Configurazioni delle partizioni del disco consigliate per sistemi basati su BIOS

Pubblicato: ottobre 2009

Aggiornamento: luglio 2010

Si applica a: Windows 7, Windows Server 2008 R2

In questo argomento sono incluse le configurazioni delle partizioni del disco consigliate per computer basati su BIOS.

Per informazioni sulle configurazioni delle partizioni del disco per computer basati su UEFI, vedere Configurazioni delle partizioni del disco consigliate per sistemi basati su UEFI.

In questo argomento viene inoltre descritta la configurazione predefinita e sono inclusi alcuni esempi di configurazioni che utilizzano partizioni di ripristino, più di quattro partizioni e una singola partizione. Le altre configurazioni sono supportate se soddisfano i requisiti descritti nell'argomento Informazioni sulle partizioni del disco.

Per creare tali strutture di partizioni utilizzando Windows® System Image Manager, vedere Creare partizioni del disco rigido per sistemi basati su BIOS con Windows System Image Manager.

Per una distribuzione basata su immagine, utilizzare lo strumento DiskPart per creare le strutture di partizioni nei computer di destinazione. Per istruzioni, vedere Applicare immagini mediante ImageX.

Configurazione predefinita

Nelle nuove installazioni, per impostazione predefinita, Installazione di Windows crea una partizione di sistema e una partizione di Windows.

Diagramma della struttura di partizione BIOS predefinita

La struttura delle partizioni è illustrata nella tabella seguente:

 

Descrizione ID partizione Dimensioni Tipo di partizione Attiva Formato Lettera unità

Partizione di sistema

1

300 MB

Primaria

true

NTFS

S

Windows

2

Resto del disco

Primaria

NTFS

W

noteNota
In questo esempio, alla partizione Windows viene assegnata la lettera "W" per evitare conflitti tra lettere di unità. Una volta riavviato il computer, al disco rigido primario verrà automaticamente riassegnata la lettera "C".

Queste partizioni del disco vengono create automaticamente da Installazione di Windows nei casi seguenti:

  • Nel computer non è presente alcuna partizione di sistema.

  • Il computer non contiene già tre partizioni esistenti.

  • È disponibile spazio sufficiente per le partizioni.

Quando si aggiorna Windows da una versione precedente il programma di installazione non modifica la disposizione delle partizioni.

Il codice seguente è uno script per lo strumento DiskPart che consente di creare la struttura di partizioni predefinita, da utilizzare in distribuzioni basate su immagine:

select disk 0
clean
create partition primary size=300
format quick fs=ntfs label="System"
assign letter="S"
create partition primary
format quick fs=ntfs label="Windows"
assign letter="W"
exit

Ripristino di sistema

Prendere in considerazione l'opportunità di installare strumenti come Ambiente ripristino Windows nella partizione di sistema o in una partizione di ripristino distinta per consentire agli utenti finali di ripristinare o reinstallare Windows senza eliminare gli strumenti di ripristino.

Al termine dell'installazione, è possibile configurare Windows Boot Manager per avviare uno strumento di ripristino nei casi in cui non è possibile avviare Windows.

Per configurare una partizione di ripristino distinta, identificare la partizione di ripristino come partizione di utilità impostando il tipo di partizione nei modi seguenti:

  • In Windows System Image Manager impostare: Microsoft-Windows-Setup\DiskConfiguration\Disk\ModifyPartition\TypeID su 0x27.

  • INello strumento DiskPart dopo aver creato e formattato la partizione, utilizzare il comando set id=27.

È consigliabile creare le partizioni di utilità e di ripristino all'inizio dell'unità. Le partizioni di ripristino non vengono visualizzate in Esplora risorse.

Nell'esempio seguente la configurazione include una partizione di ripristino primaria, una partizione di sistema primaria e una partizione di Windows primaria.

Diagramma delle partizioni BIOS inclusa quella di Ripristino

Nella tabella seguente vengono indicate le impostazioni da utilizzare in Windows System Image Manager nell'impostazione Microsoft-Windows-Setup\DiskConfiguration\Disk per impostare questa configurazione di esempio.

 

Descrizione Create Partition: Order Create Partition: Extend Create Partition: Size Create Partition: Type Modify Partition: Order Modify Partition: PartitionID Modify Partition: Active Modify Partition: Format Modify Partition: Label Modify Partition: Letter Modify Partition: TypeID

Strumenti di ripristino, ad esempio Ambiente ripristino Windows

1

Dimensione dell'immagine di ripristino Windows personalizzata

Primaria

1

1

NTFS

Ripristino

R

0x27

Partizione di sistema

2

300

Primaria

2

2

true

NTFS

Sistema

S

Windows

3

true

Primaria

3

3

NTFS

Windows

W

noteNota
In questo esempio, alla partizione Windows viene assegnata la lettera "W" per evitare conflitti tra lettere di unità. Una volta riavviato il computer, al disco rigido primario verrà automaticamente riassegnata la lettera "C".

Per una distribuzione basata su immagine, creare una struttura di partizioni identica nel computer di destinazione. Il codice seguente è uno script per lo strumento DiskPart che consente di creare la struttura delle partizioni di esempio:

select disk 0
clean
create partition primary size=3000
format quick fs=ntfs label="Recovery"
assign letter="R"
set id=27
create partition primary size=300
format quick fs=ntfs label="System"
assign letter="S"
active
create partition primary
format quick fs=ntfs label="Windows"
assign letter="W"
exit

Utilizzare più di quattro partizioni

Nei sistemi basati su BIOS ogni unità disco rigido può includere fino a quattro partizioni primarie oppure fino a tre partizioni primarie e una partizione estesa, che può essere suddivisa in più partizioni logiche.

noteNota
  • Alla partizione estesa non viene assegnato alcun ID e non è necessario modificarla in alcun modo.

  • La partizione di Windows deve essere assegnata a una partizione logica.

  • Per creare una partizione logica che utilizza la parte restante della partizione estesa tramite Windows System Image Manager, creare innanzitutto una partizione con una dimensione fissa iniziale (CreatePartition: Size=100, CreatePartition: Extend=false) e quindi modificarla tramite ModifyPartition: Extend=true.

Nel diagramma seguente sono incluse tre partizioni primarie, Recovery, Utility2 e una partizione di sistema, e una partizione estesa. La partizione estesa include partizioni logiche (Windows e Logical2).

Diagramma di un disco BIOS con partizioni logiche

Nella tabella seguente vengono indicate le impostazioni da utilizzare in Windows System Image Manager in Microsoft-Windows-Setup\DiskConfiguration\Disk per impostare questa configurazione di esempio.

 

Descrizione Create Partition: Order Create Partition: Extend Create Partition: Size Create Partition: Type Modify Partition: Order Modify Partition: PartitionID Modify Partition: Active Modify Partition: Extend Modify Partition: Format Modify Partition: Label Modify Partition: Letter Modify Partition: TypeID

Recovery

1

Dimensione dell'immagine di ripristino Windows personalizzata

Primaria

1

1

NTFS

Ripristino

R

0x27

Utility2

2

250

Primaria

2

2

NTFS

Utility2

U

0x27

Partizione di sistema

3

100

Primaria

3

3

true

NTFS

Sistema

Partizione estesa

4

true

Estesa

Windows

5

15000

Logica

4

4

NTFS

Windows

W

Logical2

6

100

Logica

5

5

true

NTFS

Logical2

L

noteNota
In questo esempio, alla partizione Windows viene assegnata la lettera "W" per evitare conflitti tra lettere di unità. Una volta riavviato il computer, al disco rigido primario verrà automaticamente riassegnata la lettera "C".

Per una distribuzione basata su immagine, è necessario creare una struttura delle partizioni identica nel computer di destinazione. Il codice seguente è uno script per lo strumento DiskPart che consente di creare la struttura delle partizioni di esempio:

select disk 0
clean
create partition primary size=3000
format quick fs=ntfs label="Recovery"
assign letter="R"
set id=27
create partition primary size=250
format quick fs=ntfs label="Utility2"
assign letter="U"
set id=27
create partition primary size=100
format quick fs=ntfs label="System"
assign letter="S"
active
create partition extended
create partition logical
format quick fs=ntfs label="Windows"
assign letter="W"
create partition logical
format quick fs=ntfs label="Logical2"
assign letter="L"
exit

Utilizzare una singola partizione

È possibile installare Windows in un'unità con un'unica partizione.

ImportantImportante
Senza una partizione di sistema distinta, alcuni strumenti potrebbero non essere disponibili, ad esempio Crittografia unità Windows® BitLocker™. Per ulteriori informazioni, vedere Informazioni sulle partizioni del disco.

Nella tabella seguente vengono indicate le impostazioni da utilizzare in Windows System Image Manager nell'impostazione Microsoft-Windows-Setup\DiskConfiguration\Disk per impostare questa configurazione di esempio.

 

Descrizione Create Partition: Order Create Partition: Extend Create Partition: Type Modify Partition: Order Modify Partition: PartitionID Modify Partition: Active Modify Partition: Format Modify Partition: Label Modify Partition: Letter Modify Partition: TypeID

Windows

1

true

Primaria

1

1

true

NTFS

Windows

C

Per una distribuzione basata su immagine, è necessario creare una struttura delle partizioni identica nel computer di destinazione. Il codice seguente è uno script per lo strumento DiskPart che consente di creare la struttura delle partizioni di esempio:

select disk 0
clean
create partition primary
format quick fs=ntfs label="Windows"
assign letter="C"
exit

Unità che non vengono visualizzate in Esplora risorse.

Per impostazione predefinita, la partizione di sistema e le partizioni di utilità non vengono visualizzate in Esplora risorse. Per confermare che tali partizioni esistano nel computer di destinazione, attenersi a quanto segue:

  1. Fare clic sul pulsante Start, fare clic con il pulsante destro del mouse su Computer e quindi scegliere Gestione. Viene visualizzato il pannello di controllo Gestione computer.

  2. Fare clic su Gestione disco. Viene visualizzato l'elenco dei dischi e delle partizioni disponibili.

  3. Nell'elenco delle partizioni, confermare che il le partizioni di sistema e di utilità siano presenti e che non siano state assegnate loro lettere di unità.

Vedere anche

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra: