Novità di Excel Services (SharePoint Server 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

Excel Services in Microsoft SharePoint Server 2010 è stato progettato per facilitare l'analisi dei dati business e potenziare la Business Intelligence. Excel Services è un servizio condiviso di Microsoft SharePoint Server 2010 con cui è possibile pubblicare cartelle di lavoro client di Microsoft Excel in SharePoint Server. Le cartelle di lavoro pubblicate diventano disponibili nell'intera organizzazione e possono essere utilizzate dai knowledge worker. Tutte le cartelle di lavoro pubblicate possono essere gestite e protette in base alle esigenze dell'organizzazione, quindi condivise.

Grazie alla Business Intelligence, è possibile archiviare i dati che rappresentano i processi business chiave dell'organizzazione, organizzare tali dati in modo utile e presentarli sotto forma di informazioni significative. I knowledge worker possono intervenire su tali informazioni per aumentare la produttività e fornire il feedback necessario per migliorare i processi business sottostanti.

In Excel Services sono state introdotte molte nuove caratteristiche per i professionisti IT. Alcune di queste caratteristiche sono proprie di SharePoint Server ma interessano direttamente tutti i servizi condivisi. In questa sezione verranno presentate le nuove caratteristiche condivise e le caratteristiche esclusive che vengono aggiunte quando si distribuisce Excel Services.

  • Account di servizio automatico   In Excel Services è disponibile un account di servizio automatico con privilegi limitati che i clienti possono utilizzare come account per il recupero dei dati. I clienti possono utilizzarlo come account privilegiato in Microsoft Office 2010. Excel Services utilizza il servizio di archiviazione sicura per memorizzare l'account automatico crittografato. Le credenziali dell'account automatico sono memorizzate o inserite nella cache per sessione o per connessione, a seconda delle esigenze, in modo che quando viene caricata una cartella di lavoro contenente una connessione dati per l'account automatico, l'account viene recuperato dall'archivio sicuro e utilizzato. Nell'archivio sicuro, che è presente in tutte le farm di SharePoint Server sono memorizzati i dati protetti di Excel Services. L'archivio sicuro funziona indipendentemente da come è configurata l'autenticazione in una farm.

  • Pagina Gestisci applicazioni di servizio   Il sito Web Amministrazione centrale SharePoint contiene un collegamento alla pagina Gestisci applicazioni di servizio, in cui sono elencati tutti i servizi che l'utente può amministrare. Essenzialmente nella pagina Gestisci applicazioni di servizio sono raccolti tutti i servizi disponibili per un dato utente o ruolo. Per ogni servizio è disponibile una pagina che ne consente l'amministrazione, ad esempio Gestisci Excel Services.

  • Windows PowerShell   Con Windows PowerShell è possibile eseguire una distribuzione completa di Excel Services, nonché eseguire l'installazione automatica e la distribuzione di Prodotti Microsoft SharePoint 2013. Gli amministratori che devono cercare percorsi attendibili e funzioni definite dall'utente ora possono farlo utilizzando un'unica chiave di Windows PowerShell. Tutti i comandi Stsadm utilizzati per impostazioni specifiche di Excel Services avranno esito negativo. È necessario utilizzare il comando SPServiceApplication di Windows PowerShell.

  • Percorsi attendibili   Ora i percorsi attendibili sono disponibili per impostazione predefinita e di norma non è necessario alcun intervento da parte di un amministratore. Tuttavia, se con Excel Services si utilizzano cartelle o percorsi attendibili di tipo UNC (Universal Naming Convention), l'amministratore deve creare per essi nuovi percorsi attendibili.

  • Collaborazione tra più utenti   L'ambiente collaborativo multiutente consente a più utenti di modificare contemporaneamente qualsiasi cartella di lavoro. Quando un utente è attivo, la frequenza di polling è determinata da un algoritmo adattivo eseguito da Servizi di calcolo Excel. Tutte le modifiche vengono elaborate nell'ordine in cui vengono ricevute da Servizi di calcolo Excel, in modo che l'ultima modifica sovrascriva tutte le precedenti modifiche apportate alla stessa cella della cartella di lavoro.

  • Delega delle autorizzazioni per i servizi   SharePoint Server contiene una nuova infrastruttura per i servizi condivisi che consente all'amministratore centrale di delegare ad altri utenti le autorizzazioni per gestire i servizi.

  • Caratteristica Filtro dei dati   La caratteristica Filtro dei dati costituisce un nuovo tipo di filtro dei dati di Microsoft Excel 2010. È un filtro interattivo, dal design e dal layout flessibili, che mostra sempre lo stato corrente del filtro. Con questi filtri di dati più persone possono sfruttare le potenzialità dell'analisi dei dati con tabelle pivot e funzioni OLAP. La caratteristica Filtro dei dati offre agli utenti che sviluppano con Excel 2010 la possibilità di scrivere facilmente modelli di dati OLAP e creare rapporti interattivi e articolati. I rapporti possono quindi essere pubblicati in Excel Services e potranno essere visualizzati e utilizzati esattamente come nel client Excel. La caratteristica Filtro dei dati può inoltre essere utilizzata da altre web part in dashboard di Business Intelligence.

    La caratteristica Filtro dei dati consente solo di filtrare manualmente e non offre opzioni di filtro avanzate, ad esempio in base a etichetta, valore e primi 10. Può essere connessa a più tabelle pivot e fungere da filtro comune e condiviso, in modo che le selezioni effettuate nella caratteristica Filtro dei danti vengano propagate automaticamente a tutte le tabelle pivot connesse. È inoltre possibile eseguire la formattazione applicando stili.

Le applicazioni personalizzate vengono create con funzioni definite dall'utente (UDF, User Defined Function) e queste funzioni rimangono disponibili per Excel Services. Le API di Excel Services funzionano con Excel Services. Sono inoltre disponibili nuove API. Le funzioni definite dall'utente sono funzioni comuni che ampliano le funzionalità di calcolo e importazione dei dati di Excel. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo di Microsoft MSDN Library Excel Services User-Defined Function. Per creare applicazioni personalizzate, è possibile avvalersi di due nuovi metodi:

  • API REST   L'API REST è un'architettura/protocollo per software client e server che consente di definire le entità e specificare come accedervi. Questa API utilizza collegamenti ipertestuali ed è senza stato (stateless). REST consente all'utente di accedere ad entità (intervalli, grafici) delle cartelle di lavoro utilizzando Excel Services mediante il protocollo HTTP. Offre inoltre un metodo per impostare valori in tali intervalli, anche in singole celle.

    L'API REST si basa sui servizi di trasferimento degli stati di rappresentazione, i quali presuppongono due requisiti:

    1. Schema di indirizzamento utilizzato per individuare le risorse della rete

    2. Metodologia per la restituzione delle rappresentazioni di tali risorse

  • JSOM o ECMAScript (modello a oggetti JScript o JavaScript)   ECMAScript consente a terze parti di eseguire la diffusione, i mashup, l'automazione di Excel Services e l'estensione di Excel Services. Offre inoltre un sottoinsieme di funzionalità di Microsoft Excel Web Access che consente a un amministratore o sviluppatore di inserire codice JavaScript in una pagina Web per intervenire sulla modalità di spostamento tra intervalli, valori di celle e altre operazioni sulla griglia. ECMAScript rispecchia la funzionaità dell'API di Servizi Web Excel Services, ma non deve essere considerato un proxy per questa API.

Mostra: