Panoramica della registrazione diagnostica in Servizi di integrazione applicativa (SharePoint Server 2010)

SharePoint 2010
 

Si applica a: SharePoint Server 2010

Ultima modifica dell'argomento: 2016-11-30

È possibile risolvere i problemi correlati a Servizi di integrazione applicativa Microsoft in server che eseguono Microsoft SharePoint Server 2010 e in applicazioni client di Microsoft Office 2010 utilizzando registri eventi e registri di traccia nel client o nel server. Ogni voce del registro eventi o del registro di traccia inoltre è associata a un ID attività che può essere utilizzato per tenere traccia di un problema dal client o dal server fino all'origine dati esterna.

NotaNote
Oltre ai metodi di registrazione illustrati in questo argomento, è possibile utilizzare Microsoft System Center Operations Manager Management Pack per monitorare una soluzione basata su Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Per ulteriori informazioni su come configurare System Center Operations Manager Management Pack, vedere la guida inclusa nel download del management pack in Management Pack di Prodotti Microsoft SharePoint 2010 (le informazioni potrebbero essere in lingua inglese) (http://go.microsoft.com/fwlink/?linkid=184971&clcid=0x410).

Contenuto dell'articolo:

Per le soluzioni basate su Servizi di integrazione applicativa Microsoft, la registrazione diagnostica viene eseguita sia nei server che eseguono SharePoint Server 2010 che nei client di Office 2010. Sono disponibili due registri, il registro eventi e il registro di traccia. In entrambi vengono registrate informazioni diagnostiche generate da Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Nei registri eventi vengono registrati i messaggi di errore, mentre nei registri di traccia sono contenute informazioni più dettagliate, ad esempio tracce dello stack e messaggi informativi. Nei registri di traccia in genere vengono forniti più dettagli rispetto ai registri eventi.

Ogni informazione registrata include un ID attività, ovvero un valore GUID univoco. I valori degli ID attività possono inoltre essere inviati a sistemi esterni quando viene eseguita un'operazione di creazione, aggiornamento o eliminazione di un elemento. Utilizzando gli ID attività, è possibile tracciare un'azione dal server o dal client fino all'origine dati esterna. Per ulteriori informazioni sugli ID attività, vedere Informazioni sugli ID attività.

È possibile impostare il livello di registrazione diagnostica per il registro eventi e per il registro di traccia in modo da limitare i tipi e la quantità di informazioni scritte in ogni registro. Nelle tabelle seguenti vengono definiti i livelli di registrazione disponibili per il registro eventi e per il registro di traccia:

Livelli del registro eventi

Livello Definizione

Nessuno

Non viene eseguita alcuna registrazione.

Errore critico

Questo tipo di messaggio indica un errore grave che ha determinato un problema serio nella soluzione.

Errore

Questo tipo di messaggio indica una condizione urgente. Tutti gli errori di questo tipo richiedono un'analisi approfondita.

Avviso

Questo tipo di messaggio indica un potenziale problema che può richiedere attenzione. È consigliabile esaminare i messaggi di avviso e tenerne traccia per individuare eventuali schemi nel tempo.

Informazioni

I messaggi informativi non richiedono alcuna azione, ma possono fornire dati utili per il monitoraggio dello stato della soluzione.

Dettagliato

Questo livello del registro eventi corrisponde a eventi o messaggi estesi.

Livelli del registro di traccia

Livello Definizione

Nessuno

Non viene scritto alcun evento nel registro di traccia.

Evento imprevisto

Questo livello viene utilizzato per registrare messaggi relativi a eventi che comportano l'interruzione dell'elaborazione delle soluzioni. Quando viene impostato questo livello di registrazione, nel registro vengono inclusi solo eventi di questo livello.

Evento monitorabile

Questo livello viene utilizzato per registrare messaggi relativi a eventi irreversibili che limitano la funzionalità della soluzione, ma non ne determinano l'arresto. Quando viene impostato questo livello di registrazione, nel registro vengono inclusi anche gli errori critici (livello Evento imprevisto).

Alto

Questo livello viene utilizzato per registrare eventi imprevisti, ma che non bloccano l'elaborazione di una soluzione. Quando viene impostato questo livello di registrazione, nel registro vengono inclusi gli avvisi, gli errori (livello Evento monitorabile) e gli errori critici (livello Evento imprevisto).

Medio

Quando è impostato su questo livello, il registro di traccia include tutti i messaggi, eccetto quelli dettagliati. Questo livello viene utilizzato per registrare tutte le informazioni di livello elevato relative alle operazioni che sono state eseguite. A questo livello i dettagli registrati sono sufficienti per costruire il flusso di dati e la sequenza delle operazioni. Questo livello di registrazione può essere utilizzato dagli amministratori o dal personale del supporto tecnico per la risoluzione dei problemi.

Dettagliato

Quando è impostato su questo livello, il registro include i messaggi di tutti gli altri livelli. Utilizzando questo livello vengono registrate quasi tutte le azioni eseguite. La traccia con livello dettagliato genera numerosi messaggi del registro. Questo livello in genere viene utilizzato solo per il debug in un ambiente di sviluppo.

I registri diagnostici sono utili sia negli ambienti di sviluppo che in quelli di produzione, ma i requisiti per il livello di registrazione varieranno probabilmente in base al tipo di ambiente. Quando si pianifica la registrazione diagnostica in Servizi di integrazione applicativa Microsoft, valutare le esigenze aziendali e la fase del ciclo di vita dell'ambiente prima di impostare il livello di registrazione.

Durante la progettazione di una soluzione ad esempio è possibile impostare a scopo di debug entrambi i livelli di registrazione su Dettagliato per registrare tutti i messaggi che vengono generati sullo stato del sistema. In un ambiente di produzione invece è possibile che si desideri registrare solo i messaggi delle categorie Alto, Evento monitorabile ed Evento imprevisto per i registri di traccia e delle categorie Errore critico ed Errore per i registri evento. In questo modo sarà possibile risparmiare spazio su disco e limitare eventuali effetti negativi sulle prestazioni prodotti dalla registrazione.

Nel server e nel client di Office viene generato un valore GUID univoco denominato ID attività per ogni operazione di creazione, aggiornamento o eliminazione eseguita su dati esterni in una soluzione basata su Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Tutti i dati correlati all'operazione registrati nel registro di traccia o nel registro eventi includono il relativo valore di ID attività.

ImportanteImportant
Nei registri eventi e nei file di registro di traccia nel server i valori di ID attività sono etichettati come valori “CorrelationId”.

Il valore di ID attività generato per un'operazione di creazione, aggiornamento o eliminazione viene inviato al sistema esterno insieme ad altre informazioni correlate a tale operazione. Se il sistema esterno dispone di un meccanismo di registrazione, questo valore può essere acquisito e registrato in tale sistema. Se pertanto un'operazione comporta l'inserimento di voci nei registri del server di SharePoint o del client di Office, la stessa operazione potrà essere tracciata nel sistema esterno utilizzando il relativo valore di ID attività. In questo modo viene facilitata la risoluzione end-to-end dei problemi.

Un'operazione di creazione ad esempio comporta spesso la scrittura di numerosi eventi nei registri. In questo caso verrà utilizzato lo stesso valore di ID attività per tutti gli eventi registrati per l'operazione. Questo si rivela utile per la risoluzione dei problemi, poiché il valore di ID attività ricorrente semplifica l'individuazione di tutti gli eventi relativi a un'operazione specifica. Quando invece viene ripetuto più volte lo stesso tipo di operazione, viene generato un valore di ID attività univoco per ogni istanza dell'operazione. Se ad esempio un elemento di un tipo di contenuto esterno viene aggiornato due volte, ogni operazione di aggiornamento verrà associata a un valore di ID attività univoco.

SuggerimentoTip
In alcune circostanze servizio di integrazione applicativa dei dati rieseguirà un'operazione che non ha completato l'intero ciclo fino al sistema esterno. In questi casi verrà utilizzato lo stesso ID attività per l'operazione ripetuta.

Per impostazione predefinita, la registrazione di Servizi di integrazione applicativa Microsoft è abilitata nei server di SharePoint Server. I livelli di registrazione diagnostica sono:

  • Per il registro eventi: Errore critico ed Errore

  • Per il registro di traccia: Medio

Qualora la registrazione diagnostica di Servizi di integrazione applicativa Microsoft venga disabilitata, abilitarla selezionando Servizi di integrazione applicativa nella pagina Registrazione diagnostica in Amministrazione centrale SharePoint Server. È inoltre possibile utilizzare Windows PowerShell per configurare registri eventi e registri di traccia nel server. È ad esempio possibile cambiare l'unità in cui viene effettuata la registrazione e impostare il livello di dettaglio della registrazione.

Per ulteriori informazioni sulla registrazione in SharePoint Server, ad esempio su come impostare il percorso dei file di registro, vedere Configure diagnostic logging (SharePoint Server 2010).

È possibile utilizzare Windows PowerShell per visualizzare i registri eventi nel server ed esportare i registri ad esempio in un foglio di calcolo. Per ulteriori informazioni, vedere Visualizzare i registri diagnostici (SharePoint Server 2010).

I Servizi di integrazione applicativa Microsoft creano due categorie di output nel registro di traccia nei server Web front-end di SharePoint Server: BDC_Shared_Services e SS_Shared_Service. È possibile utilizzare il visualizzatore eventi per aprire il registro di traccia e applicare un filtro in base alle voci di registro pertinenti ricercando “SPS_BusinessData” (per gli output di Servizi di integrazione applicativa Microsoft) e “SPS_SecureStoreService”.

I registri eventi e i registri di traccia per le soluzioni di Servizi di integrazione applicativa Microsoft sono disponibili nei client di Famiglie di prodotti Microsoft Office 2010 in cui viene utilizzata l'infrastruttura di Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Per impostazione predefinita, nei client è abilitata la registrazione eventi di Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Per proteggere tuttavia le prestazioni, vengono registrati solo gli errori e gli eventi critici e questa impostazione non può essere modificata. Nei computer client di Windows è incluso un visualizzatore eventi che può essere utilizzato per visualizzare i registri eventi. Per informazioni su come visualizzare i registri eventi in una versione specifica di Windows, vedere la documentazione del prodotto.

Per garantire prestazioni ottimali, nei computer client la registrazione di traccia è disabilitata per impostazione predefinita. È consigliabile attivarla nei computer client solo se si verificano problemi che si desidera diagnosticare. Se ad esempio una voce del registro eventi indica un errore che potrebbe essere causato da un'attività correlata a Servizi di integrazione applicativa Microsoft, abilitare la registrazione di traccia per raccogliere ulteriori dati al successivo ripetersi dell'evento.

Le procedure per l'abilitazione della registrazione di traccia e per la lettura dei registri variano a seconda della versione di Windows installata nel computer. Nei computer che eseguono Windows XP ad esempio la traccia viene abilitata eseguendo uno script che utilizza il comando logman. In Windows Vista e versioni successive sono disponibili strumenti di sistema come Performance Monitor e Monitoraggio affidabilità oltre al comando logman. Per informazioni su come abilitare la traccia e registrare i risultati, vedere la documentazione di Windows.

Nello script di esempio seguente viene utilizzato il comando logman per abilitare la registrazione di traccia:

rem This script will enable logging, directing log messages to a file specified by the "%FILE_NAME%" given by the user.

@setlocal
@echo off
pushd %~dp0
set PATH_NAME=%TEMP%\BCS
set FILE_NAME=%PATH_NAME%\ETWTraceLog
set TRACE_COLLECTION=BCS
::tracelog -start BCS -guid #b8622a02-c377-46b1-b861-38a787a8e44a -b 128 -flags 0xFFFF -level 5 -f "%FILE_NAME%.etl"
md "%PATH_NAME%" 1>nul 2>nul
logman create trace %TRACE_COLLECTION% -p "{b8622a02-c377-46b1-b861-38a787a8e44a}" 0xFFFF 5 -o "%FILE_NAME%.etl" -ets
echo.
echo Business Connectivity Services tracing has been started. To end press any key.
echo.
pause

Analogamente al server, anche nel client viene generato un valore di ID attività univoco per ogni operazione di creazione, aggiornamento o eliminazione eseguita su un elemento. Questi valori vengono inseriti nei registri e inviati a sistemi esterni insieme ad altre informazioni sulle operazioni. È inoltre possibile configurare una soluzione in modo che i valori di ID attività vengano visualizzati in messaggi di errore. In questo modo viene facilitata la risoluzione dei problemi riscontrati dagli utenti della soluzione.

ImportanteImportant
Poiché la versione richiesta dell'interfaccia di programmazione Event Tracing for Windows da cui dipende la generazione degli ID attività non è disponibile nel sistema operativo Windows XP, la generazione di ID attività non è supportata nei client che eseguono Windows XP.

In questo breve scenario semplificato viene illustrato l'utilizzo della registrazione diagnostica in un ambiente di produzione. Si supponga che in un'azienda sia stata distribuita una nuova soluzione di invio delle schede orario basata su Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Questa soluzione utilizza un sistema esterno per archiviare le informazioni di schede orario relative ai dipendenti, ad esempio le ferie e le assenze per malattia, e per interagire con i dipendenti e con il sistema delle retribuzioni quando i dipendenti segnalano periodi di assenza dal lavoro. I dipendenti utilizzano a loro volta una web part per interagire con il sistema.

Nella server farm i livelli di registrazione sono impostati sui valori predefiniti di Servizi di integrazione applicativa Microsoft:

  • Per il registro eventi: Errore critico ed Errore

  • Per il registro di traccia: Medio

In questo scenario un dipendente invia un valore relativo al numero di ore di assenza per malattia, ma né il dipendente né il responsabile ricevono un messaggio di posta elettronica in cui viene confermato l'esito dell'inserimento di tale valore. Il dipendente si rivolge quindi al servizio di supporto tecnico interno per segnalare il problema.

Il tecnico del servizio di supporto riconosce che l'applicazione delle schede orario si basa su Servizi di integrazione applicativa Microsoft. Controlla il registro eventi, ma non trova alcun errore associato all'identità dell'utente per il periodo in cui è stata inviata la richiesta della scheda orario. Controlla quindi il registro di traccia, in cui trova una prova dell'attività, ovvero un'operazione di aggiornamento associata all'utente nel periodo indicato. L'operazione di aggiornamento nel registro di traccia include un valore di ID attività che viene annotato dal tecnico del servizio di supporto.

Il tecnico è a conoscenza del fatto che anche nel sistema esterno è supportata la registrazione. Utilizzando l'ID attività, individua la voce registrata nel sistema esterno e trova la prova di un errore scritto nel registro al termine dell'operazione di aggiornamento. L'aggiornamento ha avuto esito negativo poiché il dipendente ha utilizzato tutto il tempo di permesso per malattia allocato. Il tecnico nota inoltre che nel registro non è inclusa una voce relativa alla generazione di un messaggio di posta elettronica nel sistema esterno subito dopo la fine dell'operazione di aggiornamento. Conclude pertanto che esiste un errore nella logica dell'applicazione delle schede orario. Benché sia corretto che l'applicazione non abbia allocato il pagamento dell'assenza per malattia dal momento che il dipendente ha superato le ore di assenza consentite, la mancata generazione di un messaggio di posta elettronica con la segnalazione del problema al dipendente rappresenta infatti un errore. Il tecnico pertanto segnala il problema al team di sviluppo che ha creato l'applicazione e il team di sviluppo aggiorna l'applicazione.

Mostra: