'attributo Level dell'elemento Display su "none" (Display Level="none"), quindi salvare il file Config.xml con il nome UninstallConfig.xml.

Per disinstallare Microsoft Visio Professional 2010, ad esempio, dopo avere modificato il file Config.xml impostando le opzioni per la disinstallazione invisibile all'utente, utilizzare il comando seguente, dove \\server\condivisione\Office14\VisPro è il percorso dei file di origine di Visio Professional, e <percorsoConfigDisinstallazione.xml> è il percorso del file Config.xml modificato per Visio Professional:

\\server\condivisione\Office14\VisPro \setup.exe /uninstall VisPro /config <percorsoConfigDisinstallazione.xml>\UninstallConfig.xml

Per ulteriori informazioni sui comandi di Setup.exe, vedere Setup command-line options for Office 2010.

Mostra: