Panoramica del backup e del ripristino (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo vengono descritti l'architettura di backup e i processi di ripristino disponibili in Microsoft SharePoint Foundation 2010, inclusi il backup e il ripristino granulare e di farm e il ripristino da un database del contenuto non collegato. Le operazioni di backup e ripristino possono essere eseguite tramite l'interfaccia utente oppure tramite i cmdlet di Windows PowerShell. Gli strumenti di backup e ripristino incorporati potrebbero non soddisfare tutte le esigenze dell'organizzazione.

Contenuto dell'articolo:

Il backup e il ripristino dei dati supportano molti scenari aziendali, inclusi i seguenti:

  • Ripristino di contenuto eliminato accidentalmente non protetto tramite il Cestino o il controllo delle versioni.

  • Spostamento di dati tra le installazioni nell'ambito di un aggiornamento hardware o software.

  • Ripristino da un errore imprevisto.

In SharePoint Foundation 2010 sono disponibili due sistemi di backup: di farm e granulare.

L'architettura di backup di farm di SharePoint Foundation 2010 avvia un backup del database di Microsoft SQL Server per i database del contenuto e dell'applicazione di servizio e scrive inoltre il contenuto della configurazione nei file.

Nella figura seguente viene illustrato il sistema di backup di farm.

Architettura di backup (SharePoint Foundation)

Sono supportati i backup completi e differenziali. I backup completi consentono di creare un nuovo backup dell'intero sistema, mentre i backup differenziali consentono di creare un backup di tutti i dati archiviati nei database che sono stati modificati dopo l'ultimo backup completo.

Il sistema di backup di farm è gerarchico. I componenti di una farm che possono essere selezionati per il backup includono i seguenti:

  • Farm La farm è l'oggetto di primo livello. Per eseguire il backup di una farm è possibile scegliere tra le opzioni seguenti:

    • Contenuto e dati di configurazione (impostazione predefinita)

      Viene eseguito il backup dell'intera server farm, incluse le impostazioni del database di configurazione.

    • Solo configurazione

      Viene eseguito il backup delle impostazioni del database di configurazione, in modo da poter applicare le configurazioni a più farm. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzo e vantaggi del backup di tipo Solo configurazione più avanti in questo articolo.

  • Applicazione Web In un'applicazione Web è possibile selezionare uno o più database del contenuto di cui eseguire il backup.

    Il backup di un'applicazione Web include gli elementi seguenti:

    • Nome e account del pool di applicazioni

    • Impostazioni di autenticazione

    • Impostazioni generali dell'applicazione Web quali avvisi e percorsi gestiti

    • Informazioni sulle associazioni di Internet Information Services (IIS), come tipo di protocollo, intestazione host e numero di porta

    • Modifiche apportate al file Web.config tramite il modello a oggetti o Amministrazione centrale

      NotaNote
      Le modifiche apportate al file Web.config per supportare un'applicazione basata sulle attestazioni che utilizza l'autenticazione basata su moduli non vengono incluse nei backup perché vengono effettuate manualmente. Per ulteriori informazioni, vedere Considerazioni sull'utilizzo di backup di farm più avanti in questo articolo.
    • Soluzioni in modalità sandbox

    Per suggerimenti su come proteggere queste impostazioni, vedere Pianificare il backup e il ripristino (SharePoint Foundation 2010).

  • ImportanteImportant
    I backup delle applicazioni di servizio non includono il proxy correlato. Per eseguire il backup sia dell'applicazione di servizio che del relativo proxy, è necessario eseguire il backup della farm o eseguire due backup consecutivi, selezionando l'applicazione di servizio in un backup e il proxy dell'applicazione di servizio associato nel secondo backup.

    Per molti database di applicazioni di servizio non è possibile eseguire singoli backup da SharePoint Foundation 2010. Per eseguire il backup dei soli database delle applicazioni di servizio, è necessario utilizzare il backup di SQL Server.

  • I proxy per le applicazioni di servizio non sono condivisi.

  • Servizi condivisi Per l'esecuzione dei servizi condivisi sono necessari un'applicazione di servizio e un proxy dell'applicazione di servizio. Se si seleziona il nodo Servizi condivisi, verrà eseguito il backup di tutte le applicazioni di servizio e di tutti i proxy delle applicazioni di servizio correlati nella farm.

    NotaNote
    La gerarchia di backup consente di selezionare singoli proxy applicazioni di servizio per il backup. Quando tuttavia si seleziona una o tutte le applicazioni di servizio oppure uno o tutti i proxy, per impostazione predefinita non viene eseguito il backup degli oggetti correlati. Per eseguire il backup di entrambe le parti di un servizio specifico, è necessario selezionare il nodo Servizi condivisi oppure eseguire due backup consecutivi, selezionando l'applicazione di servizio in un backup e il proxy associato nel secondo backup.
NotaNote
Alcune impostazioni dell'ambiente SharePoint Foundation non vengono incluse in un backup di farm. Si tratta delle impostazioni archiviate in server Web che includono:
  • Password degli account dei pool di applicazioni

  • Impostazioni di compressione HTTP

  • Impostazioni di timeout

  • Filtri personalizzati ISAPI (Internet Server Application Programming Interface)

  • Appartenenza al dominio del computer

  • Impostazioni IPsec (Internet Protocol Security)

  • Impostazioni di bilanciamento carico di rete

  • Certificati SSL (Secure Sockets Layer)

  • Impostazioni degli indirizzi IP dedicati

Un backup di tipo Solo configurazione consente di estrarre ed eseguire il backup delle impostazioni di configurazione di un database di configurazione. Utilizzando gli strumenti incorporati, è possibile eseguire il backup della configurazione di qualsiasi database di configurazione, indipendentemente dal fatto che sia attualmente collegato a una farm. Per informazioni dettagliate su come eseguire il backup di una configurazione, vedere Back up a farm configuration (SharePoint Foundation 2010).

Il backup di una configurazione può essere ripristinato nella stessa o in un'altra server farm. Una configurazione ripristinata sovrascrive le impostazioni presenti nella farm i cui valori sono impostati nel backup della configurazione. Le altre impostazioni presenti nella farm non incluse nel backup della configurazione non verranno modificate. Per informazioni dettagliate sul ripristino della configurazione di una farm, vedere Restore a farm configuration (SharePoint Foundation 2010).

NotaNote
Le impostazioni delle applicazioni di servizio e delle applicazioni Web non vengono incluse nel backup della configurazione. È possibile utilizzare i cmdlet di Windows PowerShell per annotare e copiare le impostazioni per le applicazioni di servizio. Per ulteriori informazioni, vedere Document farm configuration settings (SharePoint Foundation 2010) e Copy configuration settings from one farm to another (SharePoint Foundation 2010).

Vengono elencate di seguito alcune situazioni in cui potrebbe essere opportuno ripristinare una configurazione da una farm a un'altra farm:

  • Replica di una configurazione di farm standard da utilizzare in un ambiente.

  • Spostamento di configurazioni da un ambiente di sviluppo o di testing a un ambiente di produzione.

  • Spostamento di configurazioni da un'installazione autonoma a un ambiente farm.

  • Configurazione di una farm come parte di un ambiente di standby.

In SharePoint Foundation vengono archiviati i tipi seguenti di impostazioni nel backup di tipo Solo configurazione.

  • Antivirus

  • Information rights management (IRM)

  • Impostazioni di posta elettronica in uscita (ripristinate solo quando viene eseguita un'operazione di "sovrascrittura").

  • Personalizzazioni distribuite come soluzioni attendibili

  • Registrazione diagnostica

Prima di utilizzare backup di farm, considerare quanto segue:

  • Non esiste un sistema di pianificazione incorporato per i backup. Per pianificare un backup, è consigliabile creare uno script di backup tramite Windows PowerShell e quindi utilizzare l'Utilità di pianificazione di Windows per eseguire tale script a intervalli regolari.

  • Non è consigliabile utilizzare il backup di metabase di IIS per proteggere le impostazioni di IIS. Prendere nota invece di tutte le configurazioni di IIS per ogni server Web utilizzando uno strumento che consenta il monitoraggio delle configurazioni desiderato, ad esempio Microsoft System Center Configuration Manager 2007.

  • È possibile eseguire il backup e il ripristino di SharePoint Foundation 2010 con le caratteristiche di SQL Server Enterprise Edition, ad esempio compressione del backup e Transparent Data Encryption.

    Se si esegue SQL Server Enterprise Edition, è consigliabile utilizzare la compressione del backup. Per ulteriori informazioni sulla compressione del backup, vedere Compressione backup (SQL Server) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=129381&clcid=0x410).

    Se si decide di eseguire i database con Transparent Data Encryption, è necessario eseguire il backup manuale della chiave e ripristinarla, in quanto la funzionalità di backup e ripristino di SharePoint Foundation 2010 non informa l'utente a tale proposito. Per ulteriori informazioni su Transparent Data Encryption, vedere Informazioni sulla crittografia trasparente dei dati (TDE, Transparent Data Encryption) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=129384&clcid=0x410).

  • Se un database del contenuto è impostato per l'utilizzo del provider di Archiviazione BLOB remoti SQL FILESTREAM, è necessario che il provider sia installato nel server di database da sottoporre a backup e nel server di database in cui verrà eseguito il ripristino.

  • Il backup di SharePoint Foundation 2010 non protegge:

    • Modifiche apportate al file Web.config nei server Web non eseguite tramite Amministrazione centrale o il modello a oggetti.

    • Personalizzazioni di un sito non distribuite insieme a una soluzione attendibile o in modalità sandbox.

  • Se si condividono applicazioni di servizio tra farm, tenere presente che i certificati di attendibilità scambiati non vengono inclusi nei backup della farm. Sarà quindi necessario eseguire separatamente il backup dell'archivio certificati o conservare i certificati in un percorso distinto. Quando si ripristina una farm che condivide un'applicazione di servizio, è necessario importare e ridistribuire i certificati e quindi ristabilire le relazioni di trust tra farm.

    Per ulteriori informazioni, vedere Exchange trust certificates between farms (SharePoint Foundation 2010).

  • Quando si ripristina una farm o un'applicazione Web configurata per l'utilizzo di qualsiasi tipo di autenticazione basata su attestazioni, è possibile che vengano visualizzati come abilitati provider duplicati o aggiuntivi. Se vengono visualizzati duplicati, è necessario salvare manualmente l'area di ogni applicazione Web per eliminarli.

  • Se si ripristina una farm contenente un'applicazione Web configurata per l'utilizzo dell'autenticazione basata su moduli, sono necessarie operazioni aggiuntive. È necessario registrare di nuovo i provider di appartenenze e di ruoli nel file Web.config e quindi ridistribuire i provider. Queste operazioni devono essere eseguite nel caso di ripristino sia a livello di applicazione Web che a livello di Farm.

    Per ulteriori informazioni, vedere Back up a Web application (SharePoint Foundation 2010), Pianificare i metodi di autenticazione (SharePoint Foundation 2010) e Configurare l'autenticazione delle attestazioni (SharePoint Foundation 2010).

L'architettura di backup granulare ed esportazione utilizza query Transact-SQL e chiamate di esportazione. Il processo di backup granulare ed esportazione è un'operazione che richiede maggiori attività di lettura ed elaborazione rispetto al backup di farm.

Dal sistema di backup granulare un utente può eseguire il backup di una raccolta siti oppure esportare un sito o un elenco.

NotaNote
I flussi di lavoro non vengono inclusi nelle esportazioni di siti o elenchi.

Se si esegue SQL Server Enterprise, il sistema di backup granulare può utilizzare facoltativamente snapshot di database di SQL Server per garantire che i dati rimangano coerenti durante il backup o l'esportazione. Quando è richiesto uno snapshot, viene creato uno snapshot di database di SQL Server del database del contenuto appropriato, questo snapshot viene utilizzato da SharePoint Foundation per creare il pacchetto di backup o di esportazione e infine lo snapshot viene eliminato. Gli snapshot di database sono collegati al database di origine da cui vengono creati e ciò significa che non saranno disponibili se il database di origine corrispondente passa alla modalità offline per un motivo qualsiasi. Per ulteriori informazioni sugli snapshot di database, vedere Snapshot del database (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=166158&clcid=0x410).

La creazione del backup di una raccolta siti mediante uno snapshot presenta i vantaggi seguenti:

  • Lo snapshot offre la garanzia che i dati letti rimangono coerenti per l'intera durata dell'operazione.

  • Gli utenti possono continuare a interagire con la raccolta siti mentre ne viene eseguito il backup dallo snapshot di database. Questo significa che possono aggiungere, modificare ed eliminare contenuto. Tuttavia, le modifiche apportate dagli utenti al sito live non saranno incluse nel backup della raccolta siti perché il backup è basato sullo snapshot di database.

Gli snapshot di database, tuttavia, possono incidere negativamente sulle prestazioni. Per ulteriori informazioni sugli snapshot di database e sulle prestazioni, vedere Limitazioni e requisiti degli snapshot del database (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=166159&clcid=0x410).

È possibile utilizzare il backup granulare e l'esportazione per il contenuto archiviato in un database configurato per l'utilizzo del provider di Archiviazione BLOB remoti SQL FILESTREAM.

NotaNote
Se il provider di Archiviazione BLOB remoti utilizzato non supporta gli snapshot, non sarà possibile utilizzarli per la distribuzione o il backup del contenuto. Il provider SQL FILESTREAM ad esempio non supporta gli snapshot.

NotaNote
Non è consigliabile utilizzare il backup delle raccolte siti di SharePoint Foundation 2010 per raccolte siti di dimensioni maggiori di 85 GB.

Nella figura seguente viene illustrato il sistema di backup granulare ed esportazione.

Processo dettagliato backup/esportazione

SharePoint Foundation 2010 supporta le principali opzioni di ripristino incorporate seguenti:

  • Ripristino da un backup di farm creato utilizzando strumenti incorporati o ripristino dal backup di un componente eseguito tramite il sistema di backup di farm.

  • Ripristino da un backup di raccolta siti.

  • Connessione a un database del contenuto tramite la caratteristica di database del contenuto non collegato, backup o esportazione dei dati del database e quindi ripristino o importazione dei dati.

Tra gli elementi che possono essere ripristinati da un backup di farm sono inclusi i seguenti:

  • Farm

    • Contenuto e dati di configurazione (impostazione predefinita)

      Viene ripristinata l'intera server farm. Sono incluse le impostazioni del database di configurazione e i pacchetti di soluzioni attendibili.

    • Solo configurazione

      Vengono ripristinati solo i dati di configurazione, sovrascrivendo tutte le impostazioni della farm i cui valori sono impostati nel backup di tipo Solo configurazione.

  • Applicazioni Web

    Vengono ripristinate le applicazioni Web

  • Applicazioni di servizio

    Vengono ripristinate le applicazioni di servizio. Il ripristino delle applicazioni di servizio può essere complesso poiché SharePoint Foundation 2010 non consente di riconfigurare completamente i proxy delle applicazioni di servizio durante il processo di ripristino. I proxy delle applicazioni di servizio vengono ripristinati, ma non vengono inseriti in gruppi proxy e pertanto non vengono associati ad alcuna applicazione Web. Per informazioni specifiche sulle operazioni per il ripristino di applicazioni di servizio particolari, vedere Restore a service application (SharePoint Foundation 2010).

  • Database del contenuto

    Quando vengono ripristinati i database del contenuto, vengono ripristinate anche le soluzioni in modalità sandbox associate alle raccolte siti correlate.

Per impostazione predefinita, tramite la funzionalità di ripristino di SharePoint Foundation 2010 gli oggetti vengono ripristinati come nuove istanze anziché sovrascrivere istanze esistenti con lo stesso nome.

Quando si ripristina una farm o un oggetto come nuova istanza, è necessario apportare alcune modifiche per garantire il funzionamento degli oggetti seguenti, dal momento che a tutti i GUID degli oggetti vengono assegnati nuovi valori.

  • Farm. Quando si ripristina una farm come nuova istanza, è necessario eseguire le operazioni seguenti:

    • Ricreare le impostazioni dei mapping di accesso alternativo. Tramite la funzionalità di ripristino di SharePoint Foundation 2010 viene ripristinata solo l'area Predefinita dell'applicazione Web.

    • Riassociare i proxy dell'applicazione di servizio ai gruppi di proxy poiché non vengono assegnati a tali gruppi durante il ripristino. Tutte le applicazioni Web verranno associate al gruppo proxy predefinito. Se si desidera procedere in questo modo, sarà necessario associare le applicazioni Web ad altri gruppi proxy.

  • Applicazione Web.

    • Se il nome e l'URL dell'applicazione Web forniti corrispondono a un nome e a un URL di applicazione Web già esistenti nella farm, tramite l'operazione di ripristino di SharePoint Foundation 2010 le applicazioni Web verranno combinate.

    • Se non si desidera combinare le applicazioni Web, sarà necessario rinominare l'applicazione Web quando viene ripristinata come nuova istanza.

    • Se si ripristina un'applicazione Web come nuova istanza nello stesso ambiente senza combinare le applicazioni Web, sarà necessario modificare molti altri parametri e oggetti. Potrebbe essere necessario, ad esempio, specificare percorsi di file di database e nomi di database diversi.

  • Applicazioni di servizio e proxy di applicazioni di servizio

    • Se si ripristina un'applicazione di servizio e anche il proxy dell'applicazione di servizio correlato, sarà necessario associare tale proxy a un gruppo di proxy.

    • Se si ripristina un'applicazione di servizio senza ripristinare anche il proxy dell'applicazione di servizio correlato, sarà necessario ricreare tale proxy.

    NotaNote
    Non è possibile ripristinare un'applicazione di servizio come nuova istanza nella stessa farm. È possibile invece ripristinarla come nuova istanza in un'altra farm.

Quando si ripristina un oggetto e si sovrascrive l'oggetto esistente, non è necessario apportare modifiche.

Da un backup di raccolta siti è possibile ripristinare solo raccolte siti.

SharePoint Foundation 2010 consente di connettersi a un database del contenuto collegato a un'istanza di SQL Server ma non associato a un'applicazione Web SharePoint locale e di eseguirne il backup. Tra i database non collegati a cui è possibile connettersi sono inclusi database del contenuto di sola lettura ripristinati da qualsiasi tecnologia di backup supportata e snapshot di database di SQL Server dei database del contenuto.

Il ripristino è un processo che si articola nelle due fasi seguenti:

  1. Backup o esportazione dell'oggetto dal database del contenuto non collegato.

  2. Ripristino o importazione dell'output del passaggio precedente in SharePoint Foundation 2010.

Di seguito vengono elencati gli elementi di cui è possibile eseguire il backup o l'esportazione da un database non collegato tramite il backup granulare e l'esportazione per essere poi ripristinati:

  • Raccolta siti

    Eseguire il backup utilizzando il backup di raccolta siti e quindi recuperare utilizzando un ripristino di raccolta siti.

  • Sito

    Esportare e quindi importare.

  • Elenchi e raccolte.

    Esportare e quindi importare.

È possibile utilizzare l'importazione per recuperare contenuto di cui è stato creato il backup da un database configurato per l'utilizzo del provider di Archiviazione BLOB remoti SQL FILESTREAM. Il contenuto recuperato verrà archiviato da SharePoint Foundation 2010 utilizzando il provider di archiviazione definito per tale database del contenuto, vale a dire che se il database del contenuto non è impostato per l'utilizzo di Archiviazione BLOB remoti, i dati verranno archiviati nel database del contenuto. Se il database è impostato per l'utilizzo di Archiviazione BLOB remoti, i dati verranno archiviati in Archiviazione BLOB remoti.

 

Centro Risorse

Gestione della continuità aziendale per SharePoint Server 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=201997&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese)

Contenuto per professionisti IT

Pianificare il backup e il ripristino (SharePoint Foundation 2010)

Backup and recovery (SharePoint Foundation 2010)

Contenuto per sviluppatori

Protezione e ripristino dei dati (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=199237&clcid=0x410) (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese)

Mostra: