Impostazione del criterio di verifica degli utenti di SharePoint Workspace (traduzione automatica)

Groove Server 2010

Data pubblicazione: 12 maggio 2010

Ff400323.Important(it-it,office.14).gifImportante:

Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

In questo articolo viene illustrato come impostare un criterio che impedisca ai membri del dominio di accedere a SharePoint Workspace se le loro credenziali di accesso del sistema operativo Windows non sono state rilasciate da foreste di Active Directory specifiche. Poiché le foreste specificate possono essere quelle gestite in locale, tale criterio garantisce che gli account e i dati delle aree di lavoro correlati funzionino solo con account di accesso del sistema operativo conformi ai requisiti di qualità delle password gestiti dall'organizzazione.

Queste procedure è necessario che Groove Server 2010 Manager è installato come descritto in Distribuzione di Groove Server 2010 (traduzione automatica).

In this article:

L'impostazione di un criterio di verifica utente dell'area di lavoro di SharePoint

È possibile impostare un criterio di protezione in Groove Server Manager che specifica il modo in cui SharePoint Workspace gestisce le comunicazioni di membro di dominio con contatti sconosciuti.

Per istruzioni su come gestire l'interazione del membro di dominio con contatti sconosciuti SharePoint Workspace, vedere Gestire l'interazione dell'utente con identità sconosciuto dell'area di lavoro.

Per impostare i criteri di verifica utente dell'area di lavoro di SharePoint

  1. Accedere al sito Web di amministrazione Groove Server Manager, espandere Criterie quindi fare clic sul pulsante Predefinito o un altro modello di criteri.

  2. Fare clic sulla scheda Criteri di sicurezza e in base ai Criteri di verifica utente, selezionare un criterio di verifica utente, utilizzando la tabella riportata di seguito per le istruzioni e quindi fare clic su Salva modifiche nella barra degli strumenti.

    Criterio Descrizione

    Non avvisare o limitare i membri durante la comunicazione con tutti i contatti.

    Specifica che SharePoint Workspace non verranno visualizzati avvisi prima di comunicazione con le identità non verificate.

    Avvisa membro prima di comunicare con i contatti che sono stati non certificati amministratore né verificati manualmente da un membro.

    Specifica che SharePoint Workspace visualizzerà una finestra popup verificare identità, richiedere agli utenti di verificare un'identità sconosciuta prima di poter comunicare con tale identità.

    Consentire solo ai membri di comunicare con i contatti certificati amministratore.

    Specifica che SharePoint Workspace consentirà di comunicazioni tra certified amministratore identità solo. Amministratore certificato di identità includono gli altri membri e i membri di tutti i domini certificazione incrociata.

    Per informazioni sulla certificazione incrociata un dominio, vedere Certificazione incrociata dei domini di Groove Server Manager (traduzione automatica).

Una volta SharePoint Workspace client riceve questo criterio da Groove Server Manager, gestirà i contatti nelle aree di lavoro di dominio membri come richiesto dal criterio. Questo criterio viene applicato ai membri del dominio che sono soggetti a questo modello di criteri. Per informazioni sull'assegnazione dei modelli di criteri per i membri del dominio, vedere Distribuzione di criteri a utenti di SharePoint Workspace (traduzione automatica).

Gestire l'interazione dell'utente con identità sconosciuto dell'area di lavoro

gli elenchi di contatti SharePoint Workspace possono includere le identità di area di lavoro sono sconosciute a un membro del dominio. Groove Server Manager fornisce un criterio per ridurre al minimo i rischi di protezione dall'interazione di membro di dominio con contatti sconosciuti dell'area di lavoro. Il criterio consente di definire come informa che SharePoint Workspace o impedisce la comunicazione con le identità che non verificata dal membro del dominio o certificate da un amministratore di dominio. È l'impostazione predefinita per questo criterio per consentire ai membri di dominio comunicare con tutti i contatti. Stringere questo criterio consente di creare un ambiente più sicuro per la collaborazione all'interno dell'organizzazione. Il criterio di verifica di gestione utente esegue l'override di impostazioni correlate sul client SharePoint Workspace.

In questo contesto una sconosciuto identità è un SharePoint Workspace che non è stato personalmente verificati o certificati amministratore. È possibile impostare un criterio che richiede SharePoint Workspace membro intercetta cerca di comunicare con le identità sconosciute nel modo seguente:

  • Visualizzare un avviso per i membri del dominio che tentano di comunicare con un'identità sconosciuta. Il messaggio di avviso incoraggia i membri per verificare l'identità dell'utente e per contrassegnare l'identità come verificati (in genere distinto in SharePoint Workspace dal colore). I membri possono verificare altre identità utilizzando uno dei seguenti metodi:

    • Verificando l'impronta digitale di un'identità di autenticazione dell'identità dell'utente.

    • Verifica l'appartenenza di un'identità in aree di lavoro familiare.

    • Contattare l'utente tramite telefono o in caso contrario verificare l'identità di fuori di SharePoint Workspace.

  • Consente ai membri di dominio di comunicare solo con i contatti con certificazione amministratore - coloro che sono certificati membri del proprio dominio o di un dominio di certificazione incrociata.

Il criterio di prevenzione o di avviso viene attivato quando un membro del dominio tenta una delle azioni elencate nella tabella riportata di seguito:

Azione eseguita dall'utente Effetto dei criteri di protezione identità

Invio di un messaggio immediato o l'invito dell'area di lavoro (.grv) (compresi luce chat e messaggi immediati MS), o risposta o l'inoltro di un messaggio immediato.

Quando i membri del dominio tentano di inviare un messaggio di area di lavoro di Groove o di un invito a destinatari non verificato o non autenticati, all'azione dei criteri.

  • Se è attivo un criterio di avviso, SharePoint Workspace consente di visualizzare una finestra popup di verifica, chiedere conferma al mittente per verificare gli utenti sconosciuti nell'elenco invito. Il mittente può scegliere di non.

  • Se una politica di prevenzione è attivo, SharePoint Workspace Visualizza una finestra popup contenente gli utenti non certificati e spiegare che la comunicazione con gli utenti non si verificherà.

Confermando gli inviti di area di lavoro.

Criterio all'azione quando l'accettazione di membri di dominio di un invito di area di lavoro di Groove inviati da un contatto cui identità è non verificate e non certificati.

  • Se è attivo un criterio di avviso, SharePoint Workspace consente di visualizzare una finestra popup di conferma invito all'autore dell'invito membro di dominio. Se l'autore dell'invito conferma l'accettazione, un'identità verificare verrà visualizzata la finestra a comparsa, richiedendo l'autore dell'invito per verificare manualmente l'identità dell'utente invitato. L'autore dell'invito potrebbe scegliere di non.

  • Se una politica di prevenzione è attivo, SharePoint Workspace non scarica l'area di lavoro al dispositivo del membro di dominio.

Apertura di un'area di lavoro.

Viene visualizzata per i membri del dominio quando si tenta di aprire un'area di lavoro che contiene l'area di lavoro di Groove contatta le cui identità sono non verificate e non certificati.

  • Se è attivo un criterio di avviso, SharePoint Workspace consente di visualizzare una finestra popup verificare identità, che richiede il membro del dominio che si sta aprendo l'area di lavoro per verificare manualmente le identità dei contatti non autenticati. Il membro è possibile evitare di.

  • Se una politica di prevenzione è attivo, SharePoint Workspace Visualizza una finestra popup durante l'esplorazione dell'utente per l'area di lavoro, che spiega che alcuni membri dello spazio sono non certificate. I membri non possono accedere lo spazio.

Creazione di un'area di lavoro.

Viene visualizzata per i membri del dominio quando si accingono a inviare un invito di SharePoint Workspace (file .grv) ai contatti le cui identità sono non verificate e non certificati.

  • Se è attivo un criterio di avviso, SharePoint Workspace consente di visualizzare una finestra popup verificare identità, l'autore dell'invito per verificare manualmente l'identità degli utenti non autenticati nell'elenco invito per la richiesta di conferma. L'autore dell'invito potrebbe scegliere di non.

  • Se una politica di prevenzione è attivo, SharePoint Workspace Visualizza una finestra popup indicante che alcuni destinatari invito sono non certificati e impedisce l'unione dello spazio di questi contatti.

Recupero di un'area di lavoro

Sembra che i membri del dominio che tentano di recuperare un'area di lavoro dai contatti di SharePoint Workspace le cui identità sono non verificate e non certificati.

  • Se è attivo un criterio di avviso, SharePoint Workspace consente di visualizzare una finestra popup verificare identità, che richiede il membro del dominio per verificare manualmente l'identità del contatto prima del recupero dell'area di lavoro. Il membro è possibile evitare di.

  • Se una politica di prevenzione è attivo, SharePoint Workspace consente di visualizzare una finestra popup che spiega che il membro dell'area di lavoro che costituisce l'origine all'operazione di recupero è non certificato. I membri del dominio devono recuperare da un membro dell'area di lavoro Certificate.

Ff400323.note(it-it,office.14).gifNota:

Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Vedere anche

Cronologia delle modifiche

Data Descrizione Motivo

12 maggio 2010

Pubblicazione iniziale

Mostra: