Esaminare le procedure consigliate di aggiornamento (SharePoint Foundation 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Foundation 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

Per garantire un processo di aggiornamento agevole da Windows SharePoint Services 3.0 a Microsoft SharePoint Foundation 2010, attenersi alle procedure consigliate seguenti:

  1. Aggiornare i server al Service Pack 2 (SP2) di Windows SharePoint Services 3.0 o versioni successive.

    Per poter eseguire il processo di aggiornamento, sia che si tratti di un aggiornamento sul posto che di un aggiornamento basato sul collegamento di database, l'ambiente deve essere aggiornato al Service Pack 2 di Windows SharePoint Services 3.0. È consigliabile installare l'aggiornamento cumulativo di ottobre 2009 perché include i miglioramenti apportati allo strumento di verifica pre-aggiornamento. Per ulteriori informazioni su come installare Service Pack e aggiornamenti, vedere il centro risorse di aggiornamento per Prodotti e tecnologie SharePoint in Updates Resource Center for SharePoint Products and Technologies (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese). Per un elenco di tutti gli aggiornamenti disponibili, vedere il centro di aggiornamento per Microsoft Office, i server Office e i prodotti correlati in Update Center for Microsoft Office, Office Servers, and Related Products (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese).

  2. Verificare che l'ambiente funzioni perfettamente prima di eseguire un aggiornamento.

    Un aggiornamento non risolve gli eventuali problemi già esistenti nell'ambiente. Verificare pertanto che l'ambiente funzioni perfettamente prima di procedere con qualsiasi aggiornamento. Se ad esempio si dispone di applicazioni Web non più utilizzate, annullarne l'estensione prima di effettuare l'aggiornamento. Se inoltre si desidera eliminare un'applicazione Web in IIS (Internet Information Services), annullare l'estensione di tale applicazione prima di eliminarla, altrimenti SharePoint Foundation 2010 tenterà di aggiornarla anche se non esiste e l'aggiornamento avrà esito negativo. Individuando e risolvendo i problemi preventivamente, sarà più probabile riuscire a seguire la pianificazione di aggiornamento prevista.

  3. Prima di provare a effettuare un aggiornamento sul posto, eseguire la migrazione in server a 64 bit. Aggiornare il sistema operativo a una versione a 64 bit di Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2008 con Service Pack 2 (SP2). Se si utilizza SQL Server, eseguire l'aggiornamento o la migrazione a una versione a 64 bit di Microsoft SQL Server 2008 R2, SQL Server 2008 con Service Pack 1 (SP1) e aggiornamento cumulativo 2 o SQL Server 2005 con SP3 e aggiornamento cumulativo 3.

    Non tentare di combinare tali operazioni con il processo di aggiornamento. Non è possibile eseguire un aggiornamento sul posto se il sistema non viene già eseguito in una piattaforma e in un sistema operativo supportati. Per ulteriori informazioni, vedere Novità nell'aggiornamento (SharePoint Foundation 2010).

  4. Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento per individuare possibili problemi.

    Lo strumento di verifica pre-aggiornamento segnala le personalizzazioni mancanti, i siti orfani e problemi di altro tipo per consentire la risoluzione di tali problemi prima dell'esecuzione dell'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Eseguire lo strumento di verifica pre-aggiornamento (Windows SharePoint Services).

  5. Eseguire innanzitutto un aggiornamento di prova in una farm di testing.

    Eseguire il backup della farm attiva, eseguire il ripristino nei server di testing e quindi effettuare l'aggiornamento. Esaminare i risultati per definire le aspettative relative al futuro aspetto dei siti aggiornati attivi, determinare l'entità delle attività di personalizzazione da eseguire dopo l'aggiornamento e stimare la durata dell'aggiornamento. Provare a eseguire una ricerca per indicizzazione completa. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzare un aggiornamento di prova per individuare possibili problemi (SharePoint Foundation 2010).

  6. Pianificare la capacità.

    Verificare che la capacità del disco, del processore e della memoria sia sufficiente per soddisfare i requisiti per l'aggiornamento. Per ulteriori informazioni su questi requisiti di sistema, vedere Controllare i requisiti di sistema per l'aggiornamento (SharePoint Foundation 2010). Per ulteriori informazioni su come pianificare lo spazio su disco necessario per l'aggiornamento, vedere Calcolare la durata del processo di aggiornamento e lo spazio necessario (SharePoint Foundation 2010).

  7. Eseguire il backup dell'ambiente.

    Effettuare un backup completo dell'ambiente prima di procedere con l'aggiornamento, in modo da poter ripristinare l'ambiente qualora fosse necessario eseguire il rollback di un aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Eseguire il backup dell'intero ambiente prima di un aggiornamento sul posto (SharePoint Foundation 2010).

  8. (Facoltativo) Se si utilizza il metodo basato sul collegamento di database, impostare i database originali per la sola lettura.

    Se si prevede un lungo periodo di inattività durante l'esecuzione di un aggiornamento basato sul collegamento di database, sarà possibile impostare per la sola lettura i database dell'ambiente originale, in modo che gli utenti possano continuare ad accedere ai propri dati senza modificarli. Per ulteriori informazioni, vedere Collegare i database ed eseguire l'aggiornamento a SharePoint Foundation 2010.

  9. Non aggiungere server alla server farm dopo l'inizio del processo di aggiornamento.

    Eseguendo la Configurazione guidata Prodotti SharePoint viene aggiornato il database di configurazione, contenente l'elenco dei server della farm. I server aggiunti alla farm dopo l'esecuzione della configurazione guidata non saranno inclusi nel database e pertanto non verranno visualizzati nella topologia della versione aggiornata. Se è necessario aggiungere server alla farm, procedere in tal senso prima di iniziare l'aggiornamento oppure dopo avere completato il processo di aggiornamento.

  10. Dopo l'aggiornamento esaminare la pagina Stato aggiornamento e i registri di aggiornamento per stabilire se sia necessario risolvere eventuali problemi. Esaminare quindi i siti aggiornati.

    Nella pagina Stato aggiornamento viene segnalato lo stato di avanzamento del processo di aggiornamento, mentre nei registri di aggiornamento vengono elencati gli eventuali avvisi o errori verificatisi nel corso di tale processo. È consigliabile verificare tutti i siti e testarli prima di considerare completato l'aggiornamento. Per ulteriori informazioni, vedere Verificare l'aggiornamento e controllare i siti aggiornati (SharePoint Foundation 2010).

Mostra: