Spostare raccolte siti tra database (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2011-03-22

In alcuni casi può essere necessario spostare una o più raccolte siti in un database del contenuto diverso. Ciò può accadere ad esempio se una raccolta siti si espande eccessivamente rispetto al database del contenuto in cui risiede, richiedendo lo spostamento in un database del contenuto di dimensioni maggiori. In Windows SharePoint Services 3.0 questo processo è noto come divisione di un database del contenuto a causa del nome del comando Stsadm utilizzato per eseguire la procedura. In Microsoft SharePoint Foundation 2010 è più appropriato considerare tale procedura come lo spostamento della raccolta siti in un database più grande.

Se invece le raccolte siti non raggiungono la capacità prevista, può essere utile combinarle in un unico database del contenuto. In Windows SharePoint Services 3.0 questo processo è noto come unione dei database del contenuto. Durante tale processo in realtà non viene unito alcun database e le raccolte siti vengono spostate e consolidate in un nuovo database.

In questo articolo viene illustrato come effettuare la preparazione e spostare raccolte siti tra database del contenuto.

È possibile spostare raccolte siti da un database del contenuto all'altro tramite lo strumento da riga di comando Stsadm oppure i comandi di Windows PowerShell 2,0. Per questa attività non è disponibile alcuna interfaccia utente grafica.

SuggerimentoTip
È inoltre possibile spostare raccolte siti utilizzando procedure di backup e ripristino. Per informazioni, vedere Back up a site collection (SharePoint Foundation 2010) e Restore a site collection (SharePoint Foundation 2010).

Per poter eseguire le procedure illustrate in questo articolo, verificare che l'account utente disponga dell'accesso a uno dei server in cui è in esecuzione Windows PowerShell 2,0 e che sia membro dei gruppi seguenti:

  • Ruolo predefinito del database db_owner e ruolo SharePoint_Shell_Access nel database del contenuto di origine di SQL Server, nel database del contenuto di amministrazione, nel database del contenuto di destinazione e nel database di configurazione.

  • Gruppo WSS_ADMIN_WPG nel computer locale.

Per un corretto funzionamento di tali procedure, devono essere soddisfatte le condizioni seguenti:

  • Il database del contenuto di destinazione deve già esistere.

  • Il database del contenuto di origine e quello di destinazione devono trovarsi nella stessa istanza di SQL Server.

  • Il database del contenuto di origine e quello di destinazione devono essere collegati alla stessa applicazione Web. Per ulteriori informazioni su come aggiungere un database del contenuto a un'applicazione Web, vedere Add a content database (SharePoint Foundation 2010).

Contenuto dell'articolo:

Quale che sia il motivo alla base dello spostamento di una raccolta siti, è sempre consigliabile eseguire l'attività determinando innanzitutto la dimensione della raccolta siti da spostare, in modo da essere certi che nel disco rigido di destinazione possa essere archiviato senza problemi il contenuto della raccolta siti. Verificare che nel disco rigido di destinazione sia disponibile una quantità di spazio pari ad almeno il triplo dello spazio libero necessario per la raccolta siti.

SuggerimentoTip
È possibile essere costantemente informati sulla quantità di spazio utilizzata dalle raccolte siti definendo quote per i siti e avvisi tramite posta elettronica.
Per determinare la dimensione della raccolta siti
  1. Fare clic sul pulsante Start e scegliere Tutti i programmi.

  2. Fare clic su Microsoft SharePoint 2010 Products.

  3. Fare clic su Shell di gestione SharePoint 2010.

  4. Al prompt dei comandi di Windows PowerShell 2,0 digitare i comandi seguenti:

    $used = (Get-SPSiteAdministration -Identity <http://ServerName/Sites/SiteName>).DiskUsed
    
    $used
    

    Dove <http://ServerName/Sites/SiteName è il nome della raccolta siti. La quantità di spazio su disco utilizzata dalla raccolta siti specificata è archiviata nella variabile $used e visualizzata al prompt dei comandi quando viene eseguito il secondo comando.

Per ulteriori informazioni, vedere Get-SPSiteAdministration.

Per spostare raccolte siti tra database del contenuto, è possibile utilizzare il comando Move-SPSite di Windows PowerShell. Di seguito vengono illustrate due procedure. La prima consente di spostare una sola raccolta siti in un nuovo database del contenuto, mentre la seconda consente di spostarvi più raccolte siti.

Per spostare una sola raccolta siti
  • Al prompt dei comandi di Windows PowerShell digitare il comando seguente:

    Move-SPSite <http://ServerName/Sites/SiteName> -DestinationDatabase <DestinationContentDb>
    

    Dove <http://ServerName/Sites/SiteName è il nome della raccolta siti e <DestinationContentDb> è il nome del database del contenuto di destinazione.

Per spostare più raccolte siti
  • Al prompt dei comandi di Windows PowerShell digitare il comando seguente:

    Get-SPSite -ContentDatabase <SourceContentDb> | Move-SPSite -DestinationDatabase <DestinationContentDb>
    

    Dove <SourceContentDb> è il nome del database del contenuto originale e <DestinationContentDb> è il nome del database del contenuto di destinazione. Tale comando consente di spostare tutte le raccolte siti dal database del contenuto di origine al database del contenuto di destinazione.

Per ulteriori informazioni, vedere Move-SPSite.

NotaNote
Per l'esecuzione di attività amministrative dalla riga di comando è consigliabile utilizzare Windows PowerShell. Lo strumento da riga di comando Stsadm è deprecato, ma è stato incluso per garantire la compatibilità con le versioni precedenti del prodotto.

Mostra: