Novità di PerformancePoint Services in SharePoint Server 2010

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

PerformancePoint Services in Microsoft SharePoint Server 2010 è un servizio di gestione delle prestazioni che può essere utilizzato per monitorare e analizzare le attività aziendali. Grazie a strumenti flessibili e di facile utilizzo per la creazione di dashboard, scorecard, report e indicatori KPI, PerformancePoint Services consente a qualsiasi utente dell'organizzazione di prendere decisioni aziendali ponderate in linea con gli obiettivi e le strategie aziendali. Le scorecard, i dashboard e gli indicatori KPI contribuiscono all'identificazione delle responsabilità, mentre i dati analitici integrati consentono ai dipendenti di passare dalla fase di monitoraggio alla fase di analisi e, se necessario, alla fase di condivisione delle informazioni all'interno dell'organizzazione.

Prima dell'aggiunta di PerformancePoint Services a SharePoint Server 2010, Microsoft Office PerformancePoint Server 2007 veniva utilizzato come server autonomo. La funzionalità di PerformancePoint è ora integrata nella licenza Enterprise di SharePoint Server, come nel caso di Excel Services in Microsoft SharePoint Server 2010. Le caratteristiche più comuni delle versioni precedenti di PerformancePoint Services sono comunque state mantenute e sono state affiancate da numerosi miglioramenti e nuove funzionalità.

PerformancePoint Services include molte caratteristiche e funzionalità nuove e aggiornate. Per comodità, nel presente documento gli aggiornamenti vengono suddivisi nelle due categorie seguenti:

PerformancePoint Services è basato sulla piattaforma di Prodotti SharePoint 2010 e offre agli utenti un modello più affidabile di distribuzione, scalabilità e gestione delle prestazioni. Nella versione precedente, basata direttamente su Microsoft Internet Information Services (IIS), veniva utilizzato un database di Microsoft SQL Server. PerformancePoint Services è un'applicazione di servizio di SharePoint Server e utilizza elenchi e raccolte documenti di SharePoint per l'archiviazione del contenuto. Grazie a questa nuova architettura PerformancePoint Services è in grado di sfruttare al meglio le caratteristiche di SharePoint Server 2010 per l'ambito aziendale.

Per informazioni sull'architettura fisica, vedere il diagramma disponibile in Panoramica dell'architettura di PerformancePoint Services, in cui è illustrata l'architettura di PerformancePoint Services per la distribuzione in una farm che utilizza tre server.

In SharePoint Server 2010 i servizi non sono più contenuti in un provider di servizi condivisi. L'infrastruttura per i servizi host è invece integrata in Microsoft SharePoint Foundation e la configurazione delle opzioni per i servizi è molto più flessibile. Il framework delle applicazioni di servizio è un modello di servizi comuni che offre i vantaggi seguenti:

  • Gestione e infrastruttura condivisa coerente per tutti i servizi collegati al framework. In quanto uno di tali servizi, PerformancePoint Services consente di eseguire operazioni in blocco di gestione della sicurezza per le applicazioni di servizio di una distribuzione di server farm dal sito Web Amministrazione centrale SharePoint.

  • Nuove opzioni per il backup e il ripristino, tra cui la possibilità di ripristinare una raccolta siti, il contenuto dell'intero sito o il contenuto per elenchi a una versione o a un punto precedente nel tempo.

  • Installazione predefinita dei servizi. Non è infatti incluso alcun programma di installazione del provider di servizi condivisi.

  • Possibilità di configurare i siti in modo che utilizzino solo i servizi necessari e non l'intero elenco di servizi.

  • Maggior flessibilità nella distribuzione dei servizi tra siti e farm. Analogamente alle versioni precedenti, è possibile condividere un singolo insieme di servizi tra tutti i siti Web di una farm.

In PerformancePoint Services le origini dati e i dashboard vengono archiviati in raccolte documenti, mentre gli altri contenuti del dashboard vengono archiviati in elenchi. Per agevolare la gestione e la sicurezza dei dati in PerformancePoint Services sono inoltre state aggiunte le caratteristiche seguenti:

  • Strategie per il failover e il tempo di attività

  • Strategie per il backup e il ripristino

  • Strategie per il ripristino di emergenza

  • Supporto multi-tenancy per il contenuto per elenchi

  • Modello di sicurezza singolo a livello aziendale

  • Schemi di autenticazione e autorizzazione

  • Posizioni attendibili

  • Interfaccia familiare per l'archiviazione e l'utilizzo dei dati

In PerformancePoint Services viene utilizzato SharePoint Server 2010 per gestire le credenziali utente e proteggere l'accesso al contenuto del dashboard e alle relative origini dati sottostanti. Di seguito sono elencate le caratteristiche nuove e modificate del modello di sicurezza di PerformancePoint Services.

  • L'autenticazione utente viene gestita da SharePoint Server 2010. L'autenticazione degli utenti di PerformancePoint Services viene convalidata dal provider di autenticazione di SharePoint Server 2010.

  • Per limitare l'accesso a tipi di contenuto di PerformancePoint Services da parte di siti specifici vengono utilizzate le posizioni attendibili.

  • In PerformancePoint Services viene utilizzato il modello di sicurezza di SharePoint Server 2010 per impostare le autorizzazioni sul contenuto del dashboard. Tali autorizzazioni offrono un livello di sicurezza equivalente a quello riscontrato in Microsoft Office PerformancePoint Server 2007, tuttavia le autorizzazioni di SharePoint Server 2010 non vengono mappate direttamente ai ruoli e alle autorizzazioni di PerformancePoint Monitoring Server 2007.

In PerformancePoint Services è ora possibile utilizzare le funzionalità di scalabilità, collaborazione, backup e ripristino e ripristino di emergenza di SharePoint Server. I dashboard e i relativi elementi vengono archiviati e protetti in elenchi e raccolte SharePoint che costituiscono un framework centralizzato per la sicurezza e l'archiviazione. Nella sezione seguente vengono riepilogati i miglioramenti apportati alle caratteristiche.

Di seguito viene offerta una panoramica delle caratteristiche e dei miglioramenti apportati a PerformancePoint Services in Microsoft SharePoint Server 2010.

  • Con PerformancePoint Services, che viene eseguito come servizio in SharePoint Server, i dashboard e i relativi elementi vengono archiviati e protetti in elenchi e raccolte SharePoint che costituiscono un framework centralizzato per la sicurezza e l'archiviazione. La nuova architettura sfrutta inoltre le funzionalità di scalabilità, collaborazione, backup e ripristino e ripristino di emergenza di SharePoint Server. È altresì possibile includere web part di PerformancePoint Services e collegarle ad altre web part di SharePoint Server nella stessa pagina. La nuova architettura semplifica infine i modelli di sicurezza per l'accesso ai dati dei report.

  • L'albero di scomposizione è un nuovo tipo di report di visualizzazione disponibile in PerformancePoint Services. Può essere utilizzato per scomporre visivamente e in modo semplice valori di dati di livello superiore di un set di dati a più dimensioni per comprenderne le forze motrici sottostanti. L'albero di scomposizione è disponibile in scorecard, report analitici e infine nei dashboard.

  • Le scorecard migliorate consentono di eseguire facilmente il drill-down e di accedere rapidamente a informazioni aziendali più dettagliate. Le scorecard di PerformancePoint offrono inoltre opzioni di layout più flessibili, gerarchie dinamiche e caratteristiche per indicatori KPI calcolati. Grazie a questa funzionalità avanzata, è ora possibile creare metriche personalizzate in cui vengono utilizzate più origini dati. È inoltre possibile ordinare, filtrare e visualizzare le varianze tra i valori effettivi e di destinazione per identificare facilmente possibili problemi o rischi.

  • Il filtro delle funzionalità di Business Intelligence per le gerarchie temporali è stato migliorato e consente ora di creare e utilizzare filtri temporali sempre aggiornati. Altri filtri migliorati consentono agli utenti del dashboard di focalizzare subito l'attenzione sulle informazioni maggiormente pertinenti.

  • È ora possibile includere web part di PerformancePoint Services e collegarle ad altre web part di PerformancePoint Services nella stessa pagina.

  • È ora più semplice creare e pubblicare elementi del dashboard tramite Dashboard Designer.

  • È ora incluso il supporto per SQL Server Analysis Services 2008.

  • È stato migliorato il supporto per garantire la conformità alle specifiche di accessibilità in singoli report e scorecard.

  • Dettagli KPI è un nuovo tipo di report che consente di visualizzare contestualmente informazioni pertinenti su indicatori KPI, metriche, righe, colonne e celle in una scorecard. Il funzionamento di questo report è simile a quello di una web part che si collega a una scorecard o a un singolo indicatore KPI per visualizzare i metadati pertinenti all'utente finale in SharePoint Server. È possibile aggiungere questa web part ai dashboard di PerformancePoint o a qualsiasi pagina di SharePoint Server.

  • È possibile creare report analitici per comprendere meglio i fattori aziendali che influiscono sui risultati. I report analitici sono stati migliorati in modo da supportare l'applicazione di filtri ai valori, nuovi tipi di grafici e formattazione condizionale basata sul server.

In PerformancePoint Services non sono più supportati i grafici delle tendenze, i rapporti di tabella pivot, i rapporti di grafico pivot, le origini dati ODBC, Analysis Services 2000 e l'architettura server a 32 bit.

Grazie alla stretta integrazione con SharePoint Server 2010, PerformancePoint Services sfrutta diverse caratteristiche di SharePoint Server 2010 di livello aziendale. Questa nuova architettura ha comportato numerose modifiche e miglioramenti in PerformancePoint Services.

Mostra: