Pianificare i siti di collaborazione (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

Microsoft SharePoint Foundation 2010 consente di supportare siti di collaborazione nell'ambiente in uso. Nei siti di collaborazione vengono archiviate informazioni che utenti singoli e gruppi possono creare, condividere e modificare collettivamente. Tali siti non devono essere necessariamente associati a una raccolta siti portale specifica o inclusi in una raccolta siti di pubblicazione e possono essere siti autonomi a disposizione di team o gruppi di utenti che devono collaborare su progetti o condividere informazioni. Un sito di collaborazione può ad esempio essere utile per un team di una società di progettazione per discutere lo stato corrente del progetto, assegnare attività oppure organizzare pranzi di gruppo senza dover pubblicare queste informazioni interne nella rete Intranet aziendale.

I siti di collaborazione possono essere resi disponibili per la ricerca dal sito portale o di pubblicazione, in modo che le informazioni di questi siti non vadano perse per l'organizzazione. Per facilitare il recupero e la manutenzione dei dati, è tuttavia consigliabile che i siti di collaborazione siano ospitati in un'applicazione Web separata oppure in database del contenuto separati nella stessa applicazione Web del sito portale o di pubblicazione.

È possibile creare questi siti di collaborazione per gli utenti oppure consentire agli utenti di crearli autonomamente.

Per ulteriori informazioni sui siti di collaborazione e sulla pianificazione dell'architettura, vedere l'articolo Progettazione di esempio di un'architettura logica: siti di collaborazione.

Contenuto dell'articolo:

Stimare approssimativamente il numero di siti di collaborazione che è possibile prevedere nell'ambiente e il numero di siti che si intende supportare. Se si impone agli utenti di richiedere un sito di collaborazione quando ne hanno necessità, è possibile controllare quanti siti verranno creati. Se si consente agli utenti di creare autonomamente i propri siti di collaborazione, nell'ambiente saranno presenti molti siti di questo tipo.

È possibile utilizzare percorsi specifici in Microsoft SharePoint Foundation 2010 per contenere le raccolte siti di SharePoint, così come nel file system vengono utilizzate le cartelle per contenere file o documenti. Per impostazione predefinita, quando si crea un'applicazione Web, vengono automaticamente resi disponibili due percorsi:

  • Percorso radice (/)   Inclusione esplicita in cui può essere contenuta una raccolta siti. Se ad esempio si desidera visualizzare un URL come http://nome_società/default.aspx, si creerà la raccolta siti in questo percorso radice.

  • Percorso di siti (/siti)   Percorso generico in cui possono essere contenute numerose raccolte siti. Quando si utilizza il percorso /siti, l'URL di un sito denominato Sito_A ad esempio sarà simile al seguente: http://nome_server/siti/Sito_A/default.aspx.

    NotaNote
    Il nome del percorso /siti varia a seconda della lingua specifica utilizzata durante l'installazione.

È inoltre possibile creare percorsi aggiuntivi, in modo da poter raggruppare le raccolte siti. Quando si crea una raccolta siti, è quindi possibile scegliere fra le alternative seguenti:

  • Creare la raccolta siti alla radice dell'applicazione Web, qualora non sia stata già creata un'altra raccolta siti alla radice.

  • Creare la raccolta siti nel percorso /siti.

  • Creare la raccolta siti negli eventuali percorsi aggiuntivi che sono stati messi a disposizione per l'applicazione Web.

Il percorso /siti in genere è sufficiente per la maggior parte delle installazioni. Prendere in considerazione tuttavia la possibilità di utilizzare altri percorsi nelle situazioni seguenti:

  • L'installazione è complessa e si prevede di disporre di molte raccolte siti, pertanto si desidera raggruppare i siti simili.

    In questo caso è possibile ad esempio utilizzare /personale per i singoli siti utente e /team per i siti di collaborazione di gruppo anziché utilizzare /siti per tutti.

  • Si desidera poter aggiungere al firewall o al router un filtro per vincolare uno spazio dei nomi specifico in modo che risulti accessibile esclusivamente dall'interno.

    È ad esempio possibile esporre il percorso /team per la collaborazione esterna, ma non /personale.

Microsoft SharePoint Workspace 2010 offre per Microsoft SharePoint Foundation 2010 un rich client che consente la sincronizzazione in tempo reale del contenuto del desktop con i documenti e gli elenchi di SharePoint. In Microsoft SharePoint Workspace 2010 sono inoltre disponibili opzioni per la creazione di aree di lavoro per cartelle condivise e aree di lavoro di collaborazione di Groove ad hoc. Le informazioni possono essere facilmente sincronizzate sia online che offline con un sito di SharePoint designato o con partner esterni e membri di team fuori sede tramite aree di lavoro condivise. Microsoft SharePoint Workspace 2010 viene installato automaticamente con le versioni Enterprise di Microsoft Office 2010 oppure può essere installato separatamente dall'Area download Microsoft (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=48516&clcid=0x410).

Per ulteriori informazioni, vedere Pianificare SharePoint Workspace 2010.

Mostra: