Informazioni sui moduli in SharePoint Server 2010

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

In questo articolo verranno descritti i vantaggi dell'utilizzo di moduli di InfoPath per raccogliere dati in soluzioni di Microsoft SharePoint Server 2010. Viene descritto il ruolo dei moduli in soluzioni aziendali più ampie e i tipi di modulo che è possibile creare tramite Microsoft InfoPath 2010.

Contenuto dell'articolo:

Tutti i processi aziendali richiedono la raccolta di dati e il successo di qualsiasi processo aziendale si basa sulla qualità e l'integrità di tali dati. Utilizzando i moduli di InfoPath nelle soluzioni di SharePoint, è possibile garantire la raccolta di dati validi e di buona qualità. InfoPath 2010 consente di standardizzare, personalizzare e ottimizzare il processo di raccolta dei dati senza scrittura di codice.

Di seguito sono descritte alcune funzionalità principali di InfoPath che consentono di garantire l'integrità dei dati:

  • La convalida dei dati personalizzata garantisce che gli utenti non siano in grado di inviare moduli con dati non validi.

  • Il layout personalizzato, se si utilizzano più visualizzazioni, consente di semplificare il processo di compilazione dei moduli suddividendoli in più pagine o creando visualizzazioni distinte ottimizzate per utenti o attività specifiche. La formattazione condizionale consente di ottimizzare il processo di compilazione dei moduli. È ad esempio possibile visualizzare o nascondere i campi del modulo a seconda dei valori immessi dagli utenti.

  • Le connessioni dati ad altre origini quali elenchi di SharePoint o servizi Web consentono di estrarre dati di supporto e contestuali da inserire nei propri moduli.

Non è necessario scrivere codice per implementare le funzionalità sopra descritte. È tuttavia possibile scrivere codice gestito tramite Visual Studio Tools for Applications (VSTA) per aggiungere funzionalità più avanzate ai propri moduli.

I moduli ricoprono un ruolo in tutte le soluzioni di gestione dei processi aziendali. Di seguito sono riportati solo alcuni esempi dei tipi di soluzioni aziendali e applicazioni che utilizzano i moduli InfoPath:

  • Le applicazioni basate su moduli vengono avviate con un modulo utilizzato per raccogliere dati e utilizzano altre funzionalità di SharePoint per elaborare e restituire rapporti sui dati inclusi flussi di lavoro, rapporti, pagine Web personalizzate e collegamenti esterni. Alcuni esempi sono un sito Web di supporto tecnico, un centro fornitori o un centro di selezione del personale per un reparto risorse umane.

  • Le applicazioni flusso di lavoro dei documenti rendono automatici i processi aziendali basati sui documenti. Aggiungendo moduli di InfoPath ai flussi di lavoro è possibile raccogliere informazioni dagli utenti in momenti predefiniti della durata del flusso di lavoro e consentire agli utenti di interagire con le attività di tale flusso di lavoro. Alcuni esempi sono l'approvazione di contratti, la verifica di specifiche tecniche o l'elaborazione di documenti legali.

  • Le applicazioni basate sui dati business vengono avviate con i dati di un sistema esterno reso disponibile inSharePoint Server tramite Servizi di integrazione applicativa. I dati dei sistemi esterni sono accessibili in SharePoint Server attraverso elenchi esterni e possono essere aggiunti, visualizzati, aggiornati ed eliminati tramite i moduli di InfoPath. Alcuni esempi sono la gestione dei rapporti con i clienti e la pianificazione delle risorse aziendali.

  • I processi aziendali ad hoc possono essere gestiti tramite gli elenchi di SharePoint. I moduli utilizzati per creare, leggere e aggiornare le voci di tali elenchi possono essere personalizzati tramite InfoPath 2010. Alcuni esempi sono la registrazione dei problemi semplici o gli elenchi di attività.

  • I riquadri informazioni documento utilizzano i moduli di InfoPath per visualizzare metadati del documento in un'applicazione client di Microsoft Office System.

A seconda del tipo di organizzazione e delle relative risorse ed esigenze aziendali, i progettisti dei moduli possono essere professionisti dedicati alla progettazione e allo sviluppo di applicazioni basate su moduli oppure altri utenti come Information Worker, progettisti di soluzioni generali, progettisti di siti, amministratori di raccolte siti, sviluppatori Web o amministratori della farm con altre responsabilità principali.

Il tipo di modulo progettato dipende dai requisiti della soluzione aziendale.

InfoPath è costituito dai due componenti principali seguenti:

  • InfoPath 2010 è un'applicazione client di Office System con le due modalità seguenti:

    • Microsoft InfoPath Designer 2010 viene utilizzato per creare modelli di moduli, che definiscono la struttura dei dati, l'aspetto e il comportamento di un modulo. Al termine del processo di progettazione, il progettista del modulo pubblica il modello di modulo in SharePoint Server per consentire agli utenti di iniziare a compilare moduli basati su tale modello.

    • Microsoft InfoPath Filler 2010 viene utilizzato per compilare i moduli basati su modelli di moduli creati in SharePoint Designer.

  • InfoPath Forms Services in Microsoft SharePoint Server 2010 consente di eseguire il rendering dei moduli nel Web browser. È disponibile come caratteristica Enterprise di SharePoint Server 2010. Gli amministratori della farm configurano le impostazioni per InfoPath Forms Services nel sito Web Amministrazione centrale SharePoint.

La prima decisione dei progettisti di moduli in fase di progettazione consiste nello stabilire se creare un modulo per Web browser o solo per Filler. I moduli browser possono essere compilati in un Web browser, mentre i moduli solo per Filler possono essere compilati esclusivamente in InfoPath Filler 2010.

Il principale vantaggio della creazione di moduli browser sta nel fatto che non è necessario che gli utenti che compilano i moduli abbiano InfoPath 2010 installato nel proprio computer. Questi moduli possono essere compilati nel browser. InfoPath Forms Services è necessario per pubblicare i moduli browser in SharePoint Server e per eseguirne il rendering nel browser. È tuttavia importante notare che determinate funzionalità e controlli non sono supportati nei modelli per Web browser. Questo è il motivo più comune per cui si sceglie di creare moduli solo per Filler.

I moduli browser includono i tipi seguenti:

  • Moduli elenco

  • Moduli elenco esterni

  • Moduli di una raccolta moduli

  • Moduli flusso di lavoro

Una novità di SharePoint Server 2010 consente di estendere e migliorare i moduli utilizzati per creare, modificare e visualizzare le voci degli elenchi di SharePoint tramite InfoPath 2010. I modelli di modulo di InfoPath pubblicati in elenchi di SharePoint sostituiscono il modulo elenco predefinito di SharePoint.

Ogni tipo di contenuto per l'elenco ha il proprio modulo elenco di SharePoint che è possibile personalizzare in InfoPath Designer.

Personalizzando i moduli elenco in InfoPath Designer, è possibile migliorare gli elenchi di SharePoint aggiungendo le funzionalità seguenti non supportate nei moduli elenco predefiniti di SharePoint:

  • Aggiungere regole per convalidare i dati aggiunti al modulo dagli utenti. Se, ad esempio, si utilizzano i moduli per gestire gli ordini di un'organizzazione, è possibile imporre un limite di spesa per i singoli ordini.

  • Aggiungere regole per formattare i dati in base a determinate condizioni. I progettisti di moduli possono mostrare o nascondere i campi, abilitare o disabilitare i controlli, passare da una visualizzazione a un'altra o impostare valori per i dati di un campo. Ad esempio, in un modello di modulo per la registrazione dell'inventario, è possibile visualizzare informazioni diverse per un utente che richiede un nuovo articolo di inventario rispetto a quanto visualizzato per un amministratore dell'organizzazione che acquista nuovi articoli per il magazzino.

  • Eseguire query sui dati di altre origini. È ad esempio possibile verificare la disponibilità di inventario in un sistema esterno e informare immediatamente gli utenti della non disponibilità di un determinato articolo.

  • Modificare il layout e l'aspetto dei moduli. Ad esempio, è possibile spostare i campi obbligatori in un punto ben visibile del modulo, in modo che gli utenti possano individuarli con facilità e compilarli o aggiungere visualizzazioni ottimizzate per attività o autorizzazioni utente diverse.

Queste opzioni di personalizzazione e le visualizzazioni e le opzioni di filtro incorporate disponibili per gli elenchi di SharePoint consentono di utilizzare i moduli elenco in vari tipi di soluzione aziendale, da processi ad hoc a processi aziendali più complessi e strutturati.

I modelli di modulo elenco di SharePoint non possono contenere codice gestito o dati ripetuti o annidati. Se la soluzione generale richiede codice gestito o strutture di dati complesse all'interno di moduli, è necessario utilizzare una raccolta moduli.

Servizi di integrazione applicativa consente di utilizzare dati di sistemi esterni quali database o servizi Web tramite gli elenchi esterni di SharePoint. Tali elenchi vengono creati da tipi di contenuto esterni. Come per i normali elenchi di SharePoint, è possibile utilizzare InfoPath 2010 per personalizzare i moduli utilizzati per creare, leggere, aggiornare ed eliminare voci di elenchi esterni.

Una raccolta moduli è una raccolta documenti di SharePoint che utilizza un modulo di InfoPath come tipo di contenuto predefinito. I nuovi moduli vengono creati facendo clic sul pulsante Nuovo nella raccolta moduli e i singoli moduli compilati dagli utenti vengono archiviati come file XML nella raccolta.

È consigliabile utilizzare i moduli di una raccolta moduli se la soluzione richiede una delle funzionalità seguenti:

  • Dati ripetuti o annidati

  • Firme digitali

  • Codice gestito

  • Dati del modulo archiviati in formato XML

I progettisti di moduli possono utilizzare InfoPath Designer per personalizzare i moduli che gli utenti compileranno per interagire con attività dei flussi di lavoro di SharePoint.

Per ulteriori informazioni su come progettare modelli di modulo, vedere Guida e procedure di InfoPath (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=185225&clcid=0x410).

Per ulteriori informazioni su come progettare modelli di modulo con codice personalizzato, vedere InfoPath Forms Services (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=185226&clcid=0x410) nel Centro per sviluppatori SharePoint.

Le opzioni di pubblicazione per i moduli delle raccolte moduli dipendono dal fatto che il modello di modulo contenga codice gestito, dalle autorizzazioni del progettista e dalle impostazioni di InfoPath Forms Services.

I moduli per Web browser che non contengono codice gestito possono essere pubblicati direttamente in SharePoint Server da qualsiasi progettista di moduli con il livello di autorizzazione di progettazione. I progettisti di moduli pubblicano i modelli di modulo tramite InfoPath Designer.

Gli amministratori della farm possono limitare la possibilità di pubblicare moduli browser in SharePoint Server disabilitando la pubblicazione dei modelli di modulo per browser nella pagina delle opzioni di InfoPath Forms Services in Amministrazione centrale. Questa opzione si applica solo ai moduli di una raccolta moduli e consente alle organizzazioni che desiderano un controllo più centralizzato dei modelli di modulo di richiedere l'approvazione dell'amministratore prima di pubblicare moduli browser in SharePoint Server. Questa opzione non impedisce agli utenti di pubblicare moduli solo per Filler in SharePoint Server. Tali moduli possono essere compilati esclusivamente tramite InfoPath Filler.

I progettisti di moduli possono aggiungere codice gestito ai propri moduli tramite Visual Studio Tools for Applications (VSTA). VSTA è un componente di installazione facoltativo disponibile nel programma di installazione di InfoPath 2010. I modelli di modulo con codice gestito possono essere pubblicati nei due modi seguenti:

  • Soluzioni in modalità sandbox Gli amministratori delle raccolte siti possono pubblicare modelli di modulo con codice in raccolte moduli come soluzioni in modalità sandbox.

  • Moduli approvati dall'amministratore Gli amministratori della farm possono caricare modelli di modulo in una raccolta in Amministrazione centrale e quindi attivare i modelli di modulo nelle raccolte sito come tipi di contenuto del sito che gli utenti con un livello autorizzazione di progettazione possono selezionare.

Gli amministratori di raccolte siti possono pubblicare modelli di modulo con codice nelle raccolte moduli come soluzioni in modalità sandbox se il Servizio codice in modalità sandbox di Microsoft SharePoint Foundation è in esecuzione nella farm. Un progettista di moduli che è un amministratore della raccolta siti può pertanto pubblicare moduli senza che sia necessaria l'approvazione dell'amministratore della farm. Le soluzioni in modalità sandbox vengono eseguite in un ambiente che dispone dell'accesso a un sottoinsieme del modello a oggetti del server. L'amministratore della farm può impostare limiti di utilizzo per proteggere il server da codice dannoso.

I modelli di modulo contenenti codice che richiede l'attendibilità completa per essere eseguito non possono essere pubblicati come soluzioni in modalità sandbox. Devono essere approvati da un amministratore della farm. Per ulteriori informazioni sulle soluzioni in modalità sandbox, vedere Panoramica delle soluzioni in modalità sandbox (SharePoint Server 2010).

Gli amministratori della farm possono caricare modelli di modulo con codice, incluso codice che richiede l'attendibilità completa per essere eseguito, in una raccolta modelli di modulo in Amministrazione centrale. Questa opzione può essere scelta in organizzazioni che desiderano sacrificare la facilità di distribuzione per un controllo più centralizzato dei moduli e del codice gestito. I modelli di modulo caricati nella raccolta modelli di modulo in Amministrazione centrale vengono definiti modelli di modulo approvati dall'amministratore.

Dopo avere salvato il modello di modulo, il progettista contatta l'amministratore della farm, che controlla il modello di modulo per assicurarsi che soddisfi gli standard di prestazioni e sicurezza dell'organizzazione. Se il modello di modulo è conforme a tali standard, l'amministratore della farm lo carica nella raccolta modelli di modulo in Amministrazione centrale per la farm.

Un amministratore della farm deve attivare un modello di modulo per una raccolta siti specifica prima che sia possibile utilizzarlo nella raccolta siti. L'attivazione di un modello di modulo consiste nell'inserirlo in una raccolta di modelli di modulo per il sito. Gli utenti possono quindi aggiungere il modello di modulo come tipo di contenuto a una raccolta moduli. Tutti gli utenti con il livello di autorizzazione di progettazione possono aggiungere un tipo di contenuto modello di modulo.

Per ulteriori informazioni, vedere Gestire modelli di modulo approvati dagli amministratori (SharePoint Server 2010).

Dopo la pubblicazione di un modello di modulo, gli utenti possono iniziare a compilare moduli basati su tale modello.

Esistono due ambienti principali per la compilazione di moduli: il Web browser e InfoPath Filler. Qualsiasi modulo può essere compilato in InfoPath Filler, mentre solo i moduli abilitati per il browser possono essere compilati in un Web browser.

Gli amministratori della farm possono disabilitare il rendering dei moduli nel Web browser configurando le impostazioni nella pagina di configurazione di InfoPath Forms Services in Amministrazione centrale. Questa operazione può essere eseguita solo sui modelli di modulo utente pubblicati in raccolte moduli e non sui modelli di modulo approvati dall'amministratore o pubblicati in elenchi. Se il rendering dei moduli per il Web browser è disabilitato, il modulo verrà aperto in InfoPath Filler se nel computer dell'utente è installato InfoPath.

I moduli elenco di SharePoint possono essere compilati offline tramite SharePoint Workspace. I moduli di una raccolta moduli possono essere compilati offline tramite InfoPath Filler.

I moduli browser di InfoPath possono anche essere ospitati in pagine Web tramite la web part Modulo di InfoPath. Per ulteriori informazioni sulla web part Modulo di InfoPath, vedere Informazioni sulla web part Modulo di InfoPath (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=187903&clcid=0x410).

Mostra: