Procedure post-installazione per la ricerca (SharePoint Server 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2011-11-18

In questo articolo vengono descritte le operazioni da eseguire dopo l'installazione per configurare la funzionalità di ricerca di contenuti nell'organizzazione in una distribuzione a server singolo. Alcuni passaggi variano a seconda dell'opzione di installazione (autonoma o in server farm) utilizzata per installare il prodotto. Vengono illustrati i passaggi per entrambi i casi.

Contenuto dell'articolo:

Nella tabella seguente viene descritto lo stato dei principali componenti di ricerca di Microsoft SharePoint Server 2010 dopo un'installazione autonoma o in server farm.

Stato dei principali componenti di ricerca dopo l'installazione del prodotto

Requisito Esiste dopo l'installazione autonoma? Esiste dopo l'installazione in server farm?

Applicazione servizio di ricerca

1

1

Sito Centro ricerche

2

2

Indirizzo di posta elettronica contatto

Sì. Configurato con un indirizzo fittizio: prova@example.com.

Sì. Configurato con un indirizzo fittizio: prova@example.com.

Account predefinito di accesso al contenuto

Sì. Impostato su NT Authority\Local Service.

Sì. Impostato sull'account specificato nella Configurazione guidata farm durante l'installazione.

1Presuppone che un amministratore abbia eseguito la Configurazione guidata farm e non abbia deselezionato la casella di controllo Applicazione servizio di ricerca nella sezione Servizi della pagina Configura farm di SharePoint.

2Presuppone che l'amministratore che ha installato il prodotto abbia selezionato un modello di sito contenente un sito Centro ricerche per la prima raccolta siti.

Per ulteriori informazioni, vedere Distribuire un server singolo con SQL Server (SharePoint Server 2010).

Nella pagina Amministrazione ricerca viene fornito l'accesso alle impostazioni di ricerca valide per l'intera farm e solo per l'applicazione del servizio di ricerca.

Per passare alla pagina Amministrazione ricerca per l'applicazione del servizio di ricerca esistente
  1. Verificare che l'account utente che esegue questa procedura sia un amministratore per l'applicazione del servizio di ricerca.

  2. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Gestisci applicazioni di servizio.

  3. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio fare clic su Applicazione servizio di ricerca.

Un account utente viene assegnato come account predefinito di accesso al contenuto durante l'installazione. Il crawler utilizza questo account per la ricerca per indicizzazione del contenuto che non dispone di una regola di ricerca per indicizzazione che specifica un account diverso. Per l'account predefinito di accesso al contenuto, è consigliabile specificare un account utente di dominio che disponga di accesso in lettura a quanto più contenuto possibile da sottoporre a ricerca per indicizzazione. È possibile modificare l'account predefinito di accesso al contenuto in qualsiasi momento. Per informazioni sulla creazione di una regola di ricerca per indicizzazione, vedere Manage crawl rules (SharePoint Server 2010).

Per specificare l'account predefinito di accesso al contenuto
  1. Nella sezione Stato sistema della pagina Amministrazione ricerca, se l'account indicato nella riga Account predefinito di accesso contenuto è quello che si desidera venga utilizzato dai componenti di ricerca per indicizzazione durante la ricerca per indicizzazione del contenuto, passare alla procedura successiva. In caso contrario, andare al passaggio seguente di questa procedura.

  2. Fare clic sul collegamento nella riga Account predefinito di accesso contenuto.

  3. Nella casella Account della finestra di dialogo Account predefinito di accesso contenuto digitare un nome utente diverso nel formato dominio\nomeutente.

  4. Digitare la password per l'account nelle caselle Password e Conferma password.

  5. Fare clic su OK.

L'indirizzo di posta elettronica di contatto viene scritto nei registri dei server sottoposti a ricerca per indicizzazione. L'indirizzo di posta elettronica di contatto predefinito prova@example.com è un segnaposto. È consigliabile modificare questo indirizzo specificando un account che un amministratore esterno può contattare nel caso in cui una ricerca per indicizzazione possa essere la causa di un problema, ad esempio un calo di prestazioni in un server in cui il sistema di ricerca sta eseguendo una ricerca per indicizzazione.

Per specificare l'indirizzo di posta elettronica di contatto
  1. Nella sezione Stato sistema della pagina Amministrazione ricerca fare clic sul collegamento Indirizzo di posta elettronica contatto.

  2. Nella casella Indirizzo di posta elettronica della finestra di dialogo Impostazioni di ricerca della posta elettronica digitare l'indirizzo di posta elettronica che si desidera venga visualizzato nei registri dei server sottoposti a ricerca per indicizzazione dal sistema di ricerca.

  3. Fare clic su OK.

Le impostazioni di ricerca a livello di farm includono:

  • Server proxy

    Server proxy utilizzato dai componenti di ricerca per indicizzazione per la ricerca per indicizzazione di contenuto esterno alla server farm. Per impostazione predefinita, non è specificato alcun server proxy.

  • Impostazioni di timeout per la ricerca

    Periodo di tempo che il sistema deve attendere durante la connessione ad altri servizi, nonché il tempo di attesa per una richiesta di contenuto da confermare. Per impostazione predefinita, questa opzione è impostata su 60 secondi di attesa per la connessione e 60 secondi prima della richiesta di una conferma.

  • Avvisi SSL

    Specificare se ignorare gli avvisi relativi al nome del certificato SSL. Per impostazione predefinita, questa opzione è impostata su No.

Per configurare le impostazioni di ricerca a livello di farm
  1. Nella pagina Amministrazione ricerca fare clic su Amministrazione ricerca a livello di farm sulla barra di avvio veloce.

  2. Per specificare un server proxy, fare clic sul collegamento nella riga Server proxy. Per ulteriori informazioni, vedere Configure proxy server settings for search (SharePoint Server 2010).

  3. Per specificare una durata diversa per il timeout, fare clic sul collegamento nella riga Timeout (secondi). Per ulteriori informazioni, vedere Configure search time-out settings (SharePoint Server 2010).

  4. Per specificare se ignorare gli avvisi relativi al certificato SSL, fare clic sul collegamento nella riga Ignora avvisi SSL. Per ulteriori informazioni, vedere Configure SSL certificate warning settings (SharePoint Server 2010).

Per la ricerca per indicizzazione del contenuto è necessaria almeno un'origine di contenuto. Per impostazione predefinita, un'origine di contenuto denominata Siti di SharePoint locali viene creata durante l'installazione e viene configurata automaticamente per eseguire la ricerca per indicizzazione di tutti i siti nella server farm.

Se si esegue un'installazione autonoma di SharePoint Server 2010, viene eseguita automaticamente una ricerca per indicizzazione completa dei siti di SharePoint locali in seguito al'installazione e viene pianificata una ricerca incrementale da eseguire ogni 20 minuti. Se si esegue un'installazione in server farm di SharePoint Server 2010, non viene pianificata né eseguita automaticamente alcuna ricerca per indicizzazione.

È possibile aggiungere origini di contenuto per la ricerca per indicizzazione di altro contenuto. Per ulteriori informazioni, vedere Add, edit, or delete a content source (SharePoint Server 2010). La creazione e la configurazione di un'origine di contenuto in SharePoint Server 2010 vengono eseguite come nella versione precedente del prodotto, con le eccezioni seguenti:

  • Il Catalogo dati business è ora un sottoinsieme del tipo di origine di contenuto Dati line-of-business.

  • È disponibile un nuovo tipo di origine di contenuto per la ricerca per indicizzazione di archivi personalizzati. Questa opzione richiede la registrazione di uno o più connettori personalizzati.

  • Nella pagina Aggiungi/Modifica origine contenuto è disponibile una nuova sezione denominata Priorità origine contenuto. È possibile utilizzare tale sezione per specificare una priorità normale o elevata per l'origine di contenuto. L'impostazione predefinita è Normale.

Per creare, configurare o sottoporre a ricerca per indicizzazione un'origine di contenuto, nella pagina Amministrazione ricerca fare clic su Origini contenuto nella sezione Ricerca per indicizzazione della barra di avvio veloce.

Il Centro ricerche offre un'interfaccia utente per l'invio di query di ricerca. È un'interfaccia più completa rispetto alla casella di ricerca visualizzata per impostazione predefinita in ogni sito di SharePoint. Per ulteriori informazioni, vedere Gestire i centri ricerche (SharePoint Server 2010).

A seconda del tipo di installazione eseguito e del modello di raccolta siti selezionato durante l'installazione, potrebbe essere già disponibile un sito Centro ricerche. Per ulteriori informazioni, vedere la precedente sezione Configurare la funzionalità di ricerca di base in questo articolo. Per verificare se il sito esiste, passare al sito di livello superiore della raccolta siti creata durante l'installazione. Se tale sito non è un sito Centro ricerche o se non dispone di una scheda denominata Ricerca, creare un sito Centro ricerche tramite la procedura riportata di seguito.

Per creare un sito Centro ricerche
  1. Verificare che l'account utente che sta eseguendo la procedura sia membro del gruppo Amministratori farm.

  2. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Crea raccolte siti.

  3. Nella pagina Crea raccolta siti eseguire le operazioni seguenti:

    1. Nella casella Titolo della sezione Titolo e descrizione digitare il nome del sito Centro ricerche. Facoltativamente, digitare una descrizione nella casella Descrizione.

    2. Nella sezione Indirizzo sito Web digitare l'ultima parte dell'URL per il sito.

    3. Nella sezione Selezione modello fare clic sulla scheda Organizzazione e quindi selezionare il modello Centro ricerche organizzazione o Centro ricerche di base. Se si desidera utilizzare la ricerca utenti, è necessario selezionare il modello Centro ricerche organizzazione. A differenza del Centro ricerche di base, il Centro ricerche organizzazione include una scheda per la ricerca di utenti.

    4. Nella casella Nome utente della sezione Amministratore principale raccolta siti digitare il nome utente dell'amministratore principale della raccolta siti nel formato dominio\nome utente.

    5. Nella sezione Amministratore secondario raccolta siti digitare il nome utente di un amministratore secondario della raccolta siti (facoltativo).

    6. Nella sezione Modello quote selezionare un modello quote predefinito per limitare le risorse utilizzate per la raccolta siti.

    7. Fare clic su OK.

  4. Nella pagina Sito principale creato fare clic sul collegamento al sito Centro ricerche creato.


Per concedere a tutti gli utenti autenticati l'accesso al sito Centro ricerche
  1. Verificare che l'account utente che esegue questa procedura sia un amministratore di raccolta siti per il sito Centro ricerche.

  2. In un Web browser passare al sito Centro ricerche.

  3. Scegliere Impostazioni sito dal menu Azioni sito.

  4. Nella sezione Utenti e autorizzazioni fare clic su Utenti e gruppi.

  5. Sulla barra di avvio veloce fare clic su Visitatori di Centro ricerche organizzazione o Visitatori di Centro ricerche di base, a seconda del modello utilizzato per la creazione del sito Centro ricerche.

  6. Scegliere Aggiungi utenti dal menu Nuovo.

  7. Nella casella Utenti/Gruppi digitare NT Authority\utenti autenticati.

  8. Fare clic su OK.

La ricerca di utenti consente agli utenti finali di trovare altri utenti all'interno dell'organizzazione. Per abilitare la ricerca di utenti, è necessario che le applicazioni di servizio seguenti esistano e che i servizi da cui tali applicazioni dipendono siano avviati.

  • Ricerca

  • Profili utente

  • Metadati gestiti

Per la ricerca di utenti è inoltre necessario un sito Centro ricerche creato mediante il modello Centro ricerche organizzazione. Per ulteriori informazioni, vedere Creare un sito Centro ricerche e concedere l'accesso più indietro in questo articolo.

In questa sezione viene descritto come verificare che le applicazioni di servizio necessarie per la ricerca di utenti siano presenti e vengono fornite indicazioni sulla creazione di tali applicazioni nel caso in cui non siano disponibili. In questa sezione viene inoltre spiegato come verificare che il servizio Web metadati gestiti venga avviato. Questo servizio deve essere avviato in modo che l'applicazione di servizio metadati gestiti, necessaria per la ricerca di utenti, possa essere eseguita.

Per verificare l'esistenza delle applicazioni di servizio necessarie
  1. Verificare che l'account utente che sta eseguendo la procedura sia membro del gruppo Amministratori farm.

  2. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Gestisci applicazioni di servizio.

  3. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio verificare che nella colonna Nome siano presenti le applicazioni di servizio seguenti:

    • Servizio metadati gestiti

    • Applicazione servizio di ricerca

    • Applicazione servizio profili utente

  4. Se una qualsiasi di queste applicazioni di servizio non esiste, eseguire i passaggi descritti nella procedura riportata di seguito per crearle. In caso contrario, passare alla sezione Per verificare che il servizio Web metadati gestiti sia stato avviato.

Per creare le applicazioni di servizio necessarie per la ricerca
  1. Nella home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Configurazioni guidate sulla barra di avvio veloce.

  2. Nella pagina Configurazioni guidate fare clic su Avvia Configurazione guidata farm.

  3. Nella pagina Contribuisci al miglioramento di SharePoint fare clic su una delle opzioni seguenti e quindi su OK:

    • Sì, desidero partecipare (scelta consigliata)

    • No, non desidero partecipare

  4. Nella pagina Configura farm di SharePoint selezionare Sì, esegui la configurazione della farm tramite la procedura guidata e quindi fare clic su Avvia la procedura guidata.

  5. Nella sezione Account servizio della pagina Configura farm di SharePoint selezionare Usa account gestito esistente o creare un nuovo account gestito.

    NotaNote
    Ai fini della sicurezza, è consigliabile utilizzare un account di servizio diverso da quello dell'amministratore della farm.
  6. Selezionare le caselle di controllo corrispondenti alle applicazioni di servizio che si desidera creare e quindi fare clic su Avanti.

  7. Nella pagina Crea raccolta siti fare clic su Ignora.

  8. Nella pagina Configura farm di SharePoint fare clic su Fine.

Per verificare che il servizio Web metadati gestiti sia stato avviato
  1. Nella sezione Gestione applicazioni fare clic su Gestisci applicazioni di servizio.

  2. Verificare che nella colonna Stato sia visualizzato Avviato in corrispondenza dell'applicazione Servizio metadati gestiti. Se per la creazione di questa applicazione di servizio non è stata utilizzata la Configurazione guidata farm, è possibile che il servizio Web metadati gestiti non sia in esecuzione. In questo caso continuare con il passaggio successivo di questa procedura. In caso contrario, passare alla sezione Configurare l'applicazione Web e le raccolte siti.

  3. Nella sezione Impostazioni di sistema della home page Amministrazione centrale fare clic su Gestisci servizi nel server.

  4. Nella riga Servizio Web metadati gestiti della pagina Servizi nel server, se il testo del collegamento nella colonna Stato è Interrotto, fare clic sul collegamento Avvia nella colonna Azione. Se il testo del collegamento nella colonna Azione è Interrompi, il servizio Web metadati gestiti è in esecuzione.

Nella server farm dovrebbero essere presenti almeno due applicazioni Web, una per il sito Web Amministrazione centrale e una per i siti di SharePoint. In un ambiente di produzione si crea in genere un'applicazione Web separata per ospitare le raccolte siti dei siti Web personali. Per attività di valutazione, è tuttavia possibile utilizzare la stessa applicazione Web per ospitare raccolte siti distinte per il sito Centro ricerche, i siti di SharePoint e i siti personali.

Per verificare che per i siti di SharePoint, i siti personali e il sito Centro ricerche sia presente un'applicazione Web
  1. Verificare che l'account utente che sta eseguendo la procedura sia membro del gruppo Amministratori farm.

  2. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Gestisci applicazioni Web.

  3. Nella pagina Gestione applicazioni Web sono elencate tutte le applicazioni Web create per la server farm.

    SuggerimentoTip
    Quando si esegue un'installazione autonoma, viene creata automaticamente un'applicazione Web denominata SharePoint – 80 sulla porta 80 e in essa viene creata una raccolta siti che utilizza il modello Sito del team. In modo analogo, quando si esegue un'installazione in server farm e si esegue quindi la Configurazione guidata farm, con la creazione di una raccolta siti viene creata un'applicazione Web denominata SharePoint – 80. Questa applicazione Web può essere utilizzata per ospitare le raccolte siti per il sito Centro ricerche, i siti di SharePoint e i siti Web personali.
  4. Se esiste già un'applicazione Web per i siti di SharePoint e i siti personali, ignorare la parte restante della procedura e passare alla sezione Per verificare che le applicazioni di servizio necessarie per la ricerca di utenti siano associate a un'applicazione Web.

  5. Nella barra multifunzione della pagina Gestione applicazioni Web fare clic su Nuova nel gruppo Collabora.

  6. Nella finestra di dialogo Crea nuova applicazione Web selezionare Crea un nuovo sito web IIS e, facoltativamente, digitare un nome per il sito nella casella Nome.

  7. Nella casella Porta digitare il numero della porta che si desidera venga utilizzata dall'applicazione Web.

  8. Specificare tutte le altre impostazioni necessarie e quindi fare clic su OK.

  9. Nella pagina Applicazione creata fare clic su OK.

Per verificare che le applicazioni di servizio necessarie per la ricerca di utenti siano associate a un'applicazione Web
  1. Nella colonna Nome della pagina Gestione applicazioni Web fare clic sulla riga contenente l'applicazione Web che si desidera associare alle applicazioni del servizio metadati gestiti, del servizio profilo utenti e del servizio di ricerca. Tale applicazione Web è in genere denominata SharePoint - 80.

  2. Nel gruppo Gestisci della barra multifunzione fare clic su Connessioni ai servizi.

  3. Nella finestra di dialogo Configura associazioni applicazione di servizio verificare che siano selezionate le caselle di controllo Servizio metadati gestiti, Applicazione servizio profili utente, Applicazione servizio di ricerca.

  4. Fare clic su OK.

Per ottenere risultati significativi quando si esegue una ricerca di utenti, è necessario aggiungere profili utente all'applicazione di servizio profili utente. È possibile eseguire questa operazione come segue:

ImportanteImportant
Per un ambiente di testing non è consigliabile sincronizzare l'archivio profili con un servizio directory o un'altra origine dati esterna che si trova in un ambiente di produzione. Creare invece una copia del servizio directory e sincronizzarla con l'applicazione di servizio profili utente.
Per visualizzare un elenco di profili utente
  1. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio fare clic sulla riga che contiene Applicazione servizio profili utente e quindi fare clic su Gestisci sulla barra multifunzione.

  2. Nella pagina Gestione servizio profili fare clic su Gestisci profili utente nella sezione Utenti.

  3. Nella casella Trova profili della pagina Gestisci profili utente digitare il nome del dominio di cui gli utenti sono membri e quindi fare clic su Trova.

    Ad esempio, se gli utenti sono membri del dominio Contoso.com, digitare Contoso nella casella Trova profili. Non digitare il nome di dominio completo.

  4. Fare clic su Trova.

Le impostazioni dei siti Web personali vengono configurate con le impostazioni predefinite quando si utilizza la Configurazione guidata farm per creare l'applicazione di servizio profili utente. Se si desidera modificare le impostazioni predefinite, eseguire la procedura seguente.

Per configurare le impostazioni del sito personale
  1. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio fare clic sulla riga che contiene Applicazione servizio profili utente.

  2. Nel gruppo Operazioni della barra multifunzione fare clic su Gestisci.

  3. Nella pagina Gestione servizio profili fare clic su Imposta siti personali nella sezione Impostazioni siti personali.

  4. Verificare che il percorso del sito Centro ricerche presente nella casella Centro ricerche preferito della sezione Centro ricerche preferito sia corretto.

  5. Verificare che nell'elenco Ambito per la ricerca di utenti sia selezionata la voce Utenti.

  6. Nell'elenco Ambito per la ricerca di documenti selezionare l'ambito desiderato per la ricerca di documenti.

    É consigliabile selezionare l'ambito Tutti i siti.

  7. Verificare che il percorso dell'host dei siti personali presente nella casella Posizione host siti personali della sezione Host siti personali sia corretto.

  8. Nella sezione Formato denominazione siti selezionare il formato da utilizzare per l'assegnazione del nome ai nuovi siti personali.

    Il formato predefinito è Nome utente (non risolvere conflitti).

  9. Nella sezione Opzioni lingua è facoltativamente possibile indicare se si desidera consentire agli utenti di scegliere la lingua per il sito personale e se il profilo utente verrà modificato utilizzando la lingua del sito personale.

  10. Nella sezione Livello di autorizzazioni lettura immettere facoltativamente uno o più account a cui verrà concesso il livello di autorizzazione di lettura nel sito personale al momento della creazione del sito.

    Per impostazione predefinita, tale autorizzazione viene concessa a tutti gli utenti autenticati.

  11. Nella sezione Notifiche tramite posta elettronica sito personale specificare facoltativamente un nome diverso che verrà visualizzato in tutte le notifiche tramite posta elettronica inviate da tutti i siti personali.

  12. Fare clic su OK.

Le informazioni di un sito Web personale vengono archiviate nell'applicazione di servizio profili utente. In tale applicazione viene archiviata la maggior parte delle informazioni presenti nei risultati delle ricerche di utenti. Più informazioni si aggiungono a un sito Web personale, più completi saranno i risultati della ricerca di utenti.

Per aggiungere informazioni ai siti personali, accedere come utente che dispone di un profilo utente nell'applicazione di servizio profili utente e passare all'indirizzo http:// nomehost/my/, ovvero l'URL del sito personale dell'utente. Verrà creato automaticamente un sito personale per tale utente se non ne è ancora stato creato uno. Nel sito personale dell'utente è possibile specificare informazioni sull'esperienza e gli interessi dell'utente. Dopo avere eseguito una ricerca per indicizzazione dell'archivio dei profili, è possibile eseguire una ricerca per visualizzare l'aspetto dei risultati in una pagina dei risultati della ricerca.

Nelle versioni precedenti dei prodotti e delle tecnologie SharePoint l'URL utilizzato per eseguire la ricerca per indicizzazione dell'archivio profili viene automaticamente fornito nell'origine di contenuto predefinita. Ciò non succede in SharePoint Server 2010, anche se è possibile aggiungere l'URL manualmente. É pertanto consigliabile creare un'origine di contenuto distinta per eseguire la ricerca per indicizzazione dell'archivio profili in base a una pianificazione diversa rispetto a quella utilizzata per i siti di SharePoint.

L'account utente utilizzato per eseguire la ricerca per indicizzazione dell'archivio profili deve essere un amministratore dell'applicazione di servizio profili utente. Per soddisfare questo requisito per la ricerca per indicizzazione dell'archivio profili, eseguire una delle operazioni seguenti:

Per aggiungere un amministratore all'applicazione di servizio profili utente
  1. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio fare clic sulla riga che contiene Applicazione servizio profili utente e quindi fare clic su Amministratori sulla barra multifunzione.

  2. Nella casella Per aggiungere un account... della finestra di dialogo Amministratori per Applicazione servizio profili utente digitare l'account utente, ad esempio l'account di accesso al contenuto predefinito. L'account utente deve essere digitato nel formato dominio\utente.

  3. Fare clic su Aggiungi.

  4. Nella casella di riepilogo Autorizzazioni selezionare la casella di controllo Controllo completo.

  5. Fare clic su OK.

Per creare una regola di ricerca per indicizzazione per l'autenticazione nell'applicazione di servizio profili utente
  1. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Gestisci applicazioni di servizio.

  2. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio fare clic su Applicazione servizio di ricerca.

  3. Sulla barra di avvio veloce della pagina Amministrazione ricerca fare clic su Regole di ricerca per indicizzazione nella sezione Ricarca per indicizzazione.

  4. Nella pagina Gestisci regole di ricerca per indicizzazione fare clic su Nuova regola ricerca per indicizzazione.

  5. Nella casella Percorso della sezione Percorso digitare l'indirizzo iniziale per l'applicazione di servizio profili utente nel formato sp3://<nomehost>, dove <nomehost> è il nome host della server farm.

  6. Nella sezione Configurazione ricerca per indicizzazione selezionare Includi tutti gli elementi nel percorso.

  7. Nella sezione Imposta autenticazione selezionare Specifica un account di accesso contenuto diverso.

  8. Nella casella Account che verrà visualizzata digitare un account utente nel formato dominio\nome utente impostato come amministratore dell'applicazione di servizio profili utente.

  9. Digitare la password per l'account specificato nelle caselle Password e Conferma password.

  10. Fare clic su OK.

    Per ulteriori informazioni su come gestire le regole di ricerca per indicizzazione, vedere Manage crawl rules (SharePoint Server 2010)

Per creare un'origine di contenuto per la ricerca per indicizzazione dell'archivio profili
  1. Verificare che l'account utente che esegue questa procedura sia un amministratore per l'applicazione del servizio di ricerca.

  2. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Amministrazione centrale fare clic su Gestisci applicazioni di servizio.

  3. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio fare clic su Applicazione servizio di ricerca.

  4. Sulla barra di avvio veloce della pagina Amministrazione ricerca fare clic su Origini contenuto nella sezione Ricerca per indicizzazione.

  5. Nella pagina Gestisci origini contenuto fare clic su Nuova origine di contenuto.

  6. Nella sezione Nome della pagina Aggiungi origine contenuto digitare un nome per l'origine di contenuto.

  7. Nella sezione Tipo di origine contenuto verificare che sia selezionata l'opzione Siti di SharePoint.

  8. Nella sezione Indirizzi iniziali digitare l'indirizzo iniziale nel formato sps3://<nomehost>, dove <nomehost> rappresenta il nome host della server farm.

  9. Nella sezione Pianificazioni ricerca per indicizzazione creare facoltativamente pianificazioni per la ricerca per indicizzazione completa e incrementale.

  10. Nella sezione Avvio ricerca per indicizzazione completa selezionare la casella di controllo Avvia ricerca per indicizzazione completa dell'origine di contenuto e quindi fare clic su OK.

Per verificare la ricerca per indicizzazione dell'archivio profili
  1. Nella pagina Amministrazione ricerca fare clic su Amministrazione ricerca sulla barra di avvio veloce.

  2. Nella sezione Cronologia ricerca per indicizzazione fare clic sul pulsante Aggiorna per aggiornare lo stato della ricerca per indicizzazione.

    Dopo il completamento della ricerca per indicizzazione, verificare che il numero nella colonna Tutti gli errori sia 0. Se si sono verificati errori, il numero nella colonna Tutti gli errori sarà maggiore di zero. In questo caso fare clic sul numero nella colonna Tutti gli errori per visualizzare il registro della ricerca per indicizzazione relativo all'origine di contenuto.

    NotaNote
    Se il registro della ricerca per indicizzazione indica che si è verificato un errore di autenticazione, è possibile risolvere il problema eseguendo i passaggi descritti nella sezione Per aggiungere un amministratore all'applicazione di servizio profili utente o Per creare una regola di ricerca per indicizzazione per l'autenticazione nell'applicazione di servizio profili utente.

I report di amministrazione della ricerca forniscono dati di ricerca per indicizzazione e di query che consentono di trovare e diagnosticare i problemi relativi alle prestazioni nel sistema di ricerca. Per ulteriori informazioni, vedere il blog relativo a tali report Search administration reports in SharePoint Server 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) e Use search administration reports (SharePoint Server 2010).

Per abilitare i report sulle ricerche, è necessario eseguire ciascuna delle procedure seguenti:


Per verificare che l'applicazione di servizio Web Analytics sia avviata
  1. Verificare che l'account utente che esegue questa procedura sia un amministratore per l'applicazione del servizio di ricerca.

  2. Nella sezione Gestione applicazioni della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Gestisci applicazioni di servizio.

  3. Nella pagina Gestisci applicazioni di servizio verificare che l'applicazione di servizio Web Analytics sia presente nell'elenco delle applicazioni di servizio e quindi eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se l'applicazione di servizio Web Analytics è presente, verificare che nella colonna Stato sia visualizzato Avviata per l'applicazione di servizio. Se la colonna Stato per l'applicazione di servizio non contiene il valore Avviata, passare alla sezione Avviare il servizio Web Analytics. Se l'applicazione di servizio Web Analytics non è stata creata tramite la Configurazione guidata farm, il servizio Web Analytics potrebbe non essere avviato.

    • Se l'applicazione di servizio Web Analytics non è presente, utilizzare la procedura seguente per crearla.


Per creare l'applicazione di servizio Web Analytics
  1. Verificare che l'account utente che sta eseguendo la procedura sia membro del gruppo Amministratori farm.

  2. Nella home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Configurazioni guidate sulla barra di avvio veloce.

  3. Fare clic su Avvia Configurazione guidata farm.

  4. Nella pagina Contribuisci al miglioramento di SharePoint selezionare una delle opzioni seguenti:

    • Sì, desidero partecipare (scelta consigliata).

    • No, non desidero partecipare.

  5. Fare clic su OK.

  6. Nella pagina Configura farm di SharePoint accettare l'impostazione predefinita e quindi fare clic su Avanti.

  7. Nella sezione Account servizio della pagina Configura farm di SharePoint selezionare Usa account gestito esistente o creare un nuovo account gestito.

    NotaNote
    Ai fini della sicurezza, è consigliabile utilizzare un account di servizio diverso da quello dell'amministratore della farm.
  8. Assicurarsi che la casella di controllo Applicazione di servizio Web Analytics sia selezionata e quindi fare clic su Avanti.

  9. Nella pagina Crea raccolta siti fare clic su Ignora.

  10. Nella pagina Configura farm di SharePoint fare clic su Fine.


Per avviare il servizio Web Web Analytics
  1. Verificare che l'account utente che sta eseguendo la procedura sia membro del gruppo Amministratori farm.

  2. Nella sezione Impostazioni di sistema della home page del sito Web Amministrazione centrale fare clic su Gestisci server della farm.

  3. Nella colonna Server della pagina Server nella farm fare clic sul collegamento del server.

  4. Nella colonna Azione della pagina Servizi nel server fare clic su Avvia nella riga Servizio Web Web Analytics.

    Se il nome del collegamento è Interrompi, il servizio è avviato e non sono necessarie ulteriori azioni.

Mostra: